Kiev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Kijów)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Kiev (disambigua).
Kiev
città a statuto speciale
(UK) Київ
Kiev – Stemma Kiev – Bandiera
Kiev – Veduta
Localizzazione
Stato Ucraina Ucraina
Oblast Non presente
Distretto Non presente
Amministrazione
Sindaco Volodymyr Bondarenko
Territorio
Coordinate 50°27′13″N 30°30′59″E / 50.453611°N 30.516389°E50.453611; 30.516389 (Kiev)Coordinate: 50°27′13″N 30°30′59″E / 50.453611°N 30.516389°E50.453611; 30.516389 (Kiev)
Altitudine 179 m s.l.m.
Superficie 839 km²
Abitanti 2 619 566 (2011)
Densità 3 122,25 ab./km²
Altre informazioni
Lingue ucraino
Cod. postale 01000 - 06999
Prefisso +380 44
Fuso orario UTC+2
Targa AA
Patrono San Michele Arcangelo
Giorno festivo ultima domenica di maggio
Cartografia

Kiev – Localizzazione

Sito istituzionale

Kiev (in ucraino: Київ? ascolta[?·info], traslitterazione Kyïv, IPA [ˈkɪjiu̯]; in russo: Киев? ascolta[?·info]) è la capitale e la maggiore città dell'Ucraina. Conta 2,6 milioni di abitanti, anche se il grande numero di immigrati interni non registrati può probabilmente portare la cifra a circa 4 milioni[senza fonte].

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La città dispone di tre linee della metropolitana (lunghezza totale 65,8 km). Chi visita Kiev in maggio può assistere al festival della primavera. La 'città vecchia' è costruita sulle colline che sovrastano il fiume Dnepr. Nei fine settimana le strade di Kreščatyk (il centro della città) vengono chiuse al traffico automobilistico e riservate ai pedoni. Molto interessante anche la zona 'Podil'.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La città sorge nella parte settentrionale dell'Ucraina, sulle rive del fiume Dnepr, non distante dal confine bielorusso in direzione di Homel'.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Kiev ha un clima continentale, molto freddo in inverno e caldo in estate. La temperatura media di gennaio è di -6 °C, quella di luglio si attesta sui 20 °C.

Nuvola apps kweather.png Parametri climatici medi di Kiev Weather-rain-thunderstorm.svg
Mese Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Anno
Temperatura massima media (°C) -2.9 -1.7 3.6 12.6 20.3 23.5 25.3 24.4 19.3 12.0 4.1 -0.8
11.7
Temperatura minima media (°C) -8.4 -7.7 -3.1 3.9 10.1 13.3 15.0 14.0 9.6 4.3 -0.9 -5.4
3.8
Precipitazioni in mm 47 46 39 39 48 73 88 69 47 39 51 52
617
Fonte:Pogoda.ru.net[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fondazione[modifica | modifica sorgente]

Kiev fu fondata probabilmente molto prima del V secolo, e funzionò come snodo commerciale tra Costantinopoli e il nord-est europeo. Lo storico goto Giordane registrò l'esistenza della città con il nome di Danaprstadr. Quando la regione finì sotto l'influenza slavo-variaga, la città divenne nota come Kyiv (la leggenda parla di una figura fondatrice di nome Kyi) e fu eletta a Madre delle Città Russe da Oleg di Novgorod. Tutta la regione intorno a Kiev era nota con il nome di Rus' e i kieviani erano chiamati generalmente Rusiny/Rusici.

La Rus' di Kiev[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Rus' di Kiev.

Dall'882 al 1169 Kiev fu la capitale del principale stato Variago/Slavo orientale, noto come Rus' di Kiev. Devastata dall'invasione dei Mongoli nel 1240, passò successivamente sotto il governo dello stato di Galic' di Volinia (prima del 1264) e quindi a Lituania (1362), Polonia (1569), uno stato cosacco ucraino di breve durata (1648), e alla Russia (1654-1667).

