Torre de' Busi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Torre de' Busi
comune
Torre de' Busi – Stemma Torre de' Busi – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Amministrazione
Sindaco Eleonora Ninkovic (lista civica) dal 07/06/2009
Territorio
Coordinate 45°46′N 9°29′E / 45.766667°N 9.483333°E45.766667; 9.483333 (Torre de' Busi)Coordinate: 45°46′N 9°29′E / 45.766667°N 9.483333°E45.766667; 9.483333 (Torre de' Busi)
Altitudine 472 m s.l.m.
Superficie 8,97 km²
Abitanti 2 115[2] (30-06-2017)
Densità 235,79 ab./km²
Frazioni Favirano, San Gottardo, San Marco, San Michele, Sogno, Valcava[1]
Comuni confinanti Calolziocorte, Caprino Bergamasco (BG), Carenno, Cisano Bergamasco (BG), Costa Valle Imagna (BG), Monte Marenzo, Roncola (BG)
Altre informazioni
Cod. postale 23806
Prefisso 035
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 097080
Cod. catastale L257
Targa LC
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti torrebusini
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Torre de' Busi
Torre de' Busi
Torre de' Busi – Mappa
Posizione del comune di Torre de' Busi nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Torre de' Busi (Tór de Büs in dialetto bergamasco[3]) è un comune italiano di 2 115 abitanti, situato nella Val San Martino e bagnato dal torrente Sonna. Ha fatto parte della provincia di Bergamo fino al 1992, anno in cui è stato annesso alla provincia di Lecco, in Lombardia.

Dopo 25 anni, il 31 maggio 2017, il Senato della Repubblica si è espresso a favore del ritorno alla provincia di Bergamo approvando il testo di legge il cui primo firmatario è stato il senatore Paolo Arrigoni (LN) e relatore il senatore bergamasco Roberto Calderoli, il disegno di legge è attualmente all'esame della Camera dei deputati[4]. La commissione Affari Costituzionali della Camera il 13 settembre 2017 ha espresso il parere favorevole al testo di legge il cui primo firmatario è stato l'onorevole Giovanni Sanga (PD) per il ritorno alla Provincia di Bergamo del comune di Torre de' Busi, inviandolo alle altre Commissioni competenti. Attualmente manca un ultimo passaggio e la nomina del Commissario che avrà 6 mesi di tempo per effettuare il passaggio del Comune dalla provincia di Lecco alla Provincia di Bergamo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gli stranieri residenti sono 34, ovvero l'1,5% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti[6]:

  1. Senegal, 6
  2. Perù, 5
  3. Romania, 5
  4. Ucraina, 3
  5. Marocco, 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Torre de' Busi - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2017.
  3. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario di Carmelo Francia, Emanuele Gambarini (a cura di), Dizionario italiano-bergamasco, Torre Boldone, Grafital, 2001, ISBN 88-87353-12-3.
  4. ^ Torre de’ Busi, c’è l’ok del Senato: torna in provincia di Bergamo, BergamoNews. URL consultato l'8 agosto 2017.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Residenti stranieri al 31 dicembre 2016, ISTAT. URL consultato l'8 agosto 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]