Villa Cortese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Villa Cortese
comune
Villa Cortese – Stemma Villa Cortese – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Milano-Stemma.png Milano
Sindaco Giovanni Alborghetti (Lista civica Insieme per Villa) dal 30/05/2006 (confermato nelle elezioni del 15-16/05/2011)
Territorio
Coordinate 45°34′00″N 8°53′00″E / 45.566667°N 8.883333°E45.566667; 8.883333 (Villa Cortese)Coordinate: 45°34′00″N 8°53′00″E / 45.566667°N 8.883333°E45.566667; 8.883333 (Villa Cortese)
Altitudine 192 m s.l.m.
Superficie 3 km²
Abitanti 6 186[1] (30-09-2011)
Densità 2 062 ab./km²
Frazioni nessuna
Comuni confinanti Busto Garolfo, Dairago, Legnano, San Giorgio su Legnano
Altre informazioni
Cod. postale 20020
Prefisso 0331
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 015248
Cod. catastale L928
Targa MI
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti villacortesini
Patrono Vittore il Moro
Giorno festivo 8 maggio
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Villa Cortese
Posizione del comune di Villa Cortese nella provincia di Milano
Posizione del comune di Villa Cortese nella provincia di Milano
Sito istituzionale

Villa Cortese (Villa Cortésa in dialetto legnanese) è un comune di 6.186 abitanti situato nell'Alto Milanese, in Provincia di Milano.

Il territorio comunale confina con Legnano, San Giorgio su Legnano, Busto Garolfo, Dairago e Busto Arsizio. Non ha frazioni. Il collegamento con i comuni limitrofi viene effettuato tramite autolinee Movibus. Fra i primi Comuni Ricicloni italiani da anni ha stabilizzato la sua raccolta differenziata attorno al 70%. Il palazzo Municipale è dotato di impianto fotovoltaico per la produzione di energia e acqua calda, così pure le scuole medie ed elementari. Presso la piattaforma comunale è possibile qualsiasi tipo di smaltimento. È dotato di otto parchi pubblici attrezzati e ogni anno viene organizzata dall'Amministrazione Comunale la giornata della pulizia dei boschi. La tradizionale fiera si svolge a settembre.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Il suo nome ha una probabile derivazione da Vicus (Villa) per il primo insediamento sviluppatosi con l'aggiunta di altri insediamenti facendone Curtis (Corte) e definendone così il toponimo, che nel corso dei secoli fu Vilcortex, Vilacortexia ed infine Villa Cortese.

Il ritrovamento di un sarcofago romano databile al I secolo d.C. testimonia un insediamento sul territorio fin dall'epoca romana; il sarcofago si trova ora nel Museo Civico Guido Sutermeister di Legnano. Il primo documento nel quale il paese viene citato è un atto del 1261, con cui il Prevosto ed i Canonici del Convento di San Giorgio (che si trovava dove ora sorge il Castello Visconteo in Legnano) certificano i beni che detengono tra il fiume Olona, Villa Cortese e la Strada Dairasca che congiungeva Legnano con Dairago. Sempre nel XIII secolo, Goffredo da Bussero nel "Liber Notitiae Sanctorum Mediolani" elenca un altare dedicato a San Vittore Martire in loco Villa Cortese.

Una pergamena del 1312 cita la Famiglia Scazzosi, potente in loco ed avente proprietà anche nelle zone limitrofe; un Ambrogio Scazzosi compare nell'elenco dei Mercanti di Lana sottile con marchio e matricola, datata 9 novembre 1403, abitante a Villa Cortese e dipendente dalla Pieve di Olgiate Olona, nel Ducato di Milano. Soppresso da Napoleone che lo annesse a Dairago, il Comune di Villa Cortese fu ripristinato dagli austriaci, ma nuovamente abolito da Vittorio Emanuele II che lo unì stavolta a Busto Garolfo. L'autonomia comunale fu infine ripristinata quasi un secolo dopo, il 13 ottobre 1966.

Scuole[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Villa Cortese[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Il municipio

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Il nome di Villa Cortese arriva alle cronache sportive nazionali a partire dalla stagione 2006-2007, quando la MC-PietroCarnaghi, squadra di pallavolo femminile, approda dalla B2 alla B1, l'anno successivo viene promossa in A2 e nel 2009 vince il playoff per accedere alla Serie A1. Nel 2010 la neo-promossa in A1 vince la Coppa Italia, cosa che ripeterà anche l'anno successivo. Nella stagione 2010-2011 debutta in Europa nella Cev Champions League, arrivando la stagione successiva sino alle semifinali, come più piccola città di sempre ad esserci riuscita. Le sue prime tre stagioni di campionato le affronta da assoluta protagonista: due 2° posti e un 1º posto nella regular season, tre finali scudetto conquistate, sfiorando addirittura lo Scudetto per un punto, durante il tie-break (5º set) di Gara5 delle finali scudetto 2011-2012.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2011.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.