Svetlana Kuznecova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Svetlana Kuznetsova
Светлана Кузнецова
Kuznetsova WM17 (21) (35347335034).jpg
Svetlana Kuznetsova nel 2017
Nome Svetlana Aleksandrovna Kuznetsova
Nazionalità Russia Russia
Altezza 174 cm
Peso 73 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 584 - 283 (67,36%)
Titoli vinti 17 WTA, 1 ITF
Miglior ranking 2ª (10 settembre 2007)
Ranking attuale 8ª (16 luglio 2017)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (2005, 2009, 2013)
Francia Roland Garros V (2009)
Regno Unito Wimbledon QF (2003, 2005, 2007, 2017)
Stati Uniti US Open V (2004)
Altri tornei
Tour Finals SF (2016)
Olympic flag.svg Giochi olimpici QF (2004)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 246 - 124 (66,49%)
Titoli vinti 16 WTA, 0 ITF
Miglior ranking 3ª (7 giugno 2004)
Ranking attuale 71ª (6 marzo 2017)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open V (2005, 2012)
Francia Roland Garros F (2004)
Regno Unito Wimbledon F (2005)
Stati Uniti US Open F (2003, 2004)
Altri tornei
Tour Finals SF (2003, 2004)
Olympic flag.svg Giochi olimpici QF (2008)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 6 marzo 2017

Svetlana Aleksandrovna Kuznetsova (in russo: Светлана Александровна Кузнецова?; San Pietroburgo, 27 giugno 1985) è una tennista russa.

Ad oggi il suo miglior ranking mondiale fu il 2º posto, risultato del 2007. Si è aggiudicata 17 titoli WTA in singolare tra cui gli US Open 2004 e il Roland Garros 2009. Anche in doppio ha ottenuto ottimi risultati raggiungendo la 3ª posizione del ranking e vincendo 16 tornei, compresi gli Australian Open del 2005 e del 2012.

Agli Australian Open 2011 è stata protagonista, negli ottavi di finale, della partita più lunga nella storia del tennis femminile durata ben 4 ore e 44 minuti di gioco, poi persa contro l'italiana Francesca Schiavone.

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Svetlana Kuznetsova è nativa di Leningrado, allora in Unione Sovietica. Suo padre Aleksandr Kuznecov ha allenato cinque campioni mondiali e olimpici di ciclismo; anche la Kuznetsova si cimentò con il ciclismo da piccola, ma lo trovava noioso, così si concentrò sul tennis: per questo fu mandata in Spagna a 15 anni per allenarsi meglio. È dotata di ottima mobilità sul campo e predilige il gioco dalla linea di fondo, grazie anche a colpi forti, in particolare il dritto che costituisce la sua arma principale. Ha vinto il suo primo titolo nel singolare del Grande Slam nel 2004 allo U.S. Open, dove sconfisse la connazionale Elena Dement'eva in una finale tutta russa, la seconda nella storia dopo quella del Roland Garros dello stesso anno tra Anastasija Myskina e la citata Dement'eva.

Nel 2009 si è aggiudicata il Roland Garros battendo in un altro derby la numero uno mondiale Dinara Safina. Gioca spesso anche i tornei di doppio con ottimi risultati, raggiungendo il terzo posto nella classifica di specialità. In coppia con Alicia Molik si è aggiudicata nel 2005 l'Australian Open, sconfiggendo Lindsay Davenport e Corina Morariu in finale. La russa ha raggiunto altre cinque finali di doppio del Grande Slam in coppia con Martina Navrátilová, Elena Lichovceva e Amélie Mauresmo. Nel 2005 la Kuznetsova divenne la prima campionessa uscente dello Us Open a esser sconfitta nel primo turno, perdendo da Ekaterina Byčkova.

Dopo un anno e mezzo senza vittorie, la Kuznetsova vinse il torneo di Miami nell'aprile 2006, battendo Marija Šarapova 6-4, 6-3. Al Roland Garros batté in semifinale la giovane promessa Nicole Vaidišová 5-7, 7-6(5), 6-2, ma fu sconfitta in finale da Justine Henin 6-4, 6-4. Dopo risultati non particolarmente brillanti, terzo turno a Wimbledon, quarti allo Us Open, si aggiudica il torneo di Bali, battendo Marion Bartoli, e quello di Pechino sconfiggendo Amélie Mauresmo. Il 6 giugno 2009 arriva la tanto attesa vittoria al Roland Garros, sconfiggendo Dinara Safina, così guadagnando il suo secondo Grande Slam. Dopo l'affermazione nello Slam francese la russa esce al terzo turno al Torneo di Wimbledon e al quarto turno allo US Open.

