Proteste razziali negli Stati Uniti d'America del 2020

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Rivolta di Minneapolis)
Jump to navigation Jump to search
Proteste razziali negli Stati Uniti d'America del 2020
Minneapolis 05-28-20 (49947863357).jpg
Proteste a Minneapolis il 28 maggio 2020
Data26 maggio 2020 - in corso
LuogoStati Uniti Stati Uniti
Causa
Schieramenti
Comandanti
Perdite
30 morti, oltre 14 000 arrestati[1]
Voci di sommosse presenti su Wikipedia

Le proteste razziali negli Stati Uniti d'America dette anche proteste per George Floyd[2][3] sono una serie di proteste e rivolte[4] in corso come risposta alla brutalità della polizia e al razzismo, avviatosi come proteste locali nell'area metropolitana di Minneapolis-Saint Paul, nel Minnesota prima di diffondersi negli Stati Uniti e poi in varie parti del mondo. Le proteste hanno preso avvio a Minneapolis il 26 maggio 2020 dopo la morte di George Floyd, dopo che un ufficiale del dipartimento di polizia di Minneapolis (MPD) Derek Chauvin si è inginocchiato sul suo collo per 8 minuti e 46 secondi durante un arresto della sera precedente, uccidendolo.[5]

Le proteste presso il Third Precinct del Dipartimento di Polizia di Minneapolis[6] ha visto alcuni manifestanti provocare le forze dell'ordine, che hanno sparato lacrimogeni e proiettili di gomma;[7][8] Il 27 maggio, un uomo è stato colpito a morte da un proprietario di un banco dei pegni che pensava che l'uomo stesse saccheggiando, e le finestre del Terzo distretto sono state distrutte. Diversi negozi sono stati saccheggiati e altri edifici attaccati e incendiati;[9] Per diversi giorni dopo la morte di Floyd, centinaia di manifestanti si sono radunati sul vialetto della casa di Chauvin, il che ha spinto la polizia a reagire.[10] Il 28 maggio, il sindaco di Minneapolis Jacob Frey ha dichiarato lo stato di emergenza e il governatore del Minnesota Tim Walz ha convocato 500 truppe della Guardia Nazionale del Minnesota;[11] Al mattino, un numero maggiore di aziende nelle città gemelle era stata danneggiata e saccheggiata. Il distretto di polizia di Minneapolis nell'edificio del terzo distretto ha tentato di trattenere i manifestanti con gas lacrimogeni, ma verso le 23:00, i manifestanti hanno invaso l'edificio e lo hanno dato alle fiamme dopo che era stato evacuato.[12] Le proteste sono proseguite fino al 30 maggio. Tim Walz, Jacob Frey e il sindaco di Saint Paul Melvin Carter hanno imposto il coprifuoco;[13] il presidente Donald Trump ha assicurato a Walz il supporto militare, se necessario.[14][15]

Al 13 giugno, ci sono state contestazioni simultanee in oltre 2000 altre città negli Stati Uniti e hanno sostenuto a livello internazionale coloro che chiedevano giustizia per Floyd, oltre a denunciare l'eccessiva brutalità della polizia statunitense; le principali città con proteste includono Atlanta, Baltimora, Birmingham, Boston, Charlotte, Chicago, Cleveland, Columbus, Dallas, Denver, Detroit, Fort Lauderdale, Houston, Indianapolis, Jacksonville, Kansas City, Las Vegas, Los Angeles, Louisville, Miami, Montréal (Canada), Nashville, New Orleans, New York, Filadelfia, Phoenix, Pittsburgh, Portland, Richmond, Salt Lake City, San Francisco, Seattle, Tampa, Toronto (Canada), Tulsa, Vancouver (Canada), Youngstown e Washington. Almeno 12 grandi città hanno dichiarato il coprifuoco la sera del 30 maggio[16] e al 31 maggio governatori di 15 stati (incluso il Minnesota) e il Distretto di Columbia avevano avvisato la Guardia Nazionale, con oltre 5.000 truppe.[17][18] Dall'inizio delle proteste alla notte del 22 giugno, almeno 14.000 persone sono state arrestate.

Panoramica[modifica | modifica wikitesto]

Contesto storico[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Fatti di Watts, Rivolta di Los Angeles e Omicidio di Breonna Taylor.

I frequenti casi di brutalità e uso fatale della forza da parte delle forze dell'ordine statunitensi hanno indotto a lungo il Movimento per i diritti civili e vari altri attivisti a protestare contro la mancanza di responsabilità della polizia negli incidenti che coinvolgevano l'uso di forza eccessiva. I Fatti di Watts nel 1965 furono una risposta all'uso eccessivo della brutalità della polizia durante il Movimento per i diritti civili, il confronto con la polizia durante le rivolte causò la morte di 34, per lo più afroamericani.[19] La Rivolta di Los Angeles del 1992 fu una risposta all'assoluzione degli agenti di polizia responsabili dell'eccessiva forza usata su Rodney King; Negli ultimi anni hanno incluso l'omicidio di Michael Brown a Ferguson, nel Missouri, la negligenza che ha portato alla morte di Freddie Gray a Baltimora nel 2015, la morte del 2016 di Philando Castile[20], di Justine Damond, Eric Garner a New York nel 2014, che, analogamente a George Floyd, dichiarò: "Non riesco a respirare".[21] Nel marzo 2020, il comportamento della Polizia Metropolitana di Louisville (Kentucky) nei confronti di Breonna Taylor è stato ampiamente contestato.[22]

Pandemia di COVID-19[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Pandemia di COVID-19 del 2020 negli Stati Uniti d'America.

Le misure adottate contro la crescente pandemia di COVID-19, tra cui la chiusura di attività non essenziali[23] e l'attuazione di un ordine di domicilio,[24] ha avuto un impatto economico e sociale significativo su molti cittadini statunitensi poiché milioni di persone hanno perso il lavoro e l'economia ha mostrato numerosi segni di vulnerabilità.[25][26]. I cittadini afroamericani hanno subito in proporzione un danno maggiore degli appartenenti agli altri gruppi etnici dal COVID-19 in quanto a tasso di mortalità[27], insicurezza economica e disoccupazione[28]: la pandemia ha impattato in un contesto che vedeva i cittadini afroamericani mediamente più esposti al rischio sistemico di esclusione sociale[29]. Keith Ellison, procuratore generale del Minnesota, è dell'opinione che le persone "sono state rinchiuse per due mesi, e quindi ora si trovano in uno spazio e posto diverso, essendo irrequieti. Alcuni di loro sono diventati disoccupati, altri non hanno soldi per l'affitto e sono arrabbiati, frustrati."[30]

Ad aprile, in diversi stati federati degli Stati Uniti, tra cui il Minnesota, si sono tenute proteste anti-quarantena che hanno invitato i governatori a revocare alcune restrizioni e iniziare a "riaprire il Paese".[31]

Omicidio di George Floyd[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Morte di George Floyd.
Memoriale sul luogo della morte di Floyd

Il 25 maggio 2020, alle 20:08 (UTC-6),[32] alcuni ufficiali ufficiali del Dipartimento di Polizia di Minneapolis hanno risposto a una chiamata del 911 riguardante una "contraffazione in corso" sulla Chicago Avenue South a Powderhorn, Minneapolis. Secondo la polizia, George Floyd, un uomo afroamericano di 46 anni, si trovava in una macchina vicina e "sembrava essere sotto influenza". Un portavoce del dipartimento di polizia ha detto che gli ufficiali gli hanno ordinato di uscire dal veicolo, a quel punto "ha resistito fisicamente". Un video girato da uno spettatore mostra che Floyd viene rimosso dal suo veicolo senza alcuna resistenza.[33] Secondo il parlamentare, gli agenti "sono stati in grado di mettere il sospetto in manette e hanno notato che sembrava soffrire di difficoltà mediche. Gli agenti hanno chiamato un'ambulanza". Tuttavia, una diretta su Facebook Live registrato da uno spettatore ha mostrato che Derek Chauvin, un agente di polizia bianco di 48 anni, aveva bloccato Floyd a terra e si era inginocchiato sul suo collo.[34][35] Floyd dice ripetutamente a Chauvin "Per favore" e "Non riesco a respirare", mentre si sente uno spettatore che dice all'agente di polizia, "L'hai steso a terra. Lascialo respirare."[36] Dopo un po', uno spettatore sottolinea che Floyd stava sanguinando dal naso mentre un altro spettatore dice alla polizia che Floyd non stesse neanche resistendo all'arresto, a cui la polizia dice agli astanti che Floyd stava parlando e che stesse bene. Uno spettatore risponde dicendo che Floyd "non stava bene". Uno spettatore quindi protesta dicendo che la polizia stava impedendo a Floyd di respirare, esortandoli a farlo rialzare, poiché non stava resistendo all'arresto, quindi poteva ritornare nella sua auto.[35] Floyd diventa silenzioso e immobile. Arriva un'ambulanza e Chauvin non toglie il ginocchio fino a quando i servizi medici di emergenza non mettono Floyd su una barella. Chauvin non solo si era inginocchiato sul collo di Floyd per circa sette minuti (inclusi quattro minuti dopo che Floyd aveva smesso di muoversi), ma un altro video mostrava che altri due ufficiali si erano anche inginocchiati su Floyd mentre un altro ufficiale stava osservando.[37][38] I medici non hanno rilevato battito cardiaco e Floyd fu dichiarato morto in ospedale.[39] Il 26 maggio è stata condotta un'autopsia sul corpo di Floyd e il giorno successivo è stato pubblicato il rapporto preliminare dell'Ufficio di esame medico della contea di Hennepin, in cui si affermava "nessun risultato fisico a supporto di una diagnosi di asfissia traumatica o strangolamento". Le condizioni di salute di base di Floyd includevano la coronaropatia e la cardiopatia ipertensiva. Il rapporto iniziale affermava che si fossero combinati gli effetti del fatto che Floyd era stato trattenuto dalla polizia, le sue condizioni di salute di base e qualsiasi potenziale intossicante nel suo sistema probabilmente hanno contribuito alla sua morte.[40] Il medico legale ha inoltre affermato che Floyd era ricco di fentanyl e di recente aveva fatto uso di metanfetamina.[41] Tuttavia, il 1º giugno, un'autopsia privata commissionata dalla famiglia di Floyd ha giudicato la morte un omicidio e ha scoperto che Floyd era morto a causa dell'asfissia da pressione prolungata, che è in conflitto con il rapporto sull'autopsia originale fatto all'inizio di quella settimana.[42] Poco dopo, il post mortem ufficiale ha dichiarato la morte di Floyd un omicidio.[43]

Chuck Wexler, direttore esecutivo del Police Executive Research Forum, ha dichiarato:

«Nessuna accademia di polizia che conosciamo insegna a un ufficiale di polizia di fare forza col ginocchio sul collo. Questo non viene insegnato semplicemente perché ciò può influire sul loro respiro e sulla loro arteria carotide (un vaso cruciale che fornisce sangue al cervello).[44][45]»

Le riprese video dell'incidente hanno suscitato una diffusa attenzione nazionale e sollevato domande sull'uso appropriato della forza da parte delle forze dell'ordine.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 maggio 2020, quattro agenti di polizia di Minneapolis intervengono in seguito alla segnalazione di un tentato pagamento con denaro contraffatto da parte di George Floyd, civile statunitense di quarantasei anni, immediatamente arrestato dagli stessi poliziotti.[46] In poche ore, l'Hennepin County Medical Center registra il decesso di Floyd: un filmato amatoriale ben presto diffuso in rete mostra le controverse modalità d'arresto attuate dai poliziotti, in particolare dall'agente Derek Chauvin, una cui manovra perpetrata per quasi nove minuti appare ai più come la causa della morte dell'uomo.[47][48]

Il sindaco di Minneapolis, Jacob Frey, ha richiesto l'immediato licenziamento dei responsabili dell'accaduto, nonché la loro incriminazione[49]: successivamente Frey e il capo della polizia di Minneapolis Medaria Arradondo hanno spiegato l'illegalità della manovra adoperata da Chauvin, non prevista da alcun protocollo d'arresto in quanto potenzialmente fatale.[50] Un filmato di una telecamera di servizio rende inoltre noto che Floyd non aveva prestato alcuna resistenza all'arresto, come invece conclamato dagli agenti di polizia, che avevano addotto tale motivazione per giustificarsi della manovra adoperata.[51]

Proteste di Minneapolis-Saint Paul[modifica | modifica wikitesto]

Manifestanti di Minneapolis in marcia il 26 maggio, all'indomani della morte di Floyd.

Le prime manifestazioni di protesta sono iniziate nell'area metropolitana delle città di Minneapolis e Saint Paul, Minnesota, il 26 maggio 2020, all'indomani della morte di George Floyd.[52][53] La rivolta ha preso avvio in seguito alla diffusione via Internet dello stesso arresto di Floyd, ed è diventata una protesta congiunta contro l'abuso di potere e l'odio razziale perpetrati dalle forze di polizia statunitensi.[54][55]

Dal suo epicentro, collocato nei due principali centri abitati del Minnesota, la protesta si è ben presto diffusa in tutti gli Stati Uniti d'America, interessando metropoli e centri urbani di ridotte dimensioni, a partire dagli stati di Ohio, California, Georgia e Tennessee.[56] Una commemorazione organizzata a Los Angeles il 27 maggio 2020 da Black Lives Matter in onore di George Floyd ha dato la prima vera risonanza nazionale, e conseguentemente globale, alla protesta.[57]

Cronologia degli eventi[modifica | modifica wikitesto]

26 maggio[modifica | modifica wikitesto]

La diffusione del filmato sull'arresto di Floyd causò un'iniziale protesta da parte dei cittadini di Minneapolis, afroamericani e non, con il coinvolgimento diretto della famiglia e degli amici stretti della vittima.[58][59] La protesta, iniziata attorno a mezzogiorno, consistette in un corteo pacifico che marciò fino alla sede del terzo distretto del dipartimento di polizia di Minneapolis: l'edificio è stato successivamente vandalizzato mediante bombolette spray, quindi un gruppo di rivoltosi ha preso d'assalto diversi veicoli delle forze dell'ordine, scagliando pietre contro di essi e rompendone i lunotti.[60][61] Attorno alle ore 20.00, ci fu un primo confronto con la polizia in tenuta antisommossa, che sparò proiettili di gomma e lacrimogeni contro i manifestanti, i quali risposero lanciando contro gli agenti bottiglie d'acqua.[62][63]

27 maggio[modifica | modifica wikitesto]

Nel secondo giorno di proteste, la polizia di Minneapolis ha ricorso ai medesimi mezzi di dispersione della folla: i rivoltosi, nel frattempo, si spargevano in diverse strade della metropoli, tra cui Hiawatha Avenue e Lake Street, mentre la sede del terzo distretto rimaneva sotto assedio.[64] Diversi manifestanti hanno quindi inquadrato un individuo a volto coperto sfondare con un martello una vetrata di una filiale della AutoZone: in molti hanno identificato l'individuo come un agente di polizia, con conseguente diniego da parte delle stesse forze dell'ordine.[65][66] Poche ore dopo, lo stesso negozio è stato dato alle fiamme, mentre diversi video ritraenti l'assalto di un negozio di Target in University Avenue a opera di un centinaio di rivoltosi vennero diffusi in rete.[67] Nella notte si registra la prima vittima della rivolta: un manifestante viene infatti ucciso all'interno di un negozio di pegni preso d'assalto con un colpo d'arma da fuoco, sparato dal titolare dello stesso esercizio, successivamente arrestato.[68][69]

28 maggio[modifica | modifica wikitesto]

Nella mattinata, il sindaco Jacob Frey è costretto a dichiarare lo stato di emergenza per la città di Minneapolis.[70][71] Contestualmente, il governatore del Minnesota Tim Walz dispiega ufficialmente la mobilitazione di 500 uomini della Guardia nazionale per sedare i disordini.[72] Le rivolte, nel frattempo, arrivano a colpire ben 170 esercizi commerciali con numerosi saccheggi[73], mentre i vigili del fuoco segnalano pubblicamente il verificarsi di almeno trenta incendi nel corso della giornata.[74][75] Nella sera, la folla di rivoltosi appicca un incendio ai danni della sede del terzo distretto di polizia.[76] I manifestanti assediano anche l'abitazione della famiglia di Chauvin, nel frattempo salvaguardata da diversi militari.[77]

29 maggio[modifica | modifica wikitesto]

I media segnalano che le autorità di Minneapolis hanno perso il controllo degli epicentri della rivolta, compreso il terzo distretto di polizia.[78] Fa scalpore, nel mentre, l'arresto di Oscar Jimenez, giornalista della CNN, posto in stato di fermo a opera di alcuni agenti di polizia mentre sosteneva una trasmissione in diretta televisiva sul posto.[79][80] La crew televisiva viene rilasciata un'ora dopo, grazie all'intervento del governatore Walz.[81][82] Nel frattempo, il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump rende noto l'arrivo della Guardia nazionale a Minneapolis, e critica aspramente l'operato di Frey, accusandolo di mancanza di leadership.[83][84] Il governatore Walz, invece, dispone un coprifuoco per i residenti di Minneapolis, Saint Paul e diverse cittadine limitrofe, valido per il 29 e il 30 maggio.[85]

30 maggio[modifica | modifica wikitesto]

Nella mattinata, il governatore Walz ha dichiarato mediante conferenza stampa di sospettare che oltre l'80% dei rivoltosi provenisse da territori al di fuori del Minnesota, venendo smentito tuttavia da un'inchiesta della Minnesota Public Radio, secondo cui tale percentuale si aggirerebbe al di sotto del 20%:[86] resta tuttavia incerta l'identità politica di tali rivoltosi forestieri.[87] Walz e Frey hanno ribadito la gravità della situazione, e si sono appellati agli stessi manifestanti, ricordando loro che la violenza perpetrata in quei giorni non ha nulla a che vedere con la morte di Floyd.[88] Le speculazioni sull'orientamento politico dei rivoltosi e saccheggiatori, tra chi sostiene che si tratti di suprematisti bianchi in incognito e chi di anarchici, coinvolgono anche il Presidente Trump, che li addita come appartenenti ai movimenti anarchici di sinistra e ai gruppi Antifa statunitensi, senza offrire però prove a sostegno dell'affermazione.[89] Nel frattempo, la Guardia nazionale comunica che il numero di uomini nel territorio aumenterà fino a 1700 unità, mentre il maggior generale Jon Jensen afferma che a questo numero si sommeranno altri 2000 uomini della Guardia, superando così il più alto numero di truppe della Guardia mai mobilitate nella storia del Minnesota.[90][91][92] Nel frattempo, il sindaco di Moorhead Johnathan Judd e quello di Fargo Tim Mahoney vengono ritratti dalle fotocamere intento a stringere la mano a diversi manifestati di Black Lives Matter, aggregandosi così alla protesta.[93] Il giornalista Tom Aviles e il produttore Joan Gilbertson, nel corso di un reportage in diretta per l'emittente WCCO, vengono aggrediti mediante proiettili di gomma e arrestati dalla polizia.[94]

31 maggio[modifica | modifica wikitesto]

La Guardia nazionale del Minnesota riferisce in mattinata che il numero di soldati nel territorio passerà da 4 800 a 10 800 unità.[95][96] Nella serata viene segnalato un incidente sul ponte della Interstate 35, ancora occupato da un gruppo di oltre cinquemila manifestati, dopo che un'autocisterna ha deliberatamente tentato di attraversare lo stesso ponte.[97] L'autista, subito dopo l'arresto della vettura, viene estratto a forza dai manifestanti, che lo consegnano quindi alle forze dell'ordine.[98] L'uomo, identificato in seguito come Bogdan Vechikro, viene trasferito all'Hennepin County Medical Center, quindi rilasciato dal Bureau of Criminal Apprehension del Minnesota, pur con l'accusa di tentata aggressione.[99]

1 giugno[modifica | modifica wikitesto]

Chiara de Blasio, figlia 25enne di Bill de Blasio sindaco di New York è stata arrestata nel corso della notte di sabato 1 giugno per aver partecipato a una manifestazione non autorizzata di protesta.[100] La ragazza, qualche ora dopo il suo arresto, per “adunata non autorizzata”, è stata rilasciata con il sindaco di New York che, al momento, non ha commentato l’accaduto. Chiara de Blasio sarebbe stata arrestata per aver partecipato a un assembramento tra la 12ma strada e Broadway, poi sfociato in tafferugli tra i manifestanti e le forze dell’ordine. Le auto della polizia venivano bruciate, la gente lanciava oggetti e urlava, venendo a contatto con le forze dell’ordine. Secondo quanto viene riferito Chiara de Blasio, pur avendo fornito le proprie generalità agli agenti, non ha detto loro di essere la figlia del sindaco di New York.[101][102]

3 giugno[modifica | modifica wikitesto]

Donald Trump ha attaccato il governatore dello stato di New York Andrew Cuomo e il sindaco della Grande Mela Bill De Blasio per le devastazioni e i saccheggi e ha minacciato con il ricorso all'esercito per placare le rivolte. Una ipotesi contro cui però si è espresso il capo del Pentagono Mark Esper il quale spiega di essere consapevole che è molto difficile tenere l'esercito fuor dalla questione spiega come che domenica sera (31 maggio) la Guardia Nazionale non abbia usato lacrimogeni e proiettili di gomma per sgomberare i manifestanti dall'area antistante la Casa Bianca.

A Bakersfield in California, Robert Forbes, un uomo di 50 anni è stato investito da un veicolo mentre partecipava alle proteste ed è morto dopo tre giorni.[103] L’incidente è stato registrato e condiviso sui social.[103] Il conducente non è stato trattenuto con le manette e gli è stato permesso fumare una sigaretta, il che ha causato indignazione.[103] La polizia nega che sia stato colpito intenzionalmente mentre altri contestano questa affermazione.[103]

Almeno 200 persone sono state arrestate nelle giornate di martedì (2 giugno) e mercoledì (3 giugno) a New York ed il loro numero è destinato ad aumentare. Questa situazione ha portato New York ad attuare un coprifuoco fino a domenica 7 giugno.[104][105]

8 giugno[modifica | modifica wikitesto]

La sindaca di Seattle, Jenny Durkan ha annunciato una serie di operazioni di distensione che hanno limitato la presenza della polizia nel quartiere di Capitol Hill: qui i manifestanti hanno eretto delle barricate e hanno dichiarato l'area come comune autonomo.[106][107]

Risonanza socio-culturale delle proteste[modifica | modifica wikitesto]

Protesta a Grove City, Ohio.

Vi sono contestazioni simultanee in centinaia di città negli Stati Uniti e a livello internazionale, con manifestanti che sostengono coloro che chiedono giustizia per Floyd, il movimento antirazzista Black Lives Matter e si pronunciano contro la brutalità della polizia. Le città con maggiori proteste includevano Atlanta, Charlotte, Denver, Los Angeles, New York, Miami, Filadelfia, Phoenix, Pittsburgh, Richmond, Virginia, Salt Lake City, Utah, Seattle e Washington, DC[108][109][110][111][16][112] La maggior parte di queste proteste sono state pacifiche, ma alcune sono diventate violente con l'aumentare della violenza nelle rivolte delle Città gemelle.

Le proteste per George Floyd hanno avuto luogo anche al di fuori degli Stati Uniti, in città tra cui Toronto, Montréal, Vancouver, Berlino, Londra, Milano, Copenaghen e Auckland.

Diffusione geografica delle proteste[modifica | modifica wikitesto]

New England[modifica | modifica wikitesto]
  • Connecticut Connecticut: una consistente protesta pacifica è stata organizzata nelle città di Hartford, New London e Bridgeport al punto da bloccare in più zone il traffico di quest'ultima città[113]; a Middletown si sono svolte proteste pacifiche senza disordini[114]; le proteste a Waterbury culminano invece con 28 arresti[115]; la protesta del 31 maggio a New Haven ha portato al blocco della circolazione sulla Interstate 95[116].
  • Maine Maine: a Portland, un corteo pacifico organizza una protesta che si concentra lungo la Franklin Street, senza richiedere l'intervento della polizia mediante arresti[117]; a Bangor, il 31 maggio una manifestazione pacifica si raduna presso l'università del Maine, a promozione dell'uguaglianza etnica[118].
  • Massachusetts Massachusetts: a Boston, una protesta inizialmente pacifica, organizzata presso il Peters Park, degenera rapidamente in uno scontro tra manifestanti e forze di polizia, con una migrazione del corteo di rivoltosi fino alla sede del Quarto distretto di polizia di Boston[119]; le tensioni di Boston si perpetuano anche nei giorni successivi[120]; a Framingham, un corteo pacifico si raduna per una protesta non violenta in memoria di Floyd[121]; a Springfield, duecento persone si sono radunate all'Historic City Hall cittadino per una marcia pacifica di protesta[122]; ridotte manifestazioni pacifiche sono state svolte anche ad Amherst[123] e New Bedford.
  • New Hampshire New Hampshire: a Manchester, un corteo itinerante di ottocento persone ha organizzato una protesta pacifica in data 30 maggio[116], in cui le tensioni sono cresciute in seguito alla comparsa di due civili a bordo di un furgone sventolante la bandiera "Trump2020", emersi poi tra la folla impugnando delle pistole, successivamente arrestati e incriminati.[124]
  • Rhode Island Rhode Island: a Providence, circa un migliaio di civili ha manifestato in prossimità del Campidoglio in data 29 maggio, mantenendo l'ordine pubblico, infranto successivamente da vandalismi nel corso della notte.[125][126]
  • Vermont Vermont: diverse manifestazioni sono state segnalate a Burlington, dove sono state inneggiate proteste contro il dipartimento di polizia[127], e a Montpelier, dove è stata parzialmente bloccata la circolazione stradale[128].
Medio-Atlantico[modifica | modifica wikitesto]
Video di una manifestazione in Grand Army Plaza, Brooklyn, il 30 maggio
I manifestanti hanno messo uno stencil sul cartello digitale della Central Brooklyn Public Library che enuncia "George Floyd è stato linciato dalla polizia".
  • New Jersey New Jersey: a Newark e Englewood sono state organizzate due maratone pacifiche in favore della lotta contro gli abusi di potere perpetrati dalla polizia[129]; la protesta si è poi diffusa a Trenton e Paterson, coordinata rispettivamente da Black Lives Matter[130] e dai familiari di Jameek Lowery, vittima nel 2019 di abuso di potere da parte della polizia[129]; proteste minori si sono svolte a Camden, dove la polizia si è unita ai manifestanti in segno di protesta[131], Atlantic City, dove la manifestazione pacifica è degenerata in violenza[132], Freehold Township[133] e Willingboro[134].
  • New York New York: a New York la protesta si è inizialmente concentrata a Union Square, con oltre settanta arresti, di cui alcuni per aggressione a pubblico ufficiale[135], per poi spostarsi nel Lower Manhattan e a Brooklyn, con ulteriori manifestazioni, aggressioni e arresti[136]; diversi veicoli militari sono stati distrutti nel quartiere di Fort Greene[135]; il governatore Andrew Cuomo decide di affidare il giudizio sugli eventi al procuratore generale Letita James[137]; il 30 maggio, un video virale riprende due veicoli della polizia assalire deliberatamente la folla di rivoltosi a Brooklyn[138]; nel corso delle proteste serali del 30 maggio, vengono effettuati ben 345 arresti (in aggiunta ai duecento dei giorni precedenti), tra cui quello della figlia di De Blasio, Chiara[139][140]; ad Albany si è tenuta una marcia commemorativa[141], mentre a Staten Island la protesta viene condotta in memoria di Eric Garner[142]; a Buffalo e Rochester i rispettivi sindaci hanno dichiarato lo stato d'emergenza e fissato un coprifuoco generale[143][144]; a Niagara Falls i manifestanti hanno ottenuto ascolto dai poliziotti, evitando lo scontro fisico[145]; diverse proteste pacifiche con centinaia di persone coinvolte si sono svolte anche a Binghamton[146], Kingston[147], Rockland[148], New Paltz[149]; a Syracuse si sono verificati diversi disordini, ed è stato imposto il coprifuoco.[150]
  • Pennsylvania Pennsylvania: a Filadelfia, gli scontri hanno portato a diverse vittime e numerosi feriti[151], inducendo il sindaco a dichiarare lo stato d'emergenza e a imporre il coprifuoco[152], inasprito domenica 31 maggio a causa dei reiterai vandalismi nei quartieri settentrionale e occidentale della città[153]; a Pittsburgh la situazione è presto degenerata in confronti violenti, con numerosi incendi a danno di proprietà della polizia, e anche qui è stato imposto il coprifuoco, con oltre quaranta arresti[154][155]; a Harrisburg, le proteste pacifiche sono presto degenerate in rivolte contro le autorità[156]; diverse manifestazioni si sono svolte a Wilkes-Barre[157], Scranton[158], Lancaster[159], Erie, dove viene dichiarato lo stato di emergenza dopo che le proteste sono degenerate[160], e nella Lehigh Valley[161].
    Manifestanti a Fidalefia il 1º giugno.

Midwest[modifica | modifica wikitesto]

Est North Central[modifica | modifica wikitesto]
Video di manifestanti e polizia alla Trump Tower (Chicago). 30 maggio 2020 ore 16:00.
  • Ohio Ohio: a Columbus diversi rivoltosi hanno vandalizzato il Campidoglio e diversi esercizi commerciali[162][163], e gli scontri con la polizia hanno portato all'assalto all'Ohio Theatre, riportando danni stimati per un valore pari a 15 mila dollari[164]; a Cincinnati, una protesta inizialmente pacifica è ben presto degenerata in atti violenti e vandalici[165], che hanno portato al blocco del traffico lungo la Interstate 75[166], inducendo il sindaco Cranley a imporre un coprifuoco per il 30 e 31 maggio[167]; a Cleveland e Canton delle proteste pacifiche sono ben presto degenerate in scontri violenti e aggressioni alle forze dell'ordine, con diversi arresti[168].
  • Illinois Illinois: a Chicago, un corteo pacifico radunatosi al Millennium Park è ben presto degenerato in una folla di rivoltosi, con conseguenti scontri con la polizia, che ha registrato diversi arresti, feriti (anche tra le forze dell'ordine) e danni a proprietà[169][170]; a Joliet, un centinaio di studenti ha organizzato una manifestazione di protesta pacifica[171].
  • Michigan Michigan: a Detroit, durante una protesta di centinaia di cittadini, un diciannovenne è rimasto vittima di un colpo d'arma da fuoco, sebbene non sia noto se l'omicidio sia legato alla protesta[172]; a Marquette, diversi manifestanti si sono radunati nei pressi dell'ufficio postale cittadino[173].
  • Indiana Indiana: a Fort Wayne le proteste attorno al palazzo di giustizia sfociano in scontri con la polizia, che ricorre ai gas lacrimogeni per sgomberare le strade occupate dai manifestanti[174]; a Indianapolis, gli scontri violenti causano danni a esercizi commerciali, nonché alcuni feriti tra gli agenti di polizia[175], mentre tra i rivoltosi si registrano una morte e due feriti, causati da colpi di arma da fuoco sparati dalle autorità[176].
  • Wisconsin Wisconsin: a Milwaukee diversi esercizi commerciali sono stati presi d'assalto da vandali e sciacalli, mentre un poliziotto è rimasto ferito da un colpo d'arma da fuoco.[177][178]
West North Central[modifica | modifica wikitesto]
  • Nebraska Nebraska: a Lincoln, le proteste sfociano in scontri con la polizia[179], con otto feriti tra le forze dell'ordine e numerosi danni a veicoli e strutture[180]; a Omaha, quasi venti arresti vengono eseguiti nei confronti di manifestanti disobbedienti agli ordini di dispersione delle rivolte[181], e ulteriori fermi vengono disposti per alcuni responsabili di condotta violenta[182], mentre tra le forze di polizia si registrano diversi feriti[183].
  • Iowa Iowa: a Des Moines si verificano episodi di violenza nonché scontri con la polizia, che di rimando ricorrere ai gas lacrimogeni.[184]
  • Missouri Missouri: a Kansas City le manifestazioni hanno portato a degli scontri tra polizia e rivoltosi, con l'uso di spray al peperoncino[185], mentre gli stessi manifestanti hanno bloccato il traffico in alcuni punti della città[186]; a Saint Louis, durante una manifestazione un civile è stato fatalmente investito da un furgone della FedEx, successivamente preso d'assalto dai rivoltosi[187].

Sud[modifica | modifica wikitesto]

South Atlantic[modifica | modifica wikitesto]
  • Delaware Delaware: a Wilmington la protesta, sovrintesa da Black Lives Matter e Food Not Bomb, ha portato al blocco della circolazione lungo la Interstate 95, con successivi atti vandalici.[188]
  • Virginia Virginia: a Richmond, una protesta inizialmente pacifica degenera in uno scontro con le autorità che vede il coinvolgimento delle forze di sicurezza della Virginia Commonwealth University, oltre alla polizia statale e cittadina.[189][190]
  • Carolina del Nord Carolina del Nord: a Charlotte le proteste si sono concretizzate in atti vandalici e sciacallaggi a danno di esercizi commerciali[191], con conseguente dichiarazione dello stato d'emergenza cittadino[192]; anche a Raleigh le manifestazioni non tardano a prendere una piega violenta[193], mentre a Durham la protesta rimane pacifica[194].
  • Carolina del Sud Carolina del Sud: a Columbia, tra il Campidoglio e la stazione di polizia si sono svolte manifestazioni degenerate in violenza vandalica, e sono stati riportati tentativi di aggressione alle autorità mediante armi da fuoco, ma la polizia non ha risposto al fuoco[195], sufficienti tuttavia all'imposizione di un coprifuoco[196]; a Charleston sono stati eseguiti danni vandalici a esercizi commerciali, oltre ad aggressioni da parte dei rivoltosi verso civili, e anche qui è stato imposto il coprifuoco[197].
  • Georgia Georgia: ad Atlanta, dopo un'iniziale protesta pacifica, diversi rivoltosi hanno preso d'assalto il CNN Center, vandalizzandolo sia all'esterno sia all'interno.[198] Hanno fatto seguito numerosi scontri fisici tra i dimostranti e le autorità, con diversi feriti.[199] I rivoltosi hanno preso d'assalto il College Football Hall of Fame e diversi esercizi commerciale, principalmente appartenenti a catene multinazionali.[200] La violenza delle proteste di Atlanta porta il governatore della Georgia Brian Kemp a dichiarare, in data 30 maggio 2020, lo stato d'emergenza, con conseguente disposizione di 500 uomini della Guardia nazionale sul territorio, cui se ne aggiungono successivamente 1500.[201][202] Nella notte tra il 29 e il 30 maggio, vengono compiuti oltre settanta arresti.[203]
  • Florida Florida: a Windermere diversi manifestanti si radunano in prossimità della villetta estiva della famiglia di Chauvin[204]; a Miami, una protesta pacifica degenera ben presto in atti violenti, che si manifestano con sciacallaggi nel Bayside Marketplace, spingendo il sindaco Carlos Giménez a dichiarare lo stato d'emergenza oltre a imporre un coprifuoco[205][206]; a Gainesville e Tallahassee sono state registrate aggressioni contro la folla da parte di civili a bordo di veicoli[207][208]; a Coral Gables è stata organizzata una protesta condotta dalla comunità caucasica, destando critiche per la collaborazione con la polizia, invitata a partecipare alla stessa manifestazione[209]; proteste pacifiche si sono svolte a Tampa, Jacksonville, Orlando, St. Petersburg e Temple Terrace[208].
East South Central[modifica | modifica wikitesto]
  • Kentucky Kentucky: a Louisville, le proteste per la morte di Floyd si sono congiunte a quelle per la morte di Breonna Taylor, e durante la prima protesta setti rivoltosi sono rimasti feriti da colpi d'arma da fuoco sparati da ignoto[210], mentre due giornalisti e una civile sono rimasti feriti in seguito all'esposizione a proiettili di gomma e gas lacrimogeni[211]; a Bowling Green, un civile investe deliberatamente una dimostrante nel corso di una protesta pacifica, venendo successivamente arrestato[212]; il governatore Andy Beshear richiede quindi l'intervento della Guardia nazionale[213].
  • Tennessee Tennessee: a Memphis si è svolta una protesta silenziosa in memoria di Floyd, Taylor e Ahmaud Arbery, con un diretto confronto con membri della polizia cittadina[214], quindi i manifestanti hanno bloccato il traffico in Union Avenue[215]; a Knoxville una manifestazione pacifica ha portato un corteo a marciare dapprima fino alla sede del dipartimento di polizia, quindi nel centro cittadino[216].
  • Mississippi Mississippi: a Jackson e Petal sono stati organizzati cortei e marce di protesta in modo pacifico.[217][218]
West South Central[modifica | modifica wikitesto]
  • Oklahoma Oklahoma: a Oklahoma City si sono organizzate proteste inizialmente pacifiche, poi degenerate in vandalismo e disordine pubblico[219]; a Tulsa si sono verificati disordini e incidenti con conseguenti feriti, nonostante il carattere pacifico delle manifestazioni[220].
  • Texas Texas: ad Austin vengono organizzate principalmente manifestazioni pacifiche, mentre nella notte del 29 maggio vengono arrestati nove civili per incitamento alla violenza e oltraggio a pubblico ufficiale[221][222]; a Dallas, le proteste pacifiche sono state sovrintese dall'associazione Next Generation Action Network[223], per poi sfociare in episodi vandalici concentrati principalmente nel centro della città e nel quartiere di Deep Ellum[224]; a Houston le proteste violente hanno fatto registrare oltre duecento arresti, oltre a numerosi danni a proprietà pubbliche e private[225]; il governatore Greg Abbott dispone inoltre la mobilitazione di 1500 soldati tra le suddette città e San Antonio[226].
  • Louisiana Louisiana: a New Orleans una cinquantina di persone hanno protestato pacificamente, bloccando parzialmente il traffico.[227]
  • Alabama Alabama: a Montgomery, le proteste si ammassano nei pressi del Campidoglio[228]; a Opelika, un corteo pacifico si raduna per protestare contro la morte di Floyd[229].

