Arcidiocesi di Olinda e Recife

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arcidiocesi di Olinda e Recife
Archidioecesis Olindensis et Recifensis
Chiesa latina
Olinda-Se1.jpg
Regione ecclesiastica Nordeste 2
Diocesi suffraganee
Afogados da Ingazeira, Caruaru, Floresta, Garanhuns, Nazaré, Palmares, Pesqueira, Petrolina, Salgueiro
Arcivescovo metropolita Antônio Fernando Saburido, O.S.B.
Ausiliari Limacêdo Antônio da Silva
Arcivescovi emeriti José Cardoso Sobrinho, O.Carm.
Sacerdoti 252 di cui 92 secolari e 160 regolari
15.349 battezzati per sacerdote
Religiosi 284 uomini, 936 donne
Diaconi 49 permanenti
Abitanti 4.092.000
Battezzati 3.868.000 (94,5% del totale)
Superficie 4.058 km² in Brasile
Parrocchie 123
Erezione 16 novembre 1676
Rito romano
Cattedrale Santo Salvatore del Mondo
Concattedrali San Pietro dei Chierici
Indirizzo Av. Afonso Olindense 1764, 50810-000 Várzea-Recife, PE, Brasile
Sito web www.arquidioceseolindarecife.org
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile
La concattedrale di San Pietro dei Chierici a Recife.
Il monastero di San Benedetto a Olinda.
La basilica minore di Nossa Senhora do Carmo a Recife.

L'arcidiocesi di Olinda e Recife (in latino: Archidioecesis Olindensis et Recifensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Brasile appartenente alla regione ecclesiastica Nordeste 2. Nel 2016 contava 3.868.000 battezzati su 4.092.000 abitanti. È retta dall'arcivescovo Antônio Fernando Saburido, O.S.B.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende 19 comuni dello stato brasiliano di Pernambuco: Olinda, Recife, Abreu e Lima, Amaraji, Araçoiaba, Cabo de Santo Agostinho, Camaragibe, Escada, Igarassu, Ipojuca, Itamaracá, Itapissuma, Jaboatão dos Guararapes, Moreno, Paulista, Pombos, Primavera, São Lourenço da Mata e Vitória de Santo Antão.

Sede arcivescovile è la città di Recife, dove si trova la concattedrale di San Pietro dei Chierici. A Olinda sorge la cattedrale del Santo Salvatore del Mondo. Nel territorio si trovano 5 basiliche minori: la basilica abbaziale del monastero di San Benedetto a Olinda, le basiliche di Nostra Signora della Mercede, di Nostra Signora de Penha e del Sacro Cuore di Gesù a Recife, e la basilica di Nostra Signora Ausiliatrice a Jaboatão dos Guararapes.

Il territorio si estende su 4.058 km² ed è suddiviso in 123 parrocchie.

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La provincia ecclesiastica di Olinda e Recife, istituita nel 1910, comprende le seguenti suffraganee:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 agosto 1611 papa Paolo V con il breve In supereminenti militantis[1] eresse il vicariato ossia amministrazione spirituale del Pernambuco e concesse a Filippo II di Portogallo e ai suoi successori sul trono portoghese di nominare, senza necessità di assenso della Santa Sede, un presbitero, purché laureato in teologia o in diritto canonico, alla carica di vicario o amministratore spirituale con giurisdizione quasi vescovile, sottraendo la capitania del Pernambuco alla giurisdizione ordinaria del vescovo di San Salvador di Bahia. Il 5 luglio 1614 con il breve In supereminenti militantis dello stesso papa Paolo V[2] allo stesso vicario fu concessa giurisdizione sulle capitanie di Paraiba, Itamaracá, Rio Grande e Maranhão, parimenti sottratte alla giurisdizione del vescovo di San Salvador di Bahia.

Il re del Portogallo nominò per questo incarico, il 19 febbraio 1616, il sacerdote Antônio Teixeira Cabral, il quale rinunciò nel 1622 a causa dei gravi conflitti di giurisdizione intercorsi con il vescovo di San Salvador di Bahia.[3]

Il 6 luglio 1624 papa Urbano VIII con il breve Romanus Pontifex[4] revocò i brevi di Paolo V e ristabilì la giurisdizione del vescovo di San Salvador di Bahia sulle quattro provincie che erano state erette in vicariato.

