Torre de' Busi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Torre de' Busi
comune
Torre de' Busi – Stemma Torre de' Busi – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
Sindaco Eleonora Ninkovic (lista civica) dal 07/06/2009
Territorio
Coordinate 45°46′N 9°29′E / 45.766667°N 9.483333°E45.766667; 9.483333 (Torre de' Busi)Coordinate: 45°46′N 9°29′E / 45.766667°N 9.483333°E45.766667; 9.483333 (Torre de' Busi)
Altitudine 472 m s.l.m.
Superficie 8,97 km²
Abitanti 1 970[2] (31-12-2010)
Densità 219,62 ab./km²
Frazioni Favirano, San Gottardo, San Marco, San Michele , Sogno, Valcava[1]
Comuni confinanti Calolziocorte (LC), Caprino Bergamasco, Carenno (LC), Cisano Bergamasco, Costa Valle Imagna, Monte Marenzo (LC), Roncola
Altre informazioni
Cod. postale 23806
Prefisso 035
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 097080
Cod. catastale L257
Targa LC
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti torrebusini
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Torre de' Busi
Torre de' Busi
Torre de' Busi – Mappa
Posizione del comune di Torre de' Busi nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Torre de' Busi (Tór de Büs in dialetto locale[3]) è un comune italiano di 1.970 abitanti, situato nella Val San Martino e bagnato dal torrente Sonna, dal 1992 annesso alla provincia di Lecco, in Lombardia. Dopo 25 anni, il 31 Maggio 2017, il Senato della Repubblica vota per il ritorno alla Provincia di Bergamo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gli stranieri residenti sono 36, ovvero l'1,8% del totale, e provengono perlopiù dall'Est Europa[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Torre de' Busi - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario di Carmelo Francia, Emanuele Gambarini (a cura di), Dizionario italiano-bergamasco, Torre Boldone, Grafital, 2001, ISBN 88-87353-12-3.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Residenti stranieri al 31 dicembre 2010, ISTAT. URL consultato il 15 ottobre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]