West[modifica | modifica wikitesto]

Montagne rocciose[modifica | modifica wikitesto]
  • Vista a livello della protesta in autostrada a Seattle.
    Idaho Idaho: a Idaho Falls e Boise si svolgono diverse manifestazioni pacifiche di protesta.[230]
  • Montana Montana: a Missoula viene organizzata una manifestazione pacifica nei pressi del palazzo di giustizia locale.[231]
  • Colorado Colorado: a Denver, la protesta si trasforma in un confronto con le forze dell'ordine in prossimità del Campidoglio, in seguito a numerosi colpi d'arma da fuoco sparati nella zona[232], con conseguenti scontri tra civili e poliziotti che causano tredici arresti e tre feriti tra le autorità[233]; a Boulder sono state eseguite numerose proteste pacifiche[234].
  • Arizona Arizona: a Phoenix, i rivoltosi fanno uso di fuoco e petardi, richiedendo l'intervento della polizia mediante spray al peperoncino.[235] La protesta degenera pertanto in atti vandalici, soprattutto a danno del Phoenix Federal Theater e del municipio cittadino.[236]
  • Nuovo Messico Nuovo Messico: ad Albuquerque, le autorità hanno fatto ricorso ai gas lacrimogeni al fine di disperdere i rivoltosi, e nel corso delle proteste sono stati avvertiti diversi colpi d'arma da fuoco. Non è stato registrato alcun ferito, sono state trattenute quattro persone in stato di arresto, e dil portavoce della polizia Gilbert Gallegos ha concesso un confronto verbale con i dimostranti.[237]
  • Utah Utah: a Salt Lake City un'iniziale protesta pacifica degenera in violenza il 30 maggio, con numerosi saccheggi e vandalismi. Un civile è stato arrestato dopo aver tentato di aggredire la folla con arco e frecce: l'uomo è stato preso in custodia, mentre il suo veicolo è stato dato alle fiamme dai rivoltosi.[238] È stato quindi imposto il coprifuoco, oltre alla disposizione di 200 uomini della Guardia nazionale su ordine del governatore Gary Herbert.[239][240]
  • Nevada Nevada: a Las Vegas, nei primi giorni della protesta vengono effettuati 80 arresti ai danni dei rivoltosi[241], mentre le successive manifestazioni coordinate da Black Lives Matter vengono disperse mediante l'utilizzo di gas lacrimogeni[242]; a Reno, le manifestazioni, sin da subito violente, hanno portato i rivoltosi a penetrare nel municipio cittadino e nella sede del dipartimento di polizia, con successivi atti di vandalismo culminati con incendi interni[243][244], situazione che ha indotto il governatore Steve Sisolak ad attivare la Guardia nazionale[245].
Pacifico[modifica | modifica wikitesto]
Manifestanti a Oakland, in California, il 29 maggio
Nevada City, il 31 maggio.
  • California California: a Sacramento è stata organizzata una manifestazione pacifica di protesta lungo la Franklin Boulevard, con sporadici episodi di violenza[246]; a Los Angeles, la protesta pacifica è ben presto sfociata in atti di vandalismo mediante l'uso di bombolette spray e petardi, oltre ai numerosi saccheggi operati soprattutto a danno delle gioiellerie, il tutto bloccando il traffico lungo la 110 Freeway[247]; nonostante il coprifuoco imposto dal sindaco e l'arrivo della Guardia nazionale, nei giorni seguenti si registrano numerosi vandalismi e saccheggi[248][249]; a Oakland si sono verificati numerosi episodi di violenza nonché scontri tra rivoltosi e forze armate, che hanno portato al blocco della circolazione lungo la Interstate 880 e alla morte di un agente del Servizio di Protezione Federale[250][251]; episodi di vandalismo e violenza sono stati registrati anche a Bakersfield, dove un civile ha deliberatamente assalito la folla di manifestanti con il proprio veicolo, venendo successivamente arrestato[252], e a Fontana, dove sono stati effettuati nove arresti[253]; altre proteste pacifiche sono state organizzate a La Mesa, dove si è verificato un nuovo arresto controverso ai danni di un afroamericano[254], San Francisco[255], San Jose, dove sono stati eseguiti 38 arresti[256][257], Santa Cruz[258] e Vallejo[259]; a San Diego la protesta è degenerata in scontri con la polizia, incendi, saccheggi a esercizi commerciali, e vandalismo, con numerosi feriti[260].
  • Oregon Oregon: a Portland, i rivoltosi assalgono diversi esercizi commerciali, oltre a vandalizzare e danneggiare il Justice Center e il dipartimento di polizia, e dare alle fiamme una filiale bancaria della Capital One[261], con conseguente dichiarazione dello stato d'emergenza e imposizione di coprifuoco[262]; a Eugene, le rivolte inducono all'imposizione di un coprifuoco[263];
  • Washington Washington: a Seattle, le proteste si rivelano sin da subito violente, con immediati atti di vandalismo da parte dei rivoltosi, nonché scontri con la polizia nel cuore della città.[264] Dopo aver bloccato la circolazione della Interstate 5[265], la rivolta induce il governatore Jay Inslee a imporre un coprifuoco e ad attivare la Guardia nazionale.[266]
  • Hawaii Hawaii: a Honolulu si svolgono manifestazioni pacifiche in commemorazione di Floyd.[267]

Rivolte a Washington, D.C.[modifica | modifica wikitesto]

Nella capitale degli Stati Uniti, le prime proteste si sono manifestate nella forma di cospicui assembramenti in data 29 maggio in prossimità dei cancelli della Casa Bianca, dove tutti i rivoltosi sono stati respinti dai militari appartenenti ai servizi segreti di sicurezza del Presidente.[268] Le tensioni crescono nel corso della tarda serata, dopo che, a partire dalle dieci di sera, un nuovo gruppo di manifestanti è riapparso sul posto, arrivando allo scontro fisico con le forze dell'ordine, che nonostante qualche ferito riescono a disperdere la folla mediante lo spray al peperoncino, attorno alle tre di notte.[268] Il portavoce di Donald Trump Judd Deere ha confermato che la Casa Bianca è stata nel frattempo posta in stato di confinamento per motivi di sicurezza.[269] Nella mattinata del 30 maggio i servizi segreti riferiscono di aver arrestato sei persone presso il Lafayette Park di Washington, D.C.[270] Trump, invece, minaccia via Twitter che avrebbe accolto i rivoltosi con «cani rabbiosi e armi umanoidi» in caso di recidività delle proteste violente sul luogo.[271] Le proteste si accentuano nel corso del 30 maggio, quando diversi manifestanti vandalizzano veicoli della polizia e alcuni edifici.[272] Il 31 maggio vengono segnalati crescenti disordini nella città[273]; nel frattempo, le luci della Casa Bianca vengono spente[274], e diverse fonti giornalistiche comunicano che nella notte del 29 maggio Trump e la coniuge Melania sono stati trasferiti, mediante i servizi segreti, nel bunker sotterraneo del palazzo.[275][276][277][278] Nello stesso giorno, il sindaco di Washington, precedentemente criticato da Trump per la cattiva gestione della tensione[279], impone un coprifuoco per la città.[280] Viene inoltre attivata la Guardia nazionale, mentre numerosi edifici vengono dati alle fiamme.[273] Nonostante il coprifuoco, nella notte tra il 31 maggio e il 1º giugno numerose proteste continuano a svolgersi, e diversi scontri e incendi vengono segnalati nella zona limitrofa alla Casa Bianca.[281][282][283] Vengono segnalati 50 feriti tra gli agenti dei servizi segreti a causa del lancio di una bomba molotov da parte dei rivoltosi.[284] Nella notte del 31 maggio, i rivoltosi riescono a sfondare le barriere e ad accedere al giardino circostante la Casa Bianca, per la prima volta nella storia delle sommosse negli Stati Uniti.[285][286][287][288]

Allerta militare[modifica | modifica wikitesto]

Stati che hanno allertato la Guardia Nazionale in risposta alle proteste

Al 2 giugno, i governatori di 23 stati e il Distretto di Columbia hanno allertato la Guardia Nazionale di rispondere alle proteste. Sono state attivate oltre 17.000 truppe.[289]

Durante un discorso del 1º giugno, il presidente Donald Trump ha minacciato di schierare militari federali in servizio attivo in risposta ai disordini: "Se una città o uno stato rifiuta di intraprendere le azioni necessarie per difendere la vita e la proprietà dei loro residenti, dispiegherò il Militari degli Stati Uniti e risolvere rapidamente il problema per loro".[290] Ciò richiederebbe l'invocazione dell'Insurrection Act del 1807.[290]

Sempre il 1º giugno, il senatore dell'Arkansas Tom Cotton ha spinto affinché la 101ª Divisione aviotrasportata dell'esercito americano venisse schierata per reprimere i disordini, chiamando i manifestanti "terroristi antifascisti", affermazione ampiamente contestata.[291]

Vittime[modifica | modifica wikitesto]

All'8 giugno 2020, ventuno morti sono stati collegati alle dimostrazioni di George Floyd dagli investigatori o notati per la loro vicinanza alle manifestazioni:

27 Maggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 27 maggio a Minneapolis, Calvin Horton Jr. è morto dopo essere stato colpito a morte durante una protesta. Un proprietario di un negozio locale è stato arrestato e fonti della polizia hanno indicato che il sospetto aveva aperto il fuoco dopo aver visto saccheggi.[292]

