Alfred Bengsch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfred Bengsch
cardinale di Santa Romana Chiesa
Bundesarchiv Bild 183-T0924-0004, Erfurt, 300 Jahre Wallfahrtskirche Worbis.jpg
Il cardinale Bengsch durante una celebrazione liturgica
Coat of arms of Alfred Bengsch.svg
Adjutores gaudii vestri
Incarichi ricoperti
Nato 10 settembre 1921, Berlino
Ordinato presbitero 2 aprile 1950 dal cardinale Konrad von Preysing Lichtenegg-Moos
Nominato vescovo 2 maggio 1959 da papa Giovanni XXIII (poi santo)
Consacrato vescovo 11 giugno 1959 dal cardinale Julius August Döpfner
Elevato arcivescovo 14 gennaio 1962 da papa Giovanni XXIII (poi santo)
Creato cardinale 26 giugno 1967 da papa Paolo VI (poi beato)
Deceduto 13 dicembre 1979, Berlino Est

Alfred Bengsch (Berlino, 10 settembre 1921Berlino Est, 13 dicembre 1979) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Berlino il 10 settembre 1921.

Papa Paolo VI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 26 giugno 1967.

Morì il 13 dicembre 1979 all'età di 58 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Tubia Successore BishopCoA PioM.svg
Pierre-Jean-Marie-Louis Peurois, O.F.M. 2 maggio 1959 - 16 agosto 1961 Théophile Mbemba
Predecessore Vescovo di Berlino Successore BishopCoA PioM.svg
Julius August Döpfner 16 agosto 1961 - 13 dicembre 1979
Titolo personale di arcivescovo dal 14 gennaio 1962
Joachim Meisner
Predecessore Cardinale presbitero di San Filippo Neri in Eurosia
(titolo presbiterale pro illa vice)
Successore CardinalCoA PioM.svg
- 29 giugno 1967 - 13 dicembre 1979 Attilio Nicora
Predecessore Presidente della Conferenza dei Vescovi di Berlino Successore Mitra heráldica.svg
Josef Frings
(presidente della Conferenza dei Vescovi di Fulda)
1976 - 1979 Gerhard Schaffran
Controllo di autorità VIAF: (EN85158380 · LCCN: (ENn80119464 · ISNI: (EN0000 0001 1576 6007 · GND: (DE118508954
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie