Grone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il comune del Canton Vallese, vedi Grône.
Grone
comune
Grone – Stemma Grone – Bandiera
Grone – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
Sindaco Gianfranco Corali (lista civica Forza Grone) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 45°44′N 9°55′E / 45.733333°N 9.916667°E45.733333; 9.916667 (Grone)Coordinate: 45°44′N 9°55′E / 45.733333°N 9.916667°E45.733333; 9.916667 (Grone)
Altitudine 388 m s.l.m.
Superficie 7,78 km²
Abitanti 934[1] (31-12-2010)
Densità 120,05 ab./km²
Frazioni Colli di San Fermo, Monte Grone, Salino
Comuni confinanti Adrara San Martino, Berzo San Fermo, Casazza, Monasterolo del Castello, Vigano San Martino
Altre informazioni
Cod. postale 24060
Prefisso 035
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 016119
Cod. catastale E192
Targa BG
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti gronesi
Patrono santa Maria
Giorno festivo 8 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Grone
Grone
Grone – Mappa
Posizione del comune di Grone nella provincia di Bergamo
Sito istituzionale

Grone (Grù in dialetto bergamasco[2][3]) è un comune italiano di 934 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia. Situato alla sinistra orografica del fiume Cherio, in val Cavallina, dista circa 22 chilometri ad est dal capoluogo orobico.

Il territorio del comune si estende dalle rive del sovracitato fiume fino ai Colli di San Fermo.

Questi colli, situati tra la Val Cavallina ed il Lago d'Iseo, dominano la vallata e l'intera pianura con la loro mole affusolata, ma maestosa, ricoperti da verdi prati.

Una recente rivalutazione ha fatto sì che questi luoghi diventassero meta sia di escursionisti, grazie a percorsi adatti a qualunque utenza, ma anche di sportivi praticanti differenti discipline, quali la mountain-bike, l'equitazione, il parapendio ed il deltaplano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Storia della Lombardia.

Come tutti i paesi della val Cavallina, anche Grone ha avuto nel Medioevo l'epoca di maggior sviluppo e splendore. Sono infatti tuttora presenti tre torri risalenti a quel periodo che testimoniano l'importanza che il paese aveva, in quei tempi, dominato dalla potente famiglia Suardi.

Anche durante gli scavi per la ricostruzione della Chiesa parrocchiale, avvenuti nel 1928, sono stati rinvenuti resti di una costruzione fortificata, probabilmente un castello di cui si sono perse le tracce.

All'interno della suddetta Chiesa, riedificata sulle basi di una piccola chiesetta risalente al XIV secolo, sono presenti alcuni dipinti del Cavagna ed opere lignee intagliate di pregio.

Di particolare interesse è il molino dell’Acqua Sparsa, l'ultimo tuttora attivo nell'intera valle. Il mulino attuale ha una struttura in legno risalente al 1930, e funziona grazie alla combinazione tra forza idrica ed elettrica.

Dal 1928 al 1947 il paese fu unito ai vicini comuni di Borgo di Terzo, Berzo San Fermo e Vigano San Martino, formando il comune di Borgounito.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario di Carmelo Francia, Emanuele Gambarini (a cura di), Dizionario italiano-bergamasco, Torre Boldone, Grafital, 2001, ISBN 88-87353-12-3.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 312.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN246945372
Bergamo Portale Bergamo: accedi alle voci di Wikipedia su Bergamo e sul suo territorio