Luis Concha Córdoba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luis Concha Córdoba
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of Luis Concha Cordoba.svg
Mea lux dominus
Incarichi ricoperti
Nato 7 novembre 1891, Bogotà
Ordinato presbitero 28 ottobre 1916 dall'arcivescovo Bernardo Herrera Restrepo
Nominato vescovo 13 luglio 1935 da papa Pio XI
Consacrato vescovo 30 novembre 1935 dall'arcivescovo Ismael Perdomo Borrero
Elevato arcivescovo 10 maggio 1954 da papa Pio XII
Creato cardinale 16 gennaio 1961 da papa Giovanni XXIII
Deceduto 18 settembre 1975, Bogotà

Luis Concha Córdoba (Bogotà, 7 novembre 1891Bogotà, 18 settembre 1975) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico colombiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Bogotà il 7 novembre 1891. Suo padre fu presidente della Colombia dal 7 agosto 1914 al 7 agosto 1918.

Papa Giovanni XXIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 16 gennaio 1961.

Partecipò a tutte le quattro sessioni del Concilio Vaticano II e al conclave del 1963 che elesse Paolo VI

Morì il 18 settembre 1975 all'età di 83 anni dopo una lunga malattia: è sepolto nella cattedrale metropolitana di Bogotà.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]