UEFA Nations League 2018-2019 - Lega A

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UEFA Nations League 2018-2019 - Lega A
Competizione UEFA Nations League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date dal 6 settembre 2018
al 9 giugno 2019
Partecipanti 12
Risultati
Vincitore Portogallo Portogallo
(1º titolo)
Secondo Paesi Bassi Paesi Bassi
Terzo Inghilterra Inghilterra
Quarto Svizzera Svizzera
Retrocessioni Croazia Croazia
Germania Germania
Islanda Islanda
Polonia Polonia
(riammesse in Lega A 2020-2021)[1]
Statistiche
Miglior marcatore Svizzera Haris Seferović (5)
Incontri disputati 28
Gol segnati 81 (2,89 per incontro)
Pubblico 1 143 530
(40 840 per incontro)
Cronologia della competizione
2020-2021 Right arrow.svg

Questa voce raccoglie un approfondimento sulle gare della Lega A e della fase finale dell'UEFA Nations League 2018-2019. La fase a gironi della Lega A si è disputata tra il 6 settembre e il 20 novembre 2018, mentre la fase finale tra le quattro vincitrici dei gruppi si è disputata tra il 5 e 9 giugno 2019. Il Portogallo ha battuto in finale i Paesi Bassi per 1-0, diventato la prima squadra ad aggiudicarsi il torneo.

Formato[modifica | modifica wikitesto]

La Lega A è formata dalle 12 migliori squadre del ranking UEFA, divise in quattro gruppi da tre squadre ciascuno. La squadra vincitrice di ogni gruppo avanza alla fase finale, mentre la terza classifica di ogni raggruppamento viene inizialmente retrocessa nella Lega B della UEFA Nations League 2020-2021,[2] ma successivamente riammessa nella Lega A a seguito del cambio di formula del torneo a partire dall'edizione successiva.[3]

La fase finale si tiene nel giugno 2019 ed è composta dalle semifinali, dall'incontro per il terzo posto e dalla finale. Gli accoppiamenti per le semifinali, insieme alla scelta della squadra di casa per la finale del terzo posto e per la finale sono stati determinati da un sorteggio aperto svoltosi il 3 dicembre 2018.[4] Il Portogallo, nazione ospitante della fase finale, è stato scelto tra le quattro squadre qualificate alla fase finale dal Comitato Esecutivo UEFA il 3 dicembre 2018.

Le quattro squadre vincitrici dei gruppi sono state sorteggiate in un gruppo composto da cinque squadre per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020, in modo da non sovrapporre gli incontri durante la fase finale della UEFA Nations League.[5][6]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre sono state assegnate alla Lega A in base al coefficiente UEFA dopo il sorteggio per il turno di spareggio delle qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2018 per la zona UEFA tenutosi l'11 ottobre 2017. Le squadre erano inserire in tre urne da quattro squadre ciascuno, ordinate in base al loro coefficiente.[7][8] Le urne per il sorteggio sono state annunciate il 7 dicembre 2017.[9]

Urna 1
Squadra Coeff Rank
Germania Germania 40.747 1
Portogallo Portogallo 38.655 2
Belgio Belgio 38.123 3
Spagna Spagna 37.311 4
Urna 2
Squadra Coeff Rank
Francia Francia 36.617 5
Inghilterra Inghilterra 36.231 6
Svizzera Svizzera 34.986 7
Italia Italia 34.426 8
Urna 3
Squadra Coeff Rank
Polonia Polonia 32.982 9
Islanda Islanda 31.155 10
Croazia Croazia 31.139 11
Paesi Bassi Paesi Bassi 29.866 12

Il sorteggio per la fase a gironi si è svolto il 24 gennaio 2018 alle ore 12:00 CET a Losanna, in Svizzera.[10] Il programma della fase a gironi è stato confermato dalla UEFA dopo il sorteggio.[11]

Gruppo 1[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pt G V N P GF GS DG
1. Paesi Bassi Paesi Bassi 7 4 2 1 1 8 4 +4
2. Francia Francia 7 4 2 1 1 4 4 0
3. Germania Germania 2 4 0 2 2 3 7 -4

Nota:

Germania riammessa in Lega A della UEFA Nations League 2020-2021 per via della riforma della competizione in vigore a partire dalla stagione successiva.[1]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Monaco di Baviera
6 settembre 2018, ore 20:45 UTC+2
Germania Germania0 – 0
referto
Francia FranciaAllianz Arena (67 485 spett.)
Arbitro: Italia Daniele Orsato

