Coco Vandeweghe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coco Vandeweghe
Vandeweghe US16 (9) (29235422744).jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 72 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 242 – 193 (55,63%)
Titoli vinti 2 WTA, 2 ITF
Miglior ranking 20ª (30 gennaio 2017)
Ranking attuale 20ª (30 gennaio 2017)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (2017)
Francia Roland Garros 2T (2014, 2016)
Regno Unito Wimbledon QF (2015)
Stati Uniti US Open 2T (2011, 2013, 2014, 2015)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 82 – 70 (54,00%)
Titoli vinti 1 WTA, 6 ITF
Miglior ranking 18ª (24 ottobre 2016)
Ranking attuale 21ª (30 gennaio 2017)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (2016)
Francia Roland Garros 2T (2016)
Regno Unito Wimbledon 3T (2015)
Stati Uniti US Open SF (2015, 2016)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte 4–2
Titoli vinti 0
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open F (2016)
Francia Roland Garros QF (2016)
Regno Unito Wimbledon 3T (2015)
Stati Uniti US Open F (2016)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 30 gennaio 2017

Colleen "Coco" Vandeweghe (New York, 6 dicembre 1991) è una tennista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vinse l'US Open 2008 - Singolare ragazze sconfiggendo in finale Gabriela Paz-Franco, con il risultato di 7–6(3), 6–1. Lo stesso anno al torneo di Wimbledon 2008 - Singolare ragazze venne eliminata da Jade Windley, mentre giocò in coppia con Tamaryn Hendler senza buoni risultati nel doppio.

L'anno dopo, nel 2009 con Petra Martić ha partecipato al Sony Ericsson Open 2009 - Doppio femminile senza superare le fasi eliminatorie, mentre venne eliminata al primo turno da Carla Suárez Navarro al singolare.

Nel 2010 ha ottenuto i suoi migliori risultati, raggiungendo i quarti di finale ai torneo WTA di San Diego e Tokyo, in entrambe le occasioni partendo dalle qualificazioni. Questi exploit le hanno consentito di portarsi a ridosso delle prime 100 del mondo. In virtù di questa crescita, Mary Joe Fernandez ha deciso di convocarla per la finale di Fed Cup contro l'Italia.

Il 21 giugno 2014, vince il primo titolo WTA al Topshelf Open di S'Hertogenbosch, battendo in finale la cinese Zheng Jie con il punteggio finale di 6-2, 6-4.

A Wimbledon 2015 raggiunge per la prima volta in carriera i quarti di finale, battendo in sequenza Anna Karolina Schmiedlova (6-4 6-2), Karolina Pliskova (7-6(5) 6-4), Samantha Stosur (6-2 6-0) e Lucie Safarova (7-6(1) 7-6(4)) prima di perdere da Marija Sharapova, per 6-3 6(3)-7 6-2.

Nel 2016, a Giugno, ottiene il secondo titolo WTA della carriera nuovamente al Ricoh Open di S'Hertogenbosch, dove era testa di serie numero 6. Nel corso del torneo ha eliminato, senza perdere un set, 6-2 6-4 Indy De Vroome, Nao Hibino (6-2 6-3), Evgenya Rodina (doppio 6-2), Madison Brengle (6-4 6-2) e in finale Kiki Mladenovic (7-5 7-5).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (2)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 21 giugno 2014 Paesi Bassi Topshelf Open, S'Hertogenbosch (1) Erba Cina Zheng Jie 6-2, 6-4
2. 12 giugno 2016 Paesi Bassi Ricoh Open, S'Hertogenbosch (2) Erba Francia Kristina Mladenovic 7-5, 7-5

Sconfitte (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (1)
International (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 15 luglio 2012 Stati Uniti Bank of the West Classic, Stanford Cemento Stati Uniti Serena Williams 5-7, 3-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (1)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 19 marzo 2016 Stati Uniti BNP Paribas Open, Indian Wells Cemento Stati Uniti Bethanie Mattek-Sands Germania Julia Görges
Rep. Ceca Karolína Plíšková
4-6, 6-4, [10-6]

Sconfitte (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (1)
Premier (0)
International (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 21 agosto 2016 Stati Uniti Western & Southern Open, Cincinnati Cemento Svizzera Martina Hingis India Sania Mirza
Rep. Ceca Barbora Strýcová
5-7, 4-6

Doppio Misto[modifica | modifica wikitesto]

Sconfitte (2)[modifica | modifica wikitesto]

Tornei del Grande Slam
Australian Open (1)
Open di Francia (0)
Torneo di Wimbledon (0)
US Open (1)
N. Anno Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 31 gennaio 2016 Australia Australian Open, Melbourne Cemento Romania Horia Tecău Russia Elena Vesnina
Brasile Bruno Soares
4-6, 6-4, [5-10]
2. 9 settembre 2016 Stati Uniti US Open, New York Cemento Stati Uniti Rajeev Ram Germania Laura Siegemund
Croazia Mate Pavić
4-6, 4-6

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
 V   F  SF QF T# RR Q#  A  ND

(V) Torneo vinto; raggiunto (F) finale, (SF) semifinale, (QF) quarti di finale, (T#) turni 4, 3, 2, 1; (RR) round - robin; (Q#) Turno di qualificazione; (A) assente dal torneo; (ND) torneo non disputato.

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 V–S
Australia Australian Open, Melbourne A A 1T 1T Q1 1T Q1 3T 1T SF 7–6
Francia Open di Francia, Parigi A A A 1T Q2 1T 2T 1T 2T 2–5
Regno Unito Wimbledon, Londra A A A 1T 1T 1T 2T QF 4T 8–6
Stati Uniti US Open, New York 1T Q1 1T 2T 1T 2T 2T 2T 1T 4–8
Vittorie-sconfitte 0–1 0–0 0–2 1–4 0–2 1–4 3–3 7–4 4–4 5–1 21–25

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]