Jan-Michael Gambill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jan-Michael Gambill
Jan-Michael Gambill (31 May 2008).jpg
Nome Jan-Michael Charles Gambill
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 88 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 201-196
Titoli vinti 3
Miglior ranking 14° (18 giugno 2001)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2003, 2004)
Francia Roland Garros 2T (1998, 2000)
Regno Unito Wimbledon QF (2000)
Stati Uniti US Open 4T (2002)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 59-40
Titoli vinti 5
Miglior ranking 23° (4 novembre 2002)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (2000)
Francia Roland Garros 2T (2002)
Regno Unito Wimbledon 3T (2002)
Stati Uniti US Open 2T (1999, 2000)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 19 aprile 2010

Jan-Michael Gambill (Spokane, 3 giugno 1977) è un tennista statunitense. Destro di mano, ha fatto il suo debutto da professionista nel 1996. Il suo miglior piazzamento nella classifica mondiale nel singolo è un 14º posto, che ha raggiunto il 18 giugno 2001; è stato allenato da suo padre Chuck Gambill, che allena anche l'altro figlio Torrey Gambill. Durante la sua carriera è stato sponsorizzato dalla Prince Sports.

Gambill ha iniziato a giocare a tennis all'età di cinque anni. Ha sconfitto, tra gli altri, gli ex giocatori numero 1 Carlos Moyá, Lleyton Hewitt, Pete Sampras, Andre Agassi e Roger Federer. Risiede alle Hawaii. Si è ritirato dall'attività agonistica nel 2010 dopo avere vinto 5 titoli e oltre 3 milioni di dollari in premi e attualmente vive nella contea di Orange, California.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Spokane nello stato di Washington, Gambill ha iniziato a giocare a tennis all'età di cinque anni, inspirato da tennisti come Jimmy Connors e John McEnroe. Ha vinto tre tornei nel circuito ATP Tour; a Scottsdale nel 1999 contro Lleyton Hewitt e a Delray Beach nel 2001 e nel 2003. Le sue migliori prestazioni nel Grande Slam sono state i quarti di finale di Wimbledon nel 2000 e il quarto turno degli US Open nel 2002. Da ricordare anche la sua corsa verso la finale dei Masters di Miami del 2001, persa contro Andre Agassi e la semifinale a Indian Wells nel 1998.

Durante la sua carriera, Gambill è stato ostacolato da numerosi infortuni. Il più importante, mentre era ancora nella top 40 del mondo, fu alla spalla, che lo ha fortemente limitato sul circuito ATP dopo il 2004. Dopo aver abbandonato le competizioni nei circuiti del Grande Slam, Masters Series e ATP Tour, Gambill ha giocato in tornei minori fino al suo ritiro. Dal luglio 2011 Gambill è diventato l'allenatore della tennista Coco Vandeweghe.

Vittorie nel singolo[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Tornei dello Slam (0)
Tennis Masters Cup (0)
ATP Masters Series (0)
ATP Tour (3)
No. Data Torneo Terreno Avversario Risulto
1. 8 marzo 1999 Scottsdale, Stati Uniti cemento Australia Lleyton Hewitt 7–6(2), 4–6, 6–4
2. 5 marzo 2001 Delray Beach, Stati Uniti cemento Belgio Xavier Malisse 7–5, 6–4
3. 10 marzo 2003 Delray Beach, Stati Uniti cemento Stati Uniti Mardy Fish 6–0, 7–6(5)

Vittorie del doppio[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Tornei dello Slam (0)
Tennis Masters Cup (0)
ATP Masters Series (0)
ATP Tour (5)
No. Data Torneo Terreno Partner Avversario Risultato
1. 7 febbraio 2000 San José, Stati Uniti cemento Stati Uniti Scott Humphries Argentina Lucas Arnold Ker
Filippine Eric Taino
6-1, 6-4
2. 5 marzo 2001 Delray Beach, Stati Uniti cemento Stati Uniti Andy Roddick Giappone Thomas Shimada
Sudafrica Myles Wakefield
6-3, 6-4
3. 13 maggio 2002 Amburgo, Germania terra India Mahesh Bhupathi Svezia Jonas Björkman
Australia Todd Woodbridge
6-2, 6-4
4. 23 settembre 2002 Hong Kong cemento Stati Uniti Graydon Oliver Australia Wayne Arthurs
Australia Andrew Kratzmann
6-7(2), 6-4, 7-6(4)
5. 28 luglio 2003 Los Angeles, Stati Uniti cemento Stati Uniti Travis Parrott Australia Joshua Eagle
Paesi Bassi Sjeng Schalken
6-3, 3-6, 7-5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]