Voivodato di Kiev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
COA of Kiev Voivodship XVII.gif

Il Voivodato di Kiev o Voivodato di Kijów (in polacco: Wojewoda Kijowskie) fu un'unità di divisione amministrativa e governo locale della Confederazione polacco-lituana, precisamente parte della Provincia della Corona del Regno di Polonia dal 1569 al 1661. Oggi la regione appartiene all'Ucraina.

Il voivodato di Kiev è stato annesso alla Confederazione polacco-lituana nel 1569 (Unione di Lublino), insieme al territori che poi diventeranno il Voivodato di Braclaw. Con l'epanisone territoriale del 1612 da parte di Sigismondo III Vasa vengono acquisiti anche il Voivodato di Smolensk e il Voivodato di Czernihow. Il voivodato di Kiev divenne il voivodato più importante in tutta la nazione, viste le sue dimensioni (circa 200.000 km²) e la particolare fertilità del terreno vista la presenza dell'immenso bacino idrografico e dello stesso fiume Dniepr. Con il regno di Ladislao IV di Polonia il forte governo di Sigismondo III cadde e i territori conquistati cominciarono gradualmente a tornare alla Russia, che al contrario era potente e con una dinastia ben salda sul trono (Romanov). Nel 1634 con la Guerra di Smolensk lo zar Alessio I di Russia occupa la regione di Smolensk e il Voivodato di Czernihow. Nel 1648 con lo scoppio dell'immensa rivolta dell'hetman cosacco Bohdan Chmielnicki comincia una grande lotta di indipendenza dell'intera Ucraina, appoggiata anche dal Khanato di Crimea. Sanguinosissime battaglie e scontri avvengono fino al Trattato di Perejaslav (1654) dove i Voivodati di Kiev e Braclaw tornano alla Russia, sottraendosi al governo della Szlachta. L'effettiva perdita del voivodato di Kiev avvenne solo nel 1661)

Governo municipale[modifica | modifica sorgente]

Sede del governatorato del voivodato (Wojewoda)[modifica | modifica sorgente]

Consiglio regionale della Rutenia (sejmik generalny)[modifica | modifica sorgente]

Sedi del consiglio regionale (sejmik poselski i deputacki)[modifica | modifica sorgente]

Divisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Voivodi[modifica | modifica sorgente]

Il voivodato di Kiev nella Confederazione Polacco-Lituana
  • Konstanty Wasyl Ostrogski (dal 1559)
  • Tomasz Zamoyski (dal 1619)
  • Stefan Chmielecki (1629-1630)
  • Janusz Tyszkiewicz Łohojski (1630-1649)
  • Adam Kisiel (1649-1653)
  • Stanisław "Rewera" Potocki (dal 1655)
  • Jan "Sobiepan" Zamoyski (dal 1658)
  • Andrzej Potocki (dal 1668)
  • Jerzy Trubecki (dal 1673)
  • Józef Potocki (dal 1702)
  • Stanisław Lubomirski (dal 1772)

Voivodati confinanti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Polonia Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Polonia