Australian Open 2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Australian Open 2010
Sport Tennis pictogram.svg Tennis
Data 18 gennaio – 31 gennaio
Edizione 98a
Categoria Grande Slam (ITF)
Località Melbourne, Victoria, Australia
Mappa di localizzazione: Australia
Melbourne
Campioni
Singolare maschile
Svizzera Roger Federer
Singolare femminile
Stati Uniti Serena Williams
Doppio maschile
Stati Uniti Bob Bryan / Stati Uniti Mike Bryan
Doppio femminile
Stati Uniti Serena Williams / Stati Uniti Venus Williams
Doppio misto
Zimbabwe Cara Black / India Leander Paes
Singolare ragazzi
Brasile Tiago Fernandes
Singolare ragazze
Rep. Ceca Karolína Plíšková
Doppio ragazzi
Paesi Bassi Justin Eleveld / Paesi Bassi Jannick Lupescu
Doppio ragazze
Slovacchia Jana Čepelová / Slovacchia Chantal Škamlová
Singolare maschile in carrozzina
Giappone Shingo Kunieda
Singolare femminile in carrozzina
Paesi Bassi Korie Homan
Quad singolare
Regno Unito Peter Norfolk
Doppio maschile in carrozzina
Francia Stéphane Houdet / Giappone Shingo Kunieda
Doppio femminile in carrozzina
Francia Florence Gravellier / Paesi Bassi Aniek Van Koot
Quad doppio
Stati Uniti Nicholas Taylor / Stati Uniti David Wagner
Left arrow.svg 2009 2011 Right arrow.svg

L'Australian Open 2010 è stato un torneo di tennis giocato sul cemento. È stata la 98ª edizione dell'Australian Open e prima prova del Grande Slam dell'anno 2010. Si è giocato al Melbourne Park di Melbourne in Australia dal 18 al 31 gennaio 2010. Rafael Nadal e Serena Williams erano i detentori del titolo dei singolari.
Il singolare maschile è stato vinto da Roger Federer che ha battuto in finale Andy Murray aggiudicandosi il 16º titolo dello Slam. Il singolare femminile ha visto la vittoria di Serena Williams che ha battuto nella finale la belga Justine Henin confermando il titolo dell'anno precedente. Nel doppio maschile si sono imposti Bob Bryan e Mike Bryan che hanno riconfermato il titolo dell'anno precedente, così come le sorelle Williams che hanno riconquistato nuovamente il titolo del doppio femminile. Nel doppio misto ha vinto la coppia formata da Cara Black e Leander Paes.

Sommario[modifica | modifica sorgente]

Incontro di triplo nell'esibizione Hit for Haiti

Prima dell'inizio del torneo Roger Federer, Andy Roddick, Serena Williams, Kim Clijsters, Rafael Nadal, Novak Đoković e altri atleti hanno giocato in una esibizione della durata di 90 minuti, indossando i colori della bandiera haitiana, dei match per raccogliere fondi in aiuto della popolazione di Haiti colpita dal sisma del 12 gennaio 2010: hanno raccolto la somma di 200 000$.[1]
Il francese Gilles Simon non ha partecipato al torneo. Il numero 15 del ranking mondiale ha dovuto rinunciare per un problema al ginocchio. La defezione di Simon ha cambiato il tabellone del torneo e modificato anche il primo turno di Andreas Seppi. L'italiano, che avrebbe dovuto affrontare lo spagnolo David Ferrer, ha incontrato invece lo statunitense John Isner, entrato nel seeding come 33ª testa di serie.[2] Oltre a Simon non ha partecipato al torneo David Nalbandian. L'argentino ha saltato il torneo a causa di uno stiramento ai muscoli addominali di circa 7 millimetri che si è procurato in allenamento.[3] Roger Federer e Serena Williams erano stati designati teste di serie del torneo. Tra gli uomini ci sono stati in campo i 32 migliori giocatori del mondo. Rafa Nadal, detentore del trofeo, è stato il numero 2, dietro lo svizzero che aveva vinto il torneo l'ultima volta nel 2007. Numero 3 è stato il serbo Novak Đoković. Tra le donne sono state teste di serie 31 delle prime 32 tenniste della classifica WTA. Dietro Serena Williams c'erano due russe: Dinara Safina e Svetlana Kuznecova.
Il torneo del singolare maschile è stato vinto da Roger Federer che ha battuto nel 1º turno il russo Igor' Andreev perdendo il 1º set. Nel 2º turno ha sconfitto in tre set Victor Hănescu. Al 3º ha avuto la meglio sullo spagnolo Albert Montañés ancora in tre set. Negli ottavi ha battuto Lleyton Hewitt e nei quarti di finale Nikolaj Davydenko perdendo anche in quest'occasione un set. Nelle semifinali lo svizzero ha battuto Jo-Wilfried Tsonga, infine nella finale ha avuto la meglio sullo scozzese Andy Murray battuto il 3 set con il punteggio di 6–3, 6–4, 7–6(11).
Il singolare femminile è stato vinto da Serena Williams che ha battuto nel 1º turno la polacca Urszul Radwańska in due set. Nel 2º turno ha sconfitto Petra Kvitová sempre in due set. Nel 3º turno ha avuto la meglio su Carla Suárez Navarro. Nel 4º ha battuto l'australiana Samantha Stosur. Nei quarti di finale ha sconfitto in due set Viktoryja Azaranka e in semifinale la cinese Li Na. In finale si è aggiudicata il titolo battendo la belga Justine Henin.

Programma del torneo[modifica | modifica sorgente]

Il torneo si svolge in 14 giornate divise in due settimane.

Qualificazioni e sorteggio[modifica | modifica sorgente]

Le qualificazioni per accedere ai tabelloni principali del torneo si sono svolte tra il 13 e il 16 gennaio 2010 in tre turni di qualificazione; si sono qualificati i vincitori del terzo turno di qualificazione:[4]

Le wildcard sono state assegnate a:

Il sorteggio dei tabelloni principali dei due singolari è avvenuto il 15 gennaio 2010; la testa di serie N.1 del singolare maschile è stata attribuita a Roger Federer.

Tennisti partecipanti ai singolari[modifica | modifica sorgente]

Singolare maschile[modifica | modifica sorgente]

Campione Finalista
Svizzera R Federer (1) Regno Unito A Murray (5)
Semifinalisti
Francia J-W Tsonga (10) Croazia M Čilić (14)
Eliminati ai quarti
Russia N Davydenko (6) Serbia N Đoković (3) Stati Uniti A Roddick (7) Spagna R Nadal (2)
Eliminati nel 4º turno
Australia L Hewitt (22) Spagna F Verdasco (9) Polonia Ł Kubot Spagna N Almagro (26)
Cile F González (11) Argentina J M Del Potro (4) Stati Uniti J Isner (33) Croazia I Karlović
Eliminati nel 3º turno
Spagna A Montañés (31) Cipro M Baghdatis Austria S Koubek Argentina J Mónaco (30)
Uzbekistan D Istomin Russia M Južnyj Germania T Haas (18) Colombia A Falla
Spagna F López Kazakistan E Korolëv Svizzera S Wawrinka (19) Germania F Mayer
Francia F Serra Francia G Monfils (12) Croazia I Ljubičić (24) Germania P Kohlschreiber (27)
Eliminati nel 2º turno
Romania V Hănescu Francia S Robert Stati Uniti D Young Spagna D Ferrer (17)
Ucraina I Serheev Croazia I Dodig Francia M Llodra Ucraina I Marchenko
Svizzera M Chiudinelli Germania M Berrer Rep. Ceca J Hájek Colombia S Giraldo
Stati Uniti T Dent Serbia J Tipsarević Germania B Becker Spagna M Granollers
Brasile T Bellucci Germania R Schüttler Rep. Ceca T Berdych (21) Turchia M Ilhan
Australia B Tomic Russia I Kunicyn Serbia V Troicki (29) Stati Uniti J Blake
Francia M Gicquel Finlandia J Nieminen Irlanda L Sorensen Croazia A Veić
Francia J Benneteau Kazakistan A Golubev Stati Uniti W Odesnik Slovacchia L Lacko
Eliminati nel 1º turno
Russia I Andreev Argentina JI Chela Italia P Starace Spagna Ó Hernández
Brasile R Hocevar Belgio C Rochus Italia P Lorenzi Portogallo F Gil
Australia C Ball Israele D Sela Stati Uniti R Ram Spagna JC Ferrero (23)
Lettonia E Gulbis Argentina M Vassallo Argüello Spagna C Moyá Germania D Kindlmann
Spagna D Gimeno Traver Australia M Matosevic Belgio K Vliegen Francia J Chardy
Francia R Gasquet Stati Uniti R Ginepri Germania M Zverev Spagna T Robredo (16)
Ucraina S Stachovs'kyj Italia F Fognini Stati Uniti R Harrison Germania S Greul
Belgio X Malisse Slovenia G Zemlja Brasile M Daniel Svezia R Söderling (8)
Paesi Bassi T de Bakker Russia T Gabašvili Uruguay P Cuevas Stati Uniti S Querrey (25)
Paesi Bassi R Haase Germania D Brands Francia S Grosjean Belgio O Rochus
Francia F Santoro Francia G Rufin Argentina J Acasuso Spagna G García López
Ecuador N Lapentti Germania P Petzschner Francia A Clément Stati Uniti M Russell
Sudafrica K Anderson Italia S Bolelli Australia N Lindahl Austria J Melzer (28)
Italia A Seppi Taipei Cinese Y-h Lu Spagna T Robredo Australia M Ebden
Rep. Ceca R Štěpánek (13) Francia D Guez Stati Uniti M Fish Australia J Kubler
Australia J Kubler Slovenia B Kavčič Argentina L Mayer Australia P Luczak

Singolare femminile[modifica | modifica sorgente]

Campionessa Finalista
Stati Uniti S Williams (1) Belgio J Henin
Semifinaliste
Cina Li Na (16) Cina Zheng Jie
Eliminati ai quarti
Bielorussia V Azaranka (7) Stati Uniti V Williams (6) Russia N Petrova (19) Russia M Kirilenko
Eliminate nel 4º turno
Australia S Stosur (13) Russia V Zvonarëva (9) Danimarca C Wozniacki (4) Italia F Schiavone (17)
Belgio Y Wickmayer Russia S Kuznecova (3) Ucraina A Bondarenko (31) Russia D Safina (2)
Eliminate nel 3º turno
Spagna C Navarro (32) Italia A Brianti Argentina G Dulko Italia T Garbin
Israele S Pe'er (29) Slovacchia D Hantuchová (22) Polonia A Radwańska (10) Australia C Dellacqua
Russia A Klejbanova (27) Italia S Errani Belgio K Clijsters (15) Germania A Kerber
Serbia J Janković (8) Francia M Bartoli (11) Italia R Vinci Regno Unito E Baltacha
Eliminate nel 2º turno
Rep. Ceca P Kvitová Germania A Petković Germania S Lisicki (21) Germania K Barrois
Rep. Ceca I Benešová Serbia A Ivanović (20) Kazakistan J Švedova Svizzera S Vögele
Germania J Görges Bulgaria T Pironkova Svezia S Arvidsson Ungheria Á Szávay
Russia A Kudrjavceva Francia J Coin Croazia K Šprem Austria S Bammer
Russia E Dement'eva (5) Romania S Cîrstea Russia E Makarova Italia F Pennetta (12)
Thailandia T Tanasugarn Estonia K Kanepi Francia A Rezaï (26) Russia A Pavljučenkova
Regno Unito K O'Brien Slovenia P Hercog Spagna MJ Martínez Sánchez (24) Rep. Ceca S Záhlavová
Austria Y Meusburger Stati Uniti V King Ucraina K Bondarenko (30) Rep. Ceca B Záhlavová-Strýcová
Eliminate nel 1º turno
Polonia U Radwańska Stati Uniti J Craybas Rep. Ceca R Voráčová Giappone A Morita
Croazia P Martić Stati Uniti V Lepchenko Uzbekistan A Amanmuradova Cina X Han
Slovacchia K Kučová Taipei Cinese K-c Chang Slovacchia Z Kučová Stati Uniti S Perry
Russia E Vesnina (28) Giappone K Date Krumm Ungheria M Czink Francia S Cohen-Aloro
Canada A Wozniak Austria T Paszek Kazakistan G Voskoboeva Rep. Ceca L Hradecká
Ucraina V Kutuzova Australia J Groth Canada S Dubois Nuova Zelanda M Erakovic
Germania T Malek Stati Uniti M Oudin Australia A Molik Francia A Cornet
Spagna A Medina Garrigues (25) Bielorussia N Jakimava Spagna A Parra Santonja Rep. Ceca L Šafářová
Russia V Duševina Belgio K Flipkens Australia O Rogowska Australia J Dokić
Francia V Razzano (18) Rep. Ceca K Zakopalová Romania A Dulgheru Russia A Čakvetadze
Canada V Tétreault Bulgaria S Karatantcheva Taipei Cinese Y-j Chan Romania E Gallovits
India S Mirza Bielorussia O Govorcova Lettonia A Sevastova Australia A Rodionova
Romania M Niculescu Austria P Mayr Ucraina J Fedak Germania K Wörle
Russia Y Rodina Cina S Peng Stati Uniti C Vandeweghe Paraguay R de los Ríos
Russia M Šarapova (14) Svizzera T Bacsinszky Germania A-L Grönefeld Slovacchia D Cibulková (23)
Romania IR Olaru Francia P Parmentier Russia R Kulikova Slovacchia M Rybáriková

Calendario[modifica | modifica sorgente]

Giorno 1 (18 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 1ª giornata si sono giocati gli incontri del primo turno dei singolari maschili e femminili in base al programma della giornata.

