Longyearbyen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Longyearbyen
località
Longyearbyen – Stemma
Longyearbyen – Veduta
Localizzazione
Stato Norvegia Norvegia
   Svalbard e Jan Mayen Svalbard e Jan Mayen
Amministrazione
Governatore Kjell Mork (PLN)
Territorio
Coordinate 78°13′N 15°33′E / 78.216667°N 15.55°E78.216667; 15.55 (Longyearbyen)Coordinate: 78°13′N 15°33′E / 78.216667°N 15.55°E78.216667; 15.55 (Longyearbyen)
Superficie 242,86 km²
Abitanti 2 075 (1º luglio 2012)
Densità 8,54 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svalbard
Longyearbyen
Sito istituzionale

Longyearbyen è l'insediamento più popoloso delle isole Svalbard, con circa 2075 abitanti. È situato a 78°13′ N 15°33′ E ed è la sede della residenza del Governatore (Sysselmannen). Il villaggio fu fondato nel 1906 da John Munroe Longyear, proprietario principale della Arctic Coal Company of Boston. Longyearbyen fu distrutta nel 1943 dai tedeschi e successivamente ricostruita dopo la Seconda guerra mondiale. Longyearbyen è il centro amministrativo più a nord del mondo.

Nonostante le dimensioni relativamente ridotte, la cittadina di Longyearbyen gode, grazie al suo stato di sede amministrativa, di molti dei privilegi di una grande città: è sede di un aeroporto internazionale, l'Aeroporto Svalbard (LYR), attivo dal 14 agosto 1975, e dal 1993 di un centro universitario per gli studi artici, Universitetssenteret på Svalbard, o UNIS. È presente inoltre il museo etnografico Svalbard Museum e l'Airship Museum (con reperti e documenti relativi al volo del Dirigibile Italia e all'operazione di recupero dei superstiti)[1].

Ad un chilometro dal centro di Longyearbyen si trova lo Svalbard Global Seed Vault (in italiano "Deposito sotterraneo globale dei semi di Svalbard") un importante centro/museo che ha la funzione di fornire una rete di sicurezza contro la perdita botanica accidentale del "patrimonio genetico tradizionale" delle sementi. Composto di tre sale, di 27 metri di lunghezza, 10 di larghezza e 6 di altezza, le chiusure hanno porte di acciaio di notevole spessore, e la struttura è costruita in calcestruzzo in modo da resistere ad una eventuale guerra nucleare o ad un incidente aereo.

Negli ultimi due decenni, grazie allo sviluppo del turismo alle isole Svalbard, la cittadina di Longyearbyen si è popolata di numerosi hotel, ristoranti, negozi e soprattutto di Tour operator locali che offrono soggiorni ed escursioni nei panoramici e suggestivi dintorni della località.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Il sole di mezzanotte illumina la città approssimativamente per 4 mesi, dal 19 aprile al 23 agosto, in giugno e luglio il sole è sopra l'orizzonte per 24 ore al giorno. Il sole rimane sotto l'orizzonte dal 26 ottobre al 16 febbraio, ma la notte polare ufficialmente (durante la quale il sole è almeno 4 gradi sotto l'orizzonte) inizia il 14 novembre e finisce il 29 gennaio.

Rilevante la rapidità dello spostamento solare. Dall'ultima apparizione del sole di mezzanotte (notte tra il 23 ed il 24 Agosto) alla prima mezzanotte di buio totale (notte tra il 5 ed il 6 Settembre) passano appena 13 giorni.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Norvegia Portale Norvegia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Norvegia