Emmanuel Kiwanuka Nsubuga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emmanuel Kiwanuka Nsubuga
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
Mater proper lumen cæcis
Incarichi ricoperti
Nato 5 novembre 1914, Kisule
Ordinato presbitero 15 dicembre 1946
Nominato arcivescovo 5 agosto 1966 da papa Paolo VI
Consacrato arcivescovo 30 ottobre 1966 dal cardinale Laurean Rugambwa
Creato cardinale 24 maggio 1976 da papa Paolo VI
Deceduto 20 aprile 1991, Colonia

Emmanuel Kiwanuka Nsubuga (Kisule, 5 novembre 1914Colonia, 2 aprile 1991) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico ugandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Kisule, in Uganda, il 5 novembre 1914.

Fu ordinato presbitero il 15 dicembre 1946.

Fu vicario generale dell'arcidiocesi di Kampala dal 1961 al 1966; nel 1966 anche vicario capitolare, fino all'elezione ad arcivescovo di Kampala il 5 agosto dello stesso anno. Il 30 ottobre fu consacrato vescovo dal cardinale Laurean Rugambwa.

Dal 1967 al 1975 fu presidente della Conferenza episcopale ugandese.

Papa Paolo VI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 24 maggio 1976 e fu il primo cardinale ugandese. Ricevette il titolo di Santa Maria Nuova. Partecipò ai due conclavi del 1978, che videro l'elezione di Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II.

Si dimise dal governo pastorale dell'arcidiocesi l'8 febbraio 1990, per raggiunti limiti d'età.

Morì il 2 aprile 1991 all'età di 76 anni ed è sepolto nella cattedrale di Kampala.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]