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Battaglia di Kiev (1941).
Rovine di Kiev dopo la battaglia

Il 19 settembre 1941, durante la seconda guerra mondiale, nell'ambito dell'Operazione Barbarossa, la Germania occupò Kiev, distruggendo una grossa divisione dell'Armata Rossa che controllava la zona e prendendo più di 650.000 prigionieri. Il 29 e il 30 settembre a Babi Yar, nei pressi di Kiev, un Einsatzgruppen delle SS eseguì l'omicidio di massa di 33.771 Ebrei. La città rimase in mano tedesca fino a quando venne ripresa dall'Armata Rossa sovietica il 6 novembre 1943. Per il suo eroismo durante la guerra, la città venne in seguito premiata con il titolo di Città eroina.

Indipendenza dell'Ucraina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Referendum sull'indipendenza dell'Ucraina del 1991.

Dopo 57 anni passati come capitale della RSS Ucraina dell'Unione Sovietica, Kiev nel 1991 divenne la capitale dell'Ucraina indipendente.

La Rivoluzione arancione[modifica | modifica sorgente]

Il 23 ottobre 2004 a Kiev vi fu una manifestazione a sostegno del candidato presidenziale ucraino Viktor Yushchenko. La manifestazione era stata organizzata davanti alla Commissione elettorale centrale sulla piazza Lesia Ukrainka. Nella manifestazione partecipavano circa duecentomila dimostranti provenienti da tutta l'Ucraina.

Manifestazioni di Euromaidan[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Euromaidan.

Dal 21 novembre 2013, a seguito della sospensione dell'accordo di associazione tra l'Ucraina e l'Unione europea voluta dal governo del presidente Yanukovych, migliaia di manifestanti, sostenuti dai principali partiti di opposizione, si sono riuniti in Piazza dell'Indipendenza per protestare contro il presidente filo-russo. Dopo mesi di scontri (che hanno provocato la morte di diversi manifestanti e poliziotti), il 22 febbraio 2014 Yanukovych è stato deposto dal nuovo parlamento, che non è stato però riconosciuto come legittimo dalla Russia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Cattedrale di Santa Sofia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cattedrale di Santa Sofia (Kiev).
Cattedrale di Santa Sofia

La chiesa di Santa Sofia a Kiev, iniziata nel 1037, venne disegnata per emulare lo splendore delle chiese bizantine, riflettendo la percezione della cristianità dell'Impero Bizantino. Il tempio, fino al 1240, era per dimensioni il secondo dell'intera Cristianità. Anche se è dedicato alla "Santa Sapienza", come la grande cattedrale di Hagia Sophia a Costantinopoli, l'edificio ha una forma decisamente differente: invece che una singola cupola semisferica che si innalza dal corpo dell'edificio, la cattedrale di Santa Sofia a Kiev ha 13 cupole a cipolla montate su tamburi. La ragione è che gli ingegneri bizantini che la costruirono dovettero rinunciare alla pietra e usare esclusivamente mattoni su un terreno che non era abbastanza solido. La cupola centrale è leggermente più grande delle altre e, dal più recente rinnovo, dorata. La cattedrale nel corso del tempo ha perso alcuni dei corpi costruttivi ed è oggi più modesta rispetto alla costruzione originale.

Edifici religiosi[modifica | modifica sorgente]

Edifici civili[modifica | modifica sorgente]

Piazze[modifica | modifica sorgente]

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Disputa sul nome[modifica | modifica sorgente]

La città in italiano e in altre lingue è stata chiamata Kiev almeno a partire dal XIX secolo. Il toponimo è un aggettivo nominale (derivato cioè da nome proprio, come ce ne sono tantissimi nel mondo slavo) ricavato dal nome di uno dei fondatori Kii (insieme ai due altri fratelli e alla sorella, come sono rappresentati nel monumento in Piazza dell'Indipendenza). Nel 1995, il governo ucraino fece una dichiarazione sul nome della città, favorendo l'uso di Kyiv rispetto a Kiev, sostenendo tra l'altro:

  1. Per riconoscere che la traslitterazione in alfabeto latino di Kiev non ricrea le caratteristiche fonetiche e scritturali del nome geografico in lingua ucraina.
  2. Per confermare la traslitterazione in Kyiv, come corrispondenza standard in caratteri latini del nome geografico in lingua ucraina di Київ.
  3. Sulla base del punto 7 delle disposizioni della Commissione Ucraina per la Terminologia Legale, si determina come obbligatoria la traslitterazione standard in caratteri latini di Kyiv, per l'uso in atti legislativi ed ufficiali.

Questo atto ha giurisdizione legale solo sulla traslitterazione del nome della città utilizzata in Ucraina. Comunque, molte altre persone o enti hanno adottato il termine Kyiv nelle loro pubblicazioni[senza fonte]. Ciononostante, Kiev rimane latraslitterazione più diffusa[senza fonte]. Molti stranieri non accettano che l'autorità del governo ucraino imponga come si deve scrivere il nome della città, in base al fatto che è normale per molte città avere un nome (esonimo) diverso nelle varie lingue[senza fonte].

Trasporti ed infrastrutture[modifica | modifica sorgente]

Strade ed aeroporti[modifica | modifica sorgente]

Ferrovie[modifica | modifica sorgente]

Metropolitana[modifica | modifica sorgente]

Stazione Metro di Zoloti Vorota
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Metropolitana di Kiev.

Kiev è attraversata da tre linee di ferrovia metropolitana, distinte sulle mappe dai colori rosso, verde e blu. Un'altra linea è in costruzione e una quinta in fase di progetto avanzato. Esse si incrociano in corrispondenza del centro città, hanno una lunghezza complessiva di 65,8 km, e le stazioni sono fra le più profonde al mondo. Il metrò, funzionante dalle 5.50 alle 24, è la soluzione più rapida, comoda, veloce ed affidabile per viaggiare a Kiev. I treni hanno una frequenza di 1 o 2 minuti nelle ore di punta e di 5 minuti nel resto della giornata. Dopo le 22 tuttavia bisogna aspettare un po' di più. Il costo del gettone, precedentemente di 50 copeche il 4 novembre 2008 è stato portato a 2 hryvne e poi, dopo le proteste dei consumatori, abbassato a 1,70 hryvne, seguendo analoghi aumenti imposti in altre città ucraine. Nel dicembre 2010 il prezzo è stato riportato a 2 hryvne.[2]

Filobus-Tram-Autobus[modifica | modifica sorgente]

Un autobus LAZ A-183

Il costo del gettone per ogni corsa, precedentemente di soli 50 copechi, è stato portato a 1,50 grivne. Si può acquistare presso i chioschi o dal bigliettaio o dal conducente

Taxi[modifica | modifica sorgente]

Un mezzo molto utilizzato per spostarsi a Kiev è il taxi. Ma oltre ai taxi ufficiali esiste il servizio di taxi collettivo, la cosiddetta Maršrutka, ed è possibile chiedere un passaggio a qualsiasi automobilista. Una volta che questo si è fermato si contratta il prezzo della corsa. I prezzi oscillano normalmente da 20-30 hryvne per i tragitti più brevi alle 200 hryvne per un passaggio dall'aeroporto Boryspil' fino in centro città.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Le principali squadre calcistiche cittadine sono:

Nel 2012 lo Stadio Olimpico di Kiev ha ospitato alcune gare del Campionato europeo di calcio 2012, sede in Polonia e Ucraina, in particolare la finale.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Dal 2006 sindaco della città è Leonid Černovec'kij.

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

I dieci rajon di Kiev

La città di Kiev è formalmente suddivisa in 10 distretti o rajon:

La maggior parte prendono nome dai quartieri storici della città che vi sono compresi.

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Città eroina - nastrino per uniforme ordinaria Città eroina
— 8 maggio 1965
Ordine di Lenin (2) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin (2)
— 1954 e 1961
Ordine dell'Amicizia tra i popoli - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Amicizia tra i popoli

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pogoda.ru.net. URL consultato il 18 aprile 2012.
  2. ^ Per approfondire
  3. ^ Città gemellate con Bratislava dal suo sito ufficiale. URL consultato il 5 marzo 2014.
  4. ^ Comune di Chisinau: gemellaggi. URL consultato il 18 agosto 2010.
  5. ^ Città gemellate con Cracovia. URL consultato il 18 agosto 2010.
  6. ^ città gemellate con Pechino dal sito ufficiale. URL consultato il 7 novembre 2010.
  7. ^ Città gemellate con Tirana dal suo sito ufficiale. URL consultato il 26 luglio 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Ucraina Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ucraina