Il 1º giorno è stato caratterizzato dalla pioggia che si è abbattuta su Melbourne, facendo variare il calendario e spostando la maggior parte dei match nei campi in cui c'è una copertura sul tetto come la Rod Laver Arena e la Hisense Arena, nonostante la presenza di questi campi sono stati disputati meno della metà degli incontri previsti.

Nel torneo maschile ha passato il turno l'argentino Juan Martín del Potro che ha bisogno di quattro set per avere la meglio sull'americano Michael Russel. 6-4, 6-4, 3-6, 6-2 il risultato del match per il numero cinque del mondo che parte bene per poi calare nel finale del secondo set e perdere il terzo. Del Potro ritorna però in partita e chiude la partita nel quarto set concedendo solo due games all'avversario. Lo scozzese Andy Murray ha battuto il sudafricano Kevin Anderson 6-1 6-1 6-2. Il numero 5 in tutti e tre i set ha concesso solo 4 game nell'intera sfida.Ha passato il primo turno del tabellone maschile l'americano Andy Roddick, che ha battuto in tre set l'olandese Thiemo De Bakker con il punteggio di 6-1, 6-4, 6-4. Dopo un primo set facile l'olandese torna in partita costringendo l'avversario a qualche errore. De Bakker chiude il match con 17 aces. Si qualifica per il secondo turno anche il cileno Fernando González che batte il belga Olivier Rochus in quattro set con il punteggio di 6-3, 6-4, 3-6, 6-1. González che parte forte concedendo poco nei primi due set: il match si conclude però al quarto set con un González che chiude la sfida concedendo un solo game all'avversario. Rafael Nadal si è qualificato per il secondo turno. Lo spagnolo, n.2 del mondo, ha sconfitto all'esordio l'australiano Peter Luczak per 7-6 (7-0), 6-1, 6-4. L'australiano nel primo set si è portato sul 5-3 dopo avere sfruttato la sesta palla break del settimo game. Nel gioco successivo, lo spagnolo sfrutta l'errore in accelerazione di dritto del suo avversario. Vinto a zero il tie-break, Nadal vince anche i due set successivi. Esce a sorpresa la testa di serie numero 13 Radek Štěpánek, che viene sconfitto da Ivo Karlović. Il croato, nonostante 54 errori non forzati contro i 29 del ceco, mette a segno 34 aces che gli consentono, in cinque set, di passare il turno. 2-6, 7-6 (5), 6-4, 3-6, 6-4 è il conteggio dei parziali di un match durato quasi quattro ore.

Nel torneo femminile Kim Clijsters ha battuto la canadese Valerie Tetreault 6-0, 6-4.Kim Clijsters chiude il primo set lasciando a zero l'avversaria e amministra il secondo set concedendo quattro game. La numero due del mondo Dinara Safina batte la slovacca Rybarikova in due set con il punteggio di 6-4, 6-4. La Safina sbaglia molto, soprattutto in avvio di match, ma nei momenti decisivi impone il suo gioco e vince entrambi i set. La prima sorpresa di questi Australian Open è la sconfitta al primo turno della russa Marija Šarapova, battuta dalla connazionale Marija Kirilenko 7-6, 3-6, 6-4. La Šarapova apre il match con due doppi falli, resta in partita costringendo l'avversaria al tie break nel primo set. Tie break vinto dalla Kirilenko. Nel secondo set la Šarapova aumenta il ritmo e concede solo tre game all'avversaria. La Kirilenko approfitta degli errori della connazionale e si aggiudica il set decisivo e il match. Justine Henin ha battuto in due set la connazionale Kirsten Flipkens con il punteggio di 6-4, 6-3. La belga Henin fa suo il match non senza difficoltà. Meglio nel secondo set, quando la Henin ritrova il suo ritmo e la fluidità del suo gioco, riuscendo a chiudere in 36 minuti di gioco. Flavia Pennetta, numero 12 del mondo, vince al primo turno contro la Čakvetadze e sfida la belga Wickmayer. Pennetta vince in tre set 6-3, 3-6, 6-2. L'italiana vince il primo set per poi calare nel secondo. Flavia sistema la situazione con grande forza e porta a casa il match chiudendo il set decisivo sul 6-2.Elena Dement'eva passa il turno, battendo la connazionale Vera Duševina con il punteggio di 6-1 6-2.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Russia Marija Kirilenko Russia Marija Šarapova [14] 7–6(4), 3–6, 6–4
1º turno singolare femminile Belgio Kim Clijsters [15] Canada Valérie Tétreault [Q] 6–0, 6–4
1º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [5] Sudafrica Kevin Anderson [Q] 6–1, 6–1, 6–2
1º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Australia Peter Luczak 7–6(0), 6–1, 6–4
1º turno singolare femminile Russia Alisa Klejbanova [27] Australia Jelena Dokić 6-1 7-5
Incontri nella Hisense Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Russia Dinara Safina [2] Slovacchia Magdaléna Rybáriková 6–4, 6–4
1º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [7] Paesi Bassi Thiemo de Bakker 6–1, 6–4, 6–4
1º turno singolare maschile Argentina Juan Martín del Potro [4] Stati Uniti Michael Russell 6–4, 6–4, 3–6, 6–2
1º turno singolare femminile Belgio Justine Henin [WC] Belgio Kirsten Flipkens 6–4, 6–3
1º turno singolare femminile Russia Elena Dement'eva [5] Russia Vera Duševina 6-2 6-1
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Belgio Yanina Wickmayer [Q] Romania Alexandra Dulgheru 1–6, 7–5, 10–8
1º turno singolare maschile Australia Bernard Tomic [WC] Francia Guillaume Rufin [Q] 6–3, 6–4, 6–4
1º turno singolare femminile Serbia Jelena Janković [8] vs. Romania Monica Niculescu Cancellato
1º turno singolare maschile Australia Matthew Ebden [Q] vs. Francia Gaël Monfils [12] Sospeso
I match con lo sfondo giallo si sono giocati in notturna

Giorno 2 (19 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 2ª giornata si sono giocati gli incontri del primo turno dei singolari maschili e femminili in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile il numero 1 del mondo Roger Federer al suo esordio ha battuto il russo Igor' Andreev, ma ha perso il primo parziale ed è stato vicino a perdere il terzo. In quell'occasione, infatti, Andreev, avanti 6-5, sul suo servizio ha avuto tre set point che, però, ha sprecato. Alla fine il risultato di 4-6, 6-2, 7-6, 6-0 premia Federer che riesce passa al secondo turno. Il numero 6 del seeding Nikolaj Davydenko conquista il pass per il secondo turno. Al russo bastano 3 set per avere la meglio sul tedesco Dieter Kindlmann, battuto in un'ora e mezza di gioco con il punteggio di 6-1 6-0 6-3. Fernando Verdasco ha battuto l'australiano Carster Ball: dopo aver perso il primo set 7-6, si aggiudica il secondo solamente al tie break. Nel terzo parziale Verdasco chiude sul 7-5. Nell'ultima frazione di gioco vince 6-2.

La prima sorpresa di questa seconda giornata è sul campo numero 2 dove si sono affrontati il numero 8 del seeding Robin Söderling e Marcel Granollers. Lo spagnolo, dopo aver perso i primi due set, torna in partita e costringe l'avversario fino al quinto. Söderling sembra in grado di reggere ma la spalla, ancora non completamente ristabilita, comincia a dargli i primi problemi, come già successo durante l'esibizione di Kooyong, a cui si aggiungono fastidiosi crampi alla gamba che, alla fine, lo costringono ad arrendersi all'avversario. Granollers accede così al secondo turno eliminando la testa di serie numero 8 con il risultato di 5-7 2-6 6-4 6-4 6-2. Il francese Jo-Wilfried Tsonga strappa il pass per il secondo turno battendo l'ucraino Serhij Stachovs'kyj. Il match tra i due, al loro primo incontro, è durato 1 ora e 40 minuti e si è concluso con il risultato di 6-3 6-4 6-4 a favore del numero 11 del tabellone. Sorprendente anche la sconfitta di Tommy Robredo che si è arreso a Santiago Giraldo: il colombiano ha vinto molto facilmente. Il sudamericano ha staccato il pass per il secondo turno grazie ad un 6-4, 6-2, 6-2. Novak Đoković sconfigge senza particolari problemi Daniel Gimeno Traver all'esordio. Ðoković, vincitore al Melbourne Park nell'edizione 2008 e terzo favorito del seeding, ha avuto la meglio sullo spagnolo in tre set, con il punteggio di 7-5, 6-3, 6-2.

Nel torneo femminile Serena Williams ha conquistato l'accesso al secondo turno battendo in 1 ora e 13 minuti la polacca Urszula Radwanska, sconfitta con un netto 6-2 6-1.Venus Williams raggiunge la sorella al secondo turno grazie al successo ottenuto in due set sulla ceca Lucie Šafářová. la maggiore delle sorelle Williams passa con un doppio 6-2 con cui ha eliminato l'avversaria. L'ex numero 1 del mondo Jelena Janković va avanti.Ha concesso 4 game alla rumena Monica Niculesco nel primo turno La numero 8 del seeding ha impiegato un'ora e 27 minuti di gioco per avere la meglio dell'avversaria, sconfitta nel primo set 6-4 e definitivamente nel secondo parziale chiuso per 6-0. Ana Ivanović passa il turno battendo la statunitense Shenay Perry. Alla serba basta poco più di un'ora per conquistare l'accesso al secondo turno battendo l'avversaria con il risultato di 6-2 6-3. La Perry è riuscita a tenere testa alla numero 20 del tabellone soprattutto nel primo set, ma sul parziale di 5-2 ha dovuto arrendersi alla serba. L'australiana Samantha Stosur ha battuto la cinese Xinyun Han. La Stosur ha concesso un set all'avversaria. La Stosur vince il primo set facilmente, chiudendo col parziale di 6-1, ma nel secondo viene sconfitta 6-3. Nel terzo set, l'australiana riprende a giocare e chiude il set 6-2. Agnieszka Radwańska, testa di serie numero 10, ha battuto in due set Tatjana Malek.La tedesca ha resistito solo 52 minuti prima di ammettere l'effettiva superiorità dell'avversaria. 6-1 6-0 il risultato che permette alla polacca di accedere al secondo turno. Sara Errani passa al turno successivo eliminando Klara Zakopalova in due set. Il primo, interrotto per pioggia nella prima giornata, è ripreso a favore dell'italiana, che chiude sul punteggio di 6-2. Più combattuto il parziale successivo, che si risolve solo al tie-break con 5 punti per l'avversaria. Francesca Schiavone è stata protagonista di una grande rimonta che le ha permesso di battere in tre set la francese Alizè Cornet con il punteggio di 0-6, 7-5, 6-0. L'ultimo match della giornata è stato quello tra il francese Richard Gasquet e il russo Michail Južnyj. Il ventottenne di Mosca ha vinto per 7-6, 6-4, 6-7, 6-7, 4-6 dopo quasi 5 ore di gioco. Per il secondo anno consecutivo il francese è uscito al primo turno. Dopo aver vinto i primi due parziali, il francese si fa rimontare perdendo al tie break i due parziali successivi. Nella quinta frazione di gioco Gasquet si porta avanti di un break. Su 4-3, però, non è capace di amministrare il vantaggio, Youznhy gli strappa il servizio e conquista tre giochi consecutivi, passando il turno.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Australia Samantha Stosur [13] Cina Xinyun Han 6–1, 3–6, 6–2
1º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Polonia Urszula Radwanska 6–2, 6–1
1º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Russia Igor' Andreev 4–6, 6–2, 7–6(2), 6–0
1º turno singolare maschile Australia Lleyton Hewitt [22] Brasile Ricardo Hocevar [Q] 6–1, 6–2, 6–3
1º turno singolare femminile Francia Julie Coin Australia Alicia Molik 3-6 7-6(4) 6-3
Incontri nella Hisense Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Spagna Fernando Verdasco [9] Australia Carsten Ball 6–7(4), 7–6(1), 7–5, 6–2
1º turno singolare femminile Serbia Jelena Janković [8] Romania Monica Niculescu 6–4, 6–0
1º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [10] Ucraina Serhij Stachovs'kyj 6–3, 6–4, 6–4
1º turno singolare femminile Stati Uniti Venus Williams [6] Rep. Ceca Lucie Šafářová 6–2, 6–2
1º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [3] Spagna Daniel Gimeno Traver 7-5 6-3 6-2
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Serbia Ana Ivanović [20] Stati Uniti Shenay Perry 6–2, 6–3
1º turno singolare maschile Francia Gaël Monfils [12] Australia Matthew Ebden [Q] 6–4, 6–4, 6–4
1º turno singolare femminile Australia Casey Dellacqua [WC] Bielorussia Nastas'sja Jakimava 6–2 3–6 6–4
1º turno singolare maschile Cipro Marcos Baghdatis Italia Paolo Lorenzi 6–2, 6–4, 6–4
1º turno singolare maschile Russia Michail Južnyj [20] Francia Richard Gasquet 6-7(9) 4-6 7-6(2) 7-6(4) 6-4
I match con lo sfondo giallo si sono giocati in notturna

Giorno 3 (20 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 3ª giornata si sono giocati gli incontri del 2º turno dei singolari maschili e femminili, il recupero degli incontri del 1º turno del singolare femminile e gli incontri del 1º turno dei doppi maschili e femminili in base al programma della giornata.

Nel torneo di singolare maschile Rafael Nadal, dopo aver battuto all'esordio l'australiano Luczak, batte in tre set lo slovacco Lukáš Lacko: 6-2 6-2 6-2 il punteggio finale in poco più di un'ora e mezza di gioco. Il numero due va subito sul 4-0 già nel primo set concecendo solo pochi punti all'avversario, che commette diversi errori gratuiti e cinque doppi falli.
La sfida tra Fernando González e Marsel Ilhan ha visto vincere il cileno in tre set: 6-3 6-4 7-5 il punteggio in suo favore. González si è portato avanti sul 4-1 nel primo set e ha chiuso l'incontro in meno di un'ora e quaranta minuti di gioco. Quattordici gli aces commessi da González che ha concesso solo una volta il break all'avversario.
Lo statunitense Andy Roddick ha battuto il brasiliano Thomaz Bellucci poco più di due ore di gioco e 6-3 6-4 6-4 il punteggio finale in favore dell'americano. Bellucci ha messo a segno otto aces ma ha concesso troppe palle break al suo avversario, dodici, commettendo diversi errori non forzati. Roddick è risuscito a strappare il servizio quattro volte, ma è bastato per superare il numero 35 del ranking mondiale.
Gaël Monfils, numero 12 del tabellone, approda al terzo turno. Il giovane francese si impone con un triplo 6-4 sul croato Antonio Veić, numero 224 del ranking mondiale, proveniente dalle qualificazioni: sei break su sette ottenuti dal ventitreenne transalpino.
L'argentino Juan Martín del Potro e lo statunitense James Blake si sono affrontati in un incontro lungo cinque set, in cui il primo è riuscito ad avere la meglio dopo essere stato sotto per 2 set a 1: 6-4 6-7 5-7 6-3 10-8 il punteggio finale dopo quasi quattro ore di gioco. Già al primo turno il vincitore degli US Open 2009 aveva incontrato qualche difficoltà contro l'americano Michael Russell, superato in quattro set. Del Potro chiude 6-4 il primo set ma nella seconda e terza partita subisce il ritorno dell'americano, che sfrutta gli errori dell'argentino, che a fine gara avrà nove doppi falli e 15 palle break sprecate. Nel quarto set Del Potro riprende in mano la situazione e vince, passando così al 3º turno.
Passa al terzo turno anche Andy Murray, che supera il francese Marc Gicquel in tre set con il punteggio di 6-1 6-4 6-3. Primo set chiuso in 24 minuti dal ventiduenne di Glasgow, numero cinque del tabellone. Il transalpino, numero 57 del mondo, prova a mettere in difficoltà Murray che però sfrutta il servizio: dieci aces annullano sei palle break.

Nel torneo singolare femminile Kim Clijsters è passata al secondo turno: sconfitta all'esordio la canadese Valerie Tetreault, la tennista belga numero 15 del tabellone, ha sconfitto la thailandese Tamarine Tanasugarn, con un doppio 6-3. La vincitrice degli US Open 2009 cede subito il servizio e va sotto 3-1 nel primo set ma si riprende subito con sei ace (quattro doppi falli) e cinque break messi a segno.
Dinara Safina ha battuto per 6-3 6-4 la ceca Barbora Záhlavová-Strýcová. Nel secondo turno la numero due del seeding australiano, rientrata a Sydney dopo l'infortunio alla schiena che l'ha costretta a saltare il torneo di Doha e le è costata il primo posto nel ranking mondiale, ha chiuso il match in poco più di un'ora e trenta minuti.
Nel derby russo Svetlana Kuznecova, vincitrice del Roland Garros 2009, ha battuto Anastasija Pavljučenkova 6-2 6-2. La ventiquattrenne di San Pietroburgo vince senza problemi sfruttando gli errori dell'avversaria, che commette sei doppi falli e 32 errori non forzati.
La russa Vera Zvonarëva ha battuto in due set la slovacca Kristína Kučová: match chiuso in nemmeno 56 minuti di gioco. Va avanti anche un'altra russa, Marija Kirilenko, che vince 6-3 6-1 contro l'austriaca Yvonne Meusburger.
Nel 1º turno la bielorussa Viktoryja Azaranka batte la francese Stéphanie Cohen-Aloro col risultato di 6-2 6-0: la Azaranka non ha concesso nemmeno una palla break all'avversaria, sfruttando al meglio il suo servizio.
Marion Bartoli ha superato il secondo turno battendo con un doppio 6-4 la ceca Sandra Záhlavová.
Caroline Wozniacki nel primo turno (il match era stato rinviato per la pioggia caduta nel 2º giorno) ha superato in due set 6-4 6-2 la canadese Aleksandra Wozniak.
Nel match tra Justine Henin e Elena Dement'eva la vittoria è andata alla belga ex numero uno del mondo, entrata in tabellone grazie ad una wild card, che si è imposta 7-5 7-6 dopo quasi tre ore di gioco. La Henin si trovava ad affrontare il primo torneo dello Slam dopo il suo rientro nel circuito ma è riuscita ad eliminare la russa, numero cinque del tabellone. Molti errori non forzati da ambo le parti: otto doppi falli, sette per la Henin e per la Dement'eva. Ma non è bastato e la ventisettenne di Liegi ha giocato il punto decisivo con un serve & volley.
Finisce al secondo turno l'avventura al Melbourne Park per Flavia Pennetta. La ventisettenne brindisina ha ceduto in due set alla ventenne belga Yanina Wickmayer, numero 16 del ranking: 7-6 6-1 il punteggio in un'ora e 26 minuti. La ventenne di Lier era stata costretta a giocare le qualificazioni per la vicenda dei controlli antidoping saltati, ma si è confermata difficile da battere per la numero uno del tennis italiano: la Wickmayer si era infatti già aggiudicata entrambi i precedenti con l'azzurra, tra cui la finale del torneo di Auckland. Semifinalista agli US Open 2009, la Wickmayer ha sofferto solo il primo set in cui la Pennetta ha recuperato tre volte un break di svantaggio ma ha perso il tie break. Netta poi la vittoria del 2º set per la belga.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Russia Svetlana Kuznecova [3] Russia Anastasija Pavljučenkova 6–2, 6–2
2º turno singolare femminile Belgio Kim Clijsters [15] Thailandia Tamarine Tanasugarn 6–3, 6–3
2º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Slovacchia Lukáš Lacko 6–2, 6–2, 6–2
2º turno singolare femminile Belgio Justine Henin [WC] Russia Elena Dement'eva [5] 7–5, 7–6(6)
2º turno singolare maschile Croazia Marin Čilić [14] Australia Bernard Tomic [WC] 6–7(6), 6–3, 4–6, 6–2, 6–4
Incontri nella Hisense Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [4] Canada Aleksandra Wozniak 6–4, 6–2
2º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [7] Brasile Thomaz Bellucci 6–3, 6–4, 6–4
2º turno singolare femminile Russia Dinara Safina [2] Rep. Ceca Barbora Záhlavová-Strýcová 6–3, 6–4
2º turno singolare maschile Argentina Juan Martín del Potro [4] Stati Uniti James Blake 6–4, 6–7(3), 5–7, 6–3 10–8
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Svezia Sofia Arvidsson [Q] Australia Jarmila Groth [WC] 6–2, 4–6, 6–4
2º turno singolare femminile Belgio Yanina Wickmayer [Q] Italia Flavia Pennetta [12] 7–6(2), 6–1
1º turno doppio femminile Stati Uniti Serena Williams
Stati Uniti Venus Williams [2]
Australia Sophie Ferguson
Australia Jessica Moore
6–1, 6–1
2º turno singolare maschile Francia Gaël Monfils [12] Croazia Antonio Veić [Q] 6–4, 6–4, 6–4
2º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [5] Francia Marc Gicquel 6–1, 6–4, 6–3
I match con lo sfondo giallo si sono giocati in notturna

Giorno 4 (21 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 4ª giornata si sono giocati gli incontri del 2º turno dei singolari maschili e femminili e gli incontri del 1º turno dei doppi maschili e femminili in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile supera il secondo turno la testa di serie numero 3 Novak Đoković. Il serbo ha avuto la meglio sullo svizzero Marco Chiudinelli. Ðoković è stato in difficoltà solamente nel primo set, perso per 6-3. Nei tre successivi parziali Ðoković ha vinto per 6-1, 6-1, 6-3.
Accede al terzo turno lo spagnolo Nicolás Almagro, testa di serie numero 26, che batte in cinque set il tedesco Benjamin Becker. Dopo aver vinto i due parziali, imponendosi per 6-4, 6-2, l'iberico si è fatto recuperare, perdendo i due parziali successivi per 6-3, 6-4.Almagro ha subito rimediato, chiudendo il quinto e definitivo set per 6-3.
L'argentino Juan Mónaco batte il francese Michaël Llodra. Il tennista sudamericano si è imposto sul transalpino al termine di cinque set. 3-6, 3-6, 7-6, 6-1, 6-3 è il risultato dei parziali a favore di Monaco che dopo un inizio difficoltoso è riuscito a imporsi sull'avversario e a passare al terzo turno.
Passa al terzo turno anche il cipriota Marcos Baghdatis che in cinque set batte la testa di serie numero 17 del torneo, lo spagnolo David Ferrer. 4-6, 3-6, 7-6, 6-3, 6-1 è il risultato dei parziali a favore di Baghdatis. Il cipriota dopo aver conquistato il terzo set al tie-break, va avanti e incitato anche dal pubblico greco-cipriota presente batte Ferrer negli ultimi due parziali.
Passa al terzo turno anche il russo Nikolaj Davydenko che si è imposto in tre set sull'ucraino Illya Marchenko. 6-3, 6-3, 6-0 è stato il risultato dei parziali a favore della testa di serie numero 6.
Roger Federer, dopo l'esordio non facile con Andreev, torna batte agevolmente Victor Hănescu nel secondo turno. Il numero uno del ranking Atp ha vinto con il punteggio di 6-2, 6-3, 6-2 il rumeno.
Passa il turno anche l'australiano Lleyton Hewitt che ha battuto Donald Young in tre set con il punteggio di 7-6, 6-4, 6-1.
Il match più combattuto della giornata è stato quello tra il tedesco Tommy Haas, numero 18 del mondo e Janko Tipsarević: alla fine ha vinto il primo in cinque set con il punteggio di 4–6, 6–4, 6–3, 1–6, 6–3.
È durato poco più di un'ora e mezza il match tra il francese Jo-Wilfried Tsonga e lo statunitense Taylor Dent. Partita che il tennista transalpino, testa di serie numero 10, ha vinto senza particolari problemi. 6-4, 6-3, 6-3 è il risultato dei parziali a favore di Tsonga che passa al terzo turno.
Fernando Verdasco supera il secondo turno grazie al successo sull'ucraino Ivan Serheev. 6-1, 6-2, 6-2 è il risultato finale dei parziale a favore del campione spagnolo, numero 9 del tabellone che va, così, al terzo turno.

Nel torneo femminile procede il cammino della numero 1 del mondo Serena Williams.La Willams vince 6-2, 6-1 contro la ceca Petra Kvitová.
È uscita al secondo turno la testa di serie numero 20, Ana Ivanović. La serba esce di scena per mano dell'argentina Gisela Dulko che si impone in tre set. 6-7, 7-5, 6-4 è il risultato dei parziali a favore della tennista sudamericana che, al terzo set avanti 5-1, ha sprecato due match point, permettendo all'Ivanovic di rimontare fino al 5-4. La ex numero 1 non ne approfitta, commette due doppi falli ed è costretta a perdere.
Vince anche la danese Caroline Wozniacki che s'impone in due set sulla tedesca Julia Goerges. La testa di serie numero 4 ha condotto dall'inizio alla fine, come dimostra il risultato dei parziali: 6-3, 6-1 il punteggio finale a favore della danese che ha concesso solamente 4 giochi alla Goerges e che accede al terzo turno.
Passa al terzo turno anche Venus Williams. La statunitense s'impone in due set sull'austriaca Sybille Bammer. La maggiore delle sorelle Williams dopo aver perso il primo set per 6-2, la Bammer ha dato del filo da torcere alla Williams. Il secondo set è stato equilibrato fino al 5-5. Solo a quel punto, infatti, la numero 6 del mondo è riuscita a strappare il servizio all'avversaria e ad andare verso il 7-5 finale.
La Schiavone supera il secondo turno, battendo in due set la francese Julie Coin. La tennista milanese, testa di serie numero 17 si è imposta per 6-3, 6-4.
La trentatreenne Tathiana Garbin si è imposta in tre set sulla più giovane Jaroslava Švedova. Dopo un primo set combattuto (perso 7-6), in cui l'italiana ha sprecato molto e nel tie break, avanti 5-3. si è fatta rimontare e ha finito per cedere il parziale (tie break terminato 7-5). 6-2, 6-0 è il risultato degli ultimi due parziali a favore di Tathiana Garbin che al terzo turno.
Alberta Brianti ha battuto in rimonta la più giovane Sabine Lisicki. La tedesca era partita bene nel primo set, vincendo per 6-2. Il secondo set è stato vinto dall'italiana per 6-4.La Brianti nell'ultima frazione di gioco chiude la partita 6-4 e acceden al terzo turno.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [3] Svizzera Marco Chiudinelli 3–6, 6–1, 6–1, 6–3
2º turno singolare femminile Australia Samantha Stosur [13] Germania Kristina Barrois 7–5, 6–3
2º turno singolare maschile Australia Lleyton Hewitt [22] Stati Uniti Donald Young 7–6(3), 6–4, 6–1
2º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Romania Victor Hănescu 6–2, 6–3, 6–2
2º turno singolare femminile Australia Casey Dellacqua [WC] Croazia Karolina Sprem 7-6(4) 7-6(6)
Incontri nella Hisense Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare maschile Cipro Marcos Baghdatis Spagna David Ferrer [17] 4–6, 3–6, 7–6(4), 6–3, 6–1
2º turno singolare femminile Stati Uniti Venus Williams [6] Austria Sybille Bammer 6–2, 7–5
2º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Rep. Ceca Petra Kvitová 6–2, 6–1
2º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [10] Stati Uniti Taylor Dent 6–4, 6–3, 6–3
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Argentina Gisela Dulko Serbia Ana Ivanović [20] 6–7(6), 7–5, 6–4
2º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [4] Germania Julia Goerges 6–3, 6–1
2º turno singolare maschile Germania Tommy Haas [18] Serbia Janko Tipsarević 4–6, 6–4, 6–3, 1–6, 6–3
2º turno singolare maschile Spagna Fernando Verdasco [9] Ucraina Ivan Serheev [Q] 6–1, 6–2, 6–2
I match con lo sfondo giallo si sono giocati in notturna

Giorno 5 (22 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 5ª giornata si sono giocati gli incontri del 3º turno dei singolari maschili e femminili, gli incontri del 2º turno dei doppi maschili e femminili e gli incontri del 1º turno del doppio misto in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile solo Andy Murray si è qualificato per gli ottavi senza concedere agli avversari nemmeno un set. Afflitto da un fastidio alla schiena su un contropiede nel primo set, lo scozzese riesce ad avere la meglio sul francese Florent Serra: chiuso il primo set 7-5, nel secondo Murray lascia all'avversario solo un game. Il terzo set e chiuso sul 6-4.
John Isner, statunitense numero 33 del seeding, supera 6-1 4-6 7-6 7-6 il francese Gaël Monfils. Parte forte l'americano che concede poco nel primo parziale, ma cede nel secondo grazie al break decisivo al decimo gioco di Monfils che si porta avanti 4-1 al terzo set prima di consegnare l'incontro a Isner.
La testa di serie numero 2 e campione uscente Rafael Nadal ha battuto il tedesco Philipp Kohlschreiber. 6-4, 6-2, 2-6, 7-5 il risultato finale in favore di Rafa, in quasi 3 ore e mezza di gioco nella quale il tedesco ha avuto le sue occasioni per rientrare in gioco. 9 le palle break sprecate da Kohlschreiber nei primi due set. Nel terzo parziale lo spagnolo però cala, il tedesco ne approfitta e chiude 6-2. Tra break e controbreak nel quarto set si arriva fino al 5 pari, poi Rafa strappa per la seconda volta nel parziale il servizio a Kohlschreiber e chiude il set 7 giochi a 5.
Il croato Ivo Karlović, dopo aver sconfitto Radek Štěpánek nel primo turno e Bennetau nel secondo, si è aggiudicato in quattro set anche il derby con Ivan Ljubičić (6-3, 3-6, 6-3, 7-6) raggiungendo così il miglior risultato in carriera agli Australian Open.
Ha concesso un set anche Andy Roddick, settima testa di serie del tabellone: lo statunitense del Nebraska, quattro volte semifinalista a Melbourne, ha sconfitto per 6-7 6-4 6-4 7-6 lo spagnolo Feliciano López, che parte bene e chiude il primo set al tiebreak.
Fernando González, finalista nel 2007, che ha avuto la meglio sul kazako Evgenij Korolëv, uscito dal campo numero due, al termine di una partita di cinque set protrattasi per oltre tre ore di gioco: 7-6 3-6 6-1 3-6 4-6 i risultati parziali in favore di González, testa di serie numero 11.
Passa agli ottavi anche Juan Martín del Potro al termine di una gara molto lunga protrattasi per più di due ore contro il tedesco Florian Mayer: 3-6 6-0 4-6 5-7 i risultati dei quattro parziali che consentono all'argentino, numero cinque del ranking mondiale, di proseguire il cammino australiano. Vinto con facilità il primo set, Del Potro subisce il ritorno dell'avversario nel secondo, che chiude con il punteggio di 6-0. Nel terzo e quarto vince l'argentino che si aggiudica il match.

Nel torneo femminile la Justine Henin avuto la meglio sulla russa Alisa Klejbanova per 3-6 6-4 6-2, al termine di un match molto duro. La russa, complice un servizio potente ed efficace, si illude dopo aver conquistato il primo set contro la belga, ma deve arrendersi alla Henin, ventisettenne rientrante belga che rientra in partita chiudendo secondo e terzo parziale.
Dinara Safina ha battuto Elena Baltacha.La russa, ex numero uno del mondo, impiega meno di un'ora per battere l'inglese, che esce di scena con il passivo di 6-1 6-2.
Esce invece a sorpresa Jelena Janković: la serba, ex numero uno del mondo, si arrende al terzo turno ad Alona Bondarenko. 6-2, 6-3 i parziali in favore della maggiore delle sorelle Bondarenko che lascia poco alla Janković.
La cinese Jie Zheng ha battuto la francese Marion Bartoli, sconfitta in tre set e con un 6-0 finale.
Kim Clijsters perde contro Nadia Petrova. La belga esce di scena senza mai entrare in partita e cede con un 6-0 nel primo set. Il secondo parziale si apre esattamente come il primo. La russa, testa di serie numero 19, sbaglia poco. La Klijsters mostra un buon tennis, soprattutto nel rovescio e al servizio, ma cede nel secondo set con un 6-1.
Nella quinta giornata finisce l'avventura australiana di Sara Errani e Roberta Vinci. Le due italiane si sono fermate al terzo turno, battute rispettivamente dalla belga Yanina Wickmayer per 6-1 6-7 6-3 dopo 2h32' di gioco e dalla russa Marija Kirilenko, che si è imposta per 7-5 7-6.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Russia Dinara Safina [2] Regno Unito Elena Baltacha 6–1, 6–2
3º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [7] Spagna Feliciano López 6–7(4), 6–4, 6–4, 7–6(3)
3º turno singolare maschile Argentina Juan Martín del Potro [4] Germania Florian Mayer 6–3, 0–6, 6–4, 7–5
3º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Germania Philipp Kohlschreiber [27] 6–4, 6–2, 2–6, '7–5
3º turno singolare femminile Russia Svetlana Kuznecova [3] Germania Angelique Kerber [Q] 3–6, 7–5, 6–4
Incontri nella Hisense Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Ucraina Alona Bondarenko [31] Serbia Jelena Janković [8] 6–2, 6–3
3º turno singolare femminile Belgio Justine Henin [WC] Russia Alisa Klejbanova [27] 3–6, 6–4, 6–2
3º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] Francia Florent Serra 7–5, 6–1, 6–1
3º turno singolare femminile Russia Nadia Petrova [19] Belgio Kim Clijsters [15] 6–0, 6–1
3º turno singolare maschile Croazia Ivo Karlović Croazia Ivan Ljubičić [25] 6–3, 3–6, 6–3, 7–6(7)
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno doppio maschile Germania Philipp Marx
Slovacchia Igor Zelenay
Australia Rameez Junaid [WC]
Australia Peter Luczak [WC]
7–6(5), 6–4
3º turno singolare femminile Belgio Yanina Wickmayer [Q] Italia Sara Errani 6–1, 6–7(4), 6–3
3º turno singolare maschile Stati Uniti John Isner [33] Francia Gaël Monfils [12] 6–1, 4–6, 7–6(4), 7–6(5)
3º turno singolare maschile Croazia Marin Čilić [14] Svizzera Stanislas Wawrinka [19] 4–6, 6–4, 6–3, 6–3
I match con lo sfondo giallo si sono giocati in notturna

Giorno 6 (23 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 6ª giornata si sono giocati gli incontri del 3º turno dei singolari maschili e femminili, gli incontri del 2º turno dei doppi maschili e femminili e gli incontri del 1º turno del doppio misto in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile Il numero uno del mondo Roger Federer conquista l'accesso agli ottavi di finale, con una vittoria sullo spagnolo Albert Montañés. Il suo match è durato 1 ora e 48 minuti. 6-3, 6-4, 6-4 i parziali per Federer che non concede all'avversario nemmeno un break point nei propri turni di servizio.

