Kevin Anderson (tennista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kevin Anderson
Anderson US16 (25) (29828029026).jpg
Kevin Anderson nel 2016
Nazionalità Sudafrica Sudafrica
Altezza 203 cm
Peso 89 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 259-193 (57,30%)
Titoli vinti 3
Miglior ranking 10º (12 ottobre 2015)
Ranking attuale 14º (6 novembre 2017)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 4T (2013, 2014, 2015)
Francia Roland Garros 4T (2013, 2014, 2017)
Regno Unito Wimbledon 4T (2014, 2015, 2017)
Stati Uniti US Open F (2017)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 2T (2008)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 55-65 (45,83%)
Titoli vinti 1
Miglior ranking 58º (17 novembre 2014)
Ranking attuale 477º (7 agosto 2017)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (2013)
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon QF (2008)
Stati Uniti US Open 2T (2010)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2008)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 7 agosto 2017

Kevin Anderson (Johannesburg, 18 maggio 1986) è un tennista sudafricano di origine statunitense.

Anderson, che ha rappresentato la sua nazione sia in Coppa Davis che alle Olimpiadi di Pechino nel 2008, ha raggiunto la sua miglior posizione nella classifica di singolare il 12 ottobre 2015, arrivando al posto numero 10.

Carriera tennistica[modifica | modifica wikitesto]

Carriera in college[modifica | modifica wikitesto]

Anderson gioca tre stagioni di tennis del campionato college negli Stati Uniti con la University of Illinois at Urbana-Champaingn, laureandosi per tre volte campione nazionale in singolare e per due volte campione di doppio.

Durante l'estate del 2007, Anderson decide di abbandonare la sua stagione senior per cominciare la carriera tennistica da professionista.[1]

Professionismo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003, a 17 anni, Anderson disputa il suo primo torneo professionistico, un satellite sudafricano: vince quattro incontri del tabellone principale e arriva, grazie a quest'unica partecipazione, alla posizione numero 1178. Finisce l'anno inoltre con la posizione 902 nella classifica di doppio.

Nel novembre 2004 conquista il suo primo torneo Futures a Gaborone, in Botswana, sconfiggendo anche tennisti delle prime 300 posizioni della classifica; nelle due settimane successiva colleziona anche una finale e una semifinale in altri due challenger a Pretoria, scalando così in soli 20 giorni quasi 400 posizioni. Conclude l'anno alla posizione 665, con soli tre tornei disputati.

Nel 2005 disputa tornei futures esclusivamente negli Stati Uniti e, in agosto, riesce a raggiungere la semifinale di USA F21. A novembre decide di giocare il suo primo challenger in carriera, qualificandosi e sconfiggendo il numero 192 del mondo Jan-Michael Gambill al primo turno. Finisce dunque la stagione alla posizione 766.

Nel 2006 disputa i primi tornei non collegiali a giugno, ancora negli Stati Uniti, perdendo in finale in due futures. A novembre, sconfiggendo il numero 107 Kevin Kim, raggiunge il suo primo quarto di finale in un torneo challenger. Finisce la stagione con il suo miglior risultato, ovvero la posizione 517. In doppio vince un paio di futures americani a giugno e finisce l'anno al numero 530.

Il 7 febbraio 2011 raggiunge la posizione 40 del ranking, dopo aver vinto il suo primo torneo ATP a Johannesburg.

Il 4 marzo 2012 vince il Delray Beach International Tennis Championships e raggiunge la posizione numero 30 del ranking, suo record fino ad allora.

Agli Us Open 2017 sconfigge prima il qualificato JC Aragone, poi l'ex top ten Ernests Gulbis, e al terzo turno si libera in tre set di Borna Corić. Sconfiggendo al quarto turno degli Us Open il tennista italiano Paolo Lorenzi 6-4, 6-3, 6-7, 6-4 eguaglia il risultato del 2015 quando era arrivato ai quarti di finale. Nei quarti incontra il tennista statunitense testa di serie n°12 Sam Querrey, che sconfigge in 4 set molto combattuti con un punteggio di 7-6, 6-7, 6-3, 7-6. Arriva per la prima volta nella sua carriera in una semifinale di uno Slam. In semifinale si scontra con Pablo Carreno Busta vincendo in quattro set con il risultato 4-6, 7-5, 6-3, 6-4. Per lui si tratta della prima finale in carriera in un torneo dello Slam, ma viene sconfitto da Rafael Nadal in tre set, 6-3, 6-3, 6-4.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sposato dal 2011 con la golfista Kelsey O'Neal, non ha figli; la coppia vive prevalentemente negli USA. Il suo migliore amico nel circuito ATP è Denis Istomin. Con un altro tennista, G. D. Jones, ha creato il sito web Realife Tennis.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP World Tour Master 1000 (0)
ATP World Tour 500 Series (0)
ATP World Tour 250 Series (3)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 6 febbraio 2011 Sudafrica SA Tennis Open, Johannesburg Cemento India Somdev Devvarman 4-6, 6-3, 6-2
2. 4 marzo 2012 Stati Uniti Delray Beach International Tennis Championships, Delray Beach Cemento Australia Marinko Matosevic 6-4, 7-62
3. 30 agosto 2015 Stati Uniti Pilot Pen Tennis, Winston-Salem Cemento Francia Pierre-Hugues Herbert 6-4, 7-5

Finali perse (10)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (1)
ATP World Tour Finals (0)
ATP World Tour Master 1000 (0)
ATP World Tour 500 Series (3)
ATP World Tour 250 Series (6)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 9 marzo 2008 Stati Uniti Tennis Channel Open, Las Vegas Cemento Stati Uniti Sam Querrey 6-4, 3-6, 4-6
2. 12 gennaio 2013 Australia Sydney International, Sydney Cemento Australia Bernard Tomić 3-6, 7-62, 3-6
3. 14 aprile 2013 Marocco Grand Prix Hassan II, Casablanca Terra battuta Spagna Tommy Robredo 66-7, 6-4, 3-6
4. 28 luglio 2013 Stati Uniti BB&T Atlanta Open, Atlanta Cemento Stati Uniti John Isner 7-63, 62-7, 62-7
5. 23 febbraio 2014 Stati Uniti Delray Beach International Tennis Championships, Delray Beach Cemento Croazia Marin Čilić 66-7, 7-67, 4-6
6. 1º marzo 2014 Messico Abierto Mexicano Telcel, Acapulco Cemento Bulgaria Grigor Dimitrov 61-7, 6-3, 65-7
7. 15 febbraio 2015 Stati Uniti Memphis Open, Memphis Cemento (i) Giappone Kei Nishikori 4-6, 4-6
8. 21 giugno 2015 Regno Unito AEGON Championships, Londra Erba Regno Unito Andy Murray 3-6, 4-6
9. 8 agosto 2017 Stati Uniti Citi Open, Washington Cemento Germania Alexander Zverev 4-6, 4-6
10. 10 settembre 2017 Stati Uniti US Open, New York Cemento Spagna Rafael Nadal 3-6, 3-6, 4-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP World Tour Master 1000 (0)
ATP World Tour 500 Series (1)
ATP World Tour 250 Series (0)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 1º marzo 2014 Messico Abierto Mexicano Telcel, Acapulco Cemento Australia Matthew Ebden Spagna Feliciano López
Bielorussia Maks Mirny
6-3, 6-3

Finali perse (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP World Tour Master 1000 (0)
ATP World Tour 500 Series (2)
ATP World Tour 250 Series (1)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 19 febbraio 2012 Stati Uniti SAP Open, San Jose Cemento (i) Germania Frank Moser Bahamas Mark Knowles
Belgio Xavier Malisse
4–6, 6–1, [5–10]
2. 5 agosto 2012 Stati Uniti Citi Open, Washington, D.C. Cemento Stati Uniti Sam Querrey Filippine Treat Conrad Huey
Regno Unito Dominic Inglot
65–7, 7–67, [5–10]
3. 26 ottobre 2014 Spagna Valencia Open 500, Valencia Cemento (i) Francia Jérémy Chardy Paesi Bassi Jean-Julien Rojer
Romania Horia Tecău
4-6, 2-6

Tornei minori[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (6)[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (4)
Futures (2)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 21 novembre 2004 Botswana Gaborone Cemento Sudafrica Wesley Whitehouse 61-7, 6-4, 7-610
2. 24 giugno 2007 Stati Uniti Sacramento Cemento Perù Iván Miranda 7-64, 6-3
3. 16 settembre 2007 Stati Uniti Trial Lawyers Men's Challenger, New Orleans Cemento Stati Uniti Sam Warburg 6-4, 6-0
4. 16 novembre 2008 Stati Uniti JSM Challenger, Champaign Cemento (i) Stati Uniti Kevin Kim 6-3, 6-4
5. 10 maggio 2009 Italia Sanremo Tennis Cup, Sanremo Terra battuta Slovenia Blaž Kavčič 2-6, 6-2, 7-5
6. 18 aprile 2010 Stati Uniti Sporting Challenger, Baton Rouge Cemento Germania Tobias Kamke 67-7, 7-67, 6-1

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile
Torneo 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 Carriera V-P
Grande Slam
Australia Australian Open, Melbourne 1T 1T 1T 1T 3T 4T 4T 4T 1T A 11–9
Francia Roland Garros, Parigi LQ LQ 1T 2T 3T 4T 4T 3T 1T 4T 14–8
Regno Unito Wimbledon, Londra 1T LQ 1T 2T 1T 3T 4T 4T 1T 4T 12–9
Stati Uniti US Open, New York LQ LQ 3T 3T 1T 2T 3T QF 3T 13–7
Vittorie-Sconfitte 0–2 0–1 2-4 4–4 4-4 9-4 11-4 12-4 2-4 6-2 50-33
Statistiche carriera
Finali ATP World Tour 1 0 0 1 1 3 2 3 0 0 11
Tornei vinti 0 0 0 1 1 0 0 1 0 0 3
Ranking di fine anno 106 162 61 32 37 20 16 12 67 42 N/A

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kevin Anderson, atpworldtour.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]