Alexander Zverev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alexander Zverev
Zverev A. WM17 (55) (36050538081).jpg
Alexander Zverev durante il Torneo di Wimbledon 2017
Nome Aleksandr Aleksandrovič Zverev
Nazionalità Germania Germania
Altezza 198 cm
Peso 86 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 117 – 70 (62,57%)
Titoli vinti 6
Miglior ranking 3º (6 novembre 2017)
Ranking attuale 4º (20 novembre 2017)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (2017)
Francia Roland Garros 3T (2016)
Regno Unito Wimbledon 4T (2017)
Stati Uniti US Open 2T (2016, 2017)
Altri tornei
Tour Finals RR (2017)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 23 – 26 (45,83%)
Titoli vinti 1
Miglior ranking 89º (26 giugno 2017)
Ranking attuale 103º (20 novembre 2017)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros 1T (2016)
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 20 novembre 2017

Aleksandr Aleksandrovič Zverev, anglicizzato in Alexander (in russo Александр Александрович Зверев; Amburgo, 20 aprile 1997), è un tennista tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Aleksandr Zverev è figlio d'arte: suo padre Aleksandr Michajlovič, ex tennista che rappresentò l'URSS in Coppa Davis, è il suo primo e attuale allenatore, mentre sua madre Irina Vladimirovna Fateeva era tennista e allenatrice anch'essa.[1] Gioca fin da quando aveva cinque anni e si allena ad Amburgo e Saddlebrook, Florida.[1]

Il suo idolo d'infanzia è Roger Federer.[1] Gli piace seguire il basket NBA, Dwyane Wade è il suo giocatore preferito.[1] Fratello minore di Miša Zverev[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Juniores[modifica | modifica wikitesto]

Debutta nel circuito ITF Junior Circuit nel gennaio 2011. Un anno dopo vince il suo primo torneo a Fujairah, negli Emirati Arabi Uniti, il primo successo importante arriva nel maggio 2013 quando batte il serbo Laslo Djere nella finale del Trofeo Bonfiglio, pochi giorni dopo raggiunge la finale dell'Open di Francia di categoria, ma viene sconfitto da Christian Garín in due set così come a Roehampton, agli US Open e all'Orange Bowl chiudendo l'anno al numero uno della classifica juniores. Nel 2014 si aggiudica gli Australian Open sconfiggendo in finale lo statunitense Stefan Kozlov, dopo questo successo abbandona il circuito juniores.

Professionismo (2011-2015)[modifica | modifica wikitesto]

Alexander Zverev nel 2013
Alexander Zverev nel 2015

Disputa i primi incontri professionisti nella seconda parte del 2011 ed un anno dopo, nel novembre 2012, raggiunge la prima finale in carriera al Bradenton Open, dove viene sconfitto dal numero 327 del mondo Florian Reynet. Nel luglio 2013 partecipa grazie ad una wild card all'International German Open di Amburgo, perdendo al primo turno contro lo spagnolo Roberto Bautista Agut. Nel Giugno 2014 supera le qualificazioni del Challenger Città di Caltanisetta; al primo turno del main draw, il 10 giugno, cede a allo svedese Markus Eriksson. Il 5 luglio 2014 a soli 17 anni vince lo Sparkassen Open di Braunschweig, torneo di categoria challenger, sconfiggendo tra gli altri il numero 78 del mondo Tobias Kamke, il 56 Andrej Golubev ed in finale il numero 89 ed ex numero 12 Paul-Henri Mathieu, diventando il dodicesimo giocatore più giovane ad aver conquistato un torneo della categoria.[2]

Al torneo ATP World Tour 500 series di Amburgo 2014, accedendo con una wild card, vince il suo primo match a livello ATP, sconfiggendo al primo turno l'olandese Robin Haase per 6-0, 6-2. Il suo torneo prosegue con le vittorie su Michail Južnyj per 7-5 7-5, Santiago Giraldo per 6-4 7-6 e Tobias Kamke per 0-6, 7-5, 6-3 che gli valgono un inaspettato accesso in semifinale, in cui però viene sconfitto nettamente da David Ferrer. Zverev diventa così il primo under 18 a raggiungere una semifinale ATP dai tempi di Marin Čilić che nel 2006 raggiunse la semifinale nel torneo di Gstaad.

