Tamira Paszek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tamira Paszek
Paszek BM16 (27) (27161139554).jpg
Tamira Paszek nel 2016
Nazionalità Austria Austria
Altezza 165 cm
Peso 60 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 223 - 182
Titoli vinti 3 WTA, 3 ITF
Miglior ranking 26° (11 febbraio 2013)
Ranking attuale 199ª (25 maggio 2015)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2007, 2013)
Francia Roland Garros 2T (2007, 2014)
Regno Unito Wimbledon QF (2011, 2012)
Stati Uniti US Open 4T (2007)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2012)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 39 - 59
Titoli vinti 0 WTA, 3 ITF
Miglior ranking 93° (6 maggio 2013)
Ranking attuale 534ª (25 maggio 2015)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2012)
Francia Roland Garros 1T (2007, 2008, 2009, 2011, 2012, 2013)
Regno Unito Wimbledon 2T (2012, 2013)
Stati Uniti US Open 3T (2012)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 25 maggio 2015

Tamira Shelah Paszek (Dornbirn, 6 dicembre 1990) è una tennista austriaca.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Nella categoria junior la tennista austriaca è arrivata in finale al Torneo di Wimbledon nel 2005 e all'US Open nel 2006.

Nel settembre 2005 vince a Sofia il suo primo torneo ITF mentre ad ottobre partecipa per la prima volta ad un torneo WTA a Linz.

Il 24 settembre 2006 vince a Portorose il suo primo torneo WTA della carriera contro l'italiana Maria Elena Camerin.

2008[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del 2008 la Paszek raggiunge le semifinali nel torneo di Auckland, in cui viene sconfitta da Lindsay Davenport per 6-4, 6-3. Al I turno dell'Australian Open ha un sorteggio poco fortunato che la oppone alla n.3 del seeding, la serba Jelena Janković che ha la meglio solo dopo oltre tre ore di gioco con il punteggio di 12-10 al III e dopo che la giovane austriaca è stata in vantaggio 5-3 e più volte ha servito per il match.

Successivamente prende parte al torneo di Doha ma viene eliminata al primo turno dalla svizzera Patty Schnyder con un perentorio 6-4 6-0. Al torneo di Miami, invece, cede al secondo turno contro la forte tennista russa Anna Čakvetadze.

Al Roland Garros viene battuta al primo turno in tre set dalla francese Émilie Loit. Al Torneo di Wimbledon viene sconfitta al primo turno dopo tre set per 6-3 5-7 10-8 dall'italiana Francesca Schiavone.

Agli US Open ha sconfitto al primo turno la russa Marija Kirilenko in tre set 6-3 3-6 6-4, per poi perdere al secondo contro un'avversaria di bassa classifica come Magdaléna Rybáriková in due set per 6-1 6-2.

L'8 settembre 2008 arriva in finale al torneo di Bali ma viene sconfitta da Patty Schnyder in due set per 6-3 6-0.

2009[modifica | modifica wikitesto]

La stagione inizia con una serie di sconfitte al primo turno. Solo a marzo la Paszek raggiunge il 2º turno dei torneo di Indian Wells e di Miami.

Il resto della stagione non sarà positivo per la tennista austriaca. Infatti, dopo il Torneo di Wimbledon accusa dei problemi alla schiena che la terranno fuori per alcuni mesi.

2010[modifica | modifica wikitesto]

In stagione riesce a vincere nuovamente un titolo WTA, a quattro anni di distanza dall'ultimo. Riesce a qualificarsi per il Bell Challenge 2010 e vince tutti e 5 i match nel tabellone principale perdendo solo un set, in finale, contro Bethanie Mattek-Sands.[1]

2011[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 arriva per la prima volta ai quarti di finale in un torneo del Grande Slam, a Wimbledon. Nel torneo londinese elimina infatti Ayumi Morita, Christina McHale e la testa di serie numero sei, Francesca Schiavone, già finalista del Roland Garros in stagione. Supera anche la Pervak accedendo ai quarti di finale in cui viene eliminata nettamente da Viktoryja Azaranka. Con questo risultato è diventata la seconda tennista austriaca a raggiungere i quarti nel torneo di Wimbledon, dopo Judith Wiesner.[2]

2012[modifica | modifica wikitesto]

Agli Australian Open 2012 e al Roland Garros 2012 esce malamente al primo turno. Neppure nei tornei minori trova molta fortuna.

