Robbiate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robbiate
comune
Robbiate – Stemma
La chiesa di Sant'Alessandro martire del 1571[1]
La chiesa di Sant'Alessandro martire del 1571[1]
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Sindaco Alessandro Salvioni (lista civica Continuità e Progresso) dal 15/04/2008
Territorio
Coordinate 45°41′00″N 9°26′00″E / 45.683333°N 9.433333°E45.683333; 9.433333 (Robbiate)Coordinate: 45°41′00″N 9°26′00″E / 45.683333°N 9.433333°E45.683333; 9.433333 (Robbiate)
Altitudine 265 m s.l.m.
Superficie 4 km²
Abitanti 6 106[2] (31-12-2010)
Densità 1 526,5 ab./km²
Frazioni Terzuolo
Comuni confinanti Calusco d'Adda (BG), Imbersago, Merate, Paderno d'Adda, Ronco Briantino (MB), Verderio, Villa d'Adda (BG)
Altre informazioni
Cod. postale 23899
Prefisso 039
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 097071
Cod. catastale G223
Targa LC
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti robbiatesi
Patrono sant'Alessandro
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Robbiate
Posizione del comune di Robbiate nella provincia di Lecco
Posizione del comune di Robbiate nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Robbiate (Rubiàa in dialetto brianzolo[3]) è un comune del Meratese che conta 6.106 abitanti, in provincia di Lecco.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Geografia della Lombardia.

Il comune di Robbiate è situato nel meratese, zona meridionale della Provincia di Lecco, al confine con la Provincia di Bergamo, su quote comprese tra i 195 e i 370 m s.l.m.. Si estende su una superficie di 4,67 km²[4].

Secondo la Classificazione sismica, il comune appartiene alla fascia soggetta a sismicità bassa[5].

Secondo la classificazione climatica, Robbiate appartiene alla zona E, gradi giorno 2.446[6]. Gode di un tipico clima temperato delle medie latitudini, piovoso o generalmente umido in tutte le stagioni e con estati molto calde.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stazione meteorologica di Milano Centro.

Luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Qui l'Adda scorre in una valle profondamente incassata che il fiume si è lentamente scavato. All'inizio della grande forra si incontra la diga di Robbiate, inserita nell'Ecomuseo Adda di Leonardo[7], costruita per alimentare il canale Edison che porta a valle l'acqua fino alla Centrale idroelettrica Esterle, quest'ultima situata nel territorio del comune di Cornate d'Adda[8].

Nel comune di Robbiate si trova il Monte Robbio, in passato utilizzato per la coltivazione della vite da cui si ricavava il vino omonimo, Monterobbio[9], famoso al punto che il poeta milanese Carlo Porta lo cita in alcune delle sue opere.[10] Tale monte, geologicamente interessante e punto più alto di tutta l'area dell'Ecomuseo Adda di Leonardo, con gli altri due "monti" di Robbiate, il Moncucco e la Ganzana, ispira lo stemma del comune.

Da vedere la parrocchiale di S. Alessandro (si ritiene del X o XI secolo, ma le prime notizie certe risalgono alla metà del Duecento) che in origine era un piccolo oratorio campestre con, all'interno, l'altare maggiore dedicato alla natività della Madonna e lungo le fiancate dell'unica navata vi erano due altari dedicati a S. Alessandro e a S. Giovanni Battista. Tra il XIV e il XV sec. si presume sia stata fondata la ‘Scuola di S. Maria della Rosa' a cui sono legate le vicende della locale vita parrocchiale. Con le offerte, tra la fine del Quattrocento e l'inizio del Cinquecento venne eretta la prima cappella laterale a S. Maria della Rosa (in seguito appellata del Rosario e oggi cappella della Madonna) e successivamente iniziarono alcune opere di ampliamento della chiesa che proseguirono, insieme a interventi di abbellimento, per secoli curati dai vari parroci che si susseguirono nella guida della comunità.

Palazzi Storici[modifica | modifica sorgente]

Palazzo Brugnatelli (XVI sec.). Lo stile, gli abbellimenti, gli affreschi e i solai a cassettoni del corpo della villa (quello più monumentale) risalgono alla seconda metà del Settecento;

Villa Moncucco, in origine casa colonica abitata dalle monache del Lentasio, nel Settecento passò alla famiglia Rossi che ne iniziò i restauri ultimati da Gerolamo Crivelli;

Palazzo Strazza, situato nel cuore del paese presenta una facciata rivolta a Occidente con un porticato al piano terra sorretto da colonne binate;

La Cascina Ganzana è una grande colonica che fu dei conti Corio. Per la facciata è stata utilizzata pietra mista a mattoni che le conferiscono un aspetto di casa fortezza;

Casa Airoldi, ubicata nella piazza omonima, risale al Settecento. Ha uno schema costruttivo simmetrico e un giardino a pianta rettangolare al centro;

Casa Albini luogo natio del celebre architetto razionalista Franco Albini[11], inizialmente di proprietà dei padri di S. Eustorgio, più tardi fu in comproprietà con gli Annoni e I Cravenna. Nel Settecento furono apportate delle modifiche: fu aggiunto un portale in pietra e un portico a tre luci con galleria superiore affacciata al cortile attraverso un'ampia bifora. Oggi la costruzione è stata completamente restaurata e risulta difficile cogliere le sue linee originali.

Persone legate a Robbiate[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Nel comune sono presenti società sportive di vario genere ed associazioni legate al Centro Sportivo Italiano gestite dall'oratorio parrocchiale. Nello specifico sono:

Basket[modifica | modifica sorgente]

L'A.S.D. Robbiate Basket nata nel 1981, partecipa dalla stagione 1996/1997 al campionato di C2 della Federazione Italiana Pallacanestro. Il settore giovanile è composto dalle squadre Under 19, 14 e 13, nonché dal Minibasket e dall'Armani Jeans Junior program. [12]

Calcio[modifica | modifica sorgente]

Robbiate Calcio A.S.D., nata nel 1983 inizialmente come società Centro Sportivo Italiano e dal 1986 iscritta ai campionati FIGC della sezione di Lecco. Attualmente la prima squadra disputa il campionato di 3ª categoria (Miglior Piazzamento: 16º posto in 2ª categoria stagione 2002/03). Il settore giovanile è composto dalle categorie Juniores, Allievi, Giovanissimi, Esordienti a 11, Esordienti a 9, Pulcini a 6 e Pulcini a 5. Le partite si disputano presso centro sportivo, costruito nel 2001, con una tribuna coperta avente capienza di 450/500 spettatori.[13]

U.S. Orobia Calcio iscritta al campionato Centro Sportivo Italiano con le squadre Allievi, Under 10 e 8.[14]

Pallavolo[modifica | modifica sorgente]

Associazione Sportiva Robbiate, la stessa della squadra di basket, aveva al suo interno anche la sezione riservata alla Pallavolo, iscrittasi regolarmente alla FIPAV, ha proseguito l'attività fino ad arrivare in serie D con la squadra maschile, per poi cessare l'attività causa mancanza di attrezzature e strutture.[15]

U.S. Orobia Pallavolo iscritta al campionato Centro Sportivo Italiano con le squadre Juniores, Ragazze e Under 10.[16]

Boxe[modifica | modifica sorgente]

L'attività di pugilato è gestita dalla societa la Termotecnica Boxe Robbiate.[17]

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[19]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Gli stranieri residenti nel comune sono 535, ovvero l'8,8% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti[20]:

  1. Romania Romania, 208
  2. Albania Albania, 75
  3. Marocco Marocco, 58

Note[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]