Antonio Riberi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Riberi
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of Antonio Cardinal Riberi.svg
Sicut rivus aquarum in site
 
Incarichi ricoperti
 
Nato15 giugno 1897, Monte Carlo
Ordinato presbitero29 giugno 1922 Cuneo
Nominato arcivescovo13 agosto 1934 da papa Pio XI
Consacrato arcivescovo28 ottobre 1934 dal cardinale Pietro Fumasoni Biondi
Creato cardinale26 giugno 1967 da papa Paolo VI
Deceduto16 dicembre 1967, Roma
 

Antonio Riberi (Monte Carlo, 15 giugno 1897Roma, 16 dicembre 1967) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Fu nominato cardinale della Chiesa cattolica da papa Paolo VI.

È sepolto a Limone Piemonte nella chiesetta di Sant'Antonio da Padova.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Riberi nacque a Monte Carlo il 15 giugno 1897 da genitori limonesi, emigrati all'estero per ragioni di lavoro.

Frequentò le scuole elementari presso i Fratelli delle Scuole Cristiane monegasche. A dodici anni entrò nel Seminario Vescovile di Cuneo, dove venne ordinato sacerdote il 29 giugno 1922. Nell'ottobre dello stesso anno, per le sue doti di intelligenza, fu mandato a Roma, ove frequentò l'Università Gregorianae la Pontificia Accademia Ecclesiastica, laureandosi in Diritto Canonico e Filosofia. Fu compagno di studi di Papa Paolo VI.

Nel 1925 entrò nella diplomazia vaticana e rivestì il suo primo incarico come Segretario di Nunziatura a La Paz in Bolivia, ove rimase cinque anni, in seguito, passò come uditore a Dublino in Irlanda, ove rimase pure cinque anni.

Nel 1934 venne consacrato vescovo è destinato in qualità di Delegato Apostolico di Mombasa per l'Africa, ove rimase otto anni.

Nel 1942 fu richiamato a Roma presso il Vaticano e gli venne affidato da Pio XII l'ufficio di organizzare l'assistenza ai prigionieri, ai profughi ed agli sfollati, durante la seconda guerra mondiale.

Dal 6 luglio 1946 e per circa tredici anni fu inter-nunzio apostolico in Cina, dimorando a Nanchino, e poi ad Hong Kong e Taipei. Dopo la presa del potere da parte di Mao, fu sottoposto a processo ed espulso.

Nel 1960, dopo una breve sosta a Roma, ritornò a Dublino come nunzio, ed il 28 aprile 1962 fu trasferito alla nunziatura di Madrid.

Papa Paolo VI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 26 giugno 1967, ricevette la berretta cardinalizia dal Generale Franco secondo l'antica usanza spagnola.

Dopo i festeggiamenti imponenti, ricevuti per la sua nomina, a Madrid, al Principato di Monaco ed a Limone Piemonte, si stabilì a Roma presso il Collegio dei Legionari di Cristo, dove morì improvvisamente il pomeriggio del 16 dicembre 1967 all'età di 70 anni.

La salma del cardinal Riberi riposa a Limone Piemonte nella chiesetta di Sant'Antonio da Padova.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
— 3 luglio 1967[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN167252672 · ISNI (EN0000 0001 1428 2262 · BAV ADV12568692