Nel 2015, riesce a raggiungere la semifinale nell'ATP 250 di Bastad, perdendo contro Tommy Robredo. Successivamente, raggiunge i quarti di finale nel torneo di Washington, fermato solo dal numero 8 del mondo Marin Cilic.

2016[modifica | modifica wikitesto]

Alexander Zverev nel 2016

Nel 2016 debutta alla Hopman Cup in coppia con Sabine Lisicki. Viene battuto nei match di singolo da Nick Kyrgios e Andy Murray. Agli Australian Open viene eliminato al primo turno per mano del numero due del mondo Andy Murray.[3]

Raggiunge la sua prima semifinale ATP dell'anno all'Open Sud de France 2016 a Montpellier, battendo nel secondo turno il n.13 del mondo Marin Čilić, prima di arrendersi al francese Paul-Henri Mathieu. Successivamente partecipa all'ATP 500 di Rotterdam. Dopo aver battuto Vasek Pospisil e Gilles Simon, perde nei quarti di finale per mano di Gaël Monfils. A Marsiglia, viene sconfitto al secondo turno contro Tomas Berdych. In Coppa Davis, perde nettamente contro Lukas Rosol e contro Tomas Berdych in cinque set.

A Indian Wells, gioca il prima ATP 1000 stagionale. Si ferma al quarto turno, battuto da Rafael Nadal, dopo aver avuto la possibilità di portarsi a casa il match, fallendo un match point con il suo servizio.[4] Partecipa al Miami Open, dove al primo turno batte la wild card Michael Mmoh, per poi perdere da Steve Johnson.

Sulla terra dell'ATP Masters 1000 di Monte Carlo, vince il primo match agilmente contro Andrej Rublëv 6-1, 6-3. Passa in turno successivo grazie al ritiro di David Ferrer, per poi perdere da Marcel Granollers.[5] Al Torneo Godó, di Barcellona, si spinge fino al terzo turno, dove viene sconfitto da Malek Jaziri. Dopo Barcellona, partecipa al BMW Open di Monaco. Batte nei primi turni in sequenza, Víctor Estrella Burgos e Lukáš Rosol. Nei quarti di finale, sconfigge David Goffin col punteggio di 6-3, 4-6, 6-3. In semifinale, viene eliminato dal torneo da Dominic Thiem in tre set. Al Masters 1000 di Roma, dove è stato allenato da Dario Iudice, vince il primo turno contro il bulgaro Grigor Dimitrov, ma deve arrendersi al secondo, in quanto battuto da Roger Federer.[6]

Partecipa come testa di serie n.8 all'ATP Nizza. Il tedesco conquista la sua prima finale ATP, battendo in successione Kyle Edmund, Marcel Granollers, Gilles Simon e João Sousa. In finale, viene battuto nuovamente da Dominic Thiem in tre set.[7] Partecipa anche al secondo slam stagionale, l'Open di Francia, dove batte nei primi due turni Pierre-Hugues Herbert e Stephane Robert, entrambi francesi. Al terzo turno viene battuto dall'austriaco Dominic Thiem in quattro set.[8] Dopo il torneo, raggiunge il suo best ranking di carriera, n.38 del mondo.

Inizia la stagione sull'erba in Germania, all'ATP 500 di Halle. Raggiunge la finale battendo per la prima volta un top 10 della classifica mondiale:[9] si tratta dell'otto volte vincitore del torneo, Roger Federer, numero tre del mondo. In finale è stato sconfitto, in un derby tutto tedesco, da Florian Mayer. Al Torneo di Wimbledon 2016, Zverev riesce a raggiungere il terzo turno, nel quale viene sconfitto dal ceco Tomas Berdych.[10]

Terminata la stagione sull'erba, il tedesco riprende a giocare ad Amburgo, dove viene però sconfitto già al primo turno da Inigo Cervantes. Al torneo di Washington, invece, riesce a raggiungere la semifinale, fermato solamente da Gaël Monfils.[11] Nei successivi Masters 1000 di Toronto e Cincinnati, Zverev viene eliminato precocemente al primo turno in entrambi i tornei. Partecipa all'ultimo slam stagionale, l'US Open 2016, venendo eliminato al secondo turno da Daniel Evans.[12]

Partecipa successivamente al St. Petersburg Open. Durante il torneo, riesce a spingersi fino in finale senza perdere un set e battendo anche il numero nove del mondo Berdych. In finale, Zverev batte Stan Wawrinka in tre set, aggiudicandosi così il suo primo titolo ATP in carriera.[13]. La settimana seguente raggiunge i quarti a Pechino sconfitto in tre set da David Ferrer. A Shanghai batte John Isner e Marin Čilić prima di essere sconfitto da Jo-Wilfried Tsonga. Chiude la stagione raggiungendo la semifinale dello Stockholm Open.

2017 - Primi Master 1000 e 500 vinti[modifica | modifica wikitesto]

Alexander Zverev nel 2017

Inizia la stagione agli Australian Open dove viene sconfitto al terzo turno da Rafael Nadal 6-4, 3-6, 7-65, 3-6, 2-6.

Il 12 febbraio conquista il suo secondo titolo in carriera a Montepellier sconfiggendo in finale Richard Gasquet con il punteggio di 7-6 6-3. Viene poi eliminato all'esordio a Rotterdam e Marsiglia. Ad Indian Wells perde al terzo turno, contro Nick Kyrgios. Al Miami Open arriva invece la quinta vittoria contro un top ten, al quarto turno batte per la seconda volta Stan Wawrinka prima di essere eliminato nuovamente da Kyrgios.

Torna in campo a Monte Carlo dove viene sconfitto al terzo turno da Nadal. Non fa meglio a Barcellona dove perde al terzo turno da Chung Hyeon. Il sette maggio conquista il secondo titolo stagionale battendo, al BMW Open di Monaco di Baviera, Guido Pella col punteggio di 6-4, 6-3. A Madrid batte Fernando Verdasco, Marin Čilić e Tomáš Berdych, raggiunge così i quarti di finale alla sua prima apparizione nel torneo ma viene sconfitto da Pablo Cuevas.

A Roma batte al primo turno Kevin Anderson col punteggio di 6-4, 4-6, 6-4, al secondo supera agilmente Viktor Troicki e al terzo batte un falloso Fabio Fognini[14]. Nei quarti di finale batte Milos Raonic, col punteggio di 7-64, 6–1, conquistando così la sua terza vittoria contro un top ten in stagione. Il giorno seguente grazie alla vittoria in tre set contro John Isner per 6-4, 65-7, 6-1, raggiunge la sua prima finale in un Master 1000. Virtualmente è il numero 4 della Race, ma è soprattutto il più giovane a qualificarsi in una finale ATP Masters 1000 dal torneo di Miami Open 2007 (all'epoca Djokovic). A Roma è il più giovane in finale dal 2006, quando si impose un 19enne di nome Rafael Nadal. Il 21 maggio 2017 batte Novak Đoković col punteggio di 6-4 6-3, conquistando così il suo primo ATP Masters 1000[15]. Grazie a questo successo entra per la prima volta nella Top 10 ATP[16]. Al Roland Garros viene sconfitto da Fernando Verdasco al primo turno, col punteggio di 4-6, 6-3, 4-6, 2-6.

Riceve una wildcard per il torneo di 's-Hertogenbosch, dove batte Adrian Mannarino 6-2, 6-3 e Julien Benneteau 6-0, 6-4, prima di arrendersi in semifinale a Gilles Müller col punteggio di 7-65, 6-2. La settimana seguente ad Halle, batte al primo turno Paolo Lorenzi 6-3, 6-2, al secondo Philipp Kohlschreiber 6-3, 6-4, nei quarti di finale Roberto Bautista Agut 66-7, 7-61, 6-1 e in semifinale Richard Gasquet 4-6, 6-4, 6-3. In finale affronta Roger Federer e viene sconfitto 6-1, 6-3 in meno di un'ora di gioco. Nello stesso torneo, in coppia col fratello, raggiunge la finale di doppio ma viene sconfitto da Łukasz Kubot e Marcelo Melo col punteggio di 7-5, 3-6, [8-10]. Torna in campo a Wimbledon dove supera Evgenij Donskoj 6-4, 7-63, 6-3 al primo turno, Frances Tiafoe 6-3, 6-4, 6-3 al secondo e Sebastian Ofner al terzo, raggiungendo gli ottavi a Londra per la prima volta. Affronta quindi Milos Raonic 6-4, 5-7, 6-4, 5-7, 1-6.

In preparazione agli US Open, ad agosto decide di partecipare al torneo di Washington, dove, dopo aver usufruito di un bye al primo turno sconfigge al secondo turno Jordan Thompson per 4-6, 6-3, 7-65; agli ottavi batte con un doppio 7-5 Tennys Sandgren; ai quarti batte Daniil Medvedev, col punteggio di 6-2 6-4; in semifinale, riesce a sconfiggere Kei Nishikori, con un netto 6-3 6-4, raggiungendo così in finale Kevin Anderson. Il 6 agosto vince il suo quarto trofeo stagione, superando con un doppio 6-4 il sudafricano, vincendo così anche il suo primo 500. La settimana seguente, è testa di serie numero 4 a Montreal. Al secondo turno batte Gasquet 6-3, 4-6, 7–63, al terzo supera Kyrgios col punteggio di 6-4, 6-3, nei quarti di finale elimina Anderson 7-5, 6-4 e in semifinale interrompe la favola di Shapovalov 6-4, 7-5. Raggiunge così la sesta finale stagionale e seconda in un mille, il 13 agosto supera Federer per 6-3, 6-4, vincendo il suo sesto titolo in carriera e secondo Master 1000 consecutivo[17]. Non si conferma a Cincinnati, dove viene subito eliminato da Frances Tiafoe per 6-4, 3-6, 4-6. Allo US Open conferma il trend negativo negli slam, non andando oltre il secondo turno battuto da Borna Ćorić per 6-3, 5-7, 7-61, 7-64.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (6)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda singolo
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (2)
ATP World Tour 500 (1)
ATP World Tour 250 (3)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 25 settembre 2016 Russia St. Petersburg Open, San Pietroburgo Cemento (i) Svizzera Stan Wawrinka 6–2, 3–6, 7–5
2. 12 febbraio 2017 Francia Open Sud de France, Montpellier Cemento (i) Francia Richard Gasquet 7–64, 6–3
3. 7 maggio 2017 Germania BMW Open, Monaco di Baviera Terra battuta Argentina Guido Pella 6–4, 6–3
4. 21 maggio 2017 Italia Internazionali BNL d'Italia, Roma Terra battuta Serbia Novak Đoković 6–4, 6–3
5. 6 agosto 2017 Stati Uniti Citi Open, Washington Cemento Sudafrica Kevin Anderson 6–4, 6–4
6. 13 agosto 2017 Canada Rogers Cup, Montréal Cemento Svizzera Roger Federer 6–3, 6–4

Finali perse (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda singolo
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP World Tour 500 (2)
ATP World Tour 250 (1)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 21 maggio 2016 Francia Open de Nice Côte d'Azur, Nizza Terra battuta Austria Dominic Thiem 4–6, 6–3, 0–6
2. 19 giugno 2016 Germania Gerry Weber Open, Halle (1) Erba Germania Florian Mayer 2–6, 7–5, 3–6
3. 25 giugno 2017 Germania Gerry Weber Open, Halle (2) Erba Svizzera Roger Federer 1–6, 3–6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittoria (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda doppio
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP World Tour 500 (0)
ATP World Tour 250 (1)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in Finale Punteggio
1. 12 febbraio 2017 Francia Open Sud de France, Montpellier Cemento (i) Germania Miša Zverev Francia Fabrice Martin
Canada Daniel Nestor
6–4, 63–7, [10–7]