Saint-Denis
9 settembre 2018, ore 20:45 UTC+2
Francia Francia2 – 1
referto
Paesi Bassi Paesi BassiStade de France (76 452 spett.)
Arbitro: Spagna Alberto Undiano Mallenco

Amsterdam
13 ottobre 2018, ore 20:45 UTC+2
Paesi Bassi Paesi Bassi3 – 0
referto
Germania GermaniaJohan Cruijff Arena (52 536 spett.)
Arbitro: Turchia Cüneyt Çakır

Saint-Denis
16 ottobre 2018, ore 20:45 UTC+2
Francia Francia2 – 1
referto
Germania GermaniaStade de France (77 300 spett.)
Arbitro: Serbia Milorad Mažić

Rotterdam
16 novembre 2018, ore 20:45 UTC+1
Paesi Bassi Paesi Bassi2 – 0
referto
Francia FranciaDe Kuip (44 366 spett.)
Arbitro: Inghilterra Anthony Taylor

Gelsenkirchen
19 novembre 2018, ore 20:45 UTC+1
Germania Germania2 – 2
referto
Paesi Bassi Paesi BassiVeltins-Arena (42 186 spett.)
Arbitro: Romania Ovidiu Hațegan

Gruppo 2[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pt G V N P GF GS DG
1. Svizzera Svizzera 9 4 3 0 1 14 5 +9
2. Belgio Belgio 9 4 3 0 1 9 6 +3
3. Islanda Islanda 0 4 0 0 4 1 13 -12

Nota:

Islanda riammessa in Lega A della UEFA Nations League 2020-2021 per via della riforma della competizione in vigore a partire dalla stagione successiva.[1]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

San Gallo
8 settembre 2018, ore 18:00 UTC+2
Svizzera Svizzera6 – 0
referto
Islanda IslandaKybunpark (14 912 spett.)
Arbitro: Inghilterra Michael Oliver

Reykjavík
11 settembre 2018, ore 20:45 UTC+2
Islanda Islanda0 – 3
referto
Belgio BelgioLaugardalsvöllur (9 710 spett.)
Arbitro: Russia Sergej Karasëv

Bruxelles
12 ottobre 2018, ore 20:45 UTC+2
Belgio Belgio2 – 1
referto
Svizzera SvizzeraStadio Re Baldovino (39 049 spett.)
Arbitro: Spagna Antonio Miguel Mateu Lahoz

Reykjavík
15 ottobre 2018, ore 20:45 UTC+2
Islanda Islanda1 – 2
referto
Svizzera SvizzeraLaugardalsvöllur (8 663 spett.)
Arbitro: Svezia Andreas Ekberg

Bruxelles
15 novembre 2018, ore 20:45 UTC+1
Belgio Belgio2 – 0
referto
Islanda IslandaStadio Re Baldovino (28 891 spett.)
Arbitro: Israele Orel Grinfeeld

Lucerna
18 novembre 2018, ore 20:45 UTC+1
Svizzera Svizzera5 – 2
referto
Belgio BelgioSwissporarena (15 000 spett.)
Arbitro: Italia Daniele Orsato

Gruppo 3[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pt G V N P GF GS DG
1. Portogallo Portogallo 8 4 2 2 0 5 3 +2
2. Italia Italia 5 4 1 2 1 2 2 0
3. Polonia Polonia 2 4 0 2 2 4 6 -2

Nota:

Polonia riammessa in Lega A della UEFA Nations League 2020-2021 per via della riforma della competizione in vigore a partire dalla stagione successiva.[1]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Bologna
7 settembre 2018, ore 20:45 UTC+2
Italia Italia1 – 1
referto
Polonia PoloniaStadio Renato Dall'Ara (24 000 spett.)
Arbitro: Germania Felix Zwayer

Lisbona
10 settembre 2018, ore 20:45 UTC+2
Portogallo Portogallo1 – 0
referto
Italia ItaliaEstádio da Luz (52 635 spett.)
Arbitro: Scozia William Collum

Chorzów
11 ottobre 2018, ore 20:45 UTC+2
Polonia Polonia2 – 3
referto
Portogallo PortogalloStadion Śląski (48 783 spett.)
Arbitro: Spagna Carlos del Cerro Grande

Chorzów
14 ottobre 2018, ore 20:45 UTC+2
Polonia Polonia0 – 1
referto
Italia ItaliaStadion Śląski (41 692 spett.)
Arbitro: Slovenia Damir Skomina

