Dennis Ralston

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dennis Ralston
Dennis Ralston 1969.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 77 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 138–100
Titoli vinti
Miglior ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (1970)
Francia Roland Garros 4T (1966)
Regno Unito Wimbledon F (1966)
Stati Uniti US Open SF (1960)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 125–87
Titoli vinti
Miglior ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (1971)
Francia Roland Garros V (1966)
Regno Unito Wimbledon V (1960)
Stati Uniti US Open V (1961, 1963, 1964)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon F (1962, 1966)
Stati Uniti US Open F (1969)
Palmarès
Oro Coppa Davis 1963
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Dennis Ralston (Bakersfield, 27 luglio 1942) è un ex tennista statunitense.

Vincitore di cinque titoli dello Slam nel doppio maschile e capace di raggiungere altre nove finali nelle varie specialità.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1960 arriva alla prima finale nel doppio maschile insieme a Rafael Osuna sui campi di Wimbledon. Nel match decisivo superano Mike Davies e Bobby Wilson con il risultato finale di 7-5, 6-3, 10-8. Agli US Open dello stesso anno arriva alla prima semifinale nel singolare maschile, dove viene sconfitto dalla testa di serie numero uno e futuro vincitore, Neale Fraser.
Agli U.S. National Championships 1961 raggiunge la finale sia nel doppio maschile, insieme a Chuck McKinley, che nel doppio misto insieme a Darlene Hard. Riesce a vincere solo il primo titolo sconfiggendo la coppia messicana formata da Rafael Osuna e Antonio Palafox.
Nel 1962 raggiunge la finale del doppio misto a Wimbledon e nel doppio maschile agli US Open uscendone sconfitto in entrambi gli incontri. Agli U.S. National Championships 1963 si gioca per il terzo anno consecutivo la stessa finale del doppio maschile con il team Ralston-McKinley contro Rafael Osuna e Antonio Palafox e il team statunitense riesce a vincere il secondo titolo con il risultato finale di 9-7, 4-6, 5-7, 6-3, 11-9. Difendono il titolo di doppio anche l'anno successivo a New York superando la coppia britannica formata da Graham Stilwell e Mike Sangster.
Il 1966 è il suo anno migliore, agli Internazionali di Francia vince il titolo nel doppio maschile insieme a Clark Graebner. A Wimbledon arriva alla finale del singolare dove viene sconfitto da Manuel Santana mentre nel doppio misto viene sconfitto in finale insieme a Billie Jean King dalla coppia australiana Margaret Smith Court - Ken Fletcher. Agli US Open viene sconfitto nella finale del doppio maschile insieme a Clark Graebner.
Raggiunge due finali agli US Open 1969, la prima nel doppio maschile insieme a Charles Pasarell e la seconda nel doppio misto assieme a Françoise Dürr, perdendole però entrambe. L'ultima finale la raggiunge al Torneo di Wimbledon 1971 nel doppio maschile insieme ad Arthur Ashe ma ancora una volta viene sconfitto ad un passo dal titolo.
In Coppa Davis ha giocato un totale di trentaquattro match con venticinque vittorie[1], contribuendo alla conquista del titolo nel 1963.

Viene inserito nell'International Tennis Hall of Fame nel 1987.[2]

Finali nei tornei del Grande Slam[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Finali perse (1)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1966 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra Erba Spagna Manuel Santana 6–4, 11–9, 6–4

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (5)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1960 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra Erba Messico Rafael Osuna Regno Unito Mike Davies
Regno Unito Bobby Wilson
7–5, 6–3, 10–8
1961 Stati Uniti U.S. Championships, New York Erba Stati Uniti Chuck McKinley Messico Rafael Osuna
Messico Antonio Palafox
6–3, 6–4, 2–6, 13–11
1963 Stati Uniti U.S. Championships, New York (2) Erba Stati Uniti Chuck McKinley Messico Rafael Osuna
Messico Antonio Palafox
9–7, 4–6, 5–7, 6–3, 11–9
1964 Stati Uniti U.S. Championships, New York (3) Erba Stati Uniti Chuck McKinley Regno Unito Mike Sangster
Regno Unito Graham Stilwell
6–3, 6–2, 6–4
1966 Francia Internazionali di Francia, Parigi Terra battuta Stati Uniti Clark Graebner Romania Ilie Năstase
Romania Ion Țiriac
6–3, 6–3, 6–0

Finali perse (4)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1962 Stati Uniti U.S. Championships, New York Erba Stati Uniti Chuck McKinley Messico Rafael Osuna
Messico Antonio Palafox
6–4, 10–12, 1–6, 9–7, 6–3
1966 Stati Uniti U.S. Championships, New York (2) Erba Stati Uniti Clark Graebner Australia Roy Emerson
Australia Fred Stolle
6–4, 6–4, 6–4
1969 Stati Uniti U.S. Championships, New York (3) Erba Stati Uniti Clark Graebner Australia Ken Rosewall
Australia Fred Stolle
2–6, 7–5, 13–11, 6–3
1971 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra Erba Stati Uniti Arthur Ashe Australia Roy Emerson
Australia Rod Laver
4–6, 9–7, 6–8, 6–4, 6–4

Doppio misto[modifica | modifica wikitesto]

Finali perse (4)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Torneo Superficie Compagna Avversari in finale Punteggio
1961 Stati Uniti U.S. Championships, New York Erba Stati Uniti Darlene Hard Australia Margaret Smith
Australia Bob Mark
6–3, 6–2
1962 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra Erba Regno Unito Ann Haydon Jones Stati Uniti Margaret Osborne duPont
Australia Neale Fraser
2–6, 6–3, 13–11
1966 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra (2) Erba Stati Uniti Billie Jean King Australia Margaret Court
Australia Ken Fletcher
4–6, 6–3, 6–3
1969 Stati Uniti U.S. Championships, New York (2) Erba Francia Françoise Dürr Australia Margaret Court
Stati Uniti Marty Riessen
6–4, 7–5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ daviscup.com, Dennis Ralston, daviscup.com. URL consultato l'8 giugno 2012.
  2. ^ Profilo nell'International Tennis Hall of Fame, tennisfame.com. (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2010).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]