Wayne Odesnik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wayne Odesnik
Odesnik Roland Garros 2009 1.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 35-43
Titoli vinti 0
Miglior ranking 77° (13 aprile 2009)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2010)
Francia Roland Garros 3T (2008)
Regno Unito Wimbledon 1T (2008, 2009, 2012, 2013)
Stati Uniti US Open 2T (2007, 2008)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 4-3
Titoli vinti 0
Miglior ranking 393º (12 maggio 2008)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 13 gennaio 2010

Wayne Odesnik (Johannesburg, 21 novembre 1985) è un tennista statunitense.

In carriera ha raggiunto la 77ª posizione del ranking il 13 aprile 2009. Passato professionista nel 2004, il suo primo successo a livello futures risale al 2003, mentre il 19 giugno 2006 ha conquistato il primo ATP. Nei circuiti ATP ha come miglior risultato la finale di Houston del 12 aprile 2009, in cui è stato sconfitto da Lleyton Hewitt per 2-6, 5-7. A fine 2009 nel suo bagaglio vengono rinvenute otto fiale di somatotropina, nota anche come ormone della crescita. Il giocatore si dichiara colpevole e il 26 marzo un tribunale lo condanna a pagare una multa di 7.280 dollari più altri 1.040 di spese processuali.[1] Il giocatore decide di autosospendersi dall'attività agonistica e il 19 maggio seguente viene squalificato dall'ITF per due anni a partire dal 29 dicembre 2009, data del ritrovamento delle fiale, in più gli verranno sottratti i punti conquistati e dovrà restituire i premi in denaro vinti nel 2010, pari a 90.188 dollari.[2] La squalifica viene però ridotta ad un anno e torna a giocare al futures di Plantation il 13 gennaio 2011.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tino Ciancinotti, Wayne Odesnik rischia una squalifica di due anni per doping in Ubitennis.com, 26 marzo 2010. URL consultato il 13 gennaio 2010.
  2. ^ (EN) Michelle Kaufman, Weston tennis player Wayne Odesnik banned two years for HGH in miamiherald.com, 19 maggio 2010. URL consultato il 13 gennaio 2010.
  3. ^ Tino Ciancinotti, Wayne Odesnik torna alla vittoria in Ubitennis.com, 13 gennaio 2011. URL consultato il 13 gennaio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]