29 maggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 29 maggio a Detroit, un uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in prossimità di proteste.[293]

30 maggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 30 maggio a Oakland, un ufficiale del Servizio di Protezione Federale, David Patrick Underwood, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco al di fuori di un tribunale federale in un attacco drive-by che ha anche ferito un'altra guardia.[294] Il Dipartimento della Sicurezza Nazionale ha etichettato la sparatoria come un atto di terrorismo interno. L'FBI sta indagando ma non ha ancora identificato un motivo o un sospetto.[295]
  • Il 30 maggio a St. Louis, un uomo è morto dopo essere stato investito da un rimorchio del camion FedEx in fuga dai rivoltosi.[296]
  • Il 30 maggio a Omaha, James Scurlock è stato ucciso a colpi di arma da fuoco fuori da un bar.[297] Il sospettato della sparatoria è il proprietario del bar.[297]
  • Il 30 maggio a Chicago, un uomo è stato ucciso e altri cinque sono rimasti feriti in numerosi incidenti in prossimità di proteste.[298]

31 maggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 31 maggio a Indianapolis, due persone sono state uccise a colpi di arma da fuoco durante le proteste o le rivolte nel centro cittadino.[299]

1 giugno[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 1º giugno a Louisville, un uomo è stato ucciso quando la Polizia Metropolitana di Louisville e la Guardia Nazionale del Kentucky hanno risposto al fuoco dopo aver sparato contro di loro.[300][301]
  • Il 1º giugno a Davenport, nello Iowa, due persone sono state uccise a colpi d'arma da fuoco in una notte con gravi rivolte. Un poliziotto è stato ferito in una sparatoria.[302]
  • Il 1º giugno a Cicero (un sobborgo di Chicago), due persone sono state uccise a seguito di un "pomeriggio di disordini"; questo è stato confermato dalla Polizia locale.[303] Secondo Al Jazeera English, ulteriori informazioni su coloro che sono stati uccisi o sulle circostanze della loro morte non sono state fornite.[304]
  • Il 1º giugno a Las Vegas, la polizia ha sparato e ucciso un uomo armato che indossava un'armatura. L'uomo stava camminando tra i manifestanti mentre una manifestazione stava per finire e ha preso la sua arma quando gli hanno sparato.[305]

2 giugno[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 2 giugno a Filadelfia, un saccheggiatore è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dal proprietario del negozio di armi, Firing Line Inc., mentre cercava di entrare nel negozio nella parte sud della città.[306]
  • Il 2 giugno a St. Louis, David Dorn, 77 anni, capitano della polizia in pensione, fu fucilato e ucciso da dei saccheggiatori in un banco dei pegni. Secondo quanto riferito, le riprese sono state trasmesse in streaming su Facebook in diretta.[307]
  • Il 2 giugno a Vallejo, in California, Sean Monterrosa, un uomo di 22 anni è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dalla polizia mentre era in ginocchio con le mani alzate. Moterrosa sollevò le mani, nella tasca aveva un martello di 15 pollici, che fu scambiato per una pistola. Un agente di polizia ha sparato cinque volte su Moterrosa. Il nome dell'ufficiale deve ancora essere rilasciato.[308] Monterrosa era sospettato di essere un saccheggiatore[309] che aveva appena rubato da una farmacia.[310]

3 giugno[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 3 giugno a Bakersfield, in California, un uomo di 50 anni, Robert Forbes è stato ucciso dopo essere stato colpito da un veicolo mentre marciava tra California Avenue e Oak Street. L'incidente è stato catturato in video e distribuito ampiamente sui social media. Forbes fu trasportato al Kern Medical Center, dove rimase in condizioni critiche per tre giorni. La polizia nega che Forbes sia stato colpito intenzionalmente, mentre altri contestano questa affermazione.[311] Una veglia a lume di candela si è tenuta per Forbes il 6 giugno.[312]

6 giugno[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 6 giugno, a Oakland, il 23enne Erik Salgado è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dagli agenti della California Highway Patrol durante un inseguimento, che si è concluso a meno di un isolato dalla casa della madre. La ragazza di Salgado, con lui sul veicolo è rimasta ferita. Secondo una fonte della polizia, gli investigatori credevano che la Dodge Challenger di Salgado fosse una delle 72 auto che sono state recentemente rubate da un concessionario a San Leandro, in California, quando il saccheggio è scoppiato nella Bay Area.[313]

Altre quattro morti, tra cui un ufficiale di polizia, sono state segnalate durante le proteste, ma sono in corso indagini per stabilire se tali morti siano legate ai disordini.[314]

Violenza e controversie[modifica | modifica wikitesto]

Violenza della polizia[modifica | modifica wikitesto]

Numerosi sono stati i rapporti e i video di azioni aggressive da parte della polizia che usano la forza fisica, nonché "manganelli, lacrimogeni, spray al peperoncino e proiettili di gomma su manifestanti, astanti e giornalisti, spesso senza preavviso o apparentemente non provocati".[315] Questi incidenti hanno provocato "una crescente preoccupazione che le tattiche aggressive delle forze dell'ordine intese a imporre l'ordine stessero invece infiammando le tensioni".[315] La polizia ha risposto che tali tattiche sono necessarie per prevenire atti di vandalismo e incendio doloso, e che gli stessi agenti di polizia sono stati aggrediti con pietre lanciate e bottiglie d'acqua.[315] In risposta alla violenza, Amnesty International ha rilasciato un comunicato stampa in cui invita la polizia a porre fine alle eccessive risposte militarizzate alle proteste.[316][317]

Arresti a New York, il 30 maggio

Due veicoli del Dipartimento di Polizia di New York sono lanciati contro la folla dei manifestanti;[318] il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha difeso le azioni degli ufficiali ed è stata avviata un'indagine sull'evento.[319] Un altro ufficiale di polizia del NYPD è stato registrato mentre scaraventrava una contestatrice sull'asfalto con entrambe le mani mentre la definiva una "stupida fottuta puttana". La manifestante è stata ricoverata in ospedale dopo l'assalto e afferma di aver subito un attacco.[320] Un ufficiale di Salt Lake City ha spinto a terra un anziano disarmato.[321] Il 30 maggio è stato pubblicato online un video che mostrava gli agenti di polizia del Minnesota che sparavano colpi di vernice ai residenti sotto il portico dopo aver gridato "Dagli fuoco!"[322] Lo stesso giorno, ad Atlanta, due agenti di polizia hanno rotto i finestrini di un veicolo, hanno tirato fuori una donna dall'auto e hanno incolpato un uomo. Le due vittime sono state identificate come due studenti universitari che hanno aderito alle proteste. I due poliziotti sono stati licenziati dopo che un video li mostrava mentre usavano una "forza eccessiva".[323] Sempre lo stesso giorno, un'anziana che partecipava a una protesta a La Mesa è stata colpita dalla polizia con un proiettile di gomma agli occhi e alla fine è stata trasportata in un reparto di terapia intensiva.[324] A Seattle, un ufficiale si è inginocchiato sulla parte posteriore del collo di un sospettato di saccheggio; dopo che gli spettatori gli hanno gridato di togliere il suo ginocchio dal collo, il suo partner l'ha tirato fuori.[315] Diversi politici afroamericani tra cui il senatore dello stato Zellnor Myrie, il rappresentante Joyce Beatty, il presidente del Consiglio comunale di Columbus Shannon Hardin e il commissario della contea di Franklin, Kevin Boyce sono stati spruzzati con il peperoncino da parte della polizia.[325][326][327][328]

Il 31 maggio, un uomo a Louisville, nel Kentucky, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dopo che gli agenti della LMPD e della Guardia Nazionale sarebbero stati colpiti da una folla.[329] L'uomo non è stato coinvolto nelle proteste.[329]

Numerosi video circolanti online hanno testimoniato che alcuni ufficiali hanno cercato di investire i manifestanti con la loro auto.

Violenza dei manifestanti[modifica | modifica wikitesto]

Contro le forze dell'ordine[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 maggio, a Washington, diversi agenti dei servizi segreti degli Stati Uniti hanno riportato ossa rotte a causa di sassi e bottiglie di urina e alcool lanciati contro di loro dai rivoltosi.[330][331]

Il 1º giugno, a Lynchburg, due agenti di Lynchburg sono stati ricoverati in ospedale dopo essere stati aggrediti da una folla di rivoltosi lunedì sera.[332]

Il 2 giugno, a St. Louis, quattro agenti di polizia sono stati colpiti da proiettili sparati durante le violente proteste dopo la mezzanotte di martedì 2 giugno[333][334]. A Winchester, in Nevada, intorno alle 2:00 ora locale, l'agente di polizia Shay Mikalonis è stato colpito alla testa mentre tentava di disperdere i rivoltosi sulla Las Vegas Strip.[335] L'ufficiale rimane in condizioni critiche. Edgar Samaniego, un maschio di 20 anni, è stato preso in custodia.[336]

Il 3 giugno, a Brooklyn, New York, due agenti del dipartimento di polizia di New York sono stati accoltellati e uno è stato pugnalato al collo mentre proteggeva da un saccheggio durante una protesta.[337]

Contro i civili[modifica | modifica wikitesto]

La notte del 30 maggio, un video pubblicato online mostrava un uomo picchiato da un gruppo di manifestanti a Dallas. Secondo Fox Business, l'uomo sembrava voler difendere un negozio ed è stato riferito che era armato di un macete e si era scontrato con i rivoltosi, che gli stavano lanciando pietre.[338] L'uomo è stato ferito, ma è stato in grado di sedersi ed è stato curato sulla scena prima di essere portato via in un'ambulanza, dove è stato considerato in condizioni stabili.[339] Il presidente Donald Trump ha definito "terribile" l'atto di violenza e ha chiesto arresti e "pene detentive a lungo termine" per i manifestanti.[339] Secondo i manifestanti, loro avrebbero agito per legittima difesa e il video sarebbe stato modificato per dare "false impressioni" sulle proteste.[340]

Violenza contro i giornalisti[modifica | modifica wikitesto]

La US Press Freedom Tracker ha registrato almeno 19 arresti, 36 episodi di sparatorie, 76 aggressioni e 10 incidenti in cui l'attrezzatura è stata danneggiata durante le proteste.[341][342][343] In confronto, il Press Freedom Tracker degli Stati Uniti ha documentato tra 100 e 150 incidenti di questo tipo all'anno negli ultimi tre anni.[344] Molti giornalisti hanno descritto di essere stati presi di mira intenzionalmente dalla polizia anche dopo essersi identificati come stampa.[345] Un professore di giornalismo ha suggerito che l'aggressività insolita nei confronti dei giornalisti potrebbe essere correlata ai ripetuti attacchi del presidente Trump alla stampa come "nemici del popolo"; in un tweet del 31 maggio, Trump ha accusato i media che documentavano le proteste come "patetici e corrotti" e ha affermato che i giornalisti sono "persone veramente cattive con un'agenda malata".[345]

Da parte della polizia[modifica | modifica wikitesto]

I manifestanti di Miami reagiscono alla polizia che spara sostanze chimiche irritanti, 30 maggio 2020

I giornalisti di diverse proteste sono stati feriti e arrestati dalla polizia mentre cercavano di riportare la vicenda, colpiti da proiettili di gomma o spruzzati da gas lacrimogeni.[346][347] Al 31 marzo, Bellingcat ha identificato e documentato almeno 50 episodi separati in cui i giornalisti sono stati attaccati dalle forze dell'ordine durante le proteste. Secondo Bellingcat "le forze dell'ordine in diverse città, ma soprattutto a Minneapolis, stanno prendendo di mira consapevolmente e deliberatamente i giornalisti con munizioni, arresti e altre forme di violenza meno letali".[348]

