Radamel Falcao

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Radamel Falcao García)
Falcao
Radamel Falcao 6333.jpg
Falcao nel 2011.
Dati biografici
Nome Radamel Falcao García Zárate
Nazionalità Colombia Colombia
Altezza 177 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Manchester Utd Manchester United
Carriera
Giovanili
1999-2001
2001-2005
Lanceros Lanceros
River Plate River Plate
Squadre di club1
2005-2009 River Plate River Plate 90 (34)
2009-2011 Porto Porto 51 (41)
2011-2013 Atletico Madrid Atlético Madrid 68 (52)
2013-2014 Monaco Monaco 20 (11)
2014- Manchester Utd Manchester United 8 (1)
Nazionale
2001
2005
2007-
Colombia Colombia U-17
Colombia Colombia U-20
Colombia Colombia
4 (1)
9 (3)
54 (21)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Oro Colombia 2005
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 dicembre 2014

Radamel Falcao García Zárate, noto anche come Radamel Falcao o solo come Falcao (Santa Marta, 10 febbraio 1986), è un calciatore colombiano, attaccante del Manchester United, in prestito dal Monaco, e della Nazionale colombiana di cui è capitano.

Considerato uno dei migliori attaccanti al mondo[1][2][3][4][5][6], ha conquistato la UEFA Europa League per due stagioni consecutive con due maglie diverse (Porto nel 2010-2011 e Atlético Madrid nel 2011-2012). Inoltre, divenendo capocannoniere della competizione in entrambe le edizioni, ha stabilito un ulteriore primato, essendo l'unico ad esserci riuscito con squadre differenti e per due anni consecutivi[7].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È figlio di Radamel García, ex calciatore colombiano di ruolo difensore, che gli ha dato il suo secondo nome, Falcao, in onore dell'ex calciatore brasiliano Paulo Roberto Falcão. È un cristiano praticante e fa parte dei gruppi Locos Por Jesus e Atletas de Cristo[8]. È soprannominato El Tigre.[9]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante moderno in possesso di un innato senso del gol[10], è descritto come uno dei centravanti più forti del mondo.[11][12][13] Rapido e tecnico nei movimenti, nel suo repertorio migliore rientrano il colpo di testa e la freddezza sotto porta. È abile nel tiro sia con il piede sinistro sia con il destro. Possiede anche una forza fisica non comune per calciatori della sua statura. Nonostante non abbia un'altezza elevatissima (177 cm), la sua bravura tecnica nei colpi di testa gli ha consentito di realizzare diverse reti in questo modo, la maggior parte colpendo la sfera quando salta.[14]

Il talento di Falcao è stato riconosciuto anche da alcuni allenatori, tra i più famosi Pep Guardiola, che ai tempi di quando allenava il Barça lo definì "sensazionale" e uno dei calciatori più talentuosi al mondo,[15][16][17] e Fabio Capello, che lo ha considerato allo stesso livello di Lionel Messi e Cristiano Ronaldo.[3][4][5][6][18][19][20]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Lanceros e River Plate[modifica | modifica wikitesto]

Falcao García debuttò a livello professionistico nella seconda divisione colombiana nel 1999, giocando con il Lanceros (allora Lanceros Fair Play): la sua prima partita fu Lanceros-Deportivo Pereira, disputata il 28 agosto 1999 a Tunja; vestì la maglia numero 9.[21] Avendo esordito a 13 anni e 112 giorni è il più giovane debuttante della storia del calcio professionistico colombiano.[22] Nella stagione 2000 assommò altre 7 presenze, con 1 gol: segnò la rete decisiva nell'1-0 del Lanceros sull'El Cóndor il 23 luglio 2000.[21] Si trasferì al River Plate all'età di 15 anni. Debutta in prima squadra a 19 anni con una doppietta[23].

2009-2010: esordio in Europa[modifica | modifica wikitesto]
Falcao con la maglia del Porto.

Il 15 luglio 2009 viene acquistato per 5,5 milioni di euro dal Porto con il quale firma poi una clausola rescissoria pari a 30 milioni di euro[24]. Il primo gol arriva il 16 agosto contro il Paços nel debutto in campionato: la partita termina col risultato di 1 a 1. Si ripete 6 giorni dopo contro il Nacional su rigore realizzando il gol del momentaneo 1 a 0 per il Porto (3-0). Nella seconda giornata di girone di UEFA Champions League arriva il suo primo gol in Europa contro l'Atlético Madrid il 30 settembre 2009: la partita finirà 2 a 0. Il 10 gennaio alla prima del 2010 segna 2 gol nella sfida vinta 2 a 0 contro l'Uniao del Leira. Si ripete il 30 gennaio nel 4 a 0 contro il Nacionale segnando altri 2 gol. Negli ottavi di finale di Champions contro l'Arsenal il 17 febbraio partita di andata segna un gol: la partita finisce 2 a 1 per il Porto, che nella gara di ritorno a Londra, il 9 marzo perde 5 a 0 e viene eliminato.

2010-2011: vittoria della UEFA Europa League[modifica | modifica wikitesto]
Falcao con la maglia del Porto nel 2010-2011.

Il 4 ottobre realizza la sua prima doppietta contro l'Olhanense finita 3 a 0. Nella sfida di Supercoppa di Portogallo contro il S.L. Benfica il 7 agosto 2010 segna il gol del 2 a 0 che vale la vittoria. Nel turno preliminare di UEFA Europa League contro il Genk realizza il gol su rigore dell'1 a 0 la partita (andata) finirà 3 a 0. Alla prima di campionato il 22 agosto contro il S.C. Beira-Mar realizza una doppietta. Il 16 settembre nella prima giornata di Europa League contro il CSKA Sofia segna al 16' il gol del decisivo 1 a 0. Il 25 ottobre contro il União de Leiria realizza una doppietta (5-1). Il 7 novembre realizza ancora una volta una doppietta la terza in campionato contro il Benfica finita 5 a 0. Il 2 dicembre contro il Rapid Vienna in Europa League, realizza la sua prima tripletta in Europa e in stagione. Il 26 febbraio 2011 segna 2 gol nella partita vinta 3 a 0 in trasferta contro l'Olhanense. Contro il Vitória S.C. il 5 marzo segna al 67' il gol dell'1 a 0 sbloccando la partita. Il 7 aprile negli ottavi di finale di UEFA Europa League contro lo Spartak Mosca realizza una tripletta. Nella sfida contro lo Sporting Lisbona sigla una doppietta che permette al Porto di vincere per 3 a 2. Il 28 aprile 2011 segna quattro reti nella semifinale d'andata di Europa League contro il Villareal finita 5-1 in casa, eguagliando il record di 15 segnature di Jürgen Klinsmann nella Coppa UEFA 1995-1996 e diventando il calciatore più giovane a segnare 4 gol nelle coppe europee[25][26]. L'8 maggio alla penultima partita di campionato contro il Paços de Ferreira realizza 2 gol. Al ritorno segna il gol del momentaneo 1-2 (la partita terminerà con una sconfitta per 3-2) superando così Klinsmann con 16 gol[27] e portando il Porto in finale, dove segna la rete decisiva contro il Braga per la vittoria del torneo. Con 17 gol segnati in questa competizione ottiene il record di marcature in una sola edizione di una competizione europea[28]. In stagione vince anche la Primeira Liga 2010-2011 e realizza in tutto 38 gol stagionali, formando con il compagno di reparto Hulk una coppia da 73 gol[29]. Il 14 luglio 2011 prolunga il suo contratto con il club lusitano fino al 2015, alzando la clausola rescissoria a 45 milioni di euro[30].

Atlético Madrid[modifica | modifica wikitesto]

« Nessuno è come Radamel, è senza dubbio il miglior numero nove al mondo. »
(Diego Simeone)
2011-2012: seconda vittoria dell'Europa League[modifica | modifica wikitesto]
Falcao alla presentazione all'Atletico.

Il 19 agosto 2011 viene acquistato a titolo definitivo dall'Atlético Madrid per 40 milioni di euro, più 7 eventuali di bonus[31]. Segna il suo primo gol con la nuova maglia il 15 settembre nella prima partita della fase a gironi dell'Europa League contro il Celtic di Glasgow finita 2 a 0. Il 18 settembre realizza una tripletta contro il Racing Santander, gara vinta dai colchoneros per 4 a 0.[32] Nella prima partita di UEFA Europa League contro il Celtic realizza al terzo minuto la rete dell'1 a 0, la partita si concluderà 2 a 0. Il 21 settembre nella sfida vinta 4 a 0 contro lo Sporting Gijòn segna 2 gol. Il 15 gennaio segna 2 gol nella vittoria per 3 a 0 contro il Villareal. Il 21 gennaio 2012 segna un'altra tripletta nella sfida contro la Real Sociedad vinta 4 a 0.[33] Segna 2 gol nella sfida del 16 febbraio contro la Lazio partita d'andata dei sedicesimi di finale della UEFA Europa League finita 3 a 1 giocata a Roma, realizza anche un assist, nella gara di ritorno giocata vinta dall'Atlético a Madrid scende in campo dal primo minuto ma non segna (1-0).

Il 21 marzo contro l'Atheltic Bilbao è decisivo con una doppietta alla vittoria per 2 a 1.[34] Il 29 marzo nei quarti di finale di Europa League contro l'Hannover segna la rete dell'1 a 0, la partita viene vinta dall'Atletico Madrid per 2 a 1.[35] Dopo la squadra Tedesca, arriva la semifinale tutta spagnola contro il Valencia dove con i suoi 2 gol uno di testa al 18' e tiro di sinistro su assist di Diego, contribuisce alla vittoria per 4 a 2.[36]

Falcao festeggia la vittoria dell'Europa League.

Con la squadra raggiunge la finale di Europa League dopo aver segnato due gol in semifinale contro il Valencia battuto per 4-2: di testa al 18' il primo e un tiro di sinistro su assist di Diego il secondo.[36] Il 9 maggio a Bucarest, nella finale di Europa League contro i connazionali dell'Athletic Bilbao, segna una doppietta in 34 minuti (record nelle finale di Coppa UEFA/Europa League) nel 3-0 finale che consente ai madrileni di riportare il trofeo in bacheca dopo due anni.[37][38][39] Con 12 reti si conferma capocannoniere della competizione come nell'annata precedente.

2012-2013: vittoria della Coppa di Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Apre la stagione segnando una tripletta ai danni dell'Athletic Bilbao nella seconda giornata di campionato, partita finita 4 a 0.[40] Si ripete poi il 31 agosto con la seconda tripletta della stagione, questa volta contro il Chelsea, nella vittoriosa finale (4-1) della Supercoppa europea.[41] Il 26 settembre segna 2 gol nella partita giocata fuori casa a Siviglia contro il Betis vinta 4 a 2.[42]

Il 9 dicembre ha segnato cinque gol nel 6-0 con cui la sua squadra ha battuto il Deportivo La Coruña[43], eguagliando il record di gol segnati in una partita dall'Atlético, di Vavá.[44][45] Il 13 gennaio 2013 nell'ultima partita del girone di andata contro il Real Saragozza decide la sfida segnando su rigore il gol del 2 a 0 al 38esimo del primo tempo, dopo l'1 a 0 di Tiago 7 minuti prima.[46] Nella sfida di ritorno dei sedicesimi di finale di UEFA Europa League il 21 febbraio contro il Rubin Kazan segna il gol dell'1 a 0 che non basta per rimontare la sconfitta per 2 a 0 dell'andata a Madrid.[47] Il 17 maggio fornisce l'assist del momentaneo 1-1 a Diego Costa, in occasione della finale di Coppa di Spagna vinta contro il Real Madrid al Bernabéu[48].

Monaco[modifica | modifica wikitesto]

2013-2014: secondo posto[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 maggio 2013 viene ufficializzato il suo passaggio al Monaco, per una cifra vicina ai 60 milioni di euro;[49] il giocatore firma un contratto quinquennale[50]. Esordisce in Ligue 1 il 10 agosto 2013, siglando il suo primo gol con la maglia del Monaco, gol del definitivo 2-0 nella vittoria dei monegaschi in casa del Bordeaux. Si ripete anche nella seconda giornata, aprendo le marcature, dagli undici metri, nel rotondo successo per 4-1 ai danni del Montpellier. Riesce, inoltre, a segnare nelle prime partite di campionato ben 5 goal consecutivi (dalla 4ª alla 7ª giornata di campionato), contro il O. Marsiglia (vinta 1-2)[51], Lorient (vinta 1-0), PSG (1-1)[52] e segna la sua prima doppietta contro il Bastia, nel match vinto 3-0[53]. Il 22 gennaio 2014, nella vittoria per 3-0 sul Monts in Coppa di Francia, subisce un grave infortunio al ginocchio sinistro. Gli esami del giorno seguente hanno evidenziato la rottura del legamento crociato, che lo costringerà ad uno stop di almeno sei mesi, che lo costringerà a saltare il mondiale in Brasile. La stagione del Monaco termina con un secondo posto dietro al Paris Saint-Germain.

2014-2015 e prestito al Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

La stagione seguente inizia male per il club del principatino: pur segnando, l'attaccante colombiano non riesce ad impedire la sconfitta contro il Lorient per 2-1.[54] La prima vittoria della stagione 2014-15 la firma proprio Radamel Falcao, siglando così il suo 200° gol nella sua carriera calcistica, nel match vinto 1-0 a casa del Nantes.

Non convocato per la partita di campionato contro il Lilla del 30 agosto,[55] il 1º settembre 2014 Monaco e Manchester United trovano l'accordo per la cessione con la formula del prestito oneroso da 12 milioni di euro e diritto di riscatto fissato a 55 milioni di euro,[56] ma il tesseramento non viene formalizzato entro la chiusura della sessione di calciomercato (ore 24) così le società coinvolte chiedono una proroga che viene concessa, e pertanto all'1:30 la squadra inglese annuncia l'ingaggio del giocatore.[57]Il 5 ottobre 2014 segna il suo primo gol con la maglia dei Red Devils nella gara vinta per 2-1 in casa contro l'Everton.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 viene convocato dalla Nazionale Under-20 per disputare il Campionato sudamericano di calcio Under-20 in Colombia. Il 21 gennaio all'ultima partita del girone, realizza una rete contro l'Argentina U-20 finita 1 a 1. Classificandosi al secondo posto, partecipa alla fase finale del torneo dove l'8 febbraio nella sfida contro il Venezuela festeggia con i suoi compagni la vittoria della competizione.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato nelle selezioni Under-17 e Under-20 della Nazionale di calcio della Colombia, debuttando poi nella nazionale maggiore nel 2007.

Segna il suo primo goal con la sua nazionale contro il Montenegro, nel mach vinto 1-0

Con la Colombia prende parte alla Copa America 2011, segnando una doppietta all'ultima partita della fase a gironi contro la Bolivia.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 dicembre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006 Argentina River Plate PD 11 7 - - - CL 0 0 - - - 11 7
2006-2007 PD 20 3 - - - CL 0 0 - - - 20 3
2007-2008 PD 27 11 - - - CL 12 8 - - - 39 19
2008-2009 PD 32 13 - - - CL 3 3 - - - 35 16
Totale River Plate 90 34 - - 15 11 - - 105 45
2009-2010 Portogallo Porto PL 28 25 TP+TL 5+2 5+0 UCL 8 4 SP 0 0 43 34
2010-2011 PL 22 16 TP 3 3 UEL 16[58] 18[59] SP 1 1 42 38
lug.-ago. 2011 PL 1 0 TP 0 0 UCL 0 0 SP 1 0 2 0
Totale Porto 51 41 10 8 24 22 2 1 87 72
ago. 2011-2012 Spagna Atlético Madrid PD 34 24 CR 1 0 UEL 15 12 - - - 50 36
2012-2013 PD 34 28 CR 4 2 UEL 2 1 SU 1 3 41 34
Totale Atlético de Madrid 68 52 5 2 17 13 1 3 91 70
2013-2014 Francia Monaco L1 17 9 CF+CdL 2+0 2+0 - - - - - - 19 11
ago.-set. 2014 L1 3 2 CF+CdL 0 0 UCL 0 0 - - - 3 2
Totale Monaco 20 11 2 2 0 0 22 13
set. 2014-2015 Inghilterra Manchester United PL 8 1 FACup 0 0 - - - - - - 8 1
Totale carriera 236 139 17 12 56 46 3 4 312 201