Il russo Nikolaj Davydenko, numero sei del seeding, sulla Margaret Court Arena ha battuto nettamente l'argentino Juan Mónaco. 6-0, 6-3, 6-4 i parziali. Davydenko chiude il primo set in appena 21' di gioco; nella seconda partita Monaco perde il servizio sul 2-0 e non riesce a pareggiare. Nel terzo set Davydenko chiude con un 6-4.

Novak Đoković, numero tre del mondo, ha superato l'uzbeko Denis Istomin, giocatore che occupa cento posti in meno di lui nel Ranking Atp. 6-1, 6-1, 6-2 i parziali del match: ci sono stati due break nel primo set, due nel secondo e due anche nel terzo. Sul 6-2 il serbo chiude l'incontro.

Finisce prima del tempo lo scontro al terzo round tra Fernando Verdasco e Stefan Koubek: l'austriaco infatti decide di abbandonare il match per problemi fisici nel secondo set, dopo che lo spagnolo si era aggiudicato il primo per 6-1.

L'incontro tra Lleyton Hewitt e Marcos Baghdatis ha visto vincitore l'australiano. Il cipriota è costretto ad abbandonare anzitempo il match per un problema alla spalla. Baghdatis regge nel primo set, pur perdendo per 6-0, ma non riesce a rispondere a Hewitt. Nella seconda partita va sotto 4-2, poi Il cipriota abbandona.

Jo-Wilfried Tsonga si qualifica per gli ottavi di finale: nel terzo turno il francese, numero 10 del tabellone, batte il tedesco Tommy Haas, con i parziali di 6-4, 3-6, 6-1, 7-5. Il match ha visto il francese andare avanti, con un break decisivo sul 4-4 nel primo set, chiuso sul 6-4. Haas rimette la partita in equilibrio nella secondo set, togliendo il servizio all'avversario all'ottavo gioco. Tsonga reagisce e fa sua la terza frazione, chiusa 6-1. Nel quarto set, il francese mette fine all'incontro sul 7-5.

Nel torneo femminile Venus Williams passa il terzo turno battendo l'australiana Casey Dellacqua: la maggiore delle sorelle Williams, numero 6 del seeding, vince per 6-1, 7-6 trovando un po' di resistenza da parte dell'avversaria solo al termine del match. Costretta al tie-break nella seconda partita, Venus si vede annullare tre match point dalla Dellacqua ma alla fine riesce a imporsi.

Serena Williams supera la spagnola Carla Suárez Navarro. 6-0, 6-3 i parziali del match della Hisense Arena: Serena vince il primo set, ma le servono otto set point per chiuderlo all'ultimo game, la Suarez riesce a guadagnare tre game nella seconda partita, nella quale alla Williams basta un break sull'1-1.

Il cammino di Tathiana Garbin si ferma al terzo turno, dove perde dalla bielorussa Viktoryja Azaranka. Alla Hisense Arena la numero sette del tabellone femminile si impone per 6-0, 6-2, con la Garbin che riesce a strappare un game solamente dopo il 4-0 dell'avversaria nella seconda partita.

Alberta Brianti, ventinovenne di Parma, ha ceduto sulla Rod Laver Arena a Samantha Stosur, numero 13 del seeding, per 6-4 6-1.

La russa Vera Zvonarëva passa agli ottavi dopo aver superato l'argentina Gisela Dulko. La Zvonarëva mette a segno due break nel primo set che le valgono il 6-1 finale. Nella seconda partita, la russa va subito al break, ma è costretta al contro break sul 2-2. Il match rimane in equilibrio, la partita va fino al 5-5, ma poi vince la russa.

Caroline Wozniacki, giovane danese, batte l'israeliana Shahar Peer per 6-4, 6-0. Primo set equilibrato con la Wozniacki che chiude al decimo gioco. Il secondo set è vinto dalla danese 6-0.

Francesca Schiavone (n.17) si qualifica per gli ottavi di finale, battendo 6-2 6-2 la polacca Agnieszka Radwańska. La Schiavone supera la diretta avversaria, numero 10 del seeding, nel quarto scontro diretto, vinto con un doppio 6-2. Francesca conquista due break nel primo set e due nel secondo.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Australia Samantha Stosur [13] Italia Alberta Brianti 6–4, 6–1
3º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Spagna Albert Montañés [31] 6-3, 6-4, 6-4
3º turno singolare femminile Stati Uniti Venus Williams [6] Australia Casey Dellacqua [WC] 6-1, 7-6 (4)
3º turno singolare maschile Australia Lleyton Hewitt [22] Cipro Marcos Baghdatis 6–0, 4–2, rit.
3º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [4] Israele Shahar Pe'er [29] 6–4, 6–0
Incontri nella Hisense Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Bielorussia Viktoryja Azaranka [7] Italia Tathiana Garbin 6–0, 6–2
3º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Spagna Carla Suárez Navarro [32] 6–0, 6–3
3º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [3] Uzbekistan Denis Istomin 6–1, 6–1, 6–2
3º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [10] Germania Tommy Haas [18] 6–4, 3–6, 6–1, 7–5
Doppio leggende Francia Henri Leconte /
Australia Patrick Rafter
Australia Scott Draper /
Australia Richard Fromberg
6-7(3) 6-2 10-3
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Russia Vera Zvonarëva [9] Argentina Gisela Dulko 6–1, 7–5
3º turno singolare maschile Russia Nikolaj Davydenko [6] Argentina Juan Mónaco [30] 6–0, 6–3, 6–4
3º turno singolare maschile Spagna Fernando Verdasco [9] Austria Stefan Koubek [Q] 6–1, rit.
1º turno doppio misto Russia Alisa Klejbanova [6] /
Bielorussia Maks Mirny [6]
Australia Anastasija Rodionova /
Australia Paul Hanley
6–3, 3–6, 10–3
1º turno doppio misto Rep. Ceca Lucie Hradecká
Rep. Ceca František Čermák
Australia Casey Dellacqua
Australia Jordan Kerr
3–6, 6–2, 10–8
I match con lo sfondo giallo si sono giocati in notturna

Giorno 7 (24 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 7ª giornata si sono giocati gli incontri del 4º turno dei singolari maschili e femminili, gli incontri del 3º turno dei doppi maschili e femminili e gli incontri del 1º turno del doppio misto in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile Rafa Nadal supera Karlović 6-4 4-6 6-4 6-4 e passa ai quarti di finale. Dopo aver chiuso il primo set sul 6-4, Nadal subisce il ritorno del croato che sfrutta al meglio il suo servizio. Karlović si porta sul 6-4 e vince il 2º set. Nei successivi due set, Nadal vince il terzo parziale con il punteggio di 6-4 e col medesimo risultato anche il quarto set.
Andy Murray ha battuto l'americano John Isner 7-6 6-3 6-2. Il numero 5 del seeding, passa ai quarti di finale in battendi l'avversario in tre set. Nel 1º set Isner tiene e riesce a trascinare Murray fino al tiebreak: qui, però, il britannico chiude sul 7-4. Murray alza il suo livello di gioco andando a chiudere il secondo set con un 6-3 in 42 minuti. Nell'ultimo set Murray chiude la partita in mezz'ora con un 6-2.
Dopo più di quattro ore di gioco, Marin Čilić passa ai quarti di finale battendo 5-7 6-4 7-5 5-7 6-3 l'argentino Juan Martín del Potro. Il tennista croato, numero 14 del seeding, non aveva mai battuto il sudamericano nelle due precedenti sfide. Del Potro dopo aver conquistato il primo set cede i successivi due all'avversario. Il quarto set è molto combattuto ma viene dell'argentino. Il 5º set e decisivo set viene vinto da Čilić che, con il punteggio di 6-3, si aggiudica il match.
Andy Roddick si è qualificato per i quarti di finale. Lo statunitense originario del Nebraska, numero sette del tabellone, si è imposto sul cileno Fernando González, undicesima testa di serie, con il punteggio di 6-3, 3-6, 4-6, 7-5, 6-2, al termine di un match durato più di quattro ore.

Nel torneo femminile perde la numero tre del seeding, la russa Svetlana Kuznecova battuta dalla connazionale Nadja Petrova con il punteggio finale di 6-3 3-6 6-1. La Petrova vince il primo set con il punteggio di 6-3 dopo 48 minuti di gioco. Nel secondo set, la Kuznecova restituisce il punteggio 6-3 alla connazionale. Nel decisivo, e ultimo set, però la Kuznecova perde 6-1 dopo33 minuti.
Justine Henin vince con il punteggio di 7-6 1-6 6-3 il derby belga contro Yanina Wickmayer e passa ai quarti di finale. La Henin, al rientro in uno Slam a quasi due anni dall'annuncio del ritiro riesce a conquistare solo al tiebreak il primo set, dove concede solamente tre punti all'avversaria. L'ex numero uno del mondo, però, accusa un calo nel secondo set dove subisce il gioco della Wickmayer che vince 6-1. Ma nel terzo, e decisivo set, la Henin vince 6–3 e conquista la partita.
Dinara Safina, ventitreenne moscovita, finalista del 2009 e numero due del ranking mondiale, è uscita di scena negli ottavi, costretta al ritiro nel derby russo contro Marija Kirilenko a causa del riacutizzarsi del problema alla schiena.
Va nei quarti anche la cinese Jie Zheng, che ha sconfitto per 7-6(5) 6-4 l'ucraina Alona Bondarenko (n. 31), autrice nel turno precedente dell'eliminazione di Jelena Janković.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [5] Stati Uniti John Isner [33] 7–6(4), 6–3, 6–2
4º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Croazia Ivo Karlović 6–4, 4–6, 6–4, 6–4
4º turno singolare femminile Belgio Justine Henin [WC] Belgio Yanina Wickmayer [Q] 7–6(3), 1–6, 6–3
4º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [7] Cile Fernando González [11] 6–3, 3–6, 4–6, 7–5, 6–2
Incontri nella Hisense Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare femminile Cina Zheng Jie Ucraina Alona Bondarenko [31] 7–6(5), 6–4
4º turno singolare femminile Russia Nadia Petrova [19] Russia Svetlana Kuznecova [3] 6–3, 3–6, 6–1
4º turno singolare maschile Croazia Marin Čilić [14] Argentina Juan Martín del Potro [4] 5–7, 6–4, 7–5, 5–7, 6–3
4º turno singolare femminile Russia Marija Kirilenko Russia Dinara Safina [2] 5–4, rit.
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno doppio maschile Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
Germania Philipp Marx
Slovacchia Igor Zelenay
6–4, 6–2
3º turno doppio femminile Stati Uniti Serena Williams [2]
Stati Uniti Venus Williams [2]
Rep. Ceca Andrea Hlaváčková
Rep. Ceca Lucie Hradecká
6–3, 6–2
3º turno doppio femminile Australia Sally Peers [WC]
Regno Unito Laura Robson [WC]
Russia Vera Duševina
Australia Anastasija Rodionova
6–3, 6–3
1º turno doppio misto Uzbekistan Akgul Amanmuradova ALT
Sudafrica Rik De Voest ALT
Stati Uniti Carly Gullickson WC
Australia Bernard Tomic WC
7-5, 6-2
1º turno doppio misto Germania Anna-Lena Grönefeld
Germania Christopher Kas
Australia Sally Peers WC
Australia Peter Luczak WC
7-5, 6-4
I match con lo sfondo giallo si giocano in notturna

