Concistori di papa Paolo VI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Papa Paolo VI.

Papa Paolo VI

Questa voce raccoglie l'elenco completo dei concistori ordinari pubblici per la creazione di nuovi cardinali presieduti da papa Paolo VI, con l'indicazione di tutti i cardinali creati (143 cardinali, in 6 concistori, provenienti da 52 nazioni); tra essi figurano i suoi tre immediati successori al soglio di Pietro, papa Giovanni Paolo I, papa Giovanni Paolo II e papa Benedetto XVI.

Attualmente, dei cardinali creati da Paolo VI, oltre al papa emerito Benedetto XVI, è vivente solo il cardinale non elettore Paulo Evaristo Arns, Cardinale Protopresbitero di Santa Romana Chiesa.

22 febbraio 1965[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 febbraio 1965, durante il suo primo concistoro, papa Paolo VI creò ventisette cardinali. La distinzione tra cardinali elettori e non elettori non era ancora entrata in vigore, essendo stata stabilita dallo stesso papa Paolo VI nel 1970. I ventisette nuovi porporati furono:

26 giugno 1967[modifica | modifica wikitesto]

Paolo VI impone la berretta cardinalzia a Karol Wojtyła

Il 26 giugno 1967, durante il suo secondo concistoro, papa Paolo VI creò ventisette cardinali, tra cui il futuro pontefice Giovanni Paolo II:

28 aprile 1969[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 aprile 1969, durante il suo terzo concistoro, papa Paolo VI creò trentaquattro cardinali, di cui uno riservato in pectore, Štěpán Trochta.

Il Papa voleva creare cardinale un altro presule, Iuliu Hossu, eparca di Cluj-Gherla dei Rumeni (Romania); dopo essere stato riservato in pectore in questo concistoro, questi però morì prima di poter essere pubblicato, il 28 maggio 1970; ciò nonostante, Paolo VI decise comunque di procedere alla sua pubblicazione postuma nel successivo concistoro del 5 marzo 1973.

5 marzo 1973[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 marzo 1973, nel suo quarto concistoro, papa Paolo VI creò trenta cardinali, il primo dei quali, sarebbe stato il suo immediato successore sulla Cattedra di Pietro, col nome di Giovanni Paolo I.

Paolo VI impone la berretta cardinalizia ad Albino Luciani

24 maggio 1976[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 maggio 1976, durante il suo quinto concistoro, papa Paolo VI creò ventuno cardinali:

27 giugno 1977[modifica | modifica wikitesto]

Paolo VI consegna l'anello cardinalizio a Joseph Ratzinger

Il 27 giugno 1977, nel suo sesto concistoro, papa Paolo VI creò quattro nuovi cardinali, tra cui il futuro pontefice Benedetto XVI.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo