Costa di Mezzate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Costa di Mezzate
comune
Costa di Mezzate – Stemma Costa di Mezzate – Bandiera
Costa di Mezzate – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
Sindaco Silvia Cassis (lista civica Progetto Comune) dal 01/05/2014
Territorio
Coordinate 45°40′N 9°48′E / 45.666667°N 9.8°E45.666667; 9.8 (Costa di Mezzate)Coordinate: 45°40′N 9°48′E / 45.666667°N 9.8°E45.666667; 9.8 (Costa di Mezzate)
Altitudine 218 m s.l.m.
Superficie 5,22 km²
Abitanti 3 344[1] (30-11-2016)
Densità 640,61 ab./km²
Frazioni Villa Landri
Comuni confinanti Albano Sant'Alessandro, Bagnatica, Bolgare, Calcinate, Gorlago, Montello
Altre informazioni
Cod. postale 24060
Prefisso 035
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 016084
Cod. catastale D110
Targa BG
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti costesi o costesi di Mezzate
Patrono san Giorgio
Giorno festivo 23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Costa di Mezzate
Costa di Mezzate
Costa di Mezzate – Mappa
Posizione del comune di Costa di Mezzate nella provincia di Bergamo
Sito istituzionale

Costa di Mezzate (Còsta de Mesàt in dialetto bergamasco[2]) è un comune italiano di circa 3.344 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia.

Il comune è situato allo sbocco della Val Cavallina, a circa 11 chilometri ad est del capoluogo orobico. Ha un'economia tendenzialmente agricola, favorita nei secoli dalla presenza di numerosi canali irrigui, su tutti la roggia Borgogna, sebbene con alcune piccole fabbriche situate nella zona industriale. Importante monumento è il castello Camozzi-Vertova (XIII-XVIII secolo) che conserva raccolte artistiche pregevoli.

Nel 1927 il comune fu accorpato a Monticelli di Borgogna formando Costa di Monticelli, nome mantenuto fino al 1964. Nel 1955 i due comuni si divisero tornando alla situazione originaria.

Il paese è sito nelle prime colline bergamasche motivo per cui nel medioevo sulla vetta della collina era stata eretta una torre d'avvistamento collegata al castello sottostante, dove la leggenda narra si sentano alcune notti i passi di Garibaldi che trascorse nel castello un breve periodo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Mercatino dell'antiquariato ogni prima domenica del mese tranne il mese di agosto
  • Magie al Borgo, ogni anno si festeggia il patrono San Giorgio l'ultima settimana di aprile, con spettacoli per le vie del borgo vecchio con artisti di strada provenienti da tutta Europa.
  • Cascina Fuì, varie associazioni del paese si succedono nei fine settimana tra giugno e agosto offrendo cibi tipici bergamaschi e non in una fantastica cascina ai piedi del castello. Il lavoro di tanti volontari permette di sostenere i vari progetti delle associazioni.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Il sindaco è Silvia Cassis

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2016.
  2. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario di Carmelo Francia, Emanuele Gambarini (a cura di), Dizionario italiano-bergamasco, Torre Boldone, Grafital, 2001, ISBN 88-87353-12-3.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN143522753
Bergamo Portale Bergamo: accedi alle voci di Wikipedia su Bergamo e sul suo territorio