Samuel Groth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sam Groth
Groth WM16 (6) (28314064362).jpg
Sam Groth al Torneo di Wimbledon 2016
Nazionalità Australia Australia
Altezza 193 cm
Peso 100 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Ritirato 24 gennaio 2018
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 38-62 (38%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 53º (10 agosto 2015)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (2015)
Francia Roland Garros 1T (2015, 2016)
Regno Unito Wimbledon 3T (2015)
Stati Uniti US Open 2T (2014, 2015)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2016)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 69-59 (53,91%)
Titoli vinti 2
Miglior ranking 24º (2 febbraio 2015)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (2017, 2018)
Francia Roland Garros SF (2014)
Regno Unito Wimbledon 3T (2016, 2017)
Stati Uniti US Open 3T (2016)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte 3-1 (75,00%)
Titoli vinti 0
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (2017)
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Samuel "Sam" Groth (Narrandera, 19 ottobre 1987) è un ex tennista australiano.

Il 12 maggio 2012, durante il match che lo vedeva opposto al bielorusso Uladzimir Ihnacik nel torneo challenger di Busan in Corea del Sud, Samuel Groth ha fissato il nuovo record di velocità al servizio, con una prima a circa 263 km/h, superando il precedente record appartenuto ad Ivo Karlović di 251 km/h.[1]

Nel febbraio 2009 si è sposato con la collega Jarmila Gajdošová, dalla quale si è separato nel 2011.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2005-2008[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 raggiunge la finale junior di doppio al torneo di Wimbledon in coppia con Andrew Kennaugh. L'anno successivo inizia la sua carriera da professionista e ottiene le prime finali Futures in doppio; raggiunge per la prima finale futures in singolare nel 2007, anno in cui conquista i primi cinque titoli in doppio e fa le prime apparizioni in tornei Challenger.

Nel 2008 tenta le qualificazioni in alcuni tornei del circuito maggiore, tra cui gli Australian Open (dove supera un turno di qualificazione e dove debutta nel torneo di doppio con Joseph Sirianni), per poi conquistare l'accesso al tabellone principale del torneo di Nottingham prima eliminando nelle qualificazioni il numero 40 del mondo Tipsarevic e poi superando il primo turno ai danni della wild card di casa Jamie Baker. Viene eliminato al secondo turno dal francese Gilles Simon dopo oltre due ore di gioco con il punteggio di 7-6(1), 4-6, 4-6. Grazie a questo risultato entra per la prima volta nei primi trecento del mondo, chiudendo poi l'anno in posizione 278. Durante l'anno conquista anche due titoli futures e uno challenger in doppio.

2009-2010[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver perso all'ultimo turno di qualificazioni dei tornei di Brisbane e Auckland, ottiene una wild card per gli Australian Open dove però perde all'esordio contro Mardy Fish in quattro set. Dopo una vittoria in un futures negli Stati Uniti, arriva in finale al Challenger uzbeko di Fergana. Nella seconda parte dell'anno, superate le qualificazioni, raggiunge il secondo turno a Newport. Ad agosto vince il torneo di doppio di Campos do Jordão. Manca invece la qualificazione a Wimbledon e agli Us Open.

Nel 2010 non riesce a qualificarsi per nessun torneo del circuito maggiore; in singolare vince tre Futures tra settembre e novembre. In doppio ottiene i migliori risultati a inizio stagione: grazie a una wild card partecipa agli Australian Open, e subito dopo si aggiudica tre tornei (un Challenger e due Futures) in coppia con Matthew Ebden.

2011 - 2013[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2011 si interrompe a marzo, dopo alcune partecipazioni a Challenger australiani e americani dopo le qualificazioni mancate in singolare agli Australian Open. In doppio supera per la prima volta un turno agli Australian Open e vince il Challenger di Caloundra. Torna a giocare in novembre, ripartendo dai Futures australiani. Nel 2012, scivolato oltre la settecentesima posizione, si aggiudica due Futures in singolare e uno in doppio. Risalito intorno alla duecentesima posizione partecipa a inizio 2013 anche ad alcuni Challenger per poi disputare di nuovo un incontro in singolare del circuito maggiore ai Queen's, dopo aver superato le qualificazioni. Anche a Washington supera le qualificazioni ma si arrende al primo turno a Milos Raonic per 5-7 4-6. In settembre si qualifica anche a San Pietroburgo dove raggiunge per la prima volta le semifinali in doppio con Chris Guccione, con il quale aveva già superato per la prima volta un turno a Wimbledon. Sempre in doppio eguaglia la migliore prestazione agli Australian Open (secondo turno) e, nell'arco dell'anno, conquista 5 titoli Challenger e 1 Futures: nella classifica di doppio entra così per la prima volta nei primi cento del mondo.

2014[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la stagione conquistando la sua prima semifinale ATP a Brisbane; torna poi a disputare un incontro agli Australian Open (perdendolo con Pospisil) e accede ai 250 di Sidney e Delray Beach prima di conquistare la sua prima qualificazione a un Master 1000, quello di Indian Wells, dove perde al primo turno contro Michail Kukuškin al tie break del terzo set. La settimana successiva vince il Challenger canadese di Rimouski e poi sfiora le qualificazioni al Roland Garros. Al torneo parigino ottiene la sua migliore prestazione in carriera in doppio raggiungendo le semifinali in coppia con Andrej Golubev e ottenendo il suo best ranking di categoria con la posizione numero 41. In seguito partecipa per la prima volta a Wimbledon, superando le qualificazioni, e raggiunge poi le semifinali a Newport. Si aggiudica il trofeo di doppio di Bogotà in coppia con Chris Guccione, con il quale aveva già vinto 5 trofei Challenger: è il primo titolo del circuito maggiore conquistato da Groth. In singolare migliora il suo best ranking il 21 luglio con la 92º posizione ATP.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (2)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP World Tour 500 (0)
ATP World Tour 250 (2)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 20 luglio 2014 Colombia Claro Open Colombia, Bogotà Cemento Australia Chris Guccione Colombia Nicolás Barrientos
Colombia Juan Sebastián Cabal
7-65, 6-73,[11-9]
2. 16 luglio 2016 Stati Uniti Hall of Fame Tennis Championships, Newport Erba Australia Chris Guccione Regno Unito Jonathan Marray
Canada Adil Shamasdin
6-4, 6–3

Finali perse (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP World Tour 500 (1)
ATP World Tour 250 (2)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 3 agosto 2014 Stati Uniti Citi Open, Washington Cemento India Leander Paes Paesi Bassi Jean-Julien Rojer
Romania Horia Tecău
5–7, 4–6
2. 28 settembre 2014 Cina Shenzhen Open, Shenzhen Cemento (i) Australia Chris Guccione Paesi Bassi Jean-Julien Rojer
Romania Horia Tecău
4-6, 64-7
3. 19 ottobre 2014 Russia Kremlin Cup, Mosca Cemento (i) Australia Chris Guccione Rep. Ceca František Čermák
Rep. Ceca Jiří Veselý
62-7, 5-7

Tornei minori[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (10)[modifica | modifica wikitesto]
Challengers (3)
Futures (7)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 5 aprile 2009 Stati Uniti Mobile Cemento Stati Uniti Jesse Witten 6-2, 3-0 rit.
2. 3 ottobre 2010 Turchia Adalia Cemento Moldavia Radu Albot 6-3, 6-1
3. 10 ottobre 2010 Turchia Antalya Cemento Ucraina Artem Smirnov 6-4, 6-2
4. 5 dicembre 2010 Australia Bendigo Cemento Australia Benjamin Mitchell 7-67, 6-4
5. 25 marzo 2012 Australia Queensland Terra battuta Australia Jason Kubler 5–7, 6–3, 6–2
6. 20 maggio 2012 Corea del Sud Taegu Cemento Danimarca Frederik Nielsen 6–7, 6–4, 6–1
7. 24 febbraio 2013 Australia Mildura Erba Australia James Lemke 6-1, 6-4
8. 24 marzo 2014 Canada Rimouski Cemento Croazia Ante Pavić 7-63, 6-2
9. 3 maggio 2015 Taiwan Santaizi ATP Challenger, Taipei Sintetico (i) Russia Konstantin Kravchuk 65-7, 6-4, 7-63
10. 7 giugno 2015 Regno Unito Manchester Trophy, Manchester Erba Australia Luke Saville 7-5, 6-1

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (26)[modifica | modifica wikitesto]
Challengers (15)
Futures (11)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 27 novembre 2005 Australia Australia F11 Futures, Barmera Erba Australia Joseph Sirianni Australia Callum Beale
Australia Joel Kerley
6-2, 5-7, [10-4]
2. 24 maggio 2007 Algeria Algeria F3 Futures, Algeri Terra battuta Regno Unito Edward Seator Slovacchia Matus Horecny
Slovacchia Martin Hromec
6-3, 3-6, 6-1
3. 8 giugno 2007 Spagna Spain F21 Futures, Puerto Cruz Sintetico Australia Andrew Coelho Spagna Agustin Boje-Ordonez
Spagna Pablo Martin-Adalia
6-4, 7-65
4. 7 settembre 2007 Francia France F12 Futures, Bagneres de Bigorre Cemento Australia Andrew Coelho Nuova Zelanda Daniel King-Turner
Francia Pierrick Ysern
6-4, 4-6, [10-6]
5. 12 ottobre 2007 Australia Australia F7 Futures, Gloucester Terra battuta Australia Joseph Sirianni Australia Kaden Hensel
Australia Adam Hubble
6-4, 6-3
6. 9 dicembre 2007 Australia McDonald's Burnie International, Burnie Cemento Australia Joseph Sirianni Stati Uniti Nima Roshan
Nuova Zelanda Jose Statham
6-3, 1-6, [10-4]
7. 7 febbraio 2008 Australia Australia F1 Futures, Mildura Erba Australia Nathan Healey Australia Andrew Coelho
Australia Brydan Klein
6-3, 6-4
8. 14 marzo 2008 Australia Australia F3 Futures, Perth Cemento Australia Adam Feeney Australia Miles Armstrong
Australia Matthew Ebden
5-7, 6-4, [10-7]
9. 17 maggio 2008 India Sail Open, New Delhi Cemento Australia Colin Ebelthite Kuwait Mohammad Ghareeb
Ucraina Illja Marčenko
2-6, 7-65, [10-8]
10. 8 agosto 2009 Brasile BH Tennis Open International Cup, Belo Horizonte Cemento Regno Unito Josh Goodall Brasile Rogério Dutra da Silva
Brasile Júlio Silva
7-64, 6-3
11. 7 febbraio 2010 Australia McDonald's Burnie International, Burnie Cemento Australia Matthew Ebden Australia James Lemke
Australia Dane Propoggia
68-7, 7-64, [10-8]
12. 19 febbraio 2010 Australia Australia F1 Futures, Mildura Erba Australia Matthew Ebden Australia Adam Hubble
Australia Sadik Kadir
6-3, 4-6, [10-4]
13. 26 febbraio 2010 Australia Australia F2 Futures, Berri Erba Australia Matthew Ebden Taipei Cinese Huang Liang-Chi
Taipei Cinese Lee Hsin-han
6-3, 7-67
14. 13 febbraio 2011 Australia Caloundra International, Caloundra Cemento Australia Matthew Ebden Slovacchia Pavol Cervenak
Slovacchia Ivo Klec
6-3, 3-6, [10-1]
15. 20 maggio 2012 Corea del Sud Corea del Sud F1 Futures, Taegu Cemento Australia Adam Hubble Corea del Sud Chung Hong
Corea del Sud Jeong Suk-young
6-1, 6-4
16. 6 gennaio 2013 Francia Internationaux de Nouvelle-Calédonie, Numea Cemento Giappone Toshihide Matsui Nuova Zelanda Artem Sitak
Nuova Zelanda Jose Statham
7-66, 1-6, [10-4]
17. 10 febbraio 2013 Australia Charles Sturt Adelaide International, Adelaide Cemento Australia Matt Reid Australia James Duckworth
Australia Greg Jones
6-2, 6-4
18. 24 febbraio 2013 Australia Australia F2 Futures, Mildura Erba Australia Adam Hubble Australia Colin Ebelthite
Sudafrica Ruan Roelofse
6-3, 6-4
19. 24 marzo 2013 Canada Men's Rimouski Challenger 2013, Rimouski Cemento Australia John-Patrick Smith Germania Philipp Marx
Romania Florin Mergea
7-65, 7-67
20. 12 maggio 2013 Cina Kunming Challenger, Kunming Cemento Australia John-Patrick Smith Giappone Gō Soeda
Giappone Yasutaka Uchiyama
6-4, 6-1
21. 10 novembre 2013 Stati Uniti Knoxville Challenger, Knoxville Cemento Australia John-Patrick Smith Australia Carsten Ball
Canada Peter Polansky
6-76, 6-2, [10-7]
22. 9 febbraio 2014 Stati Uniti Challenger of Dallas, Dallas Cemento (i) Australia Chris Guccione Stati Uniti Ryan Harrison
Bahamas Mark Knowles
6-4, 6-2
23. 6 aprile 2014 Messico Challenger Ficrea, León Cemento Australia Chris Guccione Australia Marcus Daniell
Australia Artem Sitak
6-3, 6-4
24. 27 aprile 2014 Cina Gemdale ATP Challenger, Shenzen Cemento Australia Chris Guccione Germania Dominik Meffert
Germania Tim Puetz
6-3, 7-65
25. 4 maggio 2014 Taipei Cinese Santaizi ATP Challenger, Taipei City Sintetico (i) Australia Chris Guccione Australia John-Patrick Smith
Stati Uniti Austin Krajicek
6-3, 7-65
26. 11 maggio 2014 Corea del Sud Adidas International Gimcheon, Gimcheon Cemento Australia Chris Guccione Australia John-Patrick Smith
Stati Uniti Austin Krajicek
6-75, 7-5, [10-4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ atpworldtour.com, Aussie Groth Hits Speedy Serves, su atpworldtour.com, 12 maggio 2012. URL consultato il 21 luglio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]