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Colombia Colombia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
07-02-2007 Cúcuta Colombia Colombia 1 – 3 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
02-06-2007 Matsumoto Colombia Colombia 1 – 0 Montenegro Montenegro Kirin Cup 1 Uscita al 67’ 67’
05-06-2007 Saitama Giappone Giappone 0 – 0 Colombia Colombia Kirin Cup - Ingresso al 80’ 80’
22-08-2007 Colorado Colombia Colombia 1 – 0 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
08-09-2007 Lima Perù Perù 2 – 2 Colombia Colombia Amichevole 1 Ingresso al 61’ 61’ Ammonizione al 72’ 72’
12-09-2007 Bogotá Colombia Colombia 1 – 0 Paraguay Paraguay Amichevole - Uscita al 61’ 61’
14-10-2007 Bogotá Colombia Colombia 0 – 0 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 81’ 81’
17-11-2007 Bogotà Colombia Colombia 1 – 0 Venezuela Venezuela Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 49’ 49’
06-02-2008 Montevideo Uruguay Uruguay 2 – 2 Colombia Colombia Amichevole - Ingresso al 49’ 49’
29-05-2008 Londra Irlanda Irlanda 1 – 0 Colombia Colombia Amichevole - Uscita al 65’ 65’
03-06-2008 Parigi Francia Francia 1 – 0 Colombia Colombia Amichevole - Uscita al 56’ 56’
06-09-2008 Bogotá Colombia Colombia 0 – 1 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 60’ 60’
19-11-2008 Bogotá Colombia Colombia 1 – 0 Nigeria Nigeria Amichevole 1 Uscita al 84’ 84’
11-02-2009 Pereira Colombia Colombia 2 – 0 Haiti Haiti Amichevole -
28-03-2009 Bogotá Colombia Colombia 2 – 0 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 70’ 70’
31-03-2009 Puerto Ordaz Venezuela Venezuela 2 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2010 -
06-06-2009 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 73’ 73’
10-06-2009 Medellín Colombia Colombia 1 – 0 Perù Perù Qual. Mondiali 2010 1
12-08-2009 East Rutherford Colombia Colombia 1 – 2 Venezuela Venezuela Amichevole 1 Uscita al 67’ 67’
05-09-2009 Medellín Colombia Colombia 2 – 0 Ecuador Ecuador Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 53’ 53’
10-10-2009 Medellín Colombia Colombia 2 – 4 Cile Cile Qual. Mondiali 2010 -
14-10-2009 Asunción Paraguay Paraguay 0 – 2 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 54’ 54’
03-09-2010 Puerto La Cruz Venezuela Venezuela 0 – 2 Colombia Colombia Amichevole - Ammonizione al 60’ 60’Uscita al 77’ 77’
07-09-2010 Monterrey Messico Messico 1 – 0 Colombia Colombia Amichevole - Uscita al 58’ 58’
08-10-2010 New Jersey Ecuador Ecuador 0 – 1 Colombia Colombia Amichevole 1 Ingresso al 76’ 76’
12-10-2010 Chester Stati Uniti Stati Uniti 0 – 0 Colombia Colombia Amichevole - Uscita al 56’ 56’
26-03-2011 Madrid Ecuador Ecuador 0 – 2 Colombia Colombia Amichevole 1 Uscita al 86’ 86’
29-03-2011 L'Aia Cile Cile 2 – 0 Colombia Colombia Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
25-06-2011 Medellín Colombia Colombia 2 – 0 Senegal Senegal Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
02-07-2011 San Salvador de Jujuy Colombia Colombia 1 – 0 Costa Rica Costa Rica Coppa America 2011 - Primo turno - Uscita al 77’ 77’
06-07-2011 Santa Fe Argentina Argentina 0 – 0 Colombia Colombia Coppa America 2011 - Primo turno - Uscita al 87’ 87’
10-07-2011 Santa Fe Colombia Colombia 2 – 0 Bolivia Bolivia Coppa America 2011 - Primo turno 2
16-07-2011 Córdoba Colombia Colombia 0 – 2 dts Perù Perù Coppa America 2011 - Quarti di finale -
06-09-2011 Fort Lauderdale Giamaica Giamaica 0 – 2 Colombia Colombia Amichevole - Uscita al 81’ 81’
11-10-2011 La Paz Bolivia Bolivia 1 – 2 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2014 1 Ingresso al 78’ 78’
29-02-2012 Miami Messico Messico 0 – 2 Colombia Colombia Amichevole 1 Ammonizione al 36’ 36’Uscita al 87’ 87’
03-06-2012 Lima Perù Perù 0 – 1 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2014 -
10-06-2012 Quito Ecuador Ecuador 1 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2014 -
07-09-2012 Barranquilla Colombia Colombia 4 – 0 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2014 1
11-09-2012 Santiago del Cile Cile Cile 1 – 3 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2014 1
12-10-2012 Barranquilla Colombia Colombia 2 – 0 Paraguay Paraguay Qual. Mondiali 2014 2
14-11-2012 East Rutherford Brasile Brasile 1 – 1 Colombia Colombia Amichevole -
22-03-2013 Barranquilla Colombia Colombia 5 – 0 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2014 1
26-03-2013 Puerto Ordaz Venezuela Venezuela 1 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2014 -
07-06-2013 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2014 -
11-06-2013 Barranquilla Colombia Colombia 2 – 0 Perù Perù Qual. Mondiali 2014 1 Ammonizione al 57’ 57’
06-09-2013 Barranquilla Colombia Colombia 1 – 0 Ecuador Ecuador Qual. Mondiali 2014 -
10-09-2013 Montevideo Uruguay Uruguay 2 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Barranquilla Colombia Colombia 3 – 3 Cile Cile Qual. Mondiali 2014 2 Ammonizione al 85’ 85’
14-11-2013 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 2 Colombia Colombia Amichevole 1 Uscita al 71’ 71’
19-11-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Colombia Colombia Amichevole - Ammonizione al 85’ 85’Uscita al 87’ 87’
05-09-2014 Miami Gardens Brasile Brasile 1 – 0 Colombia Colombia Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
10-10-2014 New Jersey Colombia Colombia 3 – 0 El Salvador El Salvador Amichevole 1 cap.Uscita al 62’ 62’
14-10-2014 New Jersey Canada Canada 0 – 1 Colombia Colombia Amichevole - Uscita al 67’ 67’
Totale Presenze 54 Reti (2º posto) 21
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale (partite non ufficiali) - Colombia Colombia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12/06/2011 Pereira Colombia Colombia 0 – 0 Messico Messico Sub-22 Amichevole 0
Totale Presenze 1 Reti 0

Record[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: Clausura 2008
Porto: 2010-2011
Porto: 2009-2010, 2010-2011
Porto: 2009, 2010, 2011
Atlético Madrid: 2012-2013

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Porto: 2010-2011
Atlético Madrid: 2011-2012
Atlético Madrid: 2012

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2005

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2009-2010 (5 gol)
2010-2011[60]
2010-2011 (17 gol), 2011-2012 (12 gol)
2012
2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Falcao: It's hard to compete with Spain's elite, FIFA.com
  2. ^ Falcao: It's hard to compete with Spain's elite, FIFA.com. URL consultato il 13 maggio 2013.
  3. ^ a b Cerezo would not swap Falcao –, FIFA, 2 ottobre 2012. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  4. ^ a b 'Radamel Falcao as impressive as Lionel Messi,' says Fabio Capello – ESPN FC, ESPN FC, 13 settembre 2012. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  5. ^ a b Atletico Madrid's Gabi hails Falcao as world's best No. 9 – ESPN FC, ESPN FC, 10 settembre 2012. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  6. ^ a b Top 10 Strikers in the world 2012: 5 – Radamel Falcao 14 Sep 2012 09:59:46, Sport.co.uk, 14 settembre 2012. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  7. ^ Falcao shines again as Atletico rule Europa, FIFA.com
  8. ^ (EN) 10 Things you need to know about Spurs target Falcao, Mirror Football, 26 agosto 2008. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  9. ^ Hulk, Falcao, Fernando: ecco gli affari da mandare in Porto Sky.it
  10. ^ Radamel Falcao: ecco chi ha battuto il record di Klinsmann, oggetto del desiderio di mezza Europa, Calcio Fanpage, 20 maggio 2011. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  11. ^ Radamel Falcao García Zárate | topoulakitsiou, Topoulakitsiou.eu, 10 febbraio 1986. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  12. ^ The world’s top 5 strikers, totalfootballmag.com. URL consultato il 24 gennaio 2013.
  13. ^ Falcao: Several players deserve the Ballon d’Or, FIFA, 30 ottobre 2012. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  14. ^ Radamel Falcao - Profile of Atletico Madrid Soccer Player Radamel Falcao, Worldsoccer.about.com, 10 febbraio 1986. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  15. ^ Alex Mott, People were criticizing Falcao in January, says Atletico chief - Yahoo Sports, Sports.yahoo.com, 4 settembre 2012. URL consultato il 15 novembre 2013.
  16. ^ Manager de Falcao es el mismo de Cristiano Ronaldo y José Mourinho - Colombianos en el Exterior - Fútbol, Colombia.com. URL consultato il 15 novembre 2013.
  17. ^ Guardiola: Falcao es "el mejor jugador de área" del mundo – Univision Feeds. Feeds.univision.com (2012-02-25). Retrieved 10 May 2012.
  18. ^ FC Barcelona 'interested in Falcao' – Colombia news, Colombia Reports, 6 giugno 2012. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  19. ^ Falcao es el mejor fichaje del siglo XXI – in Marca (newspaper), 2 maggio 2012. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  20. ^ 'Falcao Spain's best soccer signing of 21st century' – Colombia news, Colombia Reports, 1º maggio 2012. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  21. ^ a b (ES) Radamel Falcao García jugó en la Segunda División en Colombia, DIMAYOR, 12 aprile 2012.
  22. ^ (ES) En Colombia se vive la 'Falcaomanía', El Tiempo, 20 febbraio 2010. URL consultato il 31 agosto 2012.
  23. ^ Schiavo, Francisco (30 May 2005). "Piensa en otra cosa" [Think of something else]. La Nación (in Spanish). Retrieved 26 December 2012.
  24. ^ Alessandro Cavasinni, Ag. Falcão: "Inter? Soltanto chiacchiere. Per ora", TuttoMercatoWeb Inter, 6 maggio 2011. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  25. ^ Falcao come Klinsmann: futuro all'Inter?, CalcioMercato.com, 29 aprile 2011. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  26. ^ Europa League, Falcao eguaglia le 15 reti di Klinsmann: "Ma non voglio fermarmi", Iris Press, 29 aprile 2011. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  27. ^ Europa League, Falcao batte il record di Klinsmann, Sito ufficiale dell'UEFA, 5 maggio 2011. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  28. ^ Manuel Martins de Sa, Falcao è il re dei gol: in Europa mai nessuno come lui, Extra Time, 17 maggio 2011, p. 7.