Il 16 novembre 1676 papa Innocenzo XI con la bolla Ad sacram Beati Petri sedem eresse la diocesi di Olinda, ricavandone il territorio dalla diocesi di San Salvador di Bahia, che simultaneamente fu elevata al rango di arcidiocesi metropolitana.

Nella seconda metà dell'Ottocento, la diocesi di Olinda cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione di nuove diocesi: le diocesi di Diamantina e di Ceará il 6 giugno 1854; la diocesi di Paraíba il 27 aprile 1892; e la diocesi dell'Alagoas il 2 luglio 1900. Tutte queste sedi furono in seguito elevate al rango di arcidiocesi metropolitane.

Il 5 dicembre 1910 cedette un'ulteriore porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Floresta (oggi diocesi di Pesqueira) e contestualmente fu elevata al rango di arcidiocesi metropolitana.[5] Il 2 agosto 1918 altre 6 parrocchie furono cedute alla diocesi di Pesqueira.

Il 26 luglio 1918 ha assunto il nome attuale in forza della bolla Cum urbs Recife di papa Benedetto XV.

Successivamente ha ancora ceduto porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione di nuove diocesi e precisamente: le diocesi di Garanhuns e di Nazaré il 2 agosto 1918; la diocesi di Caruaru il 7 agosto 1948; la diocesi di Palmares il 3 gennaio 1962.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Estêvão Brioso de Figueiredo † (16 novembre 1676 - 27 settembre 1683 nominato vescovo di Funchal)
  • João Duarte do Sacramento † (10 settembre 1685 - 10 gennaio 1686 deceduto)
  • Matias de Figueiredo e Mello † (12 maggio 1687 - 17 luglio 1694 deceduto)
  • Francisco de Lima (Lemos), O.Carm. † (22 agosto 1695 - 29 aprile 1704 deceduto)
  • Manoel Alvares da Costa † (7 giugno 1706 - 20 gennaio 1721 nominato vescovo di Angra)
  • José Fialho, O.Cist. † (21 febbraio 1725 - 3 settembre 1738 nominato arcivescovo di San Salvador di Bahia)
  • Luís de Santa Teresa da Cruz Salgado de Castilho, O.C.D. † (3 settembre 1738 - 17 novembre 1757 deceduto)
  • Francisco Xavier Aranha † (17 novembre 1757 succeduto - 5 ottobre 1771 deceduto)
  • Francisco da Assumpção e Brito, O.S.A. † (8 marzo 1773 - 20 dicembre 1773 nominato arcivescovo di Goa)
  • Tomás da Encarnação da Costa e Lima, C.R.S.A. † (18 aprile 1774 - 14 gennaio 1784 deceduto)
  • Diego de Jesus Jardim, O.S.H. † (14 febbraio 1785 - 21 febbraio 1794 nominato vescovo di Elvas)
  • José Joaquim da Cunha Azeredo Coutinho † (12 settembre 1794 - 6 ottobre 1806 nominato vescovo di Elvas)
  • José Maria de Araújo, O.S.H. † (6 ottobre 1806 - 21 settembre 1809 deceduto)
    • Sede vacante (1809-1815)
  • Antônio de São José Bastos, O.S.B. † (15 marzo 1815 - 19 luglio 1819 deceduto)
  • Gregório José Viegas, T.O.R. † (8 gennaio 1821 - 1822 dimesso)
    • Sede vacante (1822-1828)
  • Tomás Manoel de Noronha e Brito, O.P. † (23 giugno 1828 - 30 giugno 1830 dimesso)
  • João da Purificação Marques Perdigão, O.S.A. † (28 febbraio 1831 - 30 aprile 1864 deceduto)
  • Manuel do Rego Medeiros † (25 settembre 1865 - 16 settembre 1866 deceduto)
  • Francisco Cardoso Aires † (20 dicembre 1867 - 14 maggio 1870 deceduto)
  • Vital Maria Gonçalves de Oliveira, O.F.M.Cap. † (22 dicembre 1871 - 4 luglio 1878 deceduto)
    • Sede vacante (1878-1881)
  • José Pereira da Silva Barros † (13 maggio 1881 - 12 maggio 1891 nominato vescovo di Rio de Janeiro)
  • João Fernando Santiago Esberard (Esberrard) † (12 maggio 1891 succeduto - 12 settembre 1893 nominato vescovo di Rio de Janeiro)
  • Manuel dos Santos Pereira † (12 settembre 1893 - 25 aprile 1900 deceduto)
  • Luís Raimundo da Silva Brito † (23 febbraio 1901 - 9 dicembre 1915 deceduto)
  • Sebastião Leme da Silveira Cintra † (29 aprile 1916 - 15 marzo 1921 nominato arcivescovo coadiutore di Rio de Janeiro)
  • Miguel de Lima Valverde † (10 febbraio 1922 - 7 maggio 1951 deceduto)
  • Antônio de Almeida Moraes Junior † (17 novembre 1951 - 23 aprile 1960 nominato arcivescovo di Niterói)
  • Carlos Gouveia Coelho † (23 aprile 1960 - 7 marzo 1964 deceduto)
  • Hélder Pessoa Câmara † (12 marzo 1964 - 2 aprile 1985 ritirato)
  • José Cardoso Sobrinho, O.Carm. (2 aprile 1985 - 1º luglio 2009 ritirato)
  • Antônio Fernando Saburido, O.S.B., dal 1º luglio 2009

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2016 su una popolazione di 4.092.000 persone contava 3.868.000 battezzati, corrispondenti al 94,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 973.842 990.000 98,4 216 74 142 4.508 270 882 47
1965 1.320.000 ? ? 302 106 196 4.370 320 850 68
1968 ? 1.760.796 ? 298 113 185 ? 332 930 66
1976 2.123.160 2.374.929 89,4 230 86 144 9.231 236 848 71
1980 2.330.000 2.600.000 89,6 218 81 137 10.688 263 1.013 72
1990 2.994.000 3.341.635 89,6 218 75 143 13.733 275 995 82
1999 3.119.000 3.350.000 93,1 194 71 123 16.077 234 550 94
2000 3.083.000 3.311.290 93,1 215 86 129 14.339 2 288 499 96
2000 ? 3.311.290 ? 225 90 135 ? 2 293 640 97
2002 3.127.000 3.358.000 93,1 228 88 140 13.714 243 552 97
2003 3.127.000 3.311.290 94,4 230 89 141 13.595 1 239 418 99
2004 3.371.975 3.570.703 94,4 230 89 141 14.660 8 237 331 99
2013 3.777.000 3.996.000 94,5 275 124 151 13.734 23 251 965 109
2016 3.868.000 4.092.000 94,5 252 92 160 15.349 49 284 936 123

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (LA) Breve In supereminenti militantis in Bullarum diplomatum et privilegiorum Summorum Romanum Pontificum Taurinensis Editio, t. XII, Augustae Taurinensis, 1877, p. 10
  2. ^ (LA) Breve In supereminenti militantis in Bullarum diplomatum et privilegiorum Summorum Romanum Pontificum Taurinensis Editio, t. XII, Augustae Taurinensis, 1877, p. 271
  3. ^ v. Teixeira Cabral, Antônio, nel «Diccionario Biográfico Español».
  4. ^ (LA) Breve Romanus Pontifex in Bullarum diplomatum et privilegiorum Summorum Romanum Pontificum Taurinensis Editio, t. XIII, Augustae Taurinensis, 1878, p. 183
  5. ^ (LA) Erectio dioecesum, AAS 2 (1910), p. 945.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera del Vaticano Arcidiocesi cattoliche del Brasile Bandiera del Brasile
Aparecida | Aracaju | Belém do Pará | Belo Horizonte | Botucatu | Brasília | Campinas | Campo Grande | Cascavel | Cuiabá | Curitiba | Curitiba degli Ucraini | Diamantina | Feira de Santana | Florianópolis | Fortaleza
Goiânia | Juiz de Fora | Londrina | Maceió | Manaus | Mariana | Maringá | Montes Claros | Natal | Niterói | Olinda e Recife | Palmas | Paraíba | Passo Fundo | Pelotas | Porto Alegre | Porto Velho | Pouso Alegre | Ribeirão Preto | Rio de Janeiro | San Paolo | San Salvador di Bahia | Santa Maria | São Luís do Maranhão | Sorocaba | Teresina | Uberaba | Vitória | Vitória da Conquista