Giorno 8 (25 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nell'8ª giornata si sono giocati gli incontri del 4º turno dei singolari maschili e femminili, gli incontri del 3º turno dei doppi maschili e femminili e gli incontri del 1º e 2º turno del doppio misto in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile Roger Federer passa ai quarti di finale, grazie al successo in tre set sullaustraliano Lleyton Hewitt. 6-2, 6-3, 6-4 è il risultato dei parziali a favore del numero 1 del mondo. Nel primo parziale l'equilibrio si è mantenuto solamente fino al 2-2. Avanti 3-2, Federer strappa il servizio all'avversario e vince altri due giochi consecutivi che gli permettono di chiudere il primo set dopo 32 minuti di gioco. Nella seconda frazione di gioco lo svizzero si porta immediatamente sul 4-1. Hewitt prova a opporre resistenza, ma alla fine vince solamente tre giochi. Il terzo parziale è più combattuto. Sul 3-3, Federer con un rovescio in back si procura due palle break e strappa il servizio all'avversario. Hewitt controbreakka subito. Federer arriva sul 5-4 e serve per il match. Hewitt si procurare palle del controbreak. Federer annulla le palle del controbreak e si procura un match point che realizza.
Nikolaj Davydenko ha battuto lo spagnolo Fernando Verdasco conquistando un posto nei quarti di finale. Il russo, che è testa di serie numero 9 del torneo, gioca molto bene nel primo set e vince 6-2, chiude per 7-5 anche il secondo parziale ma, viene rimontato da Verdasco. Lo spagnolo vince il terzo set per 6-4 e nel quarto parziale vince al tie-break. Davydenko strappa però il servizio all'avversario in avvio del 5º set, mantiene il suo per andare sul 5-2, serve per il match, ma Verdasco va sul 5-3. Davydenko torna a servire, si porta sul 40-15 grazie a un errore dell'avversario e vince il match sfruttando una risposta in rete di Verdasco.
Novak Đoković, testa di serie numero 3, vince contro il polacco Łukasz Kubot, numero 86 del ranking ATP, presente all'Australian Open soltanto grazie al forfait di Južnyj al terzo turno. Nel match odierno nei primi due set il serbo riesce a imporsi 6-1 e 6-2. Kubot prova a reagir nel terzo set, ma Ðoković conquista il break nell'11º gioco e ottiene la vittoria.
Jo-Wilfried Tsonga vince Nicolás Almagro e conquista un posto ai quarti di finale: per il francese, testa di serie numero 10 del torneo, è necessario un 9-7 al quinto set per vincere. Tsonga comincia bene, breakkando l'avversario in avvio di primo quarto e andando poi verso il 6-3; il francese prosegue su ottimi livelli anche nel secondo parziale, che vince per 6-4. Nel quarto parziale si va al tie-break, Almagro conquista due set point, spreca il primo sul 6-5, ma è poi Tsonga a sbagliare concedendo il set all'avversario. Nel quinto e decisivo parziale sarà il francese a passare vincendo con il punteggio di 9-7.

Nel torneo femminile la ventinovenne milanese Francesca Schiavone, testa di serie numero 17, ha ceduto a Venus Williams, numero 6 del tabellone, in tre set: 3-6 6-2 6-1 il punteggio in favore della ventinovenne statunitense dopo quasi due ore di gioco. Nella prima partita, dopo quattro break (due per parte), l'azzurra è andata a servire per il set sul 5-3 e chiude con un ace (5 in totale contro nessuno dell'avversaria) con Venus che prede il primo set nel torneo. Nella seconda partita l'americana serve meglio e aumenta la percentuale di prime palle, chiudendo sul 6-2. Nel terzo e decisivo set Francesca strappa in apertura il servizio procurandosi la palla del 2-0, ma la maggiore delle sorelle Williams vince sei games consecutivi e passa ai quarti.
Li Na va ai quarti di finale. Caroline Wozniacki cede il passo alla cinese, e viene sconfitta 6-4, 6-3. Li Na riesce a imporsi nel primo set e allunga all'inizio del secondo parziale andando sul 2-0. La Wozniacki prova a reagire, ma un problema muscolare alla coscia frena la sua rimonta: la danese sarà costretta ad arrendersi per 6-3.
Serena Williams raggiunge la sorella Venus nei quarti grazie al successo contro Samantha Stosur per 6-4, 6-2. Serena non concede nulla alla tennista australiana annulla tutte le palle-break conquistate dall'avversaria. Sebbene la Stosur sia stata l'unica, finora, a vincere più di tre giochi contro Serena in questa torneo, la Williams vince conquistando un break nel primo set e due nel secondo, dopo poco più di un'ora di gioco.
Accede ai quarti la bielorussa di Minsk Viktoryja Azaranka, numero 7 del tabellone femminile, batte la russa Vera Zvonarëva, testa di serie numero 9, in tre set. 4-6, 6-4, 6-0 è il risultato dei parziali a favore dell'Azaranka. La ventunenne bielorussa, perde il primo parziale per 6-4, ma, pareggia immediatamente nel secondo. Nella terza frazione di gioco vince 6-0.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare femminile Stati Uniti Venus Williams [6] Italia Francesca Schiavone [17] 3–6, 6–2, 6–1
4º turno singolare maschile Russia Nikolaj Davydenko [6] Spagna Fernando Verdasco [9] 6–2, 7–5, 4–6, 6–7(5), 6–3
4º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Australia Samantha Stosur [13] 6–4, 6–2
4º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Australia Lleyton Hewitt [22] 6–2, 6–3, 6–4
4º turno singolare femminile Bielorussia Viktoryja Azaranka [7] Russia Vera Zvonarëva [9] 4–6, 6–4, 6–0
Incontri nella Hisense Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno doppio misto Italia Flavia Pennetta
Brasile Marcelo Melo
Australia Jarmila Groth
Australia Samuel Groth
6–2, 6–3
4º turno singolare femminile Cina Li Na [16] Danimarca Caroline Wozniacki [4] 6–4, 6–3
4º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [3] Polonia Łukasz Kubot 6–1, 6–2, 7–5
4º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [10] Spagna Nicolás Almagro [26] 6–3, 6–4, 4–6, 6–7(6), 9–7
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno doppio maschile Germania Michael Kohlmann
Finlandia Jarkko Nieminen
Italia Simone Bolelli
Italia Andreas Seppi
4–6, 7–6(3), 7–6(6)
3º turno doppio maschile Rep. Ceca Lukáš Dlouhý [3]
India Leander Paes [3]
Stati Uniti John Isner
Stati Uniti Sam Querrey
6–3, 7–5
3º turno doppio femminile Russia Marija Kirilenko [15]
Polonia Agnieszka Radwańska [15]
Spagna Nuria Llagostera Vives [3]
Spagna María José Martínez Sánchez [3]
6–1, 6–2
2º turno doppio misto Zimbabwe Cara Black [1]
India Leander Paes [1]
Uzbekistan Akgul Amanmuradova [ALT]
Sudafrica Rik De Voest [ALT]
6–4, 6–2
I match con lo sfondo giallo si giocano in notturna.

Giorno 9 (26 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 9ª giornata si sono giocati gli incontri dei quarti di finale dei singolari maschili e femminili, gli incontri dei quarti di finale e del 3º turno dei doppi maschili e femminili e gli incontri del 2º turno del doppio misto in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile dopo aver eliminato negli ottavi di finale l'argentino Juan Martín del Potro, il giovane croato Marin Čilić batte anche Andy Roddick con il punteggio di 7-6, 6-3, 3-6, 2-6, 6-3 in quasi quattro ore di gioco. Lo statunitense si è infortunato alla spalla destra nel corso del primo set ed è ricorso al massaggiatore: il ventunenne croato, numero 14 del tabellone, ha vinto soltanto al tie-break, chiuso 7-4 e dopo un'ora e dieci minuti di gioco. Nella seconda partita Čilić usa bene il suo servizio e vince il set dopo 50 minuti. Roddick dopo essere stato sotto 2-0 conquista il 3º set, chiuso dopo 34 minuti. Il quarto parziale viene vinto dall'americano. Ma nella quinta e decisiva partita Čilić vince il match chiudendo 6-3 e raggiungendo per la prima volta in carriera le semifinali di un torneo del Grande Slam: per lui 63 punti vincenti tra cui ben 20 ace.

Rafael Nadal, vincitore del 2009 nei quarti di finale cede allo scozzese Andy Murray, che approfitta del ritiro del suo avversario ma quando già conduceva 6-3, 7-6 e 3-0 nel terzo set. Lo spagnolo parte bene ma cede il servizio sul 3-2 in favore di Murray che sul 2-2 nel primo set va avanti e in 53 minuti di gioco vince la partita. Nel secondo parziale i due tengono il loro turno di battuta e sul 3-2 la partita si interrompe per lasciare spazio ai fuochi d'artificio previsti dagli organizzatori del torneo: quasi 15 minuti di pausa. Al ritorno in campo, Murray si trova a servire senza aver avuto la possibilità di riscaldarsi. Nadal approfitta del momento conquista un break. Immediatamente però Andy trova il contro break. Si arriva così al tie-break dominato dal britannico. Nadal non sta bene e chiede l'intervento del medico. Il ginocchio destro non regge e Murray va sul 3-0. È l'ultimo gioco del match. Rafa si ritira e lo scozzese va in semifinale.

Nel torneo femminile Justine Henin si è qualificata per la semifinale, grazie al successo in due set sulla russa Nadia Petrova. La belga ex numero uno del mondo si è imposta dopo due set con il punteggio di 7-6 7-5 dopo quasi due ore di gioco. La Petrova commette sei doppi falli contro i cinque della rivale, ma concede 12 palle break, che la Henin sfrutta solo parzialmente. A fare la differenza però sono gli errori non forzati: 41 quelli della ventisettenne moscovita contro i 26 della Henin, che dopo aver vinto al tie-break il primo set, è andata sotto fino al 3-0 nella seconda partita. Alla russa, numero 19 del mondo, non sono bastati 7 aces e quattro break. La tennista di Liegi, per uno anno e mezzo lontano dalle competizioni, torna dunque a giocare una semifinale del Grande Slam dopo due anni.

La cinese Jie Zheng ha superato 6-1 6-3 Marija Kirilenko. Nel primo set la cinese vince in poco più di mezz'ora. Nel secondo set la Kirilenko chiama in causa il fisioterapista per un dolore alla schiena e il match si interrompe per 15 minuti: la Zheng continua ad attaccare e annulla tutte le cinque palle break della Kirilenko. Per la Zheng, numero 35 del tabellone, è la seconda semifinale conquistata in uno slam dopo quella di due anni fa a Wimbledon: la ventiseienne di Chengdu diventa la prima tennista cinese della storia ad arrivare in semifinale nello Slam australiano.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di finale singolare femminile Belgio Justine Henin [WC] Russia Nadia Petrova [19] 7–6(3), 7–5
Quarti di finale singolare femminile Cina Zheng Jie Russia Marija Kirilenko 6–1, 6–3
Quarti di finale singolare maschile Croazia Marin Čilić [14] Stati Uniti Andy Roddick [7] 7–6(4), 6–3, 3–6, 2–6, 6–3
Quarti di finale singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] Spagna Rafael Nadal [2] 6–3, 7–6(4), 3–0, rit.
Quarti di finale doppio maschile Stati Uniti Bob Bryan [1]
Stati Uniti Mike Bryan [1]
Stati Uniti Eric Butorac
Stati Uniti Rajeev Ram
7–5, 4–6, 7–6(2)
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Doppio Leggende Francia Guy Forget
Francia Cédric Pioline
Stati Uniti Todd Martin
Austria Thomas Muster
6–4, 6–4
Quarti di finale doppio maschile Germania Michael Kohlmann
Finlandia Jarkko Nieminen
Cile Fernando González
Croazia Ivan Ljubičić
4–6, 6–1, 2–0, rit.
Quarti di finale doppio femminile Stati Uniti Serena Williams [2]
Stati Uniti Venus Williams [2]
Stati Uniti Bethanie Mattek-Sands [8]
Cina Yan Zi [8]
6–4, 4–6, 6–4
Doppio leggende Australia Todd Woodbridge
Australia Mark Woodforde
Francia Henri Leconte
Australia Patrick Rafter
6–4, 7–6(1)
3º turno doppio maschile Croazia Ivo Karlović
Serbia Dušan Vemić
Polonia Łukasz Kubot [5]
Austria Oliver Marach [5]
2–6, 7–6(11), 7–6(4)
I match con lo sfondo giallo si giocano in notturna.

Giorno 10 (27 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 10ª giornata si sono giocati gli incontri dei quarti di finale dei singolari maschili e femminili, gli incontri dei quarti di finale dei doppi maschili, femminili e misto in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile Roger Federer batte il numero sei del ranking Nikolaj Davydenko 2-6, 6-3, 6-0, 7-5 e raggiunge le semifinali. Davydenko parte bene sorprendendo Federer e chiudendo subito con un 6-2. Il secondo set vede però il calo di Davydenko che vince solo tre game. Nel terzo set il russo non vince nessun game e Federer si porta sul 2 set a 1. Nel quarto set Davydenko passa dal 3-1 al 3-4. Federer ribatte e va sul 5-4 e serve per il match. Lo svizzero si porta sul 30-0 prima di essere ripreso dall'avversario. Si va sul 40-40 con Davydenko che annulla il match point e strappa il servizio. Federer guadagna un controbreak e dopo 2 ore e 45 minuti di gioco si aggiudica il match. Federer allunga così il suo primato di semifinali raggiunte consecutivamente nei tornei dello slam: 23 (da Wimbledon del 2004).
Jo-Wilfried Tsonga passa alle semifinali. Il francese ha superato, al termine di un match di quasi quattro ore, il serbo Novak Đoković con il punteggio di 7-6, 6-7, 1-6, 6-3, 6-1. È stata una partita molto dura ed equilibrata, in particolare nei primi due set, entrambi risolti solamente al tie-break e con un set per parte. Gli altri tre parziali sono stati un po' meno equilibrati, visto che hanno avuto un risultato abbastanza netto, complice anche un fastidio intestinale per il serbo, fino alla vittoria del transalpino.

Nel torneo femminile la numero 16 del ranking mondiale Li Na riesce a battere la statunitense Venus Williams ai quarti di finale. Con il punteggio di 2-6, 7-6, 7-5 Li Na conquista la sua prima semifinale di un torneo dello slam. A cominciare meglio è Venus Williams, che conquista facilmente il primo set. Nel secondo set Li Na costringe al tie-break l'americana. Vince Li Na. La Li anche nel terzo set non sbaglia e si porta sul 2-2 poi sul 5-5 e infine si chiude sul 7-5.

La numero uno del mondo Serena Williams conquista le semifinali. Contro Viktoryja Azaranka la Williams ha bisogno di tre set per vincere. 4-6, 7-5, 6-2 il risultato finale. La Williams parte male ed è costretta ad arrendersi nel primo set. L'Azaranka poi continua a imporre il proprio gioco anche nel secondo set portando sul 4-0. A questo punto Serena Williams recupera portandosi sul 4-4. Secondo set che la statunitense vince solo al tie-break. Si va al terzo e decisivo set. La rimonta viene completata questa volta. 6-2 il risultato dell'ultimo set e Serena Williams che va in semifinale.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di finale singolare femminile Cina Li Na [16] Stati Uniti Venus Williams [6] 2–6, 7–6(4), 7–5
Quarti di finale singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Bielorussia Viktoryja Azaranka [7] 4–6, 7–6(4), 6–2
Quarti di finale singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Russia Nikolaj Davydenko [6] 2–6, 6–3, 6–0, 7–5
Quarti di finale singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [10] Serbia Novak Đoković [3] 7-6(8) 6-7(5) 1-6 6-3 6-1
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di finale doppio maschile Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
Francia Arnaud Clément
Israele Jonathan Erlich
6–4, 1–6, 7–6(6)
Quarti di finale doppio femminile Zimbabwe Cara Black [1]
Stati Uniti Liezel Huber [1]
Russia Alisa Klejbanova [7]
Italia Francesca Schiavone [7]
6–3, 6–4
World Team Tennis - Singolare di esibizione Australia Team Australia Team International 22-21
Quarti di finale doppio femminile Russia Marija Kirilenko [15]
Polonia Agnieszka Radwańska [15]
Australia Sally Peers [WC]
Regno Unito Laura Robson [WC]
6–4, 6–1
I match con lo sfondo giallo si giocano in notturna.

Giorno 11 (28 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nell'11ª giornata si sono giocati un incontro delle semifinali singolari maschili e femminili, gli incontri delle semifinali dei doppi maschili e femminili in base al programma della giornata.

Il primo finalista del torneo maschile è Andy Murray. Dopo aver superato il turno contro il campione uscente Rafa Nadal nei quarti, Murray elimina in quattro set anche il croato Marin Čilić, strappando il pass per la seconda finale Slam in carriera, dopo quella raggiunta e persa nel 2008 agli US Open contro Roger Federer. Lo scozzese, testa di serie numero 5 fatica solo nel primo set. Murray cede il servizio al quinto gioco e resta sotto fino al 6-3 finale. È il primo set perso da Murray in tutto il torneo. I cinque set giocati negli ottavi con Del Potro e nei quarti con Roddick si fanno sentire nelle gambe del croato, la velocità della sua palla si abbassa, Murray ottiene il break nel quinto game della seconda frazione. Quando gli cambi si allungano il croato fatica a piegare le gambe e Murray ne approfitta. Il tennis completo dello scozzese non lascia scampo a Čilić, che progressivamente perde fiducia e abbassa un po' il ritmo, fino a cedere definitivamente sull'1-3 del quarto set. La qualità del tennis espresso, però, non muta. Il punto più spettacolare è quello che vale il 30-15 sul 5-2 per il britannico: Čilić era già convinto di aver conquistato il punto dopo aver spinto l'avversario molto fuori dal campo e incrocia un passante di dritto perfetto; tuttavia Murray corre e arriva a prendere la pallina quando è già quasi al secondo rimbalzo, ci mette la racchetta, la solleva e la pallina riesce a passare tra il seggiolone del giudice arbitro e il paletto della rete, a mezza altezza (all'esterno della rete non è necessario che la pallina passi comunque sopra, in proiezione) e rientra nel campo avversario. Murray vince dunque 6-4 6-4 6-2 che gli vale la finalissima.

Nel torneo femminile Serena Williams raggiunge per la quinta volta in carriera la finale degli Australian Open. Nella prima semifinale in programma sulla Rod Laver Arena del Melbourne Park la ventottenne statunitense è riuscita a battere con due tie break la cinese Li Na, passando alla sua 15ª finale Slam in carriera. La Williams si è aggiudicata il tie break del primo set per 7 punti a 4 e ha dominato quello del secondo per 7 punti a 1, piazzando 12 ace e 21 vincenti e chiudendo la partita in due ore e 2 minuti.
Justine Henin supera Zheng Jie e conquista la finalissima della 98ª edizione degli Australian Open. La belga, al secondo torneo dal ritorno nel circuito dopo quasi due anni di assenza. In meno di mezzora, la Henin ha vinto il primo set per 6 giochi a 1: un assolo quello della belga. Il match non cambia nel secondo set, dove continua la supremazia della Henin che non concede nulla e chiude con un 6-0. In meno di 50 minuti la belga chiude il match, raggiungendo l'11ª finale Slam in carriera, dopo l'ultima vinta nel 2007 agli US Open contro Svetlana Kuznecova.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Semifinali doppio maschile Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
Croazia Ivo Karlović
Serbia Dušan Vemić
6–4, 6–4
Semifinali singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Cina Li Na [16] 7–6(4), 7–6(1)
Semifinali singolare femminile Belgio Justine Henin Cina Zheng Jie 6–1, 6–0
Semifinali singolare maschile Regno Unito Andy Murray [5] Croazia Marin Čilić [14] 3–6, 6–4, 6–4, 6–2
Finali esibizione doppio Australia Wayne Arthurs
Australia Pat Cash
Francia Henri Leconte
Australia Patrick Rafter
6–2, 2–6, [10–4]
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Doppio leggende Stati Uniti Todd Martin
Austria Thomas Muster
Australia Wayne Arthurs
Australia Pat Cash
6–4, 6–7(9), [10–5]
Doppio leggende over 45 Australia John Fitzgerald
Svezia Anders Järryd
Francia Henri Leconte
Svezia Mats Wilander
7–5, 3–6, [10–8]
Semifinali doppio maschile Stati Uniti Bob Bryan [1]
Stati Uniti Mike Bryan [1]
Germania Michael Kohlmann
Finlandia Jarkko Nieminen
6–1, 6–4
Semifinali doppio femminile Stati Uniti Serena Williams [2]
Stati Uniti Venus Williams [2]
Stati Uniti Lisa Raymond [6]
Australia Rennae Stubbs [6]
6–3, 7–6(6)
I match con lo sfondo giallo si giocano in notturna.

Giorno 12 (29 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 12ª giornata si sono giocati: un incontro delle semifinali singolari maschili, la finale del doppio femminile e le semifinali del doppio misto in base al programma della giornata.

Nel torneo maschile Roger Federer ha battuto Jo-Wilfried Tsonga con un netto 6-2, 6-3, 6-2 in 87 minuti di gioco. Per quanto riguarda le statistiche lo svizzero ha tentato 30 discese a rete con 22 punti. Il francese ci ha provato 25 volte, riuscendo ad andare a punti in 12 occasioni. Il servizio ha fruttato a Tsonga 6 ace (contro i 4 di Federer), commettendo però 5 doppi falli (nessuno per il leader mondiale). Il totale porta a 27 errori gratuiti del francese contro i 13 di Federer, che vince la sfida dei punti per 85 a 54.

Nel doppio femminile Venus e Serena Williams hanno vinto in titolo. Le due sorelle statunitensi, detentrici del titolo, hanno sconfitto in finale la coppia formata dalla tennista dello Zimbabwe Cara Black e la statunitense Liezel Huber per 6-4, 6-3. Per le sorelle Williams è il quarto trionfo nel doppio all'Australian Open.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Finale doppio femminile Stati Uniti Serena Williams [2]
Stati Uniti Venus Williams [2]
Zimbabwe Cara Black [1]
Stati Uniti Liezel Huber [1]
6–4, 6–3
Semifinale doppio misto Russia Ekaterina Makarova
Rep. Ceca Jaroslav Levinský
Italia Flavia Pennetta
Brasile Marcelo Melo
6–0, 4–6, [10–8]
Semifinale singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Francia Jo-Wilfried Tsonga [10] 6–2, 6–3, 6–2
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Doppio leggende Francia Guy Forget
Francia Cédric Pioline
Australia Todd Woodbridge
Australia Mark Woodforde
6–3, 6–3
Doppio leggende Stati Uniti Todd Martin
Austria Thomas Muster
Australia Scott Draper
Australia Richard Fromberg
3–6, 6–3, [10–8]
Finale esibizione doppio Australia Dave Hughes
Iran Mansour Bahrami
Australia Adam Hills
Svezia Mats Wilander
4–6, 6–4, [10–8]
Semifinale doppio misto Zimbabwe Cara Black [1]
India Leander Paes [1]
Stati Uniti Lisa Raymond [7]
Sudafrica Wesley Moodie [7]
6–7(6), 7–6(5), [10–7]
I match con lo sfondo giallo si giocano in notturna.

