Wilmer Allison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wilmer Allison
Giorgio de Stefani and Wilmer Allison.jpg
Wilmer Allison (a destra) insieme a Giorgio De Stefani durante la Coppa Davis 1930
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 46–13
Titoli vinti 1
Miglior ranking -
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (1933)
Francia Roland Garros -
Regno Unito Wimbledon F (1930)
Stati Uniti US Open V (1935)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 0–0
Titoli vinti 4
Miglior ranking -
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (1933)
Francia Roland Garros -
Regno Unito Wimbledon V (1929, 1930)
Stati Uniti US Open V (1931, 1935)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti 1
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros -
Regno Unito Wimbledon QF (1929, 1930)
Stati Uniti US Open V (1930)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Wilmer Lawson Allison Jr. (San Antonio, 8 dicembre 1904Austin, 20 aprile 1977) è stato un tennista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha ottenuto i migliori risultati a cavallo degli anni 1930 vincendo uno Slam su tre finali in singolare e quattro titoli su nove in doppio insieme al connazionale John Van Ryn. Il primo titolo arriva a Wimbledon 1929 dove nel doppio maschile supera la coppia britannica Collins-Gregory in cinque set. L'anno successivo riesce a difendere il titolo in doppio e raggiunge la finale anche nel singolare dove si arrende a Bill Tilden.

Agli U.S. National Championships 1930 raggiunge la prima di sei finali a New York nel doppio maschile uscendone vincitore, risultato che riuscirà a ottenere nuovamente nel 1935. In singolare raggiunge la finale nel 1934 dove viene eliminato da Fred Perry ma ottiene la rivincita l'anno successivo quando sconfigge il tennista britannico in semifinale e trionfa al turno successivo su Sidney Wood.

La sua unica partecipazione agli Australian Championships avviene nel 1933 dove raggiunge le semifinali del singolare e del doppio maschile. Nel doppio misto ha conquistato un solo titolo, agli U.S. National Championships 1930 insieme a Edith Cross.

In Coppa Davis partecipa a quarantaquattro match ottenendo trentadue vittorie e dodici sconfitte[1] stabilendo nel doppio, sempre insieme a Van Ryn, un record di 14-2 che verrà superato solo successivamente dalla coppia McEnroe-Fleming.[2] Nel 1930 vince un match contro Giorgio De Stefani dopo aver recuperato due set di svantaggio e aver salvato un numero record di diciotto match point in favore dell'italiano.[3]

È stato introdotto nell'International Tennis Hall of Fame nel 1963.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ daviscup.com, Profilo sul sito della Coppa Davis, su daviscup.com. URL consultato l'8 dicembre 2013.
  2. ^ ubitennis.com, Non dire gatto se non ce l'hai nel..., su ubitennis.com, 28 febbraio 2011. URL consultato l'8 dicembre 2013.
  3. ^ ubitennis.com, Isner salva 12 match point ma perde: "salvo" il record di Panatta, su ubitennis.com, 1º giugno 2013. URL consultato l'8 dicembre 2013.
  4. ^ tennisfame.com, Profilo sul sito dell'International Tennis Hall of Fame, su tennisfame.com. URL consultato l'8 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 12 dicembre 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]