Larry Ellison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Larry Ellison

Lawrence Joseph Ellison, meglio noto come Larry, (New York, 17 agosto 1944), è un imprenditore e informatico statunitense, cofondatore e CTO della Oracle Corporation, una delle più grandi software house del mondo, di cui è stato anche CEO fino al 2014. Da allora è presidente esecutivo.

Secondo Forbes, al 24 maggio 2022, è il nono uomo più ricco al mondo con un patrimonio di 95,9 miliardi di dollari.[1][2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ellison è nato nel Bronx, New York da Florence Spellman, una ragazza di soli 19 anni, e da un pilota del US Air Force, reduce della seconda guerra mondiale che non potevano mantenerlo,[3] infatti dopo soli nove mesi la madre chiese alla zia Lillian Spellman Ellison e a suo marito Louis Ellison di adottarlo, i due accettarono e il piccolo Larry venne trasferito a Chicago.[4][5]

La casa degli Ellison era un piccolo appartamento a South Shore, un quartiere di Chicago abitato in maggior parte dalla classe medio-bassa. Ellison ricorda sempre con grande affetto la sua madre adottiva, mentre ricorda il padre adottivo come una figura austera e spesso troppo distante nei suoi confronti tanto da definire lo stesso figlio adottivo come un fallito e incapace inteso come un buono a nulla.[5] Il padre adottivo era un ebreo russo (della Crimea), che adottò il nome Ellison all'arrivo negli USA per ricordare Ellis Island, vale a dire il suo punto di ingresso nel paese.[5]

Larry era un bravo studente, ma troppo disinteressato e distratto per ottenere grandi risultati, lasciò l'università dell'Illinois alla fine del secondo anno, e non conseguì la laurea a causa della morte della madre adottiva. Dopo la delusione universitaria conobbe l'amico Chuck Weiss e cominciò ad appassionarsi al mondo dell'informatica.[3][5]

Larry incontrerà la sua madre biologica per la prima volta solo all'età di 48 anni.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni '70, dopo una breve esperienza presso la Amdahl Corporation, Ellison iniziò a lavorare per la Ampex Corporation. I suoi progetti includevano un database per la CIA, che chiamò "Oracle". Ellison per questo database fu ispirato da un articolo scritto da Edgar F. Codd sui database relazionali chiamato "Un database relazionale per le grandi banche dati condivise". Nel 1977, fondò la "Software Development Laboratories" con due soci e un investimento di 2.000 $, dei quali 1200 erano suoi.

Nel 1979 l'azienda cambiò il nome in "Relational Software Inc.", e nel 1982 diventò la "Oracle Systems Corporation" dopo aver progettato il suo prodotto di punta, il database Oracle. Ellison aveva sentito parlare del data base "Sistema IBM R ", basato anch'esso sulle teorie di Codd, e voleva che Oracle fosse compatibile con esso, ma IBM lo vietò, rifiutando di condividere il codice del sistema R con Oracle. La versione iniziale di Oracle fu chiamata Oracle 2.

Nel 1990, Oracle licenziò il 10% dei suoi lavoratori (circa 400 persone), per la crisi aziendale. Questa crisi, che portò l'Oracle quasi al fallimento, avvenne a causa della strategia di marketing di Oracle "up-front", dove gli addetti alla vendita esortarono i potenziali clienti ad acquistare la maggior quantità possibile dei loro prodotti in una sola volta. Gli addetti alle vendite poi controllavano il valore delle vendite nel trimestre in corso, aumentando così i loro bonus. Questo è diventato un problema quando le vendite successivamente non andarono completamente a buon fine. Ellison affermò che l'Oracle era incappata in "un incredibile errore di business".

Sebbene IBM avesse dominato per anni il mercato dei database relazionali dei mainframe con i DB2 e SQL / DS , ritardò l'uscità di un database relazionale di UNIX e di Windows. Questo lasciò la porta aperta per Sybase, Oracle, Informix.

Dal 1990 al 1993, Sybase fu l'azienda che ebbe la più rapida crescita economica grazie ai database , ma presto incappò in una crisi . Nel 1996 Sybase si fuse con Powersoft. Nel 1993, Sybase vendette i diritti dei suoi database per il sistema operativo Windows alla Microsoft Corporation, che oggi prendono il nome di "SQL Server".

Nel 1994, Informix superò Sybase e divenne il più importante rivale di Oracle. La guerra intensa tra il CEO di Informix Phil White e Ellison fu talmente intensa da finire anche in prima pagina nei quotidiani della Silicon Valley. Nell'aprile 1997, Informix annunciò un importante deficit delle entrate e ottimi guadagni. Nel 2001 Informix venne assorbita dall'IBM .

Con la sconfitta di Informix e Sybase, Oracle godette di dominanza e prosperità nell'industria dei database fino all'ascesa della "Microsoft SQL Server" alla fine degli anni '90 e con l'acquisizione di IBM della Informix Software nel 2001 per completare il loro DB2 database.

Nel 1996, Ellison entrò a far parte del consiglio di amministrazione di Apple per volere di Steve Jobs e rassegnò le proprie dimissioni nel 2002.[6]

Nel 2005, Oracle Corporation pagò Ellison uno stipendio di 975.000 dollari, con un bonus di 6,5 milioni di dollari, e altri compensi di 955.100 dollari. Nel 2007, Ellison ha guadagnato un compenso totale di 61.180.524 dollari, che includeva un salario base di 1.000.000 di dollari, un bonus in contanti di 8.369.000 dollari, e opzioni assegnate di 50.087.100 dollari. Nel 2008, ha guadagnato un compenso totale di 84.598.700 dollari, che includeva un salario base di 1.000.000 di dollari, un bonus in contanti di 10.779.000 dollari, senza le stock grant, e le opzioni assegnate di 71.372.000 dollari. Nel 2009 realizzò un guadagno di 56,8 milioni di dollari. Nel 2006, Forbes lo ha classificato come il californiano più ricco.[senza fonte]

Nell'aprile 2009, dopo una battaglia con IBM e Hewlett-Packard , Oracle ha annunciato la sua intenzione di acquistare Sun Microsystems. Il 2 luglio 2009, per il quarto anno consecutivo, con l'Oracle Ellison guadagnò altri 7 milioni di stock option. Il 22 agosto 2009, è stato riferito che ad Ellison sarebbe stato pagato solo 1 dollaro per l’anno fiscale 2010 - un milione di dollari in meno del 2009. Nel 2010 l’Unione Europea approva l'acquisizione di Oracle di Sun Microsystems e ha affermato che tale acquisizione "ha la possibilità di rivitalizzare le attività importanti per creare prodotti nuovi e innovativi". L'acquisizione di Sun ha anche dato la possibilità all'Oracle di migliorare il popolare MySQL database open source, che Sun aveva acquisito nel 2008.

Larry Ellison nel 2010.

Il 9 agosto 2010, Ellison in una convention criticò duramente la Hewlett-Packard per aver licenziato il loro CEO Mark Hurd, scrisse che "il consiglio ha preso la peggiore decisione proprio come quando quegli idioti della Apple licenziarono Steve Jobs molti anni fa." Successivamente, il 6 settembre, Oracle assunse Mark Hurd e lo fece Co-Presidente insieme a Safra Catz. Ellison mantenne la posizione di CTO e di presidente. Il 10 marzo 2010 Forbes classifica Ellison come il sesto uomo più ricco del mondo e il terzo americano più ricco, con un patrimonio netto di 28 miliardi di dollari. Il 27 luglio 2010, il Wall Street Journal scrisse che Ellison è il dirigente più pagato negli ultimi dieci anni, raccogliendo un compenso totale di 1,84 miliardi di dollari.

Nel settembre 2011, Ellison è nella classifica di Forbes come il quinto uomo più ricco del mondo e ancora il terzo americano più ricco, con un patrimonio netto di circa 36,5 miliardi di dollari. Nel settembre 2012, Ellison è nella classifica di Forbes con la posizione di terzo uomo più ricco del mondo, dietro a Bill Gates e Warren Buffett, con un patrimonio netto di 44 miliardi di dollari. A partire da ottobre 2012, Ellison viene posizionato dietro a David Hamilton Koch come l'8ª persona più ricca del mondo. Nel 2013, secondo Capital, Ellison ha guadagnato 94,6 milioni di dollari.

Ellison possiede investimenti in Salesforce.com, NetSuite, Quark Biotechnology Inc. e Astex Pharmaceuticals.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Larry Ellison è stato sposato 4 volte.[3] Tra il 1967 ed il 1974 è stato sposato con Adda Quinn e dal 1977 al 1978 con Nancy Wheeler Jenkins. Dal 1983 al 1986, è stato con Barbara Boothe, da cui ha avuto due figli: Megan Ellison (1986), fondatrice e presidente della Annapurna Pictures, e David Ellison (1983), fondatore e presidente della Skydance Productions.[7]

Dal 18 dicembre 2003 fino a settembre 2010 è stato sposato con la scrittrice Melanie Craft.[8]

Barche[modifica | modifica wikitesto]

È un grande appassionato di barche. Nel 2004 ha acquistato uno dei piu grandi yacht del mondo, il Rising Sun, che ha poi venduto nel 2010 a David Geffen.[9]

Ellison è il fondatore, nonché armatore dell'imbarcazione di America's Cup, BMW Oracle Racing.

Aerei[modifica | modifica wikitesto]

Ellison possiede diversi jet ed ha ottenuto il brevetto di pilota.[10] Possiede almeno due jet militari: un SIAI-Marchetti S-211, aereo da addestramento italiano, ed un caccia russo MiG-29 dismesso.[11][12]

Proprietà immobiliari[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 Ellison ha acquistato una villa a Woodside, California, per circa 15 milioni di dollari. Nell'arco di 9 anni ha poi speso circa 200 milioni per ristrutturare completamente l'immobile ispirandosi all'architettura giapponese feudale.[13] Tra il 2004 ed il 2005 ha comprato 12 proprietà a Malibù per un totale di 180 milioni.[13]

Agli inizi del 2010, Ellison ha comprato la Beechwood Mansion, casa estiva della famiglia Astor, a Newport, Rhode Island, per 10,5 miliioni di dollari. La villa è stata trasformata in un museo di arte.[13]

Nel 2012, Ellison acquisisce il 98% dell'isola hawaiana di Lanai, la sesta isola più estesa dell’intero arcipelago.[14][15] Dove abita dal 2020.[16]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 dicembre 2009 ha acquisito per la somma di 100 milioni di dollari il complesso tennistico Indian Wells Tennis Garden e l'organizzazione del torneo BNP Paribas Open.[17][18]

Ha tentato senza successo di comprare due squadre: una di Basket NBA, i Golden State Warriors e una di Football i San Francisco 49ers, ma entrambe le volte non ha concluso l'affare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Larry Ellison - CTO and Founder, Oracle, su Forbes. URL consultato il 16 luglio 2021.
  2. ^ (EN) THE REAL-TIME BILLIONAIRES LIST, su Forbes. URL consultato il 5 gennaio 2022.
  3. ^ a b c d (EN) The world's 50 Richest Jews: 1-10, su The Jerusalem Post, 7 settembre 2010. URL consultato il 16 luglio 2021.
  4. ^ (EN) The Jewish Billionaires of Forbes, su Jspace News, 28 marzo 2012. URL consultato il 16 luglio 2021 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2012).
  5. ^ a b c d (EN) Andy Serwer, Julia Boorstin e Jessica Sung, The Next Richest Man In the World Larry Ellison is a very lucky guy: He has more money than anyone--except Bill Gates. He's CEO of the most powerful software company in the world--besides Microsoft. What's so bad about that? For Ellison, everything., su CNN Money, 13 novembre 2000. URL consultato il 16 luglio 2021.
  6. ^ (EN) Larry Ellison Resigns From Apple’s Board, Cites Time Commitment, su The Mac Observer, 19 settembre 2002. URL consultato il 16 luglio 2021.
  7. ^ (EN) Kim Masters, Producer Siblings Megan and David Ellison Betting Big on Holiday Box Office, su The Hollywood Reporter, 5 dicembre 2012. URL consultato il 16 luglio 2021.
  8. ^ Adam Lashinsky, Larry Ellison's surreal year, su CNN Money, 2 novembre 2010. URL consultato il 16 luglio 2021 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2010).
  9. ^ (EN) Namrata Dixit, World’s sixth largest yacht, “The Rising Sun” bought by David Geffen, su Luxury Launches, 26 ottobre 2010. URL consultato il 16 luglio 2021.
  10. ^ (EN) Larry Ellison just bought an airline — to get people to his private Hawaiian island, su Financial Post, 27 febbraio 2013. URL consultato il 16 luglio 2021.
  11. ^ Francesco Tortora, Milionari e aerei: da Gates a Musk, i jet dei magnati tech, su Corriere della Sera, 17 marzo 2019. URL consultato il 16 luglio 2021.
  12. ^ (EN) Paige Leskin, From Elon Musk to Bill Gates, here are all of the notable tech billionaires who jet around the world in private planes, su Business Insider. URL consultato il 16 luglio 2021.
  13. ^ a b c (EN) Paige Leskin, Oracle billionaire Larry Ellison has an incredible real estate portfolio — take a look at his properties in Silicon Valley, Japan, Hawaii, and more, su Business Insider. URL consultato il 18 luglio 2021.
  14. ^ Maddalena Oculi, Larry Ellison ha comprato il 98% di un'isola delle Hawaii, su America 24, 21 giugno 2012. URL consultato il 16 luglio 2021.
  15. ^ (EN) Emmie Martin, Here's what it's like to stay on the lush Hawaiian island Larry Ellison bought for $300 million, su CNBC, 15 novembre 2017. URL consultato il 16 luglio 2021.
  16. ^ (EN) Theodore Schleifer, Tech billionaire Larry Ellison has moved to Hawaii, su Vox, 14 dicembre 2020. URL consultato il 16 luglio 2021.
  17. ^ (EN) Andrew L. John, Larry Ellison bought the BNP Paribas Open 10 years ago. Here's what he's done with it, su The Desert Sun, 4 marzo 2019. URL consultato il 16 luglio 2021.
  18. ^ (EN) History, su Indian Wells Tennis Garden. URL consultato il 16 luglio 2021.
    «In 2009, Oracle Co-Founder and CEO and tennis enthusiast Larry Ellison became the owner of both the Indian Wells Tennis Garden and BNP Paribas Open...»

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN37857632 · ISNI (EN0000 0000 1894 3622 · LCCN (ENn97043375 · GND (DE124673988 · J9U (ENHE987007314474405171 (topic) · NDL (ENJA00680788 · WorldCat Identities (ENlccn-n97043375
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie