Ozieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ozieri
comune
Ozieri – Stemma
Ozieri – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Sassari-Stemma.png Sassari
Amministrazione
Sindaco Leonardo Ladu (lista civica) dall'11/06/2012
Territorio
Coordinate 40°34′00″N 9°00′00″E / 40.566667°N 9°E40.566667; 9 (Ozieri)Coordinate: 40°34′00″N 9°00′00″E / 40.566667°N 9°E40.566667; 9 (Ozieri)
Altitudine 390 m s.l.m.
Superficie 252,13 km²
Abitanti 10 829[1] (31-08-2013)
Densità 42,95 ab./km²
Frazioni Chilivani, San Nicola, Fraigas.
Comuni confinanti Ardara, Chiaramonti, Erula, Ittireddu, Mores, Nughedu San Nicolò, Oschiri (OT), Pattada, Tula.
Altre informazioni
Cod. postale 07014
Prefisso 079
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 090052
Cod. catastale G203
Targa SS
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona D, 1 629 GG[2]
Nome abitanti ozieresi
Patrono sant'Antioco
Giorno festivo 13 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ozieri
Posizione del comune di Ozieri all'interno della provincia di Sassari
Posizione del comune di Ozieri all'interno della provincia di Sassari
Sito istituzionale

Ozieri (Othieri, Otieri o Utieri, in sardo) è un comune italiano di 10.829 abitanti della provincia di Sassari in Sardegna. È il centro abitato più grande del Logudoro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia militare di Ozieri.

Il territorio di Ozieri è popolato dall'uomo sin dalla preistoria. Una delle più importanti culture della Sardegna prenuragica (inquadrabile cronologicamente nel Neolitico recente, seconda metà del IV millennio a.C.) detta cultura di San Michele di Ozieri (o più semplicemente cultura di Ozieri), prende il nome proprio dalla grotta di San Michele dove sono stati fatti importanti ritrovamenti.

Nel territorio ozierese sono presenti inoltre le vestigia della civiltà nuragica come i caratteristici nuraghi, i pozzi sacri e le tombe dei giganti. Del successivo periodo romano di notevole importanza è il ponte sul Rio Mannu, noto in sardo con il nome di "Pont'ezzu".

In periodo medioevale l'area dove sorge Ozieri fece parte del giudicato di Torres e venne compresa nella curatoria del Monteacuto. Il paese prese il nome di Othieri (probabilmente di origine protosarda), da cui deriva l'attuale denominazione. Conquistata dagli aragonesi (dopo aver fatto parte per un certo periodo del giudicato di Arborea), seguì poi, come il resto dell'isola, le vicende del Regno di Sardegna [3].

Venne elevata al rango di città da Carlo Alberto nel 1836.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

altro[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Dagli ultimi dati del censimento 2011 nel Comune di Ozieri si registra una variazione negativa del 4 %, passando da 11.334 abitanti nel 2001 a 10.881 abitanti nel 2011. In base ai dati del censimento 2001 nel Comune di Ozieri sono stati rilevati 11.334 abitanti residenti, dei quali 7.384 abitanti (pari al 71%) nel centro urbano di Ozieri. Le rimanenti località abitate del territorio comunale sono il quartiere di San Nicola con 2.927 abitanti e la frazione di Chilivani con 294 abitanti, mentre la restante popolazione sparsa ammonta a 1.389 unità.

Abitanti censiti[4]

Persone legate a Ozieri[modifica | modifica wikitesto]

Una strada a scalini del centro

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

La fontana Grixoni

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l' A.S.D. Ozierese 1926 che milita nel girone B sardo di Promozione. È nata nel 1926.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2013.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Comunas, Storia di Ozieri
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna