BNP Paribas Open

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Indian Wells Masters)

Coordinate: 33°43′26″N 116°18′21″W / 33.723889°N 116.305833°W33.723889; -116.305833

BNP Paribas Open
Sport Tennis pictogram.svg Tennis
Categoria
Federazione ATP, WTA
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Luogo Indian Wells
Impianto Indian Wells Tennis Garden
Superficie Cemento
Cadenza Annuale
Discipline maschile e femminile
Partecipanti
  • M: 96S / 48Q / 32D
  • F: 96M / 48Q / 32D
Sito Internet bnpparibasopen.com
Storia
Fondazione 1974
Detentore Serbia Novak Đoković
Detentrice Italia Flavia Pennetta

Il BNP Paribas Open è un torneo di tennis maschile e femminile, di categoria rispettivamente 1000 e Premier. La competizione si svolge nel mese di marzo sui campi in cemento dell'Indian Wells Tennis Garden di Indian Wells, in California, USA. Precedentemente noto anche come Pacific Life Open, dal 2009 ha cambiato nome nell'attuale.

Sede[modifica | modifica sorgente]

Il torneo si svolge nella cittadina di Indian Wells, in California, all'Indian Wells Tennis Garden, costruito nel 2000 e forte di 20 campi da tennis, tra cui il campo principale da 16.100 posti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il torneo maschile ha assunto diverse denominazioni: American Airlines Tennis Games (1974–1978), Congoleum Classic (1979–1980, 1982–1984), Grand Marnier/ATP Tennis Games (1981), Pilot Pen Classic (1985–1987), Newsweek Champions Cup (1988–1999), Tennis Masters Series Indian Wells (2000–2001),[1] e Pacific Life Open (2002-2008).

Anche il torneo femminile ha assunto diverse denominazioni: Virginia Slims of Indian Wells (1989–1990), Virginia Slims of Palm Springs (1991), Matrix Essentials Evert Cup (1992–1993), Evert Cup (1994, 1999), State Farm Evert Cup (1995–1998) in onore di Chris Evert, Tennis Masters Series (2000–2001) e Pacific Life Open (2002-2008).

Il BNP Paribas Open è uno dei maggiori tornei di tennis al di fuori del Grande Slam. È uno dei pochi eventi combined che si disputa nell'arco di due settimane che fa parte sia dell'ATP Tour che del WTA Tour. Si tiene ogni anno presso la Indian Wells Tennis Garden, una struttura che vanta una stadio di 16.000 posti, il secondo più grande del mondo. Nel 2010, 339.657 persone hanno assistito all'evento, con un incremento di più di dieci volte dall'inizio della manifestazione. Grazie alla partnership di Charlie Pasarell e Raymond Moore, il torneo ha attratto più di 250 tra i più importanti tennisti e tenniste del mondo tra cui: Jimmy Connors, Ivan Lendl, Boris Becker, Andre Agassi, Jim Courier, Pete Sampras, Roger Federer, Martina Navrátilová, Chris Evert, Monica Seles, Steffi Graf, Martina Hingis, Lindsay Davenport e Marija Šarapova.

Umili radici[modifica | modifica sorgente]

Immagine di Indian Wells

Il torneo è iniziato come un evento di raccolta di fondi per l'ATP a Tucson, in Arizona, prima di trasferirsi al Mission Hills Country Club nella Coachella Valley nel 1976. Successivamente si decise di non utilizzare più la Coachella Valley e si considerò l'opportunità di trasferire il torneo vicino a Disney World in Florida. Charlie Pasarell, originario di Porto Rico ed ex n°1 del tennis statunitense, era un membro del comitato ATP e il direttore del La Quinta Hotel. Cominciò ad esercitare pressioni sul Consiglio dell'ATP per mantenere l'evento nella Coachella Valley e convinse i proprietari del La Quinta Hotel di costruire impianti di tennis adeguati all'evento. Gli sforzi di Pasarell fecero spostare il torneo al La Quinta Hotel, con un nuovo stadio di tennis dì 7.500 posti. Quando l'evento si trasferì nella nuova casa nel 1981, Pasarell divenne il direttore del torneo. Negli anni successivi si disputarono delle finali degne di nota, la più memorabile è quella del 1982 quando Yannick Noah pose fine alla striscia vincente di Ivan Lendl di 44 partite vinte consecutive, solo due in meno del record maschile di tutti i tempi.

La rapida crescita[modifica | modifica sorgente]

Pasarell contribuì alla crescita del torneo e volle che fosse aperto sia agli uomini che alle donne. Per raggiungere questo obiettivo, attuò un piano semplice nel concetto ma difficile nell'esecuzione: per aumentare la popolarità della manifestazione attrasse i giocatori, i tifosi, gli sponsor ed i media attraverso ottimi servizi, l'attenzione ai dettagli, una forte concorrenza e una particolare attenzione per la stampa e la copertura televisiva. Durante i sei anni che vanno dal 1981 al 1986 il torneo si svolse a La Quinta, infatti questa località si era affermata come una destinazione molto popolare per il tennis, i giocatori, i tifosi, gli sponsor e i media. In effetti, l'evento raggiunse un successo tale che lo stadio di tennis e le strutture del La Quinta Hotel non potevano più supportare. C'era la necessità di costruire uno stadio più grande e un impianto all'altezza della manifestazione. Per costruire le strutture adeguate, Pasarell, amico di lunga data di Raymond Moore istituì una società conosciuta come PM Sports Management, e creò un team insieme ad altri investitori (tra cui Alan King) per progettare, sviluppare e gestire un albergo di lusso e un resort nella vicina Indian Wells. Pasarell firmò un accordo con la rivista Newsweek che divenne lo sponsor principale e Indian Wells divenne la sede della Newsweek Champions Cup.

Grandi campioni[modifica | modifica sorgente]

Immagine del nuovo impianto del centrale dell'Indian Wells Tennis Garden

Nel 1986, la costruzione conosciuta oggi come Grand Hyatt Resort Champions fu completata. La struttura fu ampliata con 12 campi da tennis tra cui uno stadio con una capienza di 10.000 posti (con circa 7.000 posti a sedere permanenti), due campi in erba e due campi in terra rossa. Il nuovo stadio debuttò nel 1987, che fu anche il primo anno in cui si organizzò un torneo femminile a cui parteciparono le migliori tenniste del mondo che in quell'anno erano Steffi Graf e Hana Mandlíková in concomitanza con l'evento riservato agli uomini (anche se non giocarono contemporaneamente). Questo prefigurò la nascita di un evento combined che era l'obiettivo di Pasarell. Il torneo ricevette una notevole attenzione nazionale ed internazionale, quando Boris Becker vinse i primi due tornei del 1987 e 1988 disputati presso il nuovo stadio. Il torneo compì un altro passo avanti decisivo nel 1990 quando l'ATP, allora sotto la guida di Hamilton Jordan, riorgannizzò il circuito maschile del tennis mondiale e designò la Newsweek Champions Cup come uno degli eventi d'élite della categoria ATP Masters Series. Il torneo femminile è passato attraverso una evoluzione un po' diversa. Originariamente era un evento di poco rilievo, divenne un evento ufficiale del WTA Tour nel 1991 quando venne istituita la partnership con IMG. Nel 1992, il torneo femminile fu dedicato a Chris Evert e il suo nome venne accostato a quello dell'evento, che divenne così la Evert Cup. Nel 1997, è stato designato come un evento della Tier I, la massima categoria del WTA Tour. Fino al 1996, l'evento femminile si svolgeva immediatamente prima, piuttosto che in concomitanza con l'evento maschile. Tale situazione cambiò, tuttavia, quando l'ATP e la WTA decisero di rendere l'evento combined. Così il torneo assunse il nome di Newsweek Champions Cup/State Farm Evert Cup presented by Harman International, raggiungendo lo status elevato di essere uno dei soli sei tornei mondiali delle categorie ATP Masters Series e Tier I; status che detiene ancora oggi.

