Arcidiocesi di Porto Alegre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Porto Alegre
Archidioecesis Portalegrensis in Brasilia
Chiesa latina
Metropolitan Cathedral-Porto Alegre.jpg
Regione ecclesiastica Sul 3
Diocesi suffraganee
Caxias do Sul, Montenegro, Novo Hamburgo, Osório
Arcivescovo metropolita Jaime Spengler, O.F.M.
Ausiliari Leomar Antônio Brustolin,
Aparecido Donizete de Souza,
Adilson Pedro Busin, C.S.
Arcivescovi emeriti Dadeus Grings
Sacerdoti 362 di cui 207 secolari e 155 regolari
6.980 battezzati per sacerdote
Religiosi 369 uomini, 1.118 donne
Diaconi 58 permanenti
Abitanti 3.395.000
Battezzati 2.527.000 (74,4% del totale)
Superficie 18.068 km² in Brasile
Parrocchie 156 (4 vicariati)
Erezione 7 maggio 1848
Rito romano
Cattedrale Gran Madre di Dio
Santi patroni Nostra Signora Madre di Dio
Indirizzo Rua Espirito Santo 95, 90010-370 Porto Alegre, RS, Brazil
Sito web www.arquidiocesepoa.org.br
Dati dall'Annuario pontificio 2014 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile
Il santuario di Nostra Signora Madre di Dio (Santuário Arquidiocesano Nossa Senhora Madre de Deus), patrona dell'arcidiocesi.
La curia metropolitana di Porto Alegre.

L'arcidiocesi di Porto Alegre (in latino: Archidioecesis Portalegrensis in Brasilia) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Brasile appartenente alla regione ecclesiastica Sul 3. Nel 2013 contava 2.527.000 battezzati su 3.395.000 abitanti. È retta dall'arcivescovo Jaime Spengler, O.F.M.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende i seguenti comuni dello Stato brasiliano del Rio Grande do Sul: Porto Alegre, Alvorada, Arambaré, Arroio dos Ratos, Barão do Triunfo, Barra do Ribeiro, Butiá, Cachoeirinha, Camaquã, Canoas, Cerro Grande do Sul, Charqueadas, Chuvisca, Cristal, Eldorado do Sul, Esteio, General Câmara, Glorinha, Gravataí, Guaíba, Mariana Pimentel, Minas do Leão, Nova Santa Rita, São Jerônimo, Sentinela do Sul, Sapucaia do Sul, Sertão Santana, Tapes e Viamão.

Sede arcivescovile è la città di Porto Alegre, dove si trova la cattedrale della Gran Madre di Dio.

Il territorio si estende su 18.068 km² ed è suddiviso in 156 parrocchie, raggruppate in 4 vicariati: Porto Alegre, Canoas, Gravataí e Guaíba.

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La provincia ecclesiastica di Porto Alegre, istituita nel 1910, comprende le seguenti suffraganee:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di São Pedro do Rio Grande fu eretta il 7 maggio 1848 con la bolla Ad oves Dominicas rite pascendas di papa Pio IX, ricavandone il territorio dalla diocesi di Rio de Janeiro (oggi arcidiocesi).

Originariamente suffraganea dell'arcidiocesi di San Salvador di Bahia, il 27 aprile 1892 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Rio de Janeiro.

La diocesi comprendeva l'intero Stato del Rio Grande do Sul. Il 15 agosto 1910, in forza della bolla Praedecessorum Nostrorum di papa Pio X, furono erette tre nuove diocesi (Santa Maria, Uruguaiana e Pelotas), con territorio dismembrato da quello della diocesi di São Pedro do Rio Grande, che contestualmente venne elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con il nome attuale.

Successivamente ha ceduto a più riprese altre porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione di nuove circoscrizioni ecclesiastiche e precisamente:

L'arcidiocesi ha ricevuto la visita pastorale di papa Giovanni Paolo II nel mese di luglio del 1980.

Cronotassi degli arcivescovi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 3.395.000 persone contava 2.527.000 battezzati, corrispondenti al 74,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 950.000 1.210.000 78,5 411 179 232 2.311 869 1.499 137
1965 1.260.000 1.562.490 80,6 484 233 251 2.603 874 2.539 157
1970 1.850.000 2.309.730 80,1 524 238 286 3.530 6 721 2.548 174
1976 1.980.000 2.381.230 83,2 482 216 266 4.107 11 796 2.700 182
1980 2.202.000 2.648.000 83,2 505 224 281 4.360 19 735 2.303 186
1990 2.423.000 3.034.473 79,8 366 196 170 6.620 30 589 1.870 167
1999 2.608.707 3.265.577 79,9 487 224 263 5.356 21 534 1.650 160
2000 2.608.707 3.265.577 79,9 482 219 263 5.412 24 687 1.650 160
2001 2.972.749 3.304.054 90,0 527 247 280 5.640 21 720 1.828 167
2002 2.990.500 3.304.054 90,5 448 236 212 6.675 16 662 1.900 176
2003 2.475.398 3.306.657 74,9 428 234 194 5.783 22 570 1.317 179
2004 2.475.398 3.306.657 74,9 400 226 174 6.188 33 514 1.521 177
2013 2.527.000 3.395.000 74,4 362 207 155 6.980 58 369 1.118 156

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera del Vaticano Arcidiocesi cattoliche del Brasile Bandiera del Brasile
Aparecida | Aracaju | Belém do Pará | Belo Horizonte | Botucatu | Brasília | Campinas | Campo Grande | Cascavel | Cuiabá | Curitiba | Curitiba degli Ucraini | Diamantina | Feira de Santana | Florianópolis | Fortaleza
Goiânia | Juiz de Fora | Londrina | Maceió | Manaus | Mariana | Maringá | Montes Claros | Natal | Niterói | Olinda e Recife | Palmas | Paraíba | Passo Fundo | Pelotas | Porto Alegre | Porto Velho | Pouso Alegre | Ribeirão Preto | Rio de Janeiro | San Paolo | San Salvador di Bahia | Santa Maria | São Luís do Maranhão | Sorocaba | Teresina | Uberaba | Vitória | Vitória da Conquista