Finali perse (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda doppio
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP World Tour 500 (1)
ATP World Tour 250 (2)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in Finale Punteggio
1. 3 maggio 2015 Germania BMW Open, Monaco di Baviera Terra rossa Germania Miša Zverev Austria Alexander Peya
Rep. Ceca Radek Štěpánek
6–4, 1–6, [5–10]
2. 7 febbraio 2016 Francia Open Sud de France, Montpellier Cemento (i) Germania Miša Zverev Croazia Mate Pavić
Nuova Zelanda Michael Venus
5–7, 64–7
3. 25 giugno 2017 Germania Gerry Weber Open, Halle Erba Germania Miša Zverev Polonia Łukasz Kubot
Brasile Marcelo Melo
7–5, 3–6, [8–10]

Tornei minori[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (2)[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (2)
Futures (0)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 5 luglio 2014 Germania Sparkassen Open, Braunschweig Terra battuta Francia Paul-Henri Mathieu 1–6, 6–1, 6–4
2. 17 maggio 2015 Germania Heilbronner Neckarcup, Heilbronn Terra rossa Argentina Guido Pella 6–1, 7–67
Finali perse (1)[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (1)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 18 novembre 2012 Stati Uniti Bradenton Open, Bradenton Terra battuta Francia Florian Reynet 0–6, 1–6

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
 V   F  SF QF T# RR Q#  A  PO  O   A  SF ND

(V) Torneo vinto; raggiunto (F) finale, (SF) semifinale, (QF) quarti di finale, (T#) turni 4, 3, 2, 1; (RR) round - robin; (Q#) Turno di qualificazione; (A) assente dal torneo; (PO) play-off Coppa Davis o Fed Cup; vinto un (G) oro, (A) argento o (SF) bronzo ai Giochi Olimpici; (ND) torneo non disputato.

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato a fine ATP Finals 2017

Tornei 2014 2015 2016 2017 Titoli V–S V%
Tornei Grande Slam
Australian Open A Q1 1T 3T 0 / 2 2–2 50%
Roland Garros A Q2 3T 1T 0 / 2 2–2 50%
Wimbledon A 2T 3T 4T 0 / 3 6–3 67%
US Open Q2 1T 2T 2T 0 / 3 2–3 40%
Vittorie –Sconfitte 0–0 1–2 5–4 6–4 0 / 10 12–10 52%
Torneo di fine anno
ATP Finals Non qualificato RR 0 / 1 1–2 33%
Nazionale
Giochi Olimpici Non disputati A ND 0 / 0 0–0
Coppa Davis A A 1T 1T 0 / 2 1–3 25%
Vittorie –Sconfitte 0–0 0–0 0–2 1–1 0 / 2 1–3 25%
ATP World Tour Masters 1000
Indina Wells A Q1 4T 3T 0 / 2 4–2 67%
Miami A 2T 2T QF 0 / 3 5–3 63%
Monte Carlo A A 2T 3T 0 / 2 3–2 60%
Madrid A A A QF 0 / 1 3–1 75%
Roma A A 2T V 1 / 2 7–1 88%
Montreal/Toronto A A 1T V 1 / 2 5–1 83%
Cincinnati Q1 1T 1T 2T 0 / 3 0–3 0%
Shanghai A A 3T 3T 0 / 2 3–2 60%
Parigi A A A 2T 0 / 1 0–1 0%
Vittorie –Sconfitte 0–0 1–2 8–7 21–7 2 / 18 30–16 65%
Statistiche Carriera
2014 2015 2016 2017 Carriera1
Tornei disputati 6 17 23 25 72
Titoli 0 0 1 5 6
Finali 0 0 3 6 9
Cemento V-S 0–1 5–10 25–15 30–15 4 / 41 60–41 60%
Erba V–S 0–0 5–4 6–2 9–3 0 / 9 20–9 69%
Terra V–S 4–5 4–3 13–7 16–4 2 / 22 37–20 65%
Totale V–S 4–6 14–17 44–24 55–22 117–70
Vittorie % 40% 45% 65% 71% 62.57%
Ranking fine anno 136 83 24 4

1Incluso il 2013: 1 torneo (0–1, terra) / Ranking fine anno: 699

Record contro giocatori Top 10[modifica | modifica wikitesto]

Record di Zverev contro giocatori che sono stati top 10 della classifica mondiale. In grassetto i giocatori in attività.

Avversario Miglior ranking Incontri Vittorie Sconfitte V % Ultimo incontro
Serbia Novak Djokovic 01 1 1 1 0 100% Vinto (6–4, 6–3), Roma 2017 F
Svizzera Roger Federer 01 1 5 2 3 40% Perso (66–7, 7–5, 1–6), ATP Finals 2017 RR
Regno Unito Andy Murray 01 1 1 0 1 0% Perso (1–6, 2–6, 3–6), Australian Open 2016 1T
Spagna Rafael Nadal 01 1 3 0 3 0% Perso (1–6, 1–6), Monte Carlo 2017 3T
Svizzera Stan Wawrinka 03 3 2 2 0 100% Vinto (4–6, 6–2, 6–1), Miami 2017 4T
Canada Milos Raonic 03 3 2 1 1 50% Perso (6–4, 5–7, 6–4, 5–7, 1–6), Wimbledon 2017 4T
Spagna David Ferrer 03 3 2 0 2 0% Perso (7–64, 1–6, 5–7), Pechino 2016 3T
Giappone Kei Nishikori 04 4 1 1 0 100% Vinto (6–3, 6–4), Washington 2017 SF
Croazia Marin Čilić 04 4 5 4 1 80% Vinto (6–4, 3–6, 6–4), ATP Finals 2017 RR
Rep. Ceca Tomáš Berdych 04 4 6 2 4 33.33% Vinto (6–4, 6–4), Madrid 2017 3T
Austria Dominic Thiem 04 4 5 1 4 20% Perso (6–2, 3–6, 4–6), Rotterdam 2017 1T
Argentina Juan Martín del Potro 04 4 1 0 1 0% Perso (6–3, 65–7, 4–6), Shanghai 2017 3T
Francia Jo-Wilfried Tsonga 05 5 3 1 2 33.33% Perso (66–7, 2–6), Vienna 2017 SF
Spagna Tommy Robredo 05 5 2 0 2 0% Perso (7–63, 4–6, 2–6), Amburgo 2015 1T
Francia Gilles Simon 06 6 4 4 0 100% Vinto (7–66, 6–4), Vienna 2017 2T
Bulgaria Grigor Dimitrov 03 3 3 2 1 66.67% Vinto (6–1, 6–4), Roma 2016 1T
Francia Gaël Monfils 06 6 3 0 3 0% Perso (4–6, 0–6), Washington 2016 SF
Francia Richard Gasquet 07 7 3 3 0 100% Vinto (6–3, 4–6, 7–63), Canada 2017 2T
Spagna Fernando Verdasco 07 7 3 1 2 33.33% Perso (4–6, 6–3, 4–6, 2–6), Open di Francia 2017 1T
Russia Mikhail Youzhny 08 8 3 3 0 100% Vinto (6–2, 6–2), San Pietroburgo 2016 QF
Belgio David Goffin 07 7 1 1 0 100% Vinto (6–3, 4–6, 6–3), Monaco 2016 QF
Cipro Marcos Baghdatis 08 8 2 1 1 50% Vinto (7–69, 6–3), Halle 2016 QF
Austria Jürgen Melzer 08 8 1 0 1 0% Perso (1–6, 2–6), Monaco 2014 1T
Stati Uniti John Isner 09 9 3 3 0 100% Vinto (6–4, 65–7, 6–1), Roma 2017 SF
Spagna Nicolás Almagro 09 9 1 1 0 100% Vinto (7–64, 4–6, 6–4), Barcellona 2017 2T
Stati Uniti Jack Sock 08 8 3 1 2 33.33% Perso (4–6, 6–1, 4–6), Stoccolma 2017 RR
Sudafrica Kevin Anderson 10 10 4 4 0 100% Vinto (7–5, 6–4), Canada 2017 QF
Argentina Juan Mónaco 10 10 1 1 0 100% Vinto (6–4, 6–2), Bastad 2015 2T
Totale 74 40 34 54.05% * Statistiche aggiornate al 20 novembre 2017.

Vittorie contro Top 10[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2014 2015 2016 2017 Totale
Vittorie 0 0 4 7 11
# Giocatore Rank Torneo Superficie Turno Punteggio Rank
Zverev
2016
1. Svizzera Roger Federer 3 Germania Gerry Weber Open, Halle Erba SF 7–64, 5–7, 6–3 38
2. Rep. Ceca Tomáš Berdych 9 Russia St. Petersburg Open, San Pietroburgo Cemento (i) SF 6–4, 6–4 27
3. Svizzera Stan Wawrinka 3 Russia St. Petersburg Open, San Pietroburgo Cemento (i) F 6–2, 3–6, 7–5 27
4. Austria Dominic Thiem 10 Cina China Open, Pechino Cemento 1T 4–6, 6–1, 6–3 24
2017
5. Svizzera Stan Wawrinka 3 Stati Uniti Miami Open, Miami Cemento 4T 4–6, 6–2, 6–1 21
6. Croazia Marin Čilić 7 Spagna Mutua Madrid Open, Madrid Terra battuta 2T 63–7, 6–3, 6–4 19
7. Canada Milos Raonic 6 Italia Internazionali BNL d'Italia, Roma Terra battuta QF 7–64, 6–1 17
8. Serbia Novak Đoković 2 Italia Internazionali BNL d'Italia, Roma Terra battuta F 6–4, 6–3 17
9. Giappone Kei Nishikori 9 Stati Uniti Citi Open, Washington Cemento SF 6–4, 6–3 8
10. Svizzera Roger Federer 3 Canada Rogers Cup, Montréal Cemento F 6–3, 6–4 8
11. Croazia Marin Čilić 5 Regno Unito ATP Finals, Londra Cemento (i) RR 6–4, 3–6, 6–4 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Alexander Zverev, in ATP World Tour. URL consultato il 19 gennaio 2017.
  2. ^ Alexander Zverev, la speranza tedesca che cresce in fretta, ubitennis.org, 20 luglio 2014. URL consultato il 21 luglio 2014.
  3. ^ Lorenzo Di Caprio, Australian Open / Zverev a lezione da Murray, su Ok Tennis. URL consultato il 19 giugno 2016.
  4. ^ ATP Indian Wells: Zverev si scioglie, Nadal annulla un matchpoint e va ai quarti, su www.ubitennis.com, 17 marzo 2016. URL consultato il 19 giugno 2016.
  5. ^ Tennis, Montecarlo: Wawrinka e Nadal avanti. Berdych e Zverev out, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 19 giugno 2016.
  6. ^ ATP Roma: Federer oggi c'è, 6-3 7-5 a Zverev. Ma domani?, su www.ubitennis.com, 11 maggio 2016. URL consultato il 19 giugno 2016.
  7. ^ ATP Nizza: Zverev si scioglie al terzo set, sesto titolo in carriera per Thiem, su www.ubitennis.com, 21 maggio 2016. URL consultato il 19 giugno 2016.
  8. ^ Tennis, Roland Garros: Thiem batte Zverev e vola agli ottavi, su SportFace, 28 maggio 2016. URL consultato il 19 giugno 2016.
  9. ^ Tennis, Zverev fenomenale: batte Federer, in finale ad Halle con Mayer, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 19 giugno 2016.
  10. ^ Zverev può attendere, Berdych è ancora lontano, su ubitennis.com, 3 luglio 2016.
  11. ^ ATP Washington: seconda finale di fila per Ivo Karlovic, trova Gaël Monfils, su ubitennis.com, 24 luglio 2016.
  12. ^ US Open uomini, le altre partite: out Zverev e Feliciano Lopez, Tipsarevic spreca un’occasione, su ubitennis.com, 2 settembre 2016.
  13. ^ ATP San Pietroburgo: Wawrinka torna normale, primo successo per Zverev, su ubitennis.com, 25 settembre 2016.
  14. ^ Internazionali di Roma, Fognini ko in due set: Zverev ai quarti, su Sport Sky.it, 18 maggio 2017. URL consultato il 18 maggio 2017.
  15. ^ Paolo Rossi, Tennis, Internazionali: Zverev nuovo "re" di Roma, su Repubblica.it, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  16. ^ Davide Stoppini, Tennis, Zverev è il Re di Roma!, su Gazzetta.it, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  17. ^ Tennis, a Montreal Zverev batte Federer, su Repubblica.it, 13 agosto 2017. URL consultato il 14 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]