Omar Jimenez, un reporter latino e nero della CNN, e la sua troupe cinematografica sono stati arrestati durante la trasmissione di un rapporto televisivo in diretta il 29 maggio a Minneapolis dalla pattuglia di stato del Minnesota, e poi rilasciato circa un'ora dopo.[349] Dopo che l'incidente è avvenuto, il governatore del Minnesota Tim Walz si è scusato profondamente per quello che era successo e che avrebbe lavorato per far rilasciare l'equipaggio, definendo l'evento "inaccettabile" e aggiungendo che "non dovrebbe assolutamente accadere, per nessun motivo".[349][350] La CNN ha definito gli arresti una "chiara violazione dei loro diritti di primo emendamento" in un tweet pubblicato lo stesso giorno.[350] Dopo l'incidente, la Pattuglia di Stato del Minnesota ha twittato che "Nel corso della pulizia delle strade e del ripristino dell'ordine a Lake Street e Snelling Avenue, quattro persone sono state arrestate dalle truppe di pattuglia di Stato, tra cui tre membri dell'equipaggio della CNN. I tre sono stati rilasciati una volta confermati come membri dei media", tuttavia l'equipaggio della CNN aveva già informato i soldati che erano membri dei media prima e durante l'arresto e trasportavano i documenti pertinenti e quelli d'identificazione con loro.[351][352] Il dipartimento di polizia di Minneapolis ha dichiarato falsamente sia durante l'esecuzione dell'arresto sia tramite Twitter che il suo equipaggio non aveva risposto adeguatamente quando gli è stato chiesto cosa stessero facendo.[353]

Linda Tirado, giornalista di fotografia indipendente, è stata colpita all'occhio con un proiettile di gomma o una pallina dalla polizia di Minneapolis e in seguito a un intervento chirurgico è rimasta definitivamente cieca all'occhio sinistro.[354][355]

Sempre il 29 maggio a Louisville, nel Kentucky, un ufficiale ha sparato proiettili al peperoncino contro un reporter dell'affiliata della NBC WAVE che stava trasmettendo in diretta in diretta per la sua stazione. Il direttore della stazione ha rilasciato una dichiarazione che condanna fermamente l'incidente, affermando che "non vi è alcuna giustificazione per la polizia di aprire in modo sfrenato il fuoco".[356] La sera del 28 maggio, gli ufficiali hanno sparato proiettili al peperoncino contro diversi impiegati del The Denver Post che riferivano le proteste di Denver, in Colorado. Un fotografo è stato colpito due volte da proiettili di pepe, con lesioni al braccio. Il fotografo ha ritenuto che non fosse casuale, dicendo: "Se è stato uno scatto, posso dire che è stato un incidente. Sono molto sicuro che sia stato lo stesso ragazzo due volte. Sono molto sicuro che mi abbia indicato." Un altro giornalista ha detto che un ufficiale ha sparato almeno un proiettile al peperoncino ai suoi piedi.[357]

Il 30 maggio, alcuni membri dell'equipaggio della Reuters sono stati mandati via con proiettili di gomma a Minneapolis poco dopo l'inizio del coprifuoco di cui stavano riferendo. Un giornalista è stato colpito al braccio e al collo mentre un altro è stato colpito in faccia, che ha deviato dalla sua maschera antigas.[358] Sempre a Minneapolis, la corrispondente americana di France 2 Agnès Varamian ha affermato che il suo fotoreporter Fabien Fougère è stato ferito da proiettili non letali mentre urlava "stampa" alla polizia.[359] Anche la corrispondente americana di Expressen, Nina Svanberg, è stata colpita alla gamba con proiettili di gomma.[360]

Adolfo Guzman-Lopez, un reporter per KPCC, affiliato alla NPR e PRI, è stato colpito alla gola con un proiettile di gomma, il 31 maggio.[361][362]

Ali Velshi e il suo equipaggio della MSNBC sono stati colpiti con proiettili di gomma in diretta a Minneapolis.[363] Susan Ormiston, corrispondente della CBC News, è stata colpita da proiettili di gomma durante la diretta.[363] Michael George della stessa rete ha anche riferito che il suo tecnico del suono è stato colpito da un proiettile di gomma nella stessa città.[363]

Sarah Belle, giornalista indipendente, è stata colpita da un proiettile di gomma a Oakland.[363]

La giornalista del Los Angeles Times Molly Hennessy-Fiske ha riferito che giornalisti e troupe televisive sono state colpite da gas lacrimogeno dalla Pattuglia di Stato del Minnesota, e lo stesso è accaduto a un equipaggio della ABC7 a Santa Monica.[363] Diversi giornalisti della Detroit Free Press sono stati spruzzati col peperoncino dalla polizia della città, così come il giornalista del KSTP Ryan Raiche insieme ad altri giornalisti.[363] Michael Adams di Vice News ha riferito che è successo anche a lui e ad altri giornalisti presenti.[363]

Il giornalista di HuffPost Christopher Mathias è stato arrestato a Brooklyn, così come il giornalista indipendente Simon Moya-Smith a Minneapolis e Keith Boykin della CNN a New York.[363]

Durante una trasmissione televisiva in diretta per 7 News, la giornalista australiana Amelia Brace è stata colpita con un manganello della polizia e il cameraman Tim Myers è stato colpito al petto da uno scontro antisommossa mentre coprivano le proteste vicino alla Casa Bianca, il 1º giugno. Il primo ministro australiano Scott Morrison ha condannato l'assalto e ha chiesto all'Ambasciata d'Australia a Washington, di indagare sull'incidente.[364]

Il 2 giugno, il procuratore distrettuale di Manhattan ha annunciato che avrebbero indagato sul presunto assalto di un reporter del Wall Street Journal, avvenuto il 31 maggio da membri del dipartimento di polizia di New York.[365]

Da parte dei manifestanti[modifica | modifica wikitesto]

I manifestanti rompono le finestre delle aziende di Saint Paul, Minnesota, 28 maggio
I manifestanti bruciano un'auto della polizia a Pittsburgh, 30 maggio

Ad Atlanta, il CNN Center è stato attaccato e danneggiato dai manifestanti il 29 maggio.[359][366]

Nel Distretto di Columbia il 30 maggio, un equipaggio della Fox News è stato aggredito davanti alla Casa Bianca da un gruppo di manifestanti durante la sua relazione sulla scena.[367] L'equipaggio è stato inseguito per diverse centinaia di metri fino all'intervento della polizia.[359]

La Pittsburgh Public Safety ha dichiarato che tre giornalisti locali sono rimasti feriti il 30 maggio quando i manifestanti "li hanno calpestati e presi a calci" e hanno distrutto la loro telecamera.[368] Uno ha affermato di essere stato salvato da altri manifestanti,[369] secondo quanto riferito, è incluso il giornalista David Morehouse,[370] che è stato trasportato in ospedale.[371]

Accuse di coinvolgimento straniero[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono state accuse di un'influenza straniera che alimentasse i disordini online.[372] L'amministratore delegato di Graphika, che ha aiutato il Senato degli Stati Uniti a elaborare la sua relazione sull'influenza russa sui social media durante le elezioni del 2016, ha notato un impegno molto attivo da parte di focolai di account provenienti da Russia, Iran e Cina, e al 31 maggio ha notato che la sua squadra stava per avviare un'indagine sulla questione della possibile influenza straniera.[372]

Il senatore repubblicano Marco Rubio, l'attuale presidente del comitato di intelligence del Senato, ha affermato l'esistenza di attività molto pesanti sui social media legate ad almeno tre avversari stranieri, osservando che nonostante non avessero creato queste divisioni, stessero alimentando attivamente e promuovendo la violenza.[373] Il consigliere per la sicurezza nazionale Robert Charles O'Brien ha affermato che potrebbero esserci attivisti russi che stanno sfruttando la situazione, ma anche, in riferimento ai funzionari cinesi sui social media, che sta arrivando direttamente dal governo.[374] L'ex consigliere per la sicurezza nazionale Susan Rice ha dichiarato che la violenza che stava emergendo era appena uscita dal libro di gioco russo, attirando risposte rabbiose da funzionari russi e dalla portavoce del ministero degli Esteri Marija Zacharova che dice che Rice stava cercando di incolpare nuovamente la Russia per i problemi domestici statunitensi invece di affrontare la propria gente.[375] Il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov ha negato l'esistenza di interazioni tra il presidente della Russia Vladimir Putin e Donald Trump in merito alle proteste.[376]

Rapporti di attività estremiste[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono state accuse di vari gruppi estremisti che hanno usato la copertura delle proteste per fomentare disordini generali negli Stati Uniti. Secondo la CNN, sebbene possano verificarsi interferenze in questo modo, i funzionari federali e locali devono ancora fornire prove al pubblico.[377]

Coinvolgimento di estrema sinistra e anarchici[modifica | modifica wikitesto]

Trump ha incolpato i gruppi estremisti di estrema sinistra per aver incitato e organizzato rivolte violente.[378][379] Durante una conferenza stampa, il capo della polizia di Pittsburgh, Scott Schubert, ha detto che Antifa fosse alla base della violenza durante le proteste. Ha aggiunto: "È un vero peccato che abbiano approfittato della situazione, perché (...) qualcosa è successo in un altro stato in cui qualcuno è morto che non avrebbe dovuto morire, e hanno dirottato quel messaggio per conto proprio."[380] Il Procuratore generale degli Stati Uniti d'America William Barr ha accusato "gruppi estremisti anarchici e di estrema sinistra che usano tattiche di tipo antifa" per la violenza nelle proteste. "Le voci della protesta pacifica vengono dirottate da violenti elementi radicali", ha affermato Barr.[381] Secondo un portavoce del Dipartimento di Giustizia, Barr è giunto a questa conclusione dopo aver ricevuto informazioni dalle forze dell'ordine locali e statali.[382] Il vice commissario per l'Intelligence e l'antiterrorismo del New York City Police Department John Miller ha affermato che esiste un alto livello di fiducia all'interno del dipartimento che "gruppi anarchici" senza nome avevano pianificato di commettere atti di vandalismo e violenza in anticipo.[383] A Pittsburgh, un uomo è stato arrestato per presunti scontri nel fine settimana che si sono conclusi con la violenza. Il capo della polizia ha affermato che "probabilmente gli anarchici hanno dirottato proteste pacifiche".[384]

Anche David Horowitz, negli anni cinquanta del ventesimo secolo pensatore e attivista della New Left e poi convertitosi al conservatorismo, ritiene le proteste come "Radical Left’s Attack on All Americans — “Black and White”"[385], sottolineando ad esempio come un giornalista della CNN, Nick Arama, abbia dichiarato (censurato e non mandato in onda dalla stessa CNN) “These are hard core leftists working for the revolution” - (questi sono della sinistra più radicale e lavorano per la rivoluzione)[385]. In altri articoli si vedono manifesti dei Democratic Socialists of America simili a quello del 2018 nell'articolo che accomunano campioni della destra estrema come Trump ad uffici federali come l'ICE (U.S. Immigration and Customs Enforcement), Israele, gli antiabortisti, la proprietà privata, il diritto al lavoro,[386] e citano il motto dell'estrema sinistra “by any means necessary” or BAMN[387].

