Arcidiocesi di Belo Horizonte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Belo Horizonte
Archidioecesis Bellohorizontina
Chiesa latina
Boaviagem.JPG
Regione ecclesiastica Leste 2
Diocesi suffraganee
Divinópolis, Luz, Oliveira, Sete Lagoas
Arcivescovo metropolita Walmor Oliveira de Azevedo
Ausiliari Joaquim Giovanni Mol Guimarães,
Edson José Oriolo dos Santos,
Geovane Luís da Silva,
Otacílio Ferreira de Lacerda,
Vicente de Paula Ferreira, C.SS.R.
Arcivescovi emeriti cardinale Serafim Fernandes de Araújo
Sacerdoti 730 di cui 358 secolari e 372 regolari
4.553 battezzati per sacerdote
Religiosi 822 uomini, 1.378 donne
Diaconi 5 permanenti
Abitanti 4.748.000
Battezzati 3.324.000 (70,0% del totale)
Superficie 7.240 km² in Brasile
Parrocchie 266 (37 vicariati)
Erezione 11 febbraio 1921
Rito romano
Cattedrale Nostra Signora del Buon Viaggio
Indirizzo Av. Brasil 2079, C.P. 494, 30140-002 Belo Horizonte, MG, Brazil
Sito web www.arquidiocesebh.org.br
Dati dall'Annuario pontificio 2013 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Brasile

L'arcidiocesi di Belo Horizonte (in latino: Archidioecesis Bellohorizontina) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Brasile appartenente alla regione ecclesiastica Leste 2. Nel 2012 contava 3.324.000 battezzati su 4.748.000 abitanti. È retta dall'arcivescovo Walmor Oliveira de Azevedo.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende i seguenti comuni dello Stato brasiliano di Minas Gerais: Belo Horizonte, Belo Vale, Betim, Bonfim, Brumadinho, Caeté, Confins, Contagem, Crucilândia, Esmeraldas, Ibirité, Lagoa Santa, Mário Campos, Moeda, Nova Lima, Nova União, Pedro Leopoldo, Piedade dos Gerais, Raposos, Ribeirão das Neves, Rio Acima, Rio Manso, Sabará, Santa Luzia, São José da Lapa, Sarzedo, Taquaraçu de Minas e Vespasiano.

Sede arcivescovile è la città di Belo Horizonte, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora del Buon Viaggio.

Il territorio si estende su 7.240 km² ed è suddiviso in 266 parrocchie, raggruppate in 4 regioni episcopali e 37 foranie.

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La provincia ecclesiastica di Belo Horizonte, istituita nel 1924, comprende le seguenti suffraganee:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Belo Horizonte fu eretta l'11 febbraio 1921 con la bolla Pastoralis sollicitudo di papa Benedetto XV, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Mariana, di cui originariamente era suffraganea.

Il 1º febbraio 1924 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Ad munus Nobis di papa Pio XI.

Il 20 dicembre 1941, il 16 luglio 1955 e l'11 luglio 1958 ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle diocesi di Oliveira, di Sete Lagoas e di Divinópolis.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2012 su una popolazione di 4.748.000 persone contava 3.324.000 battezzati, corrispondenti al 70,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950  ? 900.000  ? 225 135 90  ? 98
1958  ? 794.209  ? 263 108 155  ? 155 968 78
1965 1.200.000 1.300.000 92,3 292 124 168 4.109 210 1.250 97
1970  ? 1.300.000  ? 438 166 272  ? 347 1.500 106
1976 2.150.000 2.400.000 89,6 374 145 229 5.748 324 1.400 116
1980 2.070.000 2.300.000 90,0 363 156 207 5.702 319 1.300 135
1990 3.067.000 3.407.000 90,0 458 194 264 6.696 475 1.130 177
1999 2.950.720 3.934.294 75,0 573 246 327 5.149 789 1.488 219
2000 3.004.162 4.005.549 75,0 574 265 309 5.233 820 1.497 223
2001 3.149.862 4.199.816 75,0 585 268 317 5.384 777 1.396 242
2002 3.244.231 4.325.642 75,0 548 255 293 5.920 795 1.508 242
2003 3.290.315 4.387.087 75,0 576 268 308 5.712 859 1.416 252
2004 3.162.539 4.216.719 75,0 572 275 297 5.528 920 1.332 257
2006 3.535.715 4.715.083 75,0 609 302 307 5.805 950 1.612 258
2012 3.324.000 4.748.000 70,0 730 358 372 4.553 5 822 1.378 266

Istituti religiosi presenti in arcidiocesi[modifica | modifica wikitesto]

Istituti religiosi maschili

Nel 2013, contavano case in arcidiocesi le seguenti comunità religiose maschili:[1]

Istituti religiosi femminili

Nel 2013, contavano case in arcidiocesi le seguenti comunità religiose femminili:[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Congregações Religiosas Masculinas, arquidiocesebh.org.br. URL consultato il 12 ottobre 2013.
  2. ^ Congregações Religiosas Femininas, arquidiocesebh.org.br. URL consultato il 12 ottobre 2013.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera del Vaticano Arcidiocesi cattoliche del Brasile Bandiera del Brasile
Aparecida | Aracaju | Belém do Pará | Belo Horizonte | Botucatu | Brasília | Campinas | Campo Grande | Cascavel | Cuiabá | Curitiba | Curitiba degli Ucraini | Diamantina | Feira de Santana | Florianópolis | Fortaleza
Goiânia | Juiz de Fora | Londrina | Maceió | Manaus | Mariana | Maringá | Montes Claros | Natal | Niterói | Olinda e Recife | Palmas | Paraíba | Passo Fundo | Pelotas | Porto Alegre | Porto Velho | Pouso Alegre | Ribeirão Preto | Rio de Janeiro | San Paolo | San Salvador di Bahia | Santa Maria | São Luís do Maranhão | Sorocaba | Teresina | Uberaba | Vitória | Vitória da Conquista
Controllo di autorità ISNI: (EN0000 0004 0394 5069