Trezzo sull'Adda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trezzo sull'Adda
comune
Trezzo sull'Adda – Stemma Trezzo sull'Adda – Bandiera
Chiesa di San Gervasio di Trezzo sull'Adda
Chiesa di San Gervasio di Trezzo sull'Adda
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Milano-Stemma.png Milano
Amministrazione
Sindaco Danilo Villa (PdL - LN) dal 09/06/2009
Territorio
Coordinate 45°36′00″N 9°31′00″E / 45.6°N 9.516667°E45.6; 9.516667 (Trezzo sull'Adda)Coordinate: 45°36′00″N 9°31′00″E / 45.6°N 9.516667°E45.6; 9.516667 (Trezzo sull'Adda)
Altitudine 187 m s.l.m.
Superficie 12,85 km²
Abitanti 12 086[1] (30-05-2013)
Densità 940,54 ab./km²
Frazioni Concesa
Comuni confinanti Busnago (MB), Capriate San Gervasio (BG), Cornate d'Adda (MB), Grezzago, Roncello (MB), Vaprio d'Adda
Altre informazioni
Cod. postale 20056
Prefisso 02
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 015221
Cod. catastale L411
Targa MI
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Trezzesi
Patrono san Gaetano
Giorno festivo 7 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Trezzo sull'Adda
Posizione del comune di Trezzo sull'Adda nella provincia di Milano
Posizione del comune di Trezzo sull'Adda nella provincia di Milano
Sito istituzionale

Trezzo sull'Adda (Trèss in dialetto locale, e semplicemente Trezzo fino al 1862) è una città situata all'estremità orientale della provincia di Milano. I suoi abitanti sono 12.086.[2]

L'origine del nome 'Trezzo sull'Adda' non è nota anche se esistono diverse teorie al riguardo; la più diffusa vuole che Trezzo derivi da Trecc, termine celtico per promontorio. Il nome è probabilmente dovuto alla posizione strategica in cui si trova la città antica rispetto al fiume, su un promontorio, appunto. Gli scavi archeologici sui reperti longobardi, localizzati sull'altipiano ad ovest della città, hanno consolidato questa ipotesi.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, con proprio Decreto in data 8 luglio 2008, ha concesso al comune di Trezzo sull'Adda il titolo di città. Il motivo lo troviamo nelle bellezze storiche, artistiche e nei servizi sovra-comunali che caratterizzano il territorio trezzese.[3] Con Delibera di Giunta n. 129 del 10 settembre 2008 è stato adeguato lo stemma del Comune al titolo di Città con un nuovo restyling grafico.

Pur facendo parte dell'arcidiocesi di Milano, la maggior parte del decanato di Trezzo non ha conservato il rito ambrosiano e, come Monza, ha accolto il rito romano.

Trezzo sull'Adda situato a nord del Canale Villoresi[4], presso Concesa, sua frazione dà inizio, dall'Adda, al naviglio Martesana.

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Il Castello Visconteo[modifica | modifica sorgente]

La Centrale Taccani sulla riva dell'Adda ed il Castello Visconteo
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Castello di Trezzo sull'Adda.

Il castello visconteo di Trezzo è situato su un promontorio in un'ansa del fiume Adda e da questa protetto sui due lati, mentre sul terzo lato si trovava una torre quadrata alta 42 metri. Il castello era costruito a difesa di un ponte e per la sua posizione strategica fu a dapprima conteso fra Federico Barbarossa e la città di Milano e in seguito fra i Visconti e i Torriani. Fu più volte distrutto o incendiato ma sempre ricostruito.

I resti attuali sono quelli della costruzione del 1370 di Bernabò Visconti di cui fu residenza e prigione fino alla morte ad opera del nipote Gian Galeazzo Visconti. Il ponte era a campata unica di 72 metri, alto 25 metri sul pelo dell'acqua, fortificato e costruito su tre livelli per consentire il passaggio separato di carri e pedoni, per i tempi era un'opera di ingegneria notevole rendendolo il ponte più lungo del mondo ad una singola arcata pre-rivoluzione industriale.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Trezzo e Leonardo[modifica | modifica sorgente]

Il paesaggio dei dintorni di Trezzo sull'Adda non lasciò indifferente neppure Leonardo da Vinci, abituato alla sublime bellezza dei luoghi e delle cose. Il genio fiorentino lo disegnò e studiò più volte, non solo in schizzi a china e a seppia e in disegni sanguigna - custoditi oggi nella raccolta reale dei Windsor e nella Biblioteca Ambrosiana di Milano, facenti parte del Codice Atlantico - ma anche come panorama per la Monna Lisa, detta Gioconda e in altri suoi celebri dipinti per la chiesa di San Francesco Maggiore di Milano, come le due versioni de La Vergine delle Rocce, oggi conservate al Museo del Louvre di Parigi e alla National Gallery di Londra. Leonardo ebbe modo di conoscere bene questi luoghi. Dal 1482 al 1508 l'artista fu al servizio della corte milanese degli Sforza e visse a lungo nella splendida villa sulle riva dell'Adda ospite a Vaprio d'Adda di Francesco Melzi, figlio di una nobile famiglia, pittore suo allievo e poi erede di molti manoscritti.[senza fonte]

Trezzo e I Promessi Sposi[modifica | modifica sorgente]

« [...] sentiva in quel vasto silenzio rimbombare

i tocchi d'un orologio: m'immagino che dovesse essere quello di Trezzo [...] »

(Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi, Cap. XVII)

Trezzo viene menzionato in molti ed importanti testi di letteratura italiana, primo tra tutti è il capolavoro di Alessandro Manzoni: I Promessi Sposi; in una targa di marmo, affissa al campanile della chiesa principale della città (S. Gervaso e Protaso), viene riportato l'estratto sopracitato. Si pensa che Trezzo abbia guadagnato l'attenzione particolare di molti letterati, e non, grazie al suo suggestivo contesto ambientale e storico.

Persone legate a Trezzo sull'Adda[modifica | modifica sorgente]

  • Giacomo Nizzola (Trezzo sull'Adda, 1515 - Madrid, 1589), medaglista, incisore, scultore al servizio di Filippo II di Spagna. La via che conduce alla piazza nazionale, sede della chiesa di San Rocco, è intitolata a suo nome; sul campanile dell'oratorio di San Rocco è affissa una targa, datata 1884, che recita:
« IACOPO DA TREZZO

IN MOSAICI CAMMEI MEDAGLIE MAESTRO INSIGNE PRIMO IL DIAMANTE INCISE NEL SECOLO XVI, REGNANTE FILIPPO II BENEMERITO DEL COMUNE MADRID OVE VISSE RICORDA NELLE SUE VIE LA PATRIA RICONOSCENTE EMULA CON QUESTA PIETRA L'ANNO 1884 »

  • Romano Leoni, poeta e critico d'arte (Rocca San Casciano 1928 - Trezzo sull'Adda 2007).

Feste, festival e ricorrenze[modifica | modifica sorgente]

  • La Sagra cittadina, si svolge in ottobre ed ha il suo culmine la prima domenica del mese.
  • Nella frazione Concesa, si svolge nella seconda domenica di settembre, la festa Patronale denominata "FestAssunta".
  • Sempre nella frazione Concesa, presso il Santuario della Madonna di Concesa,il 15 ottobre, si svolge la Festa di s. Teresa
  • Il Carnevale del povero Piero, si svolge il sabato del Carnevale ambrosiano; un fantoccio di paglia, Piero, viene bruciato su di una piattaforma posta nell'Adda per festeggiare il Carnevale e la fine della stagione invernale; è una festa molto sentita con eventi musicali e sfilate nella quale l'intera cittadina si mobilita.
  • Adda Danza, giunta alla 14ª edizione, è un festival nazionale ed internazionale di danza organizzata da Milano Oltre, patrocinata dalla Provincia di Milano e dalla Regione Lombardia.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Sindaco: Danilo Villa (Lega Nord/Forza Italia/NCD), dal 2009, rieletto il 25 Maggio 2014.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

  • La Tritium 1908, squadra di calcio cittadina che ha militato in Lega Pro Prima Divisione (ex Serie C1) ora ufficialmente sciolta.
  • La Canottieri Tritium 1967, fondata da Padre Samuele Testa ha tuttora sede in via Alzaia e possiede atleti di alto calibro, come Giada Colombo.

Ambiente[modifica | modifica sorgente]

  • A Trezzo sull'Adda è presente un grande termovalorizzatore

Fonti: http://www.termotrezzo.it/default.aspx?sez=2

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 ottobre 2012.
  2. ^ [Popolazione residente al 30.04.2013 - Dato del Comune di Trezzo].
  3. ^ http://www.comune.trezzosulladda.mi.it/upload/zw4bey45m5qzpj55ngi111ze109200807171554nuovosito.pdf
  4. ^ ( carta informativa est Villoresi)
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]