Milano
17 novembre 2018, ore 20:45 UTC+1
Italia Italia0 – 0
referto
Portogallo PortogalloStadio Giuseppe Meazza (73 000 spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Danny Makkelie

Guimarães
20 novembre 2018, ore 20:45 UTC+1
Portogallo Portogallo1 – 1
referto
Polonia PoloniaEstádio D. Afonso Henriques (29 917 spett.)
Arbitro: Russia Sergej Karasëv

Gruppo 4[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pt G V N P GF GS DG
1. Inghilterra Inghilterra 7 4 2 1 1 6 5 +1
2. Spagna Spagna 6 4 2 0 2 12 7 +5
3. Croazia Croazia 4 4 1 1 2 4 10 -6

Nota:

Croazia riammessa in Lega A della UEFA Nations League 2020-2021 per via della riforma della competizione in vigore a partire dalla stagione successiva.[1]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Londra
8 settembre 2018, ore 20:45 UTC+2
Inghilterra Inghilterra1 – 2
referto
Spagna SpagnaWembley Stadium (81 392 spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Danny Makkelie

Elche
11 settembre 2018, ore 20:45 UTC+2
Spagna Spagna6 – 0
referto
Croazia CroaziaEstadio Manuel Martínez Valero (26 900 spett.)
Arbitro: Francia Benoît Bastien

Fiume
12 ottobre 2018, ore 20:45 UTC+2
Croazia Croazia0 – 0
referto
Inghilterra InghilterraStadio Rujevica (0[12] spett.)
Arbitro: Germania Felix Brych

Siviglia
15 ottobre 2018, ore 20:45 UTC+2
Spagna Spagna2 – 3
referto
Inghilterra InghilterraEstadio Benito Villamarín (50 355 spett.)
Arbitro: Polonia Szymon Marciniak

Zagabria
15 novembre 2018, ore 20:45 UTC+1
Croazia Croazia3 – 2
referto
Spagna SpagnaStadio Maksimir (33 018 spett.)
Arbitro: Bielorussia Aljaksej Kul'bakoŭ

Londra
18 novembre 2018, ore 15:00 UTC+1
Inghilterra Inghilterra2 – 1
referto
Croazia CroaziaWembley Stadium (78 221 spett.)
Arbitro: Grecia Anastasios Sidīropoulos

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Nations League 2018-2019 (fase finale).

Il Portogallo, nazione ospitante della fase finale, è stato scelto tra le quattro squadre qualificate alla fase finale dal Comitato Esecutivo UEFA. Gli accoppiamenti per le semifinali, insieme alla scelta della squadra di casa per la finale del terzo posto e per la finale sono stati determinati da un sorteggio aperto svoltosi il 3 dicembre 2018 alle ore 14:30 CET a Dublino, in Irlanda. Per scopi amministrativi, l'accoppiamento della semifinale in cui faceva la squadra ospiti è stata considerata come la prima delle due semifinali.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale 1º/2º posto
 
A3   Portogallo Portogallo 3  
A2   Svizzera Svizzera 1  
 
 
      Portogallo Portogallo 1
    Paesi Bassi Paesi Bassi 0
Finale 3º/4º posto
   
A1   Paesi Bassi Paesi Bassi (dts) 3   Svizzera Svizzera 0 (5)
A4   Inghilterra Inghilterra 1     Inghilterra Inghilterra (dtr) 0 (6)


Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Porto
5 giugno 2019, ore 20:45 CEST
Portogallo Portogallo3 – 1
referto
Svizzera SvizzeraEstádio do Dragão (42 415[13] spett.)
Arbitro: Germania Felix Brych

Guimarães
6 giugno 2019, ore 20:45 CEST
Paesi Bassi Paesi Bassi3 – 1
(d.t.s.)
referto
Inghilterra InghilterraEstádio D. Afonso Henriques (25 711[14] spett.)
Arbitro: Francia Clément Turpin

Finale 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Guimarães
9 giugno 2019, ore 15:00 CEST
Svizzera Svizzera0 – 0
(d.t.s.)
referto
Inghilterra InghilterraEstádio D. Afonso Henriques (15 742[15] spett.)
Arbitro: Romania Ovidiu Hațegan

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Finale della UEFA Nations League 2018-2019.
Porto
9 giugno 2019, ore 20:45 CEST
Portogallo Portogallo1 – 0
referto
Paesi Bassi Paesi BassiEstádio do Dragão (43 199[16] spett.)
Arbitro: Spagna Alberto Undiano Mallenco