Con la stagione sull'erba tuttavia Tamira si riscatta, conquistando il suo primo titolo Premier, all'AEGON International 2012. Nel corso del torneo ha superato le teste di serie numero 8 (Daniela Hantuchová), 4 (Marion Bartoli) e 5 (Angelique Kerber), sempre in match lunghi tre set. Grazie alla vittoria sulla Kerber ottiene il primo titolo nel 2012.[3]

Al Torneo di Wimbledon 2012 arriva nuovamente ai quarti di finale come l'anno precedente confermando la sua particolare predilezione verso i campi d'erba, sconfiggendo al primo turno l'ex numero 1 del mondo Caroline Wozniacki e in seguito tenniste "outsider" come Yanina Wickmayer, Alizé Cornet e Roberta Vinci. Ai quarti trova nuovamente Viktoryja Azaranka da cui era stata sconfitta facilmente nel medesimo turno nel 2011 con il punteggio di 6-3 6-1.

Alla Rogers Cup 2012 giunge ai quarti dopo aver battuto al primo ostacolo la n.°25 del mondo Julia Görges 6-2 6-1, al secondo turno usufruisce del ritiro della n.°1 del mondo Viktoryja Azaranka sul 3-3 del primo set, mentre al turno successivo elimina la spagnola Carla Suárez Navarro per 6-3 6-0. La sua strada finisce ai quarti perdendo contro la n.°6 del mondo Petra Kvitová 6-3 6-2.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Prima del 2009 Legenda: Dal 2009
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Tier I (0) Premier Mandatory (0)
Tier II (0) Premier 5 (0)
Tier III (0) Premier (1)
Tier IV & V (1) International (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 24 settembre 2006 Slovenia Banka Koper Slovenia Open, Portorose Cemento Italia Maria Elena Camerin 7-5, 6-1
2. 19 settembre 2010 Canada Bell Challenge, Québec Sintetico (i) Stati Uniti Bethanie Mattek-Sands 7-6(6), 2-6, 7-5
3. 23 giugno 2012 Regno Unito AEGON International, Eastbourne Erba Germania Angelique Kerber 5-7, 6-3, 7-5

Sconfitte (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Prima del 2009 Legenda: Dal 2009
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Tier I (0) Premier Mandatory (0)
Tier II (0) Premier 5 (0)
Tier III (1) Premier (0)
Tier IV & V (0) International (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 14 settembre 2008 Indonesia Commonwealth Bank Tennis Classic, Bali Cemento (i) Svizzera Patty Schnyder 3-6, 0-6

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 V–S Carriera
Tornei del Grande Slam
Australia Australian Open A A 2T 1T 1T 1T 1T 1T 2T Q2 A 2–7 0 / 7
Francia Open di Francia A A 2T 1T 1T A 1T 1T 1T 2T 2–7 0 / 7
Regno Unito Wimbledon A A 4T 1T 1T Q2 QF QF 1T 1T 11–7 0 / 7
Stati Uniti US Open A A 4T 2T A 2T 1T 1T Q2 Q2 5–5 0 / 5
Vittorie-sconfitte 0–0 0–0 8–4 1–4 0–3 1–2 4–4 4–4 1–3 1–2 0-0 20–26
Finali 0 1 0 1 0 1 0 1 0 4 0 7
Tornei vinti 0 1 0 0 0 1 0 1 0 0 0 2
Record vittorie-sconfitte 17-5 18-7 33-18 13-19 10-12 32-23 26-16 150-99
Posizione nel Ranking a fine anno 365 181 42 73 186 90 43 30 181 133

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ubitennis.com, Paszek, chi si rivede, su ubitennis.com, 20 settembre 2010. URL consultato il 23 giugno 2012.
  2. ^ ubitennis.com, Paszek per la storia del tennis austriaco, su ubitennis.com, 27 giugno 2011. URL consultato il 23 giugno 2012.
  3. ^ ubitennis.com, Paszek prima su erba, su ubitennis.com, 23 giugno 2012. URL consultato il 23 giugno 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]