Svetlana Kuznecova agli US Open nel 2013

L'11 ottobre 2009 la russa si aggiudica il torneo di Pechino battendo in finale la polacca Agnieszka Radwańska per 6-2, 6-4. Il 2010 è un anno avaro di soddisfazioni per Svetlana. Infatti, la russa si aggiudica un solo torneo WTA a San Diego l'8 agosto battendo in finale la polacca Agnieszka Radwańska con il punteggio di 6-2, 7-6. Nei tornei dello Slam la Kuznetsova non va oltre il quarto turno all'Australian Open, il terzo turno agli Open di Francia, il secondo turno a Wimbledon e il terzo turno agli US Open.

Il 23 gennaio 2011 è protagonista, insieme a Francesca Schiavone, del match più lungo mai disputato nella storia del singolare femminile di tutti e quattro i tornei del Grande Slam: l'incontro è terminato 16-14 al terzo set in favore dell'italiana, dopo 4 ore e 44 minuti di gioco.[1] Il 20 febbraio 2011 perde la finale del torneo di Dubai contro la danese Caroline Wozniacki con il punteggio di 6–1, 6–3. Al PTT Pattaya Open 2014, Svetlana Kuznetsova battendo al primo turno la cinese Zhang Shuai ottiene la vittoria numero 500 in singolare.[2] Nel 2014 torna a vincere un titolo WTA (a distanza di quasi 4 anni dall'ultimo) a Washington battendo in ordine Polona Hercog, Kirsten Flipkens, Vania King, Ekaterina Makarova e Kurumi Nara in finale. Nel 2015 partecipa al Roland Garros dal quale esce di scena già al secondo turno per mano dell'italiana Francesca Schiavone perdendo 7-6 5-7 8-10.

Nel 2016 vince il 16º titolo in carriera a Sydney, in Australia, battendo, nell'ordine: Tammi Patterson (6-2 6-0), Sabine Lisicki (6-3 3-6 6-2), Sara Errani (7-6(1) 6-0), Simona Halep (7-6(5) 4-6 6-3) e Mónica Puig (6-0 6-2). Il 17º titolo arriva il 22 ottobre 2016 sconfiggendo la giovane promessa Daria Gavrilova a Mosca, permettendole così di accedere alle WTA Finals di Singapore, dove si ferma alle semifinali sconfitta da Dominika Cibulkova poi vincitrice.

Nel 2017 raggiunge la finale a Indian Wells dove viene sconfitta dalla connazionale Elena Vesnina 6-7 7-5 6-4. Raggiunge le semifinali del torneo di Madrid. Al torneo di Wimbledon dopo aver eliminato la testa di serie n°9 Radwanska, esce ai quarti di finale per mano della poi vincitrice del torneo Garbine Muguruza con il risultato di 6-3 6-4.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (17)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Prima del 2009 Legenda: Dal 2009
Grande Slam (2)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Tier I (1) Premier Mandatory (1)
Tier II (3) Premier 5 (0)
Tier III (3) Premier (5)
Tier IV (1) International (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 11 agosto 2002 Finlandia Nordea Nordic Light Open, Espoo Cemento Rep. Ceca Denisa Chládková 0-6, 6-3, 7-6(2)
2. 29 settembre 2002 Indonesia Commonwealth Bank Tennis Classic, Bali (1) Cemento (i) Spagna Conchita Martínez 3-6, 7-6(4), 7-5
3. 20 giugno 2004 Regno Unito AEGON International, Eastbourne Erba Slovacchia Daniela Hantuchová 2-6, 7-6(4), 6-4
4. 12 settembre 2004 Stati Uniti US Open, New York Cemento Russia Elena Dement'eva 6-3, 7-5
5. 19 settembre 2004 Indonesia Commonwealth Bank Tennis Classic, Bali (2) Cemento (i) Germania Marlene Weingärtner 6-1, 6-4
6. 2 aprile 2006 Stati Uniti Sony Ericsson Open, Miami Cemento Russia Marija Šarapova 6-4, 6-3
7. 17 settembre 2006 Indonesia Commonwealth Bank Tennis Classic, Bali (3) Cemento (i) Francia Marion Bartoli 7-5, 6-2
8. 24 settembre 2006 Cina China Open, Pechino (1) Cemento Francia Amélie Mauresmo 6-4, 6-0
9. 25 agosto 2007 Stati Uniti Pilot Pen Tennis, New Haven Cemento Ungheria Ágnes Szávay 4-6, 3-0 rit
10. 3 maggio 2009 Germania Porsche Tennis Grand Prix, Stoccarda Terra rossa (i) Russia Dinara Safina 6-4, 6-3
11. 6 giugno 2009 Francia Open di Francia, Francia Terra rossa Russia Dinara Safina 6-4, 6-2
12. 11 ottobre 2009 Cina China Open, Pechino (2) Cemento Polonia Agnieszka Radwańska 6-2, 6-4
13. 8 agosto 2010 Stati Uniti San Diego Open, San Diego Cemento Polonia Agnieszka Radwańska 6-2, 6(7)-7, 6-3
14. 3 agosto 2014 Stati Uniti Citi Open, Washington Cemento Giappone Kurumi Nara 6-3, 4-6, 6-4
15. 24 ottobre 2015 Russia Kremlin Cup, Mosca (1) Cemento (i) Russia Anastasija Pavljučenkova 6-2, 6-1
16. 15 gennaio 2016 Australia Apia International Sydney, Sydney Cemento Porto Rico Monica Puig 6-0, 6-2
17. 22 ottobre 2016 Russia Kremlin Cup, Mosca (2) Cemento (i) Australia Dar'ja Gavrilova 6-2, 6-1

Sconfitte (23)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Prima del 2009 Legenda: Dal 2009
Grande Slam (2)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Tier I (5) Premier Mandatory (3)
Tier II (10) Premier 5 (2)
Tier III (0) Premier (0)
Tier IV (0) International (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 23 febbraio 2004 Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai (1) Cemento Belgio Justine Henin 6(3)-7, 3-6
2. 6 marzo 2004 Qatar Qatar Ladies Open, Doha (1) Cemento Russia Anastasija Myskina 6-4, 4-6, 4-6
3. 26 aprile 2004 Polonia Warsaw Open, Varsavia (1) Terra rossa Stati Uniti Venus Williams 1-6, 4-6
4. 26 settembre 2004 Cina China Open, Pechino (1) Cemento Stati Uniti Serena Williams 6-4, 5-7, 4-6
5. 1º maggio 2005 Polonia Warsaw Open, Varsavia (2) Terra rossa Belgio Justine Henin 6-3, 2-6, 5-7
6. 7 maggio 2006 Polonia Warsaw Open, Varsavia (3) Terra rossa Belgio Kim Clijsters 5-7, 2-6
7. 10 giugno 2006 Francia Open di Francia, Francia Terra rossa Belgio Justine Henin 4-6, 4-6
8. 3 marzo 2007 Qatar Qatar Ladies Open, Doha (2) Cemento Belgio Justine Henin 4-6, 2-6
9. 17 marzo 2007 Stati Uniti BNP Paribas Open, Indian Wells (1) Cemento Slovacchia Daniela Hantuchová 3-6, 4-6
10. 13 maggio 2007 Germania Qatar Telecom German Open, Berlino Terra rossa Serbia Ana Ivanović 6-3, 4-6, 6(3)-7
11. 20 maggio 2007 Italia Internazionali BNL d'Italia, Roma (1) Terra rossa Serbia Jelena Janković 5-7, 1-6
12. 8 settembre 2007 Stati Uniti US Open, New York Cemento Belgio Justine Henin 1-6, 3-6
13. 11 gennaio 2008 Australia Medibank International, Sydney Cemento Belgio Justine Henin 6-4, 2-6, 4-6
14. 1º marzo 2008 Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai (2) Cemento Russia Elena Dement'eva 6-4, 3-6, 2-6
15. 23 marzo 2008 Stati Uniti BNP Paribas Open, Indian Wells (2) Cemento Serbia Ana Ivanović 4-6, 3-6
16. 21 settembre 2008 Giappone Toray Pan Pacific Open, Tokyo Cemento Russia Dinara Safina 1-6, 3-6
17. 28 settembre 2008 Cina China Open, Pechino (2) Cemento Serbia Jelena Janković 3-6, 2-6
18. 9 maggio 2009 Italia Internazionali BNL d'Italia, Roma (2) Terra rossa Russia Dinara Safina 3-6, 2-6
19. 20 febbraio 2011 Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai (3) Cemento Danimarca Caroline Wozniacki 1-6, 3-6
20. 3 maggio 2014 Portogallo Portugal Open, Oeiras Terra rossa Spagna Carla Suárez Navarro 4-6, 6-3, 4-6
21. 9 maggio 2015 Spagna Mutua Madrileña Madrid Open, Madrid Terra rossa Rep. Ceca Petra Kvitová 1-6, 2-6
22. 2 aprile 2016 Stati Uniti Miami Open, Miami Cemento Bielorussia Victoria Azarenka 3-6, 2-6
23. 19 marzo 2017 Stati Uniti BNP Paribas Open, Indian Wells Cemento Russia Elena Vesnina 7-66, 5-7, 4-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (16)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Prima del 2009 Legenda: Dal 2009
Grande Slam (2)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Tier I (3) Premier Mandatory (1)
Tier II (5) Premier 5 (0)
Tier III (2) Premier (1)
Tier IV & V (2) International (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 28 luglio 2002 Polonia Orange Prokom Open, Sopot Terra rossa Spagna Arantxa Sánchez Vicario Russia Ekaterina Sysoeva
Russia Evgenija Kulikovskaja
6-2, 6-2
2. 11 agosto 2002 Finlandia Nordea Nordic Light Open, Helsinki Terra rossa Spagna Arantxa Sánchez Vicario Spagna Eva Bes
Spagna Maria José Martínez Sánchez
6-3, 6(5)-7, 6-3
3. 22 settembre 2002 Giappone Toyota Princess Cup, Tokyo Cemento Spagna Arantxa Sánchez Vicario Ungheria Petra Mandula
Austria Patricia Wartusch
6-2, 6-4
4. 6 gennaio 2003 Australia Mondial Australian Women's Hardcourts, Gold Coast Cemento Stati Uniti Martina Navrátilová Francia Nathalie Dechy
Francia Émilie Loit
6-4, 6-4
5. 23 febbraio 2003 Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai Cemento Stati Uniti Martina Navrátilová Zimbabwe Cara Black
Russia Elena Lichovceva
6-3, 7-6(7)
6. 18 maggio 2003 Italia Internazionali BNL d'Italia, Roma Terra rossa Stati Uniti Martina Navrátilová Australia Jelena Dokić
Russia Nadia Petrova
6-4, 5-7, 6-2
7. 17 agosto 2003 Canada Rogers Cup, Toronto Cemento Stati Uniti Martina Navrátilová Colombia María Vento-Kabchi
Indonesia Angelique Widjaja
3-6, 6-1, 6-1
8. 28 settembre 2003 Germania Sparkassen Cup, Lipsia Sintetico (i) Stati Uniti Martina Navrátilová Russia Elena Lichovceva
Russia Nadia Petrova
3-6, 6-1, 6-3
9. 11 gennaio 2004 Australia Mondial Australian Women's Hardcourts, Gold Coast (2) Cemento Russia Elena Lichovceva Sudafrica Liezel Huber
Bulgaria Magdalena Maleeva
6-3, 6-4
10. 6 marzo 2004 Qatar Qatar Ladies Open, Doha Cemento Russia Elena Lichovceva Slovacchia Janette Husárová
Spagna Conchita Martínez
7-6(4), 6-2
11. 29 gennaio 2005 Australia Australian Open, Melbourne Cemento Australia Alicia Molik Stati Uniti Lindsay Davenport
Stati Uniti Corina Morariu
6-3, 6-4
12. 2 aprile 2005 Stati Uniti Sony Ericsson Open, Miami Cemento Australia Alicia Molik Stati Uniti Lisa Raymond
Australia Rennae Stubbs
7-5, 6(5)-7, 6-2
13. 23 giugno 2006 Regno Unito AEGON International, Eastbourne Erba Francia Amélie Mauresmo Stati Uniti Martina Navrátilová
Sudafrica Liezel Huber
6-2, 6-4
14. 5 aprile 2009 Stati Uniti Sony Ericsson Open, Miami (2) Cemento Francia Amélie Mauresmo Rep. Ceca Květa Peschke
Stati Uniti Lisa Raymond
4-6, 6-3, [10-3]
15. 27 gennaio 2012 Australia Australian Open, Melbourne (2) Cemento Russia Vera Zvonarëva Italia Sara Errani
Italia Roberta Vinci
5-7, 6-4, 6-3
16. 20 ottobre 2013 Russia Kremlin Cup, Mosca Cemento (i) Australia Samantha Stosur Russia Alla Kudrjavceva
Australia Anastasija Rodionova
6-1, 1-6, [10-8]

Sconfitte (15)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Prima del 2009 Legenda: Dal 2009
Grande Slam (5)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Tier I (2) Premier Mandatory (0)
Tier II (5) Premier 5 (0)
Tier III (3) Premier (0)
Tier IV & V (0) International (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 29 settembre 2002 Indonesia Commonwealth Bank Tennis Classic, Bali Cemento (i) Spagna Arantxa Sánchez Vicario Zimbabwe Cara Black
Spagna Virginia Ruano Pascual
2-6, 3-6
2. 6 ottobre 2002 Giappone Japan Open Tennis Championships, Tokyo Cemento Spagna Arantxa Sánchez Vicario Giappone Shinobu Asagoe
Giappone Nana Miyagi
4-6, 6-4, 4-6
3. 6 settembre 2003 Stati Uniti US Open, New York Cemento Stati Uniti Martina Navrátilová Spagna Virginia Ruano Pascual
Argentina Paola Suárez
2-6, 3-6
4. 1º febbraio 2004 Australia Australian Open, Melbourne Cemento Russia Elena Lichovceva Spagna Virginia Ruano Pascual
Argentina Paola Suárez
4-6, 3-6
5. 28 febbraio 2004 Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai Cemento Russia Elena Lichovceva Slovacchia Janette Husárová
Spagna Conchita Martínez
0-6, 6-1, 3-6
6. 20 marzo 2004 Stati Uniti Pacific Life Open, Indian Wells Cemento Russia Elena Lichovceva Spagna Virginia Ruano Pascual
Argentina Paola Suárez
1-6, 2-6
7. 3 aprile 2004 Stati Uniti Sony Open Tennis, Miami Cemento Russia Elena Lichovceva Russia Nadia Petrova
Stati Uniti Meghann Shaughnessy
2-6, 3-6
8. 5 giugno 2004 Francia Open di Francia, Parigi Terra rossa Russia Elena Lichovceva Spagna Virginia Ruano Pascual
Argentina Paola Suárez
0-6, 3-6
9. 18 giugno 2004 Regno Unito AEGON International, Eastbourne Erba Russia Elena Lichovceva Australia Alicia Molik
Spagna Magüi Serna
4-6, 4-6
10. 11 settembre 2004 Stati Uniti US Open, New York (2) Cemento Russia Elena Lichovceva Spagna Virginia Ruano Pascual
Argentina Paola Suárez
4-6, 5-7
11. 18 settembre 2004 Indonesia Commonwealth Bank Tennis Classic, Bali (2) Cemento (i) Spagna Arantxa Sánchez Vicario Russia Anastasija Myskina
Giappone Ai Sugiyama
3-6, 5-7
12. 5 marzo 2005 Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai (2) Cemento Australia Alicia Molik Spagna Virginia Ruano Pascual
Argentina Paola Suárez
7-6(7), 2-6, 1-6
13. 2 giugno 2005 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra Erba Francia Amélie Mauresmo Zimbabwe Cara Black
Stati Uniti Liezel Huber
2-6, 1-6
14. 25 febbraio 2006 Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai (3) Cemento Russia Nadia Petrova Rep. Ceca Květa Peschke
Italia Francesca Schiavone
6-3, 6(1)-7, 3-6
15. 24 febbraio 2007 Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai (4) Cemento Australia Alicia Molik Zimbabwe Cara Black
Stati Uniti Liezel Huber
6(6)-7, 4-6

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

* Aggiornato al torneo di Indian Wells.

Torneo 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 Titoli V–S
Tornei del Grande Slam
Australia Australian Open, Melbourne A 2T 1T 3T QF 4T 4T 3T QF 4T 4T 3T QF 1T 1T 2T 4T 0 / 16 35–16
Francia Roland Garros, Parigi A Q2 1T 4T 4T F QF SF V 3T QF 4T QF QF 2T 4T 1 / 14 49–13
Regno Unito Wimbledon, Londra A Q2 QF 1T QF 3T QF 4T 3T 2T 3T 1T A 1T 2T 4T 0 / 13 26–13
Stati Uniti US Open, New York A 3T 3T V 1T 4T F 3T 4T 4T 4T A 3T 1T 1T 2T 1 / 13 34–13
Vittorie-sconfitte 0–0 3–2 6–4 12–3 11–4 14–4 17–4 12–4 16–3 9–4 12–4 5–3 10–3 4–4 2-4 8-4 3–1 2 / 56 144–58
Giochi Olimpici
Giochi Olimpici Non disputato QF Non disputato 1T Non disputato A Non disputato 3T ND 0 / 3 5–3
Tornei di fine anno
WTA Tour Championships Non qualificata RR NQ RR RR RR RR Non qualificata SF 0 / 6 4–14
Commonwealth Bank Tournament of Champions Non disputato Non qualificata Non disputato 0 / 0 0-0
WTA Elite Trophy Non disputato RR NQ 0 / 1 1–1
WTA Premier Mandatory
Stati Uniti BNP Paribas Open, Indian Wells Assente 3T QF QF A F F 2T 2T 2T 3T 3T 3T 3T 2T F 0 / 14 25–14
Stati Uniti Sony Open Tennis, Miami Assente 2T 4T 4T V 4T SF SF 4T 3T 2T 3T 2T 4T F 1 / 14 32–14
Spagna Mutua Madrid Open, Madrid Non disputato 2T 1T 1T 1T 3T 2T F 1T 0 / 8 8–8
Cina China Open, Pechino Tier IV Tier II V 1T 2T A 2T QF 3T 3T 1 / 7 13–6
WTA Premier 5
Emirati Arabi Uniti Dubai Tennis Championships, Dubai Tier II 2T 3T F Non Premier 5 2T NP5 A 0 / 4 6–4
Qatar Qatar Ladies Open, Doha Tier III Tier II 3T Non disputato NP5 3T 3T A NP5 2T NP5 0 / 4 6–4
Italia Internazionali d'Italia, Roma Assente 3T QF 2T SF F 3T F 2T 1T 1T 1T 2T A QF 0 / 13 21–13
Canada Rogers Cup, Toronto/Montréal Assente 1T A 3T QF QF QF 2T SF 1T A 1T 1T A QF 0 / 11 13–11
Stati Uniti Cincinnati Open, Cincinnati Non disputato Tier III 3T 1T 3T A 1T 3T A QF 0 / 6 7–6
Giappone Toray Pan Pacific Open, Tokyo Assente SF Assente F 2T 2T Assente QF Non Premier 5 0 / 5 10–5
Cina Wuhan Open, Wuhan Non disputato 2T 1T SF 0 / 3 5–3
Tier I
Stati Uniti Family Circle Cup, Charleston Assente QF Assente Premier 0 / 1 2–1
Germania WTA German Open, Berlino Assente 2T QF QF QF F 3T Non disputato 0 / 6 13–6
Stati Uniti San Diego Open, San Diego Tier II 3T 3T Assente Non disputato Premier Non disputato 0 / 2 2–2
Russia Kremlin Cup, Mosca Q1 A 2T QF QF 2T SF QF Premier 0 / 6 8–6
Svizzera Open di Zurigo, Zurigo Assente Q3 A 1T SF QF T II Non disputato 0 / 3 3–3
Carriera 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 No.
Titoli vinti e finali
Tornei giocari 2 11 16 22 17 22 19 19 18 17 19 12 18 19 19 22 4 276
Titoli vinti 0 2 0 3 0 3 1 0 3 1 0 0 0 1 1 2 0 17
Finali raggiunte 0 2 0 7 1 5 6 5 4 1 1 0 0 2 2 3 1 40
Vittorie-sconfitte
Cemento 1–1 10–4 14–10 40–14 11–9 37–11 29–12 31–16 23–11 19–10 20–13 9–7 21–15 15–12 14–12 34–15 12-5 611–296
Terra battuta 1–1 12–5 3–3 12–4 8–4 19–6 14–4 7–3 16–2 3–4 7–4 4–4 8–4 12-5 6-3 9–4 0-0 141–60
Erba N.D. N.D. 4–1 4–1 6–2 4–2 4–1 3–2 2–2 3–2 4–2 0–1 0–0 0–1 5–3 3–2 0–0 43–22
Sintetico N.D. N.D. 1–2 1–1 4–2 0–1 4–3 0–0 Inutilizzato 10–9
Totale 2–2 22–9 22–16 57–20 29–17 60–20 51–20 41–21 41–15 25–16 31–19 13–12 36–19 27-17 26-19 46-21 12-5 611-294
Ranking di fine anno
Anno 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 Migliore in carriera
Ranking 259 43 36 5 18 4 2 8 3 27 19 72 21 28 25 9 No. 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN3691150325578410090006