Classifica complessiva della Lega[modifica | modifica wikitesto]

Pos Grp Squadra Pt G V N P GF GS DG
1. A3 Portogallo Portogallo 8 4 2 2 0 5 3 +2
2. A1 Paesi Bassi Paesi Bassi 7 4 2 1 1 8 4 +4
3. A4 Inghilterra Inghilterra 7 4 2 1 1 6 5 +1
4. A2 Svizzera Svizzera 9 4 3 0 1 14 5 +9
5. A2 Belgio Belgio 9 4 3 0 1 9 6 +3
6. A1 Francia Francia 7 4 2 1 1 4 4 0
7. A4 Spagna Spagna 6 4 2 0 2 12 7 +5
8. A3 Italia Italia 5 4 1 2 1 2 2 0
9. A4 Croazia Croazia 4 4 1 1 2 4 10 -6
10. A3 Polonia Polonia 2 4 0 2 2 4 6 -2
11. A1 Germania Germania 2 4 0 2 2 3 7 -4
12. A2 Islanda Islanda 0 4 0 0 4 1 13 -12

Legenda:

      Ammesse alla fase finale
      Riammesse in Lega A della UEFA Nations League 2020-2021 per via della riforma della competizione in vigore a partire dalla stagione successiva.[1]
Noatunloopsong (nuvola).svg  Ammesse ai play-off per la qualificazione al Campionato europeo di calcio 2020.

Al completamento delle finali, previste nel giugno 2019, le 12 squadre della Lega A comporanno la classifica complessiva sulla base dei seguenti criteri[17]:

  • Le squadre partecipanti alla fase finale occuperanno dal primo al quarto posto, in base ai risultati conseguiti in tali partite.
  • Le seconde classificate in ciascun gruppo saranno posizionate dal quinto all'ottavo posto, tramite i risultati dei gironi.
  • Un'analoga procedura riguarderà le formazioni che hanno chiuso all'ultimo posto i gruppi, stabilendo i piazzamenti dal nono al dodicesimo.[17] Esse verranno retrocesse nella Lega B per l'edizione 2020-21 del torneo.[17]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

5 reti

4 reti

3 reti

2 reti

1 rete

Autoreti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) How the 2020/21 UEFA Nations League will line up, su uefa.com, UEFA, 24 settembre 2019. URL consultato il 25 settembre 2019.
  2. ^ (EN) Regulations of the UEFA Nations League 2018/19 (PDF), su uefa.com, 28 settembre 2017.
  3. ^ (EN) Format change for 2020/21 UEFA Nations League, su uefa.com, 24 settembre 2019.
  4. ^ (EN) UEFA Nations League Finals: Draw Procedure (PDF), su uefa.com, 27 settembre 2018.
  5. ^ (EN) UEFA Nations League format and schedule approved, su uefa.com, 4 dicembre 2014.
  6. ^ (EN) UEFA Nations League format and schedule confirmed, su uefa.com, 4 dicembre 2014.
  7. ^ (EN) Confirmed: How the UEFA Nations League will line up, su uefa.com, 11 ottobre 2017.
  8. ^ (EN) National Team Coefficients Overview (PDF), su uefa.com, 11 ottobre 2017.
  9. ^ (EN) UEFA Nations League draw seedings confirmed, su uefa.com, 7 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2018).
  10. ^ (EN) Group stage draw, su uefa.com, 24 gennaio 2018.
  11. ^ (EN) UEFA Nations League calendar: all the fixtures, su uefa.com, 24 gennaio 2018.
  12. ^ Partita giocata a porte chiuse. (EN) FA will not issue England fans tickets for away Croatia Nations League match, su skysports.com, skysports.com, 19 maggio 2018.
  13. ^ (EN) Portugal-Switzerland (PDF), su it.uefa.com, UEFA.com, 5 giugno 2019. URL consultato il 5 giugno 2019.
  14. ^ (EN) Netherlands-England (PDF), su it.uefa.com, UEFA.com, 6 giugno 2019. URL consultato il 6 giugno 2019.
  15. ^ (EN) Switzerland-England (PDF), su it.uefa.com, UEFA.com, 9 giugno 2019. URL consultato il 9 giugno 2019.
  16. ^ (EN) Portugal-Netherlands (PDF), su it.uefa.com, UEFA.com, 9 giugno 2019. URL consultato il 9 giugno 2019.
  17. ^ a b c (EN) Dale Johnson, What is the UEFA Nations League and how does it work? A complete guide, su espn.com, 4 settembre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio