John Munro Longyear

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Munro Longyear

John Munro Longyear (Lansing, 15 aprile 1850Brookline, 28 maggio 1922) è stato un imprenditore e politico statunitense, attivo in campo minerario negli Stati Uniti d'America e nelle Svalbard.

Fu la figura centrale della Arctic Coal Company, compagnia che sfruttò i giacimenti di carbone a Spitsbergen (oggi Svalbard) dal 1905 al 1916. La compagnia stabilì un insediamento vicino all'Adventfjorden capace di ospitare fino a 500 persone, insediamento che divenne noto come "Longyear City" (oggi Longyearbyen, capitale dell'arcipelago).[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Placca commemorativa per John Munro Longyear a Longyearbyen

Longyear nacque a Lansing, nel Michigan, il 15 aprile del 1850. Fu poi sindaco di Marquette nel 1890–1891.[2] Nel 1906 fondò la Arctic Coal Company con il socio di lunga data Frederick Ayer e molti altri piccoli azionisti; fu il principale proprietario dell'azienda con quartier generale a Boston. Giunse poi alle Svalbard nel 1901, e comprò la Tronhjem Spitsbergen Kulkompani nel 1904.

La Store Norske Spitsbergen Kulkompani cominciò nel 1916 come un consorzio di investitori norvegesi, che acquistarono quell'anno i terreni e le operazioni a Spitsbergen della Arctic Coal Company e della Ayer and Longyear's. Continuarono quindi a portare avanti attività di estrazione mineraria di carbone nella regione dell'Advent Valley e Sveagruva.

Longyear morì a Brookline, nel Massachusetts, il 28 maggio del 1922.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Political Graveyard: Longyear family of New York at politicalgraveyard.com
  2. ^ The Political Graveyard: Index to Politicians: Long-bey to Looker

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dole, N., 1922. America in Spitsbergen, The Romance of an Arctic Coal-Mine. Boston: Marshall-Jones Company.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 229330115