  29. ^ Hulk, Falcao, Fernando: ecco gli affari da mandare in Porto, Sky Sport, 19 maggio 2011. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  30. ^ Porto, Falcao prolunga e la clausola rescissoria si alza, tuttomercatoweb.com, 14 luglio 2011. URL consultato il 10 settembre 2014.
  31. ^ (ES) Oporto y Atlético cierran el traspaso de Falcao, Sito ufficiale dell'Atlético Madrid, 18 agosto 2011. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  32. ^ Tripletta di Falcao nel 4-0 al Santander, gazzetta.it, 18 settembre 2011. URL consultato il 19 settembre 2011.
  33. ^ Spagna: tripletta Falcao,Atletico risale, ansa.it, 21 gennaio 2011. URL consultato l'11 settembre 2014.
  34. ^ Liga, tonfo Valencia: Falcao trascina l'Atlético. Che Levante!, eurosport.com, 21 marzo 2012. URL consultato l'11 settembre 2014.
  35. ^ E. League, Athletic Bilbao super, sportmediaset.it, 29 marzo 12. URL consultato il 10 settembre 2014.
  36. ^ a b Falcao spinge l'Atletico Madrid. Illusione Bielsa, rimonta Sporting, gazzetta.it, 19 aprile 2012. URL consultato il 10 settembre 2014.
  37. ^ Europa League, trionfo di Simeone. Travolto il Bilbao con Falcao e Diego, gazzetta.it, 09-05-12. URL consultato il 10-05-12.
  38. ^ Europa League, Atletico Madrid campione, ansa.it, 09-05-12. URL consultato l'11-05-12.
  39. ^ Europa League all'Atletico Madrid 3-0 all'Athletic Bilbao, doppietta Falcao, ilmessaggero.it, 09-05-12. URL consultato l'11-05-12.
  40. ^ Liga, Atletico Madrid-Athletic Bilbao 4-0: super Falcao stende Bielsa, calciomercato.it, 27-08-12. URL consultato il 10-12-12.
  41. ^ Nel segno di Hazard: Chelsea ancora vittorioso, eurosport.com, 25-08-12. URL consultato il 26-08-12.
  42. ^ Liga, 3ª giornata - L'Atletico Madrid non si ferma più, poker al Betis nel recupero e secondo posto in classifica, goal.com, 26-09-12. URL consultato il 10-12-12.
  43. ^ Messi record: 86 gol nel 2012, sportmediaset.mediaset.it, 9 dicembre 2012. URL consultato l'11 settembre 2014.
  44. ^ Falcao esagerato: 5 gol al Deportivo, lastampa.it, 9 dicembre 2012. URL consultato l'11 settembre 2014.
  45. ^ Liga - Cinquina di Falcao, l'Atletico schianta il Depor, eurosport.com, 9 dicembre 2012. URL consultato l'11 settembre 2014.
  46. ^ Atlético Madrid 2-0 Real Saragozza, eurosport.com, 13 gennaio 2013. URL consultato l'11 settembre 2014.
  47. ^ Rubin Kazan-Atletico Madrid 0-1, non riesce il miracolo ai colchoneros, tuttocalcioester.it, 21-02-13. URL consultato il 03-03-13.
  48. ^ (ES) Real Madrid 1–2 Atlético: Miranda cambia el curso de la Historia, goal.com, 18 maggio 2013. URL consultato l'11 settembre 2014.
  49. ^ Foot – Transferts : Monaco officialise Falcao. URL consultato il 15 giugno 2013.
  50. ^ (EN) Agreement with Atletico Madrid for Falcao, asm-fc.com, 31 giugno 2013. URL consultato il 1º giugno 2013.
  51. ^ (FR) Marseille 1-2 Monaco, lequipe.fr. URL consultato l'11 settembre 2014.
  52. ^ Psg-Monaco finisce 1-1: a Ibrahimovic risponde Falcao, gazzetta.it, 22 settembre 2013. URL consultato l'11 settembre 2014.
  53. ^ (EN) Falcao at the double, skysports.com, 25 settembre 2013. URL consultato il 10 settembre 2014.
  54. ^ Ligue 1, Monaco-Lorient 1-2: Falcao non basta ai padroni di casa, calciomercato.it, 10 agosto 2014. URL consultato il 10 settembre 2014.
  55. ^ Ligue 1: Falcao fuori, il Monaco non decolla Ilsole24ore.com
  56. ^ Falcao è un giocatore del Manchester United, Welbeck va all’Arsenal, gazzetta.it, 2 settembre 2014. URL consultato l'110 settembre 2014.
  57. ^ (EN) United sign Falcao on loan Manutd.com
  58. ^ 1 presenza nei turni preliminari
  59. ^ 1 gol nei turni preliminari
  60. ^ (PT) Nuno Paralvas, "É um orgulho receber este prémio" – Falcao, A Bola, 6 febbraio 2012. URL consultato il 27 aprile 2012.
  61. ^ [1] [collegamento interrotto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]