František Tomášek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
František Tomášek
cardinale di Santa Romana Chiesa
František Tomášek.jpg
Il cardinale František Tomášek
Kard Tomasek Frantisek CoA.jpg
Laxabo rete
 
Incarichi ricoperti
 
Nato30 giugno 1899, Studénka
Ordinato presbitero5 luglio 1922 dall'arcivescovo Antonín Cyril Stojan
Nominato vescovo12 ottobre 1949 da papa Pio XII
Consacrato vescovo13 ottobre 1949 dall'arcivescovo Josef Karel Matocha
Elevato arcivescovo30 dicembre 1977 da papa Paolo VI
Creato cardinale24 maggio 1976 da papa Paolo VI
Pubblicato cardinale27 giugno 1977 da papa Paolo VI
Deceduto4 agosto 1992, Praga
 

František Tomášek (Studénka, 30 giugno 1899Praga, 4 agosto 1992) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico ceco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Studénka il 30 giugno 1899. Ordinato sacerdote il 5 luglio 1922 e fu inviato a Olomouc. Il 13 ottobre 1949 fu consacrato vescovo e gli venne assegnata la sede titolare di Buto e contestualmente nominato vescovo ausiliare di Olomouc, nomina che non fu resa pubblica a causa della persecuzione religiosa da parte delle autorità del regìme comunista cecoslovacco.

Dal 1951 al 1954 il regìme lo fece internare in un campo di lavoro forzato. Nel febbraio 1965 fu nominato amministratore apostolico dell'arcidiocesi di Praga poiché l'arcivescovo della città, Josef Beran, andando a Roma a ricevere la porpora cardinalizia, non sarebbe più potuto rientrare nel paese per ordine del governo comunista cecoslovacco.

Nominato arcivescovo di Praga dal 1977, mantenne la carica fino alle sue dimissioni, avvenute nel 1991. Ebbe sempre un atteggiamento di cauto ma deciso confronto con il governo comunista cecoslovacco, che contrastava la religione e la Chiesa cattolica. Per tale motivo definito anche 'il cardinale di ferro'. In tal senso anticipò con il suo atteggiamento la Rivoluzione di Velluto del 1989 quando i paesi del Patto di Varsavia videro sciogliersi i legami ed i vincoli con l'ex Unione Sovietica, in modo molto spontaneo e senza violenze.

Papa Paolo VI lo creò cardinale in pectore nel concistoro del 24 maggio 1976 e lo pubblicò nel concistoro del 27 giugno 1977.[1] È stato uno degli ecclesiastici che si è spinto a dichiarare apertamente parere favorevole circa le apparizioni mariane di Međugorje. Fu il cardinale elettore più anziano nei due conclavi del 1978. È deceduto il 4 agosto 1992 all'età di 93 anni a Praga ed oggi riposa nella cappella arcivescovile della cattedrale di San Vito.

Conclavi[modifica | modifica wikitesto]

In qualità di membro del Sacro collegio František Tomášek partecipò a due conclavi:

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Tomáš Garrigue Masaryk - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Tomáš Garrigue Masaryk
— 1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In questo piccolo concistoro furono fatti cardinali altri quattro vescovi: Giovanni Benelli, sostituto della Segreteria di Stato, Bernardin Gantin, Mario Luigi Ciappi, O.P., teologo della Casa Pontificia, Joseph Ratzinger, arcivescovo di Monaco e Frisinga, futuro papa Benedetto XVI.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN62352697 · ISNI (EN0000 0001 0979 6242 · LCCN (ENnr95044840 · GND (DE119180359