Una nuova casa[modifica | modifica sorgente]

Il grande successo di questo torneo spinse Pasarell a progettare un nuovo stadio che poteva servire da vetrina per l'evento. Lo sviluppo del Tennis Masters Series coincise con il completamento del Indian Wells Tennis Garden nel 2000 che cambiando il nome del torneo in Indian Wells Masters lo aiutò a raggiungere nuove vette, con crescenti premi in denaro e maggiore copertura televisiva internazionale. Nel corso della sua intera esistenza, l'affluenza del pubblico al torneo è cresciuta da 30.000 spettatori a oltre 270.000; il montepremi è cresciuto da 250.000 dollari fino ai più di 5 milioni e il pubblico televisivo del torneo è cresciuto da 25 milioni di spettatori a quasi un miliardo in tutto il mondo. Le strutture sono cresciute da un impianto con 7.500 posti a sedere ad uno stadio di 16.100 posti, due stadi più piccoli, 44 suite di lusso e quasi 6.000 posti a sedere. La Pacific Life firmò un contratto che la fece diventare sponsor principale dal 2002 fino al 2008. Un altro impulso al BNP Paribas Open venne dall'estensione del torneo da una a due settimane e l'ampliamento dei tabelloni dei singolari a 96 tennisti rendendo il torneo molto simile ad uno del Grande Slam.

La nuova frontiera[modifica | modifica sorgente]

Il torneo nel 2009 annunciò la partneship con la BNP Paribas. Larry Ellison, co-fondatore e CEO di Oracle Corporation divenne il nuovo proprietario della manifestazione e dell'Indian Wells Tennis Garden. Nei suoi primi mesi in qualità di proprietario, Ellison coordinò il BNP Paribas Open "Hit for Haiti" il 1º venerdì del torneo del BNP Paribas Open 2010. L'evento ospitò giocatori che complessivamente avevano conquistato 94 titoli del Grande Slam. Scesero in campo Steffi Graf e Lindsay Davenport contro Martina Navrátilová e Justine Henin nella prima partita, e Roger Federer con Pete Sampras contro Rafael Nadal e Andre Agassi nel secondo match. In quella occasione vennero raccolti circa 1 milione di dollari che furono devoluti alla Croce Rossa americana per aiutare le popolazioni di Haiti colpite dal terremoto.

Albo d’oro[modifica | modifica sorgente]

Maschile[modifica | modifica sorgente]

Singolare[modifica | modifica sorgente]

Indian Wells, California
Anno
Vincitore
Finalista
Punteggio
2014 Serbia Novak Đoković Svizzera Roger Federer 3–6, 6–3, 7–63
2013 Spagna Rafael Nadal Argentina Juan Martín del Potro 4–6, 6–3, 6–4
2012 Svizzera Roger Federer Stati Uniti John Isner 7–6(7), 6–3
2011 Serbia Novak Đoković Spagna Rafael Nadal 4–6, 6–3, 6–2
2010 Croazia Ivan Ljubičić Stati Uniti Andy Roddick 7–6 7–6
2009 Spagna Rafael Nadal Regno Unito Andy Murray 6–1, 6–2
2008 Serbia Novak Đoković Stati Uniti Mardy Fish 6–2, 5–7, 6–3
2007 Spagna Rafael Nadal Serbia Novak Đoković 6–2, 7–5
2006 Svizzera Roger Federer Stati Uniti James Blake 7–5, 6–3, 6–0
2005 Svizzera Roger Federer Australia Lleyton Hewitt 6–2, 6–4, 6–4
2004 Svizzera Roger Federer Regno Unito Tim Henman 6–3, 6–3
2003 Australia Lleyton Hewitt Brasile Gustavo Kuerten 6–1, 6–1
2002 Australia Lleyton Hewitt Regno Unito Tim Henman 6–1, 6–2
2001 Stati Uniti Andre Agassi Stati Uniti Pete Sampras 7–6(5), 7–5, 6–1
2000 Spagna Àlex Corretja Svezia Thomas Enqvist 6–4, 6–4, 6–3
1999 Australia Mark Philippoussis Spagna Carlos Moyà 5–7, 6–4, 6–4, 4–6, 6–2
1998 Cile Marcelo Ríos Regno Unito Greg Rusedski 6–3, 6–7(15), 7–6(4), 6–4
1997 Stati Uniti Michael Chang Rep. Ceca Bohdan Ulihrach 4–6, 6–3, 6–4, 6–3
1996 Stati Uniti Michael Chang Paesi Bassi Paul Haarhuis 7–5, 6–1, 6–1
1995 Stati Uniti Pete Sampras Stati Uniti Andre Agassi 7–5, 6–3, 7–5
1994 Stati Uniti Pete Sampras Rep. Ceca Petr Korda 4–6, 6–3, 3–6, 6–3, 6–2
1993 Stati Uniti Jim Courier Sudafrica Wayne Ferreira 6–3, 6–3, 6–1
1992 Stati Uniti Michael Chang Russia Andrej Česnokov 6–3, 6–4, 7–5
1991 Stati Uniti Jim Courier Francia Guy Forget 4–6, 6–3, 4–6, 6–3, 7–6(4)
1990 Svezia Stefan Edberg Stati Uniti Andre Agassi 6–4, 5–7, 7–6, 7–6
1989 Cecoslovacchia Miloslav Mečíř Francia Yannick Noah 3–6, 2–6, 6–1, 6–2, 6–3
1988 Germania Ovest Boris Becker Spagna Emilio Sánchez 7–5, 6–4, 2–6, 6–4
1987 Germania Ovest Boris Becker Svezia Stefan Edberg 6–4, 6–4, 7–5
La Quinta, California
1986 Svezia Joakim Nyström Francia Yannick Noah 6–1, 6–3, 6–2
1985 Stati Uniti Larry Stefanki Stati Uniti David Pate 6–1, 6–4, 3–6, 6–3
1984 Stati Uniti Jimmy Connors Francia Yannick Noah 6–2, 6–7, 6–3
1983 Spagna José Higueras Stati Uniti Eliot Teltscher 6–4, 6–2
1982 Francia Yannick Noah Cecoslovacchia Ivan Lendl 6–4, 2–6, 7–5
1981 Stati Uniti Jimmy Connors Cecoslovacchia Ivan Lendl 6–3, 7–6
Rancho Mirage, California
1980 finale cancellata per pioggia
1979 Stati Uniti Roscoe Tanner Stati Uniti Brian Gottfried 6–4, 6–2
Palm Springs, California
1978 Stati Uniti Roscoe Tanner Messico Raúl Ramírez 6–1, 7–6
1977 Stati Uniti Brian Gottfried Argentina Guillermo Vilas 2–6, 6–1, 6–3
1976 Stati Uniti Jimmy Connors Stati Uniti Roscoe Tanner 6–4, 6–4
Tucson
1975 Australia John Alexander Romania Ilie Năstase 7–5, 6–2
1974 Australia John Newcombe Stati Uniti Arthur Ashe 6–3, 7–6

Doppio[modifica | modifica sorgente]

Anno
Vincitori
Finalisti
Punteggio
2014 Stati Uniti Bob Bryan / Stati Uniti Mike Bryan Austria Alexander Peya / Brasile Bruno Soares 6–4, 6–3
2013 Stati Uniti Bob Bryan / Stati Uniti Mike Bryan Filippine Treat Conrad Huey / Polonia Jerzy Janowicz 6-3, 3-6, [10-6]
2012 Spagna Marc López / Spagna Rafael Nadal Stati Uniti John Isner / Stati Uniti Sam Querrey 6-2, 7-63
2011 Ucraina Oleksandr Dolhopolov / Belgio Xavier Malisse Svizzera Roger Federer / Svizzera Stanislas Wawrinka 6-4, 65-7, [10-7]
2010 Spagna Marc López / Spagna Rafael Nadal Canada Daniel Nestor / Serbia Nenad Zimonjić 7-6, 6-3
2009 Stati Uniti Mardy Fish / Stati Uniti Andy Roddick Bielorussia Maks Mirny / Israele Andy Ram 3-6, 6-1, 14-12
2008 Israele Jonathan Erlich / Israele Andy Ram Canada Daniel Nestor / Serbia Nenad Zimonjić 6–4, 6–4
2007 Rep. Ceca Martin Damm / India Leander Paes Israele Jonathan Erlich / Israele Andy Ram 6–4, 6–4
2006 Bahamas Mark Knowles / Canada Daniel Nestor Stati Uniti Bob Bryan / Stati Uniti Mike Bryan 6–4, 6–4
2005 Bahamas Mark Knowles / Canada Daniel Nestor Australia Wayne Arthurs / Australia Paul Hanley 7–6(6), 7–6(2)
2004 Francia Arnaud Clément / Francia Sébastien Grosjean Zimbabwe Wayne Black / Zimbabwe Kevin Ullyett 6–3, 4–6, 7–5
2003 Sudafrica Wayne Ferreira / Russia Evgenij Kafel'nikov Stati Uniti Bob Bryan / Stati Uniti Mike Bryan 6–1, 6–4
2002 Bahamas Mark Knowles / Canada Daniel Nestor Svizzera Roger Federer / Bielorussia Maks Mirny 6–4, 6–4
2001 Sudafrica Wayne Ferreira / Russia Evgenij Kafel'nikov Svezia Jonas Björkman / Australia Todd Woodbridge 6–2, 7–5
2000 Stati Uniti Alex O'Brien / Stati Uniti Jared Palmer Paesi Bassi Paul Haarhuis / Australia Sandon Stolle 6–4, 7–6(5)
1999 Zimbabwe Wayne Black / Australia Sandon Stolle Sudafrica Ellis Ferreira / Stati Uniti Rick Leach 6–3, 6–4
1998 Svezia Jonas Björkman / Australia Patrick Rafter Stati Uniti Todd Martin / Stati Uniti Richey Reneberg 6–0, 6–3
1997 Bahamas Mark Knowles / Canada Daniel Nestor Australia Mark Philippoussis / Australia Patrick Rafter 7–5, 6–4
1996 Australia Todd Woodbridge / Australia Mark Woodforde Stati Uniti Brian MacPhie / Australia Michael Tebbutt 6–3, 6–4
1995 Stati Uniti Tommy Ho / Nuova Zelanda Brett Steven Sudafrica Gary Muller / Sudafrica Piet Norval 7–6, 6–7, 6–4
1994 Canada Grant Connell / Stati Uniti Patrick Galbraith Zimbabwe Byron Black / Stati Uniti Jonathan Stark 3–6, 6–1, 7–6
1993 Francia Guy Forget / Francia Henri Leconte Stati Uniti Luke Jensen / Stati Uniti Scott Melville 4–6, 6–2, 7–6
1992 Stati Uniti Steve DeVries / Australia David Macpherson Stati Uniti Kent Kinnear / Stati Uniti Sven Salumaa 6–3, 2–6, 6–4
1991 Stati Uniti Jim Courier / Spagna Javier Sánchez Francia Guy Forget / Francia Henri Leconte 7–6, 6–1
1990 Germania Ovest Boris Becker / Francia Guy Forget Stati Uniti Jim Grabb / Stati Uniti Patrick McEnroe 6–4, 6–3
1989 Germania Ovest Boris Becker / Svizzera Jakob Hlasek Stati Uniti Kevin Curren / Stati Uniti David Pate 3–6, 6–3, 6–4
1988 Germania Ovest Boris Becker / Francia Guy Forget Messico Jorge Lozano / Stati Uniti Todd Witsken 6–3, 6–3
1987 Francia Guy Forget / Francia Yannick Noah Germania Ovest Boris Becker / Germania Ovest Eric Jelen 5–7, 7–6, 7–5
La Quinta, California
1986 Stati Uniti Peter Fleming / Francia Guy Forget Francia Yannick Noah / Stati Uniti Sherwood Stewart 7–6, 6–2
1985 Svizzera Heinz Günthardt / Ungheria Balázs Taróczy Stati Uniti Ken Flach / Stati Uniti Robert Seguso 7–6, 7–5
1984 Sudafrica Bernard Mitton / Stati Uniti Butch Walts Stati Uniti Scott Davis / Stati Uniti Ferdi Taygan 4–6, 6–4, 7–6
1983 Stati Uniti Brian Gottfried / Messico Raúl Ramírez Sudafrica Tian Viljoen / Sudafrica Danie Visser 6–3, 6–3
1982 Stati Uniti Brian Gottfried / Messico Raúl Ramírez Regno Unito John Lloyd / Stati Uniti Dick Stockton 6–4, 3–6, 6–2
1981 Stati Uniti Bruce Manson / Stati Uniti Brian Teacher Stati Uniti Terry Moor / Stati Uniti Eliot Teltscher 7–6, 6–2
Rancho Mirage, California
1980 finale cancellata per pioggia
1979 Stati Uniti Gene Mayer / Stati Uniti Sandy Mayer Sudafrica Cliff Drysdale / Stati Uniti Bruce Manson 6–4, 7–6
Palm Springs, California
1978 Sudafrica Raymond Moore / Stati Uniti Roscoe Tanner Sudafrica Bob Hewitt / Sudafrica Frew McMillan 6–4, 6–4
1977 Sudafrica Bob Hewitt / Sudafrica Frew McMillan Stati Uniti Marty Riessen / Stati Uniti Roscoe Tanner 7–6, 7–6
1976 Australia Colin Dibley / Stati Uniti Sandy Mayer Sudafrica Raymond Moore / Stati Uniti Erik Van Dillen 6–3, 7–5
Tucson
1975 Messico Raúl Ramírez / Stati Uniti William Brown Sudafrica Raymond Moore / Stati Uniti Dennis Ralston 2-6, 7-6, 6-4
1974 Stati Uniti Charlie Pasarell / Stati Uniti Sherwood Stewart Stati Uniti Tom Edlefsen / Spagna Manuel Orantes 6-4, 6-4

Femminile[modifica | modifica sorgente]

Singolare[modifica | modifica sorgente]

Anno
Vincitrice
Finalista
Punteggio
2014 Italia Flavia Pennetta Polonia Agnieszka Radwanska 6–2, 6-1
2013 Russia Marija Šarapova Danimarca Caroline Wozniacki 6–2, 6-2
2012 Bielorussia Viktoryja Azaranka Russia Marija Šarapova 6–2, 6–3
2011 Danimarca Caroline Wozniacki Francia Marion Bartoli 6–1, 2–6, 6–3
2010 Serbia Jelena Janković Danimarca Caroline Wozniacki 6-2 6-4
2009 Russia Vera Zvonarëva Serbia Ana Ivanović 7-6, 6-2
2008 Serbia Ana Ivanović Russia Svetlana Kuznecova 6–4, 6–3
2007 Slovacchia Daniela Hantuchová Russia Svetlana Kuznecova 6–3, 6–4
2006 Russia Marija Šarapova Russia Elena Dement'eva 6–1, 6–2
2005 Belgio Kim Clijsters Stati Uniti Lindsay Davenport 6–4, 4–6, 6–2
2004 Belgio Justine Henin Stati Uniti Lindsay Davenport 6–1, 6–4
2003 Belgio Kim Clijsters Stati Uniti Lindsay Davenport 6–4, 7–5
2002 Slovacchia Daniela Hantuchová Svizzera Martina Hingis 6–3, 6–4
2001 Stati Uniti Serena Williams Belgio Kim Clijsters 4–6, 6–4, 6–2
2000 Stati Uniti Lindsay Davenport Svizzera Martina Hingis 4–6, 6–4, 6–0
1999 Stati Uniti Serena Williams Germania Steffi Graf 6–3, 3–6, 7–5
1998 Svizzera Martina Hingis Stati Uniti Lindsay Davenport 6–3, 6–4
1997 Stati Uniti Lindsay Davenport Romania Irina Spîrlea 6–2, 6–1
1996 Germania Steffi Graf Spagna Conchita Martínez 7–6(5), 7–6(5)
1995 Stati Uniti Mary Joe Fernández Bielorussia Nataša Zvereva 6–4, 6–3
1994 Germania Steffi Graf Sudafrica Amanda Coetzer 6–0, 6–4
1993 Stati Uniti Mary Joe Fernández Sudafrica Amanda Coetzer 3–6, 6–1, 7–6(6)
1992 Jugoslavia Monica Seles Spagna Conchita Martínez 6–3, 6–1
1991 Stati Uniti Martina Navrátilová Jugoslavia Monica Seles 6–2, 7–6(6)
1990 Stati Uniti Martina Navrátilová Cecoslovacchia Helena Suková 6–2, 5–7, 6–1
1989 Bulgaria Manuela Maleeva Fragniere Australia Jenny Byrne 6–4, 6–1

Doppio[modifica | modifica sorgente]

Anno
Vincitrici
Finaliste
Punteggio
2014 Taipei Cinese Su-wei Hsieh / Cina Shuai Peng Zimbabwe Cara Black / India Sania Mirza 7–65, 6–2
2013 Russia Ekaterina Makarova / Russia Elena Vesnina Russia Nadia Petrova / Slovenia Katarina Srebotnik 6-0, 5-7, [10-6]
2012 Stati Uniti Liezel Huber / Stati Uniti Lisa Raymond India Sania Mirza / Russia Elena Vesnina 6–2, 6–3
2011 India Sania Mirza / Russia Elena Vesnina Stati Uniti Bethanie Mattek-Sands / Stati Uniti Meghann Shaughnessy 6–0, 7–5
2010 Rep. Ceca Květa Peschke / Slovenia Katarina Srebotnik Russia Nadia Petrova / Australia Samantha Stosur 6–4, 2–6, [10–5]
2009 Bielorussia Viktoryja Azaranka / Russia Vera Zvonarëva Argentina Gisela Dulko / Israele Shahar Peer 6-4, 3-6, [10-5]
2008 Russia Dinara Safina / Russia Elena Vesnina Cina Zi Yan / Cina Jie Zheng 6–1, 1–6, [10–8]
2007 Stati Uniti Lisa Raymond / Australia Samantha Stosur Taipei Cinese Yung-Jan Chan / Taipei Cinese Chia-Jung Chuang 6–3, 7–5
2006 Stati Uniti Lisa Raymond / Australia Samantha Stosur Spagna Virginia Ruano Pascual / Stati Uniti Meghann Shaughnessy 6–2, 7–5
2005 Spagna Virginia Ruano Pascual / Argentina Paola Suárez Russia Nadia Petrova / Stati Uniti Meghann Shaughnessy 7–6(3), 6–1
2004 Spagna Virginia Ruano Pascual / Argentina Paola Suárez Russia Svetlana Kuznecova / Russia Elena Lichovceva 6–1, 6–2
2003 Stati Uniti Lindsay Davenport / Stati Uniti Lisa Raymond Belgio Kim Clijsters / Giappone Ai Sugiyama 3–6, 6–4, 6–1
2002 Stati Uniti Lisa Raymond / Australia Rennae Stubbs Russia Elena Dement'eva / Slovacchia Janette Husárová 7–5, 6–0
2001 Stati Uniti Nicole Arendt / Giappone Ai Sugiyama Spagna Virginia Ruano Pascual / Argentina Paola Suárez 6–4, 6–4
2000 Stati Uniti Lindsay Davenport / Stati Uniti Corina Morariu Russia Anna Kurnikova / Bielorussia Nataša Zvereva 6–2, 6–3
1999 Svizzera Martina Hingis / Russia Anna Kurnikova Stati Uniti Mary Joe Fernández / Rep. Ceca Jana Novotná 6–2, 6–2
1998 Stati Uniti Lindsay Davenport / Bielorussia Nataša Zvereva Francia Alexandra Fusai / Francia Nathalie Tauziat 6–4, 2–6, 6–4
1997 Stati Uniti Lindsay Davenport / Bielorussia Nataša Zvereva Stati Uniti Lisa Raymond / Francia Nathalie Tauziat 7–5, 6–2
1996 Stati Uniti Chanda Rubin / Paesi Bassi Brenda Schultz-McCarthy Francia Julie Halard / Francia Nathalie Tauziat 6–1, 6–4
1995 Stati Uniti Lindsay Davenport / Stati Uniti Lisa Raymond Lettonia Larisa Neiland / Spagna Arantxa Sánchez Vicario 2–6, 6–4, 6–3
1994 Stati Uniti Lindsay Davenport / Stati Uniti Lisa Raymond Paesi Bassi Manon Bollegraf / Rep. Ceca Helena Suková 6–2, 6–4
1993 Australia Rennae Stubbs / Rep. Ceca Helena Suková Stati Uniti Ann Grossman / Canada Patricia Hy 6–3, 6–4
1992 Germania Ovest Claudia Kohde-Kilsch / Stati Uniti Stephanie Rehe Canada Jill Hetherington / Stati Uniti Kathy Rinaldi 6–3, 6–3
1991 Doppio cancellato a causa della pioggia
1990 Cecoslovacchia Jana Novotná / Cecoslovacchia Helena Suková Stati Uniti Gigi Fernández / Stati Uniti Martina Navrátilová 6–2, 7–6(6)
1989 Australia Hana Mandlíková / Stati Uniti Pam Shriver Sudafrica Rosalyn Fairbank / Stati Uniti Gretchen Rush Magers 6–3, 6–7(4), 6–3

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Indian Wells Celebrates Thirty-Two Years of Champions

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]