Giorno 13 (30 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 13ª giornata si giocano: la finale del singolare femminile, la finale del doppio maschile, le finali dei tornei su carrozzina e le finali dei tornei juniores in base al programma della giornata

Serena Williams batte in finale Justine Henin e vince gli Australian Open, il suo 12º slam. 6-4, 3-6, 6-2 è il risultato dei parziali a favore della statunitense. La numero 1 del mondo, detentrice del titolo, infatti, pur non senza faticare, s'impone in tre set sulla belga, ex numero 1 del mondo.La Rod Laver Arena è gremita e sugli spalti il tifo è tutto per Justine.La Henin si procura immediatamente due palle break nel primo gioco e una nel terzo, ma Serena è brava ad annullarle, complice anche una buona prima di servizio che, al contrario, durante il match manca a Justine. Avanti 2-1, è la statunitense che, con un rovescio, si procura tre palle break. Ne basta solamente una, però, alla Williams per strappare il servizio e andare sul 3-1. La belga si procura due palle del controbreak, ma non riesce a concretizzarla. Sul 4-2 per Serena, Justine conquista l'ennesima palla break e questa volta non sbaglia. Da 4-1, la belga rimonta 4-4. La statunitense mantiene la battuta, si porta sul 5-4 e vince il primo parziale. Nel secondo set la Williams vince il primo gioco e si procura due palle break nel secondo. Justine mantiene il servizio ed è lei a strapparlo all'avversaria, ma la minore delle Williams procede immediatamente con il controbreak. Il punto di svolta avviene, però, sul 3-2 per la Williams, quando Serena fallisce l'occasione di strappare il servizio alla belga. Con un rovescio lungolinea Justine mantiene il servizio, si porta in pari e vince tre giochi consecutivi che le permettono di chiudere il secondo set. Nel terzo set la numero 1 del mondo sotto 1-0 concede due palle break. La prima, però, in questo caso, l'aiuta, permettendole di evitare quello che avrebbe potuto essere il colpo del ko. Il match è altalenante e il break sull'1-1 di Serena, seguito dal successivo controbreak della belga lo dimostra. Sul 2-2 Justine sbaglia tanto, concludendo il match con 6 doppi falli, contro i 3 di Serena, la prima di servizio è troppo poco incisiva e la risposta sulla seconda della Williams non è perfetta. Serena chiude il terzo set 6-2 e conferma il titolo degli Australian Open. Dopo aver trionfato in doppio con la sorella Venus, Serena si replica in singolare e fa doppietta come già le era capitato nel 2003 e nel 2009, vince il suo 12º slam e eguaglia Billie Jean King.

Nel doppio maschile i gemelli Bob e Mike Bryan hanno confermato il titolo del 2009 battendo in finale la coppia formata da Daniel Nestor e Nenad Zimonjić per 6-3, 6-7(5), 6-3.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Finale singolare ragazzi Brasile Tiago Fernandes [14] Australia Sean Berman [WC] 7–5, 6–3
Finale singolare ragazze Rep. Ceca Karolína Plíšková [6] Regno Unito Laura Robson 6–1, 7–6(5)
Finale singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Belgio Justine Henin [WC] 6–4, 3–6, 6–2
Finale doppio maschile Stati Uniti Bob Bryan [1]
Stati Uniti Mike Bryan [1]
Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
6–3, 6–7(5), 6–3
Incontri nella Margaret Court Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quad singolare Regno Unito Peter Norfolk Stati Uniti David Wagner 6–2, 7–6(4)
Finale singolare femminile carrozzina Paesi Bassi Korie Homan [1] Francia Florence Gravellier [2] 6–2, 6–2
Finale singolare maschile carrozzina Giappone Shingo Kunieda [1] Francia Stéphane Houdet [2] 7–6(3), 2–6, 7–5
I match con lo sfondo giallo si giocano in notturna.

Giorno 14 (31 gennaio)[modifica | modifica sorgente]

Nella 14ª e ultima giornata si sono giocate: la finale del singolare maschile e la finale del doppio misto in base al programma della giornata

Nella finale del singolare maschile lo svizzero Roger Federer batte in tre set Andy Murray e conquista il suo 16º Slam. 6-3, 6-4, 7-6 è il risultato dei parziali a favore dello svizzero. Federer si conferma numero 1 del mondo e riconquista il titolo australiano, dopo un'assenza di due anni. L'ultima volta che l'elvetico ha trionfato a Melbourne è stato nel 2007, nel 2008 e nel 2009 si sono avvicendati Novak Đoković e Rafael Nadal. Questa vittoria si aggiunge a quelle del 2004, 2006 e 2007.
Federer nel primo set mantiene il servizio e lo strappa immediatamente a Murray, andando sul 2-0. Andy risponde subito e pareggia i giochi. Sul 2-2 lo svizzero: sotto 40-15 rischia di perdere nuovamente il servizio. Complice una buona prima Roger recupera ma di nuovo, sbaglia, questa volta con il diritto e concede la terza palla break del game. Lo svizzero con un ace evita il break e si porta sul 3-2. il match prosegue equilibrato per un altro game, Murray pareggia i giochi, ma sul 3-3 si ferma. Federer acquista fiducia, diventa sempre più incisivo con la prima e insiste sulla destra dove Murray sembra accusare qualche difficoltà nella risposta. Il numero 1 del ranking vince il set che si conclude con 19 vincenti contro i 10 dello scozzese. La seconda frazione di gioco si svolge sulla falsariga della prima, con Federer che sull'1-1 si procura due palle break e con un passante incrociato di rovescio strappa il servizio all'avversario. Murray prova ad alzare il ritmo e ha la capacità di annullare due palle break nel quinto gioco e tre nel settimo. Il secondo set termina 6-4.
Nel terzo set il numero 1 del mondo al sesto gioco perde il servizio. Sotto 3-2, finisce 40-0 sul suo servizio annulla due palle break, la prima con un tiro al volo, ma non può nulla sulla terza. Murray ne approfitta e va sul 5-2. Murray non è in grado di capitalizzare il vantaggio e subisce la rimonta: Federer vince tre game consecutivi e pareggia i giochi. È il tie break a decidere le sorti dell'incontro.
Murray con un ace si porta sull'1-0 e, complice un diritto troppo lungo di Federer, conquista un minibreak di vantaggio. 2-0 Murray che con il rovescio, però, perde il controllo della risposta: è 2-1. Di nuovo lo svizzero stecca con il diritto: è 3-1. Federer ricorda la finale contro Del Potro degli US Open 2009(avanti un set e 5-4 nel secondo, si è fatto recuperare e ha perso il match). Recupera e si porta per la prima volta avanti nel tie break: 4-3. Di nuovo un errore permette allo scozzese di riagganciare il rivale elvetico e di andare sul 6-4, procurandosi due set point che, però, spreca. Sarà così fino alla fine, i due sono protagonisti di un combattuto tie break. Entrambi hanno svariate possibilità di chiudere i giochi, entrambi le falliscono. Questo fino all'11-11 dove Roger annulla un altro set point a Murray. Lo svizzero si assicura il tie break per 13-11 e vince il suo quarto Australian Open.

Incontri sui campi centrali
Incontri nella Rod Laver Arena
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Finale doppio misto Zimbabwe Cara Black [1]
India Leander Paes [1]
Russia Ekaterina Makarova
Rep. Ceca Jaroslav Levinský
7–5, 6–3
Finale singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Regno Unito Andy Murray [5] 6–3, 6–4, 7–6(11)
I match con lo sfondo giallo si giocano in notturna.

Statistiche della finale maschile[modifica | modifica sorgente]

31 gennaio 2010
19:30

Finale maschile

Svizzera Roger Federer [1]

R federer.jpg
3 – 0
6-3, 6-4, 7-611
Regno Unito Andy Murray [5]

Andy murray crop.JPG
Rod Laver Arena, Melbourne
MCG and Rod Laver Arena.jpg

Giudice di sedia: Spagna Enric Molina

 
66% Prime di servizio 57%
 
2 Doppi falli 4
 
42 Errori gratuiti 36
 
46 Vincenti 29
 
11 Aces 10
 
Vincenti 1ª di servizio
 
Vincenti 2ª di servizio
 


116 Punti totali 100
     
 
  • Teste di serie eliminate:

Seniors[modifica | modifica sorgente]

Singolare maschile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Singolare maschile.

Svizzera Roger Federer ha battuto in finale Regno Unito Andy Murray, 6–3, 6–4, 7–6(11)

  • È il 1º titolo dell'anno per Federer, il 4º titolo degli Australian Open e 16º dello Slam.

Singolare femminile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Singolare femminile.

Stati Uniti Serena Williams ha battuto in finale Belgio Justine Henin, 6–4, 3–6, 6–2

  • È il 1º titolo dell'anno per la Williams, il 5º Australian Open e 12º Slam.

Doppio maschile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Doppio maschile.

Stati Uniti Bob Bryan / Stati Uniti Mike Bryan hanno battuto in finale Canada Daniel Nestor / Serbia Nenad Zimonjić, 6–3, 6–7(5), 6–3

  • È il 57º titolo per i gemelli Bob e Mike Bryan, 4º Australian Open e 8º titolo dello Slam.

Doppio femminile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Doppio femminile.

Stati Uniti Serena Williams / Stati Uniti Venus Williams hanno battuto in finale Zimbabwe Cara Black / Stati Uniti Liezel Huber, 6–4, 6–3

  • È l'11º titolo dello Slam per le sorelle Williams e il loro 4º titolo agli Australian Open.

Doppio Misto[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Doppio misto.

Zimbabwe Cara Black / India Leander Paes hanno battuto in finale Russia Ekaterina Makarova / Rep. Ceca Jaroslav Levinský, 7–5, 6–3

Junior[modifica | modifica sorgente]

Singolare ragazzi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Singolare ragazzi.

Brasile Tiago Fernandes ha battuto in finale Australia Sean Berman, 7–5, 6–3

Singolare ragazze[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Singolare ragazze.

Rep. Ceca Karolína Plíšková ha battuto in finale Regno Unito Laura Robson, 6–1, 7–6(5)

Doppio ragazzi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Doppio ragazzi.

Paesi Bassi Justin Eleveld / Paesi Bassi Jannick Lupescu hanno battuto in finale Germania Kevin Krawietz / Germania Dominik Schulz, 6–4, 6–4

Doppio ragazze[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Doppio ragazze.

Slovacchia Jana Čepelová / Slovacchia Chantal Škamlová hanno battuto in finale Ungheria Tímea Babos / Canada Gabriela Dabrowski, 7–6(1), 6–2

Altri eventi[modifica | modifica sorgente]

Singolare maschile carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Singolare maschile in carrozzina.

Giappone Shingo Kunieda ha battuto in finale Francia Stéphane Houdet, 7–6(3), 2–6, 7–5

Singolare femminile carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Singolare femminile in carrozzina.

Paesi Bassi Korie Homan ha battuto in finale Francia Florence Gravellier, 6–2, 6–2

Quad singolare[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Quad singolare.

Regno Unito Peter Norfolk ha battuto in finale Stati Uniti David Wagner, 6–2, 7–6(4)

Doppio maschile carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Doppio maschile in carrozzina.

Francia Stéphane Houdet / Giappone Shingo Kunieda hanno battuto in finale Paesi Bassi Maikel Scheffers / Paesi Bassi Robin Ammerlaan, 6–2, 6–2

Doppio femminile carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Doppio femminile in carrozzina.

Francia Florence Gravellier / Paesi Bassi Aniek Van Koot hanno battuto in finale Regno Unito Lucy Shuker / Australia Daniela Di Toro, 6–3, 7–6(2)

Quad doppio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Australian Open 2010 - Quad doppio.

Stati Uniti Nicholas Taylor / Stati Uniti David Wagner hanno battuto in finale Regno Unito Peter Norfolk / Svezia Johan Andersson, 6–2, 7–6(5)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tennis : Australian Open 2010, si parte
  2. ^ TENNIS, AUS OPEN: SIMON NON C'E', SEPPI CONTRO ISNER
  3. ^ Forfait di David Nalbandian
  4. ^ (EN) Qualificazioni

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]