Valledoria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valledoria
comune
Valledoria – Stemma Valledoria – Bandiera
Vista da nord
Vista da nord
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Sassari-Stemma.png Sassari
Amministrazione
Sindaco Tore Terzitta (lista civica) dall'11/06/2012
Territorio
Coordinate 40°56′00″N 8°49′00″E / 40.933333°N 8.816667°E40.933333; 8.816667 (Valledoria)Coordinate: 40°56′00″N 8°49′00″E / 40.933333°N 8.816667°E40.933333; 8.816667 (Valledoria)
Altitudine 16 m s.l.m.
Superficie 24,45 km²
Abitanti 4 198[1] (31-12-2010)
Densità 171,7 ab./km²
Frazioni La Ciaccia, La Muddizza
Comuni confinanti Badesi (OT), Castelsardo, Santa Maria Coghinas, Sedini, Viddalba
Altre informazioni
Cod. postale 07039
Prefisso 079
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 090079
Cod. catastale L604
Targa SS
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti valledorini
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Valledoria
Posizione del comune di Valledoria all'interno della provincia di Sassari
Posizione del comune di Valledoria all'interno della provincia di Sassari
Sito istituzionale

Valledoria (Codaruina in gallurese e sassarese)[2] è un comune italiano di 4.125[1] abitanti della provincia di Sassari in Sardegna.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Situato nella regione dell'Anglona, il paese si affaccia sul golfo dell'Asinara, nei pressi della foce del fiume Coghinas.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La frazione principale sorge sul sito dell'antico borgo romano di Codes, da cui deriva il toponimo Codaruina.

Nel Medioevo fu sede della diocesi di Ampurias, distrutta ripetutamente dai pirati barbareschi.

Appartenuta al Giudicato di Torres e passato alla famiglia genovese dei Doria, dopo la conquista aragonese, la valle del Coghinas fu colpita da epidemie catastrofiche (secolo XV) che portarono allo spopolamento di queste terre.

La ripresa demografica si ebbe, come del resto in tutta la bassa Gallura, verso la metà dell'Ottocento, grazie all'afflusso di famiglie galluresi da Aggius e Tempio Pausania che occuparono le vaste pianure deserte e fertilissime, dando vita all'insediamento di Codaruina, oggi Valledoria centro.

Nel 1960 venne istituito il nome di Valledoria (valle dei Doria) comprendendo le frazioni di Codaruina, La Muddizza, La Ciaccia, San Pietro, Baia Verde e Maragnani, il cui territorio era compreso nei comuni di Sedini e Castelsardo. Nel 1983 si è staccata la frazione di Santa Maria Coghinas divenuta comune autonomo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati dell'ISTAT la popolazione straniera residente al 31 dicembre 2010 era di 124 persone pari al 3% della popolazione totale. Le nazionalità più rappresentate erano:

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Nel comune di Valledoria è situata la zona grigia di transizione linguistica tra i dialetti gallurese e sassarese, o più precisamente castellanese. Nel centro di Codaruina si parla gallurese nella variante di Aggius, mentre le restanti frazioni sono di dialetto sassarese, conosciuto localmente come "muddhizzesu" dal nome dell'omonima frazione.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Vela[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2007 è presente a Valledoria un centro velico, gestito dalla onlus Playa Sardinia, che promuove attività ecocompatibili e tutela ambientale sul territorio. Sono disponibili derive a vela di diverse tipologie, in un ambiente particolarmente adatto all'apprendimento ed alla frequente navigazione. Tramite la foce è poi possibile accedere al mare, per navigazioni ad ampio raggio, verso Castelsardo o Isola Rossa. La buona frequenza di vento rende questo spot particolarmente interessante tutto l'anno.

Kite Surf & Wind surf[modifica | modifica wikitesto]

Il kite surf ha visto in questi ultimi anni una sempre più crescente frequentazione diffusione, grazie all'ampio specchio di acqua piatta della foce del Coghinas, che consente transizioni, salti e manovre quando le condizioni del mare diventano estreme. Vengono assiduamente praticati windsurf e kite surf, presso la spiaggia di San Pietro e la frazione della Ciaccia. Meta da sempre dei windsurfisti di tutta Europa, la frazione de La Ciaccia è particolarmente rinomata per il wave riding con mare formato dal maestrale. Nella spiaggia di San Pietro sono invece possibili salti e surfate a tutta velocità, con vento di grecale.

Attività all'aria aperta[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è particolarmente favorito da un clima mite e temperato durante tutto l'anno, ed un'alta frequenza di giornate/mese con vento sopra i 12 nodi, rende le condizioni meteo particolarmente attrattive per i principianti ed i velisti esperti.

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Il comune ha una squadra di calcio locale, la Polisportiva Valledoria, fondata nel 1951, che come massimo traguardo ha avuto la partecipazione al campionato di Eccellenza regionale in seguito alla vittoria della Coppa Italia Promozione nel 2008/09[4]. Nella stagione 2013/14 la Polisportiva Valledoria 1951 militerà dal campionato sardo di Eccellenza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Adottato con Delibera di Consiglio Comunale n. 41 del 10.06.2010 [1]
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Coppa Italia Promozione: fa festa il Valledoria ai rigori - Sport - L'Unione Sarda

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna