John Joseph Carberry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
John Joseph Carberry
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of John Joseph Carberry.svg
Maria Mater Regina
 
Incarichi ricoperti
 
Nato31 luglio 1904, Brooklyn
Ordinato presbitero28 giugno 1929 dall'arcivescovo Francesco Marchetti Selvaggiani (poi cardinale)
Nominato vescovo3 maggio 1956 da papa Pio XII
Consacrato vescovo25 luglio 1956 dal vescovo Raymond Augustine Kearney
Elevato arcivescovo17 febbraio 1968 da papa Paolo VI
Creato cardinale28 aprile 1969 da papa Paolo VI
Deceduto17 giugno 1998, Kirkwood
 

John Joseph Carberry (Brooklyn, 31 luglio 1904Kirkwood, 17 giugno 1998) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo di dieci figli, nacque a Brooklyn il 31 luglio 1904 da James Joseph Carberry e Mary Elizabeth O'Keefe. Conseguì il dottorato in filosofia nel 1929 e il dottorato in teologia nel 1930 presso la Pontificia Università Urbaniana.

Ricevette l'ordinazione sacerdotale il 28 giugno 1929 dal cardinale Francesco Marchetti Selvaggiani a Roma. Il 3 febbraio 1948 fu nominato ciambellano privato di Sua Santità e il 7 maggio 1954 prelato domestico di Sua Santità.

Eletto vescovo titolare di Elide e vescovo coadiutore di Lafayette il 3 maggio 1956, fu consacrato il 25 luglio dal vescovo Raymond Augustine Kearney. Il 20 novembre 1957 succedette al defunto vescovo di Lafayette John George Bennett. Partecipò a tutte le quattro sessioni del Concilio Vaticano II tra il 1962 al 1965.

Il 16 gennaio 1965 fu nominato vescovo di Columbus. Il 14 febbraio 1968 fu promosso arcivescovo di Saint Louis.

Papa Paolo VI lo elevò al rango di cardinale della Chiesa cattolica nel concistoro del 28 aprile 1969 con il titolo di San Giovanni Battista de' Rossi. Partecipò al conclave dell'agosto 1978 che elesse Giovanni Paolo I e al secondo conclave dell'ottobre 1978 che elesse Giovanni Paolo II.

Morì il 17 giugno 1998 all'età di 93 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88614831 · ISNI (EN0000 0000 7818 7531 · LCCN (ENno99025601