Pietro Fumasoni Biondi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietro Fumasoni Biondi
cardinale di Santa Romana Chiesa
Fumasoni-Biondi.JPG
Fotografia del cardinale Fumasoni Biondi nel 1939
Template-Cardinal.svg
Incarichi ricoperti
Nato 4 settembre 1872, Roma
Ordinato presbitero 17 aprile 1897 dal cardinale Lucido Maria Parocchi
Nominato arcivescovo 14 novembre 1916 da papa Benedetto XV
Consacrato arcivescovo 10 dicembre 1916 dal cardinale Domenico Serafini, O.S.B.
Creato cardinale 13 marzo 1933 da papa Pio XI
Deceduto 12 luglio 1960, Roma

Pietro Fumasoni Biondi (Roma, 4 settembre 1872Roma, 12 luglio 1960) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Roma il 4 settembre 1872 nella famiglia dei Marchesi Fumasoni Biondi da Filippo Fumasoni Biondi e Gertrude Roselli. Aveva inoltre una sorella che si fece suora nell'ordine delle Missionarie del Sacro Cuore di Gesù e prese il nome di Madre Gertrude[1].

Fu ordinato sacerdote il 17 aprile 1897 dal card. Lucido Maria Parocchi.

Il 14 novembre 1916 fu eletto arcivescovo titolare di Doclea e internunzio apostolico in India.

Il 10 dicembre 1916 fu ordinato vescovo dal card. Domenico Serafini.

Il 6 dicembre 1919 divenne internunzio apostolico in Giappone.

Il 16 giugno 1921 fu nominato segretario della Sacra Congregazione De Propaganda Fide.

Il 14 dicembre 1922 divenne delegato apostolico negli Stati Uniti.

Papa Pio XI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 13 marzo 1933 con il titolo di Santa Croce in Gerusalemme.

Il 16 marzo 1933 fu nominato prefetto della Sacra Congregazione De Propaganda Fide.

Morì il 12 luglio 1960 all'età di 87 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Pietro Fumasoni Biondi (al centro) con Hugh O'Flaherty (all'estrema sinistra) e Saverio Maria dei B.ni Paventi di San Bonaventura (all'estrema destra della foto)

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TIME Magazine. Red Hats March 20, 1933

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo titolare di Doclea Successore Archbishop CoA PioM.svg
Henri Doulcet, C.P. 14 novembre 1916 - 13 marzo 1933 Paolo Marella
Predecessore Delegato apostolico nell'India Orientale Successore Emblem Holy See.svg
Ladislao Michele Zaleski 14 novembre 1916 - 26 novembre 1919 Pietro Pisani
Predecessore Delegato apostolico in Giappone Successore Emblem Holy See.svg
- 26 novembre 1919 - 16 giugno 1921 Mario Giardini, B.
Predecessore Segretario della Congregazione di Propaganda Fide Successore Emblem Holy See.svg
Camillo Laurenti 16 giugno 1921 - 14 dicembre 1922 Francesco Marchetti Selvaggiani
Predecessore Delegato apostolico negli Stati Uniti d'America Successore Emblem Holy See.svg
Giovanni Vincenzo Bonzano 14 dicembre 1922 - 13 marzo 1933 Amleto Giovanni Cicognani
Predecessore Cardinale presbitero di Santa Croce in Gerusalemme Successore CardinalCoA PioM.svg
Willem Marinus van Rossum, C.SS.R. 16 marzo 1933 - 12 luglio 1960 Giuseppe Antonio Ferretto
Predecessore Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide Successore Emblem Holy See.svg
Willem Marinus van Rossum, C.SS.R. 16 marzo 1933 - 12 luglio 1960 Krikor Bedros XV Aghagianian
Controllo di autorità VIAF: (EN19671312 · LCCN: (ENn96114156 · SBN: IT\ICCU\IEIV\019345 · ISNI: (EN0000 0000 3279 4870 · GND: (DE124342302 · BNF: (FRcb11293503n (data)