Il 31 maggio, Trump ha annunciato che aveva in programma di designare l'Antifa come gruppo terroristico interno. Vari funzionari, governativi e non, sostengono che la designazione di gruppi terroristici nazionali sia vietata dal I emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d'America.[388]

Coinvolgimento suprematista di estrema destra e bianco[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 maggio, il governatore del Minnesota Tim Walz ha preso atto delle notizie allora non confermate di suprematisti bianchi e cartelli della droga che approfittano delle proteste.[389] Sebbene le notizie secondo cui tutti o la maggior parte delle persone arrestate non provenissero dal Minnesota si sono rivelate false, la presenza di gruppi suprematisti bianchi che mirano a sfruttare le proteste per incitare alla violenza è stata confermata il giorno seguente dal commissario del Dipartimento della pubblica sicurezza John Harrington.[390]

Il 30 maggio, funzionari del Minnesota tra cui il procuratore generale del Minnesota Keith Ellison, il governatore Tim Waltz, il sindaco di Minneapolis Jacob Frey e il sindaco di Saint Paul Melvin Carter hanno dichiarato di ritenere che i nazionalisti bianchi stessero usando le proteste come copertura per incitare alla violenza,[391] e che i funzionari del Minnesota stavano monitorando lo sforzo online di estrema destra in corso per incitare alla violenza.[392] D'altro canto, Howard Graves, un analista del Southern Poverty Law Center, ha dichiarato il 31 maggio di non aver visto prove chiare di "suprematisti bianchi o miliziani" che compievano incendi e saccheggi.[393] Lisa Waldner, un'analista dell'Università di Saint Thomas, del movimento suprematista e anarchico bianco americano, ha notato che l'obiettivo di molte persone coinvolte nella distruzione di Minneapolis era quello di creare il caos in modo da perseguire i propri programmi.[394] Secondo quanto riferito, i gruppi nazionalisti bianchi di Facebook hanno iniziato a sollecitare i membri a "ottenere il loro bottino".[391] In almeno 20 città in tutto il paese al 31 maggio, membri di gruppi di odio e organizzazioni di estrema destra si sono filmati durante le manifestazioni.[393]

Vice e il Reiss Center della New York University[392] hanno riferito che gli acceleratori di estrema destra, che mirano ad aggravare le tensioni e ad accelerare la presunta venuta di una "guerra civile", hanno esortato i seguaci online a usare le proteste come un'occasione per compiere violenza; un canale di Telegram ecofascista con quasi 2500 iscritti ha pubblicato che "una rivolta sarebbe il posto perfetto per commettere un omicidio".[395] L'analisi di Vice e del New York Times[393] hanno notato anche la proliferazione di discussioni su 4Chan che considerava la violenza come l'inizio di una "guerra razziale". Tali tattiche corrispondono a una lunga storia di acceleratori che sfruttano momenti di disordini politici e/o civili[395] per, secondo le parole dello storico Stuart Wexler, "produrre polarizzazione razziale ed eventuali ritorsioni" che poi ingrosserebbero le fila di bianchi che sostengono la violenza del suprematista bianco, che alla fine porta a una guerra razziale che sperano possa "purificare" gli Stati Uniti attraverso la pulizia etnica.[396] Tattiche analoghe furono usate dai loro antenati ideologici negli anni '60,[396] e le idee accelerazioniste sono proliferate nei forum web e hanno ispirato vari atti di violenza bianchi suprematisti, presenti anche nel manifesto dell'autore degli Attentati di Christchurch.[392][397]

Secondo un portavoce di Twitter, un account che finge di appartenere a un'organizzazione nazionale antifa e che spinge la retorica violenta in relazione alle proteste in corso è stato collegato al gruppo nazionalista bianco Identity Evropa.[398]

Uso delle reti sociali[modifica | modifica wikitesto]

Molte persone e celebrità hanno usato i social media per documentare le proteste, diffondere siti di informazioni e donazioni e inviare memoriali a George Floyd. Cardi B ha usato i suoi social media per commentare la brutalità della polizia e il saccheggio durante le proteste affermando; "La brutalità della polizia è andata avanti anche prima della mia nascita, ma è stata più visiva dai social media" e "Quante proteste pacifiche abbiamo visto? Quanti hashtag di tendenza abbiamo visto? Le persone sono stanche. Ora questo [saccheggio] è ciò a cui le persone devono ricorrere"[399].

L'hashtag #WalkWithUs è stato utilizzato per mettere in evidenza le persone delle forze dell'ordine che si sono unite ai manifestanti per protestare contro la brutalità della polizia, come a Santa Cruz, in California, e Flint, nel Michigan.[400] La canzone di Childish Gambino "This is America" è stata ampiamente utilizzata dai manifestanti che condividevano filmati di proteste e azioni della polizia su TikTok;[401] altri hanno usato le pagine personali di Twitter per pubblicare la documentazione video delle proteste per evidenziare le azioni della polizia e dei manifestanti, e i punti delle proteste che ritenevano non sarebbero stati riportati.[402]

Durante questo periodo, molti video di saccheggi, proteste e rivolte sono stati condivisi da giornalisti e manifestanti con molti video virali. Uno di questi era il filmato di un interno del negozio Target distrutto e fumoso, che il post sosteneva fosse a Minneapolis e distrutto durante le proteste; entro 12 ore dalla pubblicazione su Twitter il video aveva accumulato oltre 2,5 milioni di visualizzazioni.[403]

Dopo la morte di Floyd, il 25 maggio 2020, il quindicenne Kellen ha lanciato una petizione su Change.org, detta "Justice for George Floyd", chiedendo che tutti e quattro gli agenti di polizia coinvolti venissero arrestati e processati. La petizione ha ottenuto oltre 10 milioni di firme, rendendola la petizione più firmata nella storia del sito. Celebrità come Beyoncé hanno mostrato il loro sostegno promuovendo questa petizione su Instagram. Il regista Spike Lee ha pubblicato un cortometraggio sulle sue reti sociali per sostenere le proteste e ha evidenziato le morti di Floyd, Eric Garner e il personaggio immaginario Radio Raheem nel suo film Fa' la cosa giusta. Il cortometraggio usa filmati delle morti di tutti e tre gli uomini e si apre con la frase; "La storia smetterà di ripetersi?"[404]

Disinformazione[modifica | modifica wikitesto]

La disinformazione è stata diffusa sui social media, poche ore prima dell'inizio delle prime proteste. Gli utenti di Internet e le celebrità diffondono immagini di uomini che indossano cappelli MAGA che sono stati erroneamente identificati come Chauvin.[405] Gli utenti dei social media hanno affermato che un uomo filmato mentre rompeva i vetri di una AutoZone a Minneapolis, il 27 maggio, fosse un ufficiale della polizia di Saint Paul sotto copertura; il dipartimento di polizia di Saint Paul ha emesso una dichiarazione via Twitter negando i reclami.[406][407] Altri diffondono immagini di danni da altre proteste o incidenti, attribuendo erroneamente il danno alle proteste di George Floyd.[405]

Il governatore del Minnesota Tim Walz ha ipotizzato che ci sia stato "un tentativo organizzato di destabilizzazione della società civile", affermando inizialmente che ben l'80% degli individui era probabilmente arrivato da un altro stato[408] e il sindaco di Saint Paul, Melvin Carter, ha affermato che tutti gli arrestati in città, il 29 maggio, provenivano da fuori dello stato.[409] Tuttavia, ciò ha dimostrato di essere errato, poiché i documenti hanno dimostrato che la maggior parte degli arrestati erano residenti nello stato.[410] In una seguente conferenza stampa, Carter ha spiegato di aver ricevuto i dati dalla polizia al mattino, e solo più tardi ha scoperto essere imprecisi.[411]

Twitter ha sospeso centinaia di account associati alla diffusione di un falso reclamo in merito a un blackout delle comunicazioni durante le proteste a Washington, o un'affermazione secondo cui le autorità avevano in qualche modo bloccato i manifestanti dal comunicare sui loro smartphone.[412] Inoltre, alcuni resoconti hanno condiviso una foto di un grande incendio in fiamme vicino al monumento a Washington, che in realtà era un'immagine di uno spettacolo televisivo.[413][414]

Reazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

(EN)

«....These THUGS are dishonoring the memory of George Floyd, and I won't let that happen. Just spoke to Governor Tim Walz and told him that the Military is with him all the way. Any difficulty and we will assume control but, when the looting starts, the shooting starts. Thank you!»

(IT)

«....Questi DELINQUENTI stanno disonorando il ricordo di George Floyd e non lascerò che ciò accada. Ho appena parlato con il governatore Tim Walz e gli ho detto che i militari sono con lui fino alla fine. Qualsiasi difficoltà e assumeremo il controllo ma, quando iniziano i saccheggi, si inizia a sparare. Grazie!»

(Donald Trump su Twitter, 29 maggio 2020.[415])

Il 27 maggio 2020, il presidente Donald Trump ha twittato "Su mia richiesta, l'FBI e il Dipartimento di Giustizia stanno già indagando sulla morte molto triste e tragica nel Minnesota di George Floyd...."[416]

Il 29 maggio, Trump ha risposto alle rivolte minacciando che o "il sindaco molto debole della Sinistra Radicale Jacob Frey metterà insieme i suoi atti e metterà sotto controllo la Città" o avrebbe inviato la Guardia Nazionale, aggiungendo che "Qualsiasi difficoltà e gli faremo assumere il controllo ma, quando inizia il saccheggio, si inizia a sparare".[417][418][419][420] Il tweet è interpretato come citazione dell'ex capo della polizia di Miami, Walter Headley, che disse "quando iniziano i saccheggi, si inizia a sparare" nel dicembre 1967, quando Miami vide crescenti tensioni e proteste razziali contro la Convenzione nazionale repubblicana del 1968.[14][421] L'uso di Trump della citazione è stato visto da Twitter come un incitamento alla violenza; Twitter ha inserito sotto il tweet un avviso di interesse pubblico per aver violato i suoi termini di servizio in relazione all'incitamento alla violenza.[422] Il giorno successivo, Trump ha commentato il suo tweet originale, dicendo: "Il saccheggio porta a sparare, ed è per questo che un uomo è stato ucciso e ucciso a Minneapolis il mercoledì sera - o guarda cosa è successo a Louisville con 7 persone sparate. Non voglio che ciò accada, ed è ciò che significa l'espressione fatta ieri sera..."[423]

In una serie di tweet del 31 maggio, Trump ha accusato la stampa delle proteste e ha affermato che i giornalisti sono "persone veramente cattive con un'agenda malata".[345] In una chiamata con i governatori, Trump ha dichiarato che fossero "deboli" e ha insistito sul fatto che dovessero dominare "Devi arrestare le persone, devi rintracciarle, devi metterle in prigione per 10 anni e non vedrai mai più queste cose", ha affermato il presidente.[424] Il 1º giugno ha parlato dal Giardino delle Rose, dove ha proclamato "Io sono il tuo presidente della legge e dell'ordine" e ha affermato che stesse inviando migliaia e migliaia di soldati pesantemente armati, personale militare e forze dell'ordine per affrontare la rivolta a Washington.[425] Quindi si è recato a piedi verso la storica chiesa episcopale di San Giovanni, il cui seminterrato era stato danneggiato da un incendio, e ha posato per le foto di fronte a essa con in mano una Bibbia. Per liberare il percorso in modo che il presidente Trump potesse camminare liberamente verso la chiesa, la polizia e le guardie nazionali hanno usato gas lacrimogeni e proiettili di gomma per disperdere la folla di manifestanti pacifici da Lafayette Square.[426] In quel momento Trump ha avvertito che avrebbe schierato i militari negli Stati che non avessero usato la forza necessaria per reprimere le proteste violente.[427]

Il vescovo Mariann Edgar Budde della diocesi episcopale di Washington, ha dichiarato: "Il presidente ha appena usato una Bibbia... e una delle chiese della mia diocesi senza permesso come sfondo per un messaggio antitetico agli insegnamenti di Gesù e di tutto ciò che le nostre chiese rappresenta... Sono indignato." Ha anche affermato: "Il presidente non ha pregato quando è venuto a San Giovanni... né ha riconosciuto l'agonia del nostro paese in questo momento e in particolare le persone di colore nella nostra nazione che si chiedono se qualcuno al potere pubblico riconoscerà mai il loro valore sacro".

Il giorno seguente Trump ha visistato il Santuario Nazionale di San Giovanni Paolo II nel quartiere di Brookland, nel nord-est di Washington, e è stato fortemente criticato dall'arcivescovo cattolico romano di Washington, Wilton Daniel Gregory, il quale ha affermato che il santuario era stato "usato in modo egregio e manipolato in modo tale da violare i propri principi religiosi", commentando anche che Papa Giovanni Paolo II "certamente non perdonerebbe l'uso dei gas lacrimogeni e di altri deterrenti per zittirli, disperderli o intimidirli per un'opportunità fotografica di fronte a un luogo di culto e di pace".[428][429]

Il senatore degli Stati Uniti Marco Rubio, ha sostenuto che gli estremisti dell'estrema sinistra e dell'estrema destra volevano prendere di mira la società civile e potrebbero potenzialmente iniziare una seconda guerra civile statunitense.[430][431]

Regionali[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 maggio, il Governatore di New York Andrew Cuomo ha dichiarato che i disordini hanno messo in luce la "disuguaglianza e discriminazione nel sistema giudiziario penale" e che "quando si ha un episodio, due episodi forse li si può considerare come episodi individuali. Ma quando hai 10 episodi, 15 episodi, sei cieco o negato se li stai ancora trattando come una situazione unica".[432]

Il sindaco di Atlanta Keisha Lance Bottoms ha chiesto ai manifestanti di esprimere la loro rabbia con mezzi "non violenti". Ha dichiarato illegittime le rivolte e le ha accusate di danneggiare Atlanta piuttosto che di aiutare.[433]

Il governatore dello Iowa Kim Reynolds e il sindaco di Des Moines Frank Cownie, mentre simpatizzavano con la rabbia dei manifestanti, ha chiesto ai cittadini di fermare la violenza e di avere un "dialogo rispettoso e pacifico".[434]

Reazioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

La violenza delle rivolte di Minneapolis e delle altre cittadine statunitensi ha dato risalto internazionale alla vicenda di Floyd, causando prese di posizione da parte di leader mondiali, oltre che di manifestanti di tutto il globo:[435]

  • Australia Australia: il primo ministro australiano Scott Morrison ha dichiarato che le violente proteste non avrebbero creato cambiamenti. Ha messo in guardia contro le manifestazioni australiane che seguono un corso simile in quanto "non è necessario importare cose che accadono in altri paesi".[436]
  • Canada Canada: il primo ministro Justin Trudeau ha apertamente condannato l'abuso di potere delle forze dell'ordine, sottolineando l'effettiva esistenza del problema razzismo verso gli afroamericani.[437] Trudeau ha inoltre affermato che il Canada osserva gli eventi con «shock e terrore».[438] Nel tardo pomeriggio del 31 maggio, una protesta in nome di Floyd a Montréal iniziata pacificamente ha ben presto preso una piega violenta, con numerosi atti vandalici a danno di veicoli militari.[439] La polizia ha fatto ricorso a gas lacrimogeni e spray al peperoncino per disperdere la folla, dichiarando in seguito tale manifestazione contraria alla legge.[440]
  • Cina Cina: i media cinesi hanno intensificato il traffico di notizie sugli Stati Uniti[441], secondo diverse testate nel tentativo di ribattere alle numerose critiche dei media occidentali sulla gestione delle proteste di Hong Kong.[442][443] I portavoce governativi Lijian Zhao e Hua Chunying hanno infatti criticato le mosse politiche di Trump via social, oltre a controbattere a vecchie accuse da parte di politici statunitensi in merito agli eventi di Hong Kong.[444] Il direttore del tabloid cinese Global Times Hu Xijin ha dichiarato di sospettare il coinvolgimento di sovversivi di Hong Kong nelle rivolte negli Stati Uniti.[444]
    • Hong Kong Hong Kong: L'amministratore delegato Carrie Lam ha denunciato ciò che ha percepito come un "doppio standard" nella reazione americana alle proteste di Hong Kong e alle loro proteste in patria.[445] L'attivista studente Joshua Wong ha offerto la sua solidarietà al movimento Black Lives Matter.[446]
  • Città del Vaticano Città del Vaticano: Papa Francesco ha chiesto la "riconciliazione nazionale" negli Stati Uniti dicendo che il razzismo è "intollerabile" e che la violenza che è scoppiata nelle strade è "autodistruttiva".[447]
  • Cuba Cuba: Il ministro degli Esteri, Bruno Rodríguez Parilla ha twittato che George Floyd "non è" morto ". Ma bensì è stato brutalmente assassinato, ma questa è una storia ben nota per gli afroamericani, disarmato e urlando "Non riesco a respirare", ma non era abbastanza per prevenire un'ingiustizia. Il nostro colore della pelle non dovrebbe definirci. # BlackLivesMatter".[448]
  • Germania Germania: un flash mob è stato organizzato in data 30 maggio presso l'ambasciata statunitense di Berlino, mentre le proteste si sono poi concentrate in prossimità della porta di Brandeburgo.[449]
  • Ghana Ghana: Il presidente Nana Akufo-Addo, ha affermato che "i neri di tutto il mondo sono rimasti scioccati e sconvolti" dall'uccisione di Floyd, e ha espresso le sue condoglianze alla famiglia di Floyd e la speranza che ci sia un "cambiamento duraturo" nel modo in cui l'America "affronta i problemi dell'odio e il razzismo".[450]
  • Iran Iran: il ministro degli Affari esteri Mohammad Javad Zarif ha criticato gli Stati Uniti per gli abusi di potere delle forze dell'ordine, riproponendo un'immagine modificata delle dichiarazioni di Mike Pompeo sui recenti disordini in Iran.[451] L'ex-presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha criticato le autorità statunitensi menzionando il verso «Pull the trigger, kill a nigger / he's a hero», tratto dal brano Changes.[452]
  • Italia Italia: un gruppo di manifestanti si è radunato in data 28 maggio in prossimità dell'ambasciata statunitense di Milano ai fini della protesta.[453][454]
  • Regno Unito Regno Unito: il segretario di Stato per gli affari esteri Dominic Raab ha evitato di rilasciare dichiarazioni in merito alla morte di Floyd, dichiarando fuori dalle sue competenze il criticare il lavoro di Trump.[455] Il 31 maggio 2020, un grosso corteo di manifestanti si è formato a Londra in segno di protesta, per poi radunarsi in prossimità dell'ambasciata statunitense.[456][457] Nello stesso giorno, diverse manifestazioni si sono svolte a Cardiff, in prossimità del castello cittadino.[458]
  • Russia Russia: il ministero degli Affari esteri ha auspicato all'approfondimento delle indagini sulla morte di Floyd.[451] La portavoce del ministero, Maria Zakharova ha inoltre commentato che alla luce delle proteste, gli Stati Uniti "non avevano più l'autorità" di criticare gli altri in merito ai diritti umani.[459]
  • Siria Siria: nell'enclave ribelle di Idlib, due artisti di strada siriani, Aziz Asmar e Anis Hamdoun, hanno dipinto un murales ritraente George Flyod su un frammento di muro di un edificio distrutto.[460][461]
  • Spagna Spagna: il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha espresso la sua solidarietà alle proteste e la sua preoccupazione per i modi "autoritari" in cui le proteste hanno avuto risposta durante una sessione parlamentare.[462] Il suo secondo vice primo ministro, e segretario del partito socialista democratico Podemos Pablo Iglesias Turrión, ha pubblicato un tweet con la parola "ANTIFA" in risposta alle intenzioni di Trump di dichiarare Antifa un'organizzazione terroristica.[463] Sánchez ha considerato che tutti devono unirsi per combattere ciò che considera "il male del nostro tempo", l'estrema destra, e ha sostenuto alcune dimostrazioni che, ha detto, "hanno nella loro genesi alcuni degli elementi più difficili nella costruzione di un grande paese" , gli Stati Uniti, a cui ha espresso il suo rispetto.
  • Turchia Turchia: il Presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha inneggiato via Twitter al rispetto dei diritti umani, etichettando come razzista e fascista il modus operandi della polizia statunitense. Tali parole sono state a loro volta criticate dal cestista turco Enes Kanter.[464]
  • Venezuela Venezuela: il ministro degli Esteri Jorge Arreaza ha condannato la retorica violenta di Trump, in riferimento ai tweet di quest'ultimo contro le rivolte vandaliche.[465]
  • Zimbabwe Zimbabwe: il governo dello Zimbabwe ha convocato Brian A. Nichols, l'ambasciatore degli Stati Uniti nello Zimbabwe, a un incontro a causa delle parole del funzionario della Casa Bianca Robert C. O'Brien secondo cui lo Zimbabwe è un "avversario straniero" che potrebbe affrontare ritorsioni per "fomentare" le proteste.[466]

Organizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Amnesty international.gif Amnesty International: l'organizzazione ha rilasciato un comunicato stampa in cui invita la polizia degli Stati Uniti a porre fine alle eccessive risposte militarizzate alle proteste.[467][468] Ha inoltre invitato il Regno Unito a rivedere le esportazioni di attrezzature di sicurezza, inclusi gas lacrimogeni o proiettili di gomma, alle forze di polizia statunitensi.[469][470]
  • Hrw logo.svg Human Rights Watch: l'organizzazione ha affermato di essere "sconvolta" dal filmato dell'arresto e ha affermato che "nessuno dovrebbe mai essere soggetto a tale violenza gratuita". Ha anche aggiunto che "la morte crudele e inutile di George Floyd, e la litania di vite nere che erano state perse prima, riconferma il nostro impegno a combattere queste ingiustizie".[471]
  • Nazioni Unite Nazioni Unite: l'Alto Commissario per i diritti umani Michelle Bachelet ha chiesto agli Stati Uniti di agire per fermare gli omicidi di afroamericani da parte della polizia.[472][473]
  • Bandiera Unione Africana.svg Unione africana: il Presidente di Commissione Moussa Faki ha etichettato come «omicidio» la morte di Floyd, protestando contro le continue violenze discriminatorie operate dai poliziotti statunitensi contro gli afroamericani.[474] Alle sue parole si sono congiunte le critiche, sempre rivolte agli abusi di potere e al razzismo poliziesco, dell'ambasciata statunitense di Nairobi.[474]
  • Unione europea Unione europea: l'Alto rappresentante degli esteri dell'UE, Josep Borrell ha dichiarato che l'UE è "sconvolta e sconvolta"[non chiaro] dalla morte di Floyd e ha attribuito essa a "abuso di potere" da parte delle forze dell'ordine.[475]

Supporto nel settore dell'intrattenimento[modifica | modifica wikitesto]

Blackout Tuesday[modifica | modifica wikitesto]

L'industria dell'intrattenimento ha supportato i manifestanti, esibiti da una serie di personaggi di spicco a sostegno delle proteste e delle cause delle Black Lives Matter adiacenti. Gran parte dell'industria musicale ha richiesto un "Martedì nero" il 2 giugno.[476][477]

Il Blackout Tuesday è un'azione collettiva per protestare contro il razzismo e la brutalità poliziesca.[478][479] L'azione, originariamente organizzata nell'industria musicale in risposta alle uccisioni di George Floyd, Ahmaud Arbery e Breonna Taylor,[480] si è svolta martedì 2 giugno 2020. Le imprese partecipanti sono incoraggiate ad astenersi dal rilasciare musica e altre operazioni commerciali.[481] Alcuni punti vendita hanno prodotto una programmazione di oscuramento, programmazione silenziosa o minima per 8 minuti e 46 secondi, il periodo di tempo in cui il ginocchio di Derek Chauvin ha compresso il collo di George Floyd, assassinandolo.

L'invito all'azione è stato avviato dai dirigenti musicali Brianna Agyemang e Jamila Thomas, Senior Director of Marketing presso la Atlantic Records.[482][483] Agli afroamericani viene chiesto di non comprare o vendere in questo giorno per mostrare forza economica e unità. Apple Music ha rimosso le schede Sfoglia, Per te e Radio e le ha sostituite con una singola stazione di streaming radio per celebrare la musica nera.[484]

Su Instagram, gli utenti partecipano pubblicando una singola foto quadrata nera accanto all'hashtag #blackouttuesday.[485] Le organizzazioni che sostengono il Blackout Tuesday suggeriscono che questa giornata può essere un'occasione di riflessione sul razzismo e sui suoi effetti sulla società.[486] Altri suggeriscono che è un'opportunità per dedicare tempo dal lavoro a concentrarsi sull'aiutare gli altri.[487]

Alcuni utenti hanno pubblicato l'immagine quadrata nera usando l'hashtag #blacklivesmatter o #BLM (un'abbreviazione della prima), che a sua volta porta gli utenti che stanno cercando quegli hashtag a nient'altro che immagