Oltre il Colle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oltre il Colle
comune
Oltre il Colle – Stemma Oltre il Colle – Bandiera
Oltre il Colle – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
Sindaco Valerio Carrara (lista civica) "Rinnovamento e Progresso" (centrodestra) dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate 45°53′N 9°46′E / 45.883333°N 9.766667°E45.883333; 9.766667 (Oltre il Colle)Coordinate: 45°53′N 9°46′E / 45.883333°N 9.766667°E45.883333; 9.766667 (Oltre il Colle)
Altitudine 1 030 m s.l.m.
Superficie 32,89 km²
Abitanti 1 062[1] (31-12-2010)
Densità 32,29 ab./km²
Frazioni Zambla bassa, Zambla Alta, Zorzone
Comuni confinanti Ardesio, Cornalba, Oneta, Premolo, Roncobello, Serina
Altre informazioni
Cod. postale 24013
Prefisso 0345
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 016146
Cod. catastale G050
Targa BG
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti oltrecollesi, zamblesi
Patrono san Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Oltre il Colle
Oltre il Colle
Posizione del comune di Oltre il Colle nella provincia di Bergamo
Posizione del comune di Oltre il Colle nella provincia di Bergamo
Sito istituzionale

Oltre il Colle (Oltra 'l Còl in dialetto bergamasco[2]) è un comune italiano di 1.081 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia.

Situato nei pressi del colle di Zambla, che delimita la val del Riso con la val Serina, dista circa 37 chilometri a nord dal capoluogo orobico.

Il territorio[modifica | modifica wikitesto]

Come si può intuire, il toponimo sta ad indicare che il paese possiede una posizione tra i monti delle valli Seriana e Serina. Difatti per raggiungerlo, da entrambe le valli, bisogna superare un colle, da cui l'origine di Oltre il Colle[3].

La conca in cui è posto è sovrastata da monti imponenti come il monte Arera, il Grem, il Menna e l'Alben.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Sono pochi i documenti che ci possono riferire del passato di questo paese. Si sa che è sempre stato una frazione del vicino comune di Serina, da cui ottenne l'autonomia amministrativa a partire dall'anno 1569[4].

Prima di allora era un insieme di agglomerati urbani dediti alla pastorizia ed all'estrazione mineraria dalle cave presenti in località Zorzone.

Si presume quindi che la zona fosse abitata già dal periodo della dominazione romana, anche se al riguardo mancano documenti che convalidino quest'ipotesi, che pare tuttavia suffragata dalla presenza di miniere poste sull'altro versante della montagna, in comune di Oneta.

In epoca medievale gli abitanti erano rinomati produttori di chiodi ed armi, ottenute con il ferro estratto nelle locali miniera, ma anche da quelle della valle di Scalve. Queste produzioni furono incoraggiate anche dalle locali signorie, al fine di evitare massicce emigrazioni.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del Comune è su fondo rosso e azzurro, con un piccone da minatore, che richiama la storia del luogo, una fontana che zampilla acqua e un vetta tripartita con scritto "Grimaldo" secondo la tradizione fondatore del paese.

Chiesa di San Bartolomeo[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa parrocchiale di Oltre il Colle, dedicata a San Bartolomeo, presenta al suo interno diverse opere tra cui quelle di Francesco Coghetti, Vincenzo Angelo Orelli e di Enrico Scuri.

Transito di San Giuseppe (1872), Chiesa parrocchiale di San Bartolomeo

La cattedrale Vegetale[modifica | modifica wikitesto]

La cattedrale Vegetale, situata ai piedi del monte Arera, è un progetto di Giuliano Mauri voluto dal Parco delle Orobie Bergamasche, dai Comuni di Oltre il colle, Roncobello e Ardesio.

Costruita secondo la tecnica dell'intreccio, con picchetti, chiodi e corde, conta fino a 5 navate, 42 colonne, 1800 pali di abete e 600 rami di castagno. I faggi piantati, crescendo negli anni, sostituiranno le ingabbiature dando forma definitiva alla cattedrale.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Parco delle Orobie Bergamasche[modifica | modifica wikitesto]

Alcune aree del comune di Oltre il Colle sono inserite nel Parco delle Orobie Bergamasche.

In particolare le vette di competenza del comune sono il Pizzo Arera (2512 m), il monte Alben (2019 m), il monte Grem (2049 m), il monte Menna (2300 m).

Persone legate a Oltre il Colle[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Turismo invernale[modifica | modifica wikitesto]

Presso la Conca di Oltre il Colle si trovano piste di fondo per 16 km, da Zambla Alta fino a Valpiana. Sono presenti piste di sci alpino a Zambla Alta e presso la Conca dell'Alben.

Turismo estivo[modifica | modifica wikitesto]

Una delle attività principali svolte durante il periodo estivo è l'escursionismo.

È praticato anche lo sport del ciclismo su strada e sui percorsi montani.

Miniere[modifica | modifica wikitesto]

L'attività estrattiva di zinco, nella Val del Riso e Val Parina, tra Gorno e Oltre il Colle, inizia nell'800 sotto la gestione di aziende come la Aurera o la Sileoni.

Le società italiane, intorno al 1850, vengono acquistate dalla Crown Spelter e dalla Vieille Montagne, società rispettivamente inglese e belga, fino al 1919 quando i belgi acquisirono l'intero comparto. Sotto il regime fascista le miniere vengono espropriate e affidate alla S.A. Nichelio e Metalli, società a partecipazione statale, poi diventata Sapez, nel 1954, Ammi, poi Sanim, infine Egam (Ente gestione aziende minerarie).

Negli anni '70, successivamente allo scorporo dell'Ente, le miniere furono date in gestione all'Eni fino alla loro chiusura definitiva nel 1982.

Nel 2014, l'azienda australiana Energia Minerals Limited, ottiene i permessi per riavviare l'attività estrattiva nelle stesse miniere abbandonate per decenni, nei territori di Oltre il Colle, Gorno, Oneta, Premolo e Ardesio.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
28 maggio 2002 28 maggio 2007 Valerio Carrara Lista civica Sindaco
29 maggio 2007 6 maggio 2012 Rosanna Manenti Lista civica Sindaco
7 maggio 2012 in carica Valerio Carrara Lista civica di centro-destra - Rinnovamento e Progresso Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario di Carmelo Francia, Emanuele Gambarini (a cura di), Dizionario italiano-bergamasco, Torre Boldone, Grafital, 2001, ISBN 88-87353-12-3.
  3. ^ Gino Ceroni, Oltre il Colle, una perla tra le Alpi Orobie, Bologna, 2000.
  4. ^ Cristian Bonaldi, C'era una volta. Antiche leggende e immagini storiche dell'Alta Valle Serina, Bergamo, 2015.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo Portale Bergamo: accedi alle voci di Wikipedia su Bergamo e sul suo territorio