Léon-Etienne Duval

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Léon-Etienne Duval
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
In caritate omnia
 
Incarichi ricoperti
 
Nato9 novembre 1903, Chênex
Ordinato presbitero18 dicembre 1926
Nominato vescovo8 novembre 1946 da papa Pio XII
Consacrato vescovo11 febbraio 1947 dal vescovo Auguste-Léon-Alexis Cesbron
Elevato arcivescovo3 febbraio 1954 da papa Pio XII
Creato cardinale22 febbraio 1965 da papa Paolo VI
Deceduto30 maggio 1996, Algeri
 

Léon-Etienne Duval (Chênex, 9 novembre 1903Algeri, 30 maggio 1996) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico francese, arcivescovo di Algeri dal 1954 al 1988.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Chênex il 9 novembre 1903.

Papa Paolo VI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 22 febbraio 1965.

Partecipò alle prime tre sessioni del Concilio Vaticano II in veste di vescovo e alla quarta in veste di cardinale.

Partecipò al conclave dell'agosto 1978 che elesse Giovanni Paolo I e a quello dell'ottobre 1978 che elesse Giovanni Paolo II.

Morì il 30 maggio 1996 all'età di 92 anni. I suoi funerali si svolsero nella Basilica di Notre-Dame d'Afrique di Algeri il 2 giugno, insieme a quelli dei sette monaci di Tibhirine assassinati.[1]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Valerio Pellizzari, "I monaci in Algeria uccisi dai militari", La Stampa, 6 luglio 2008. URL consultato il 21 aprile 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN61545264 · ISNI (EN0000 0003 7408 6284 · LCCN (ENn82125243 · GND (DE119291185 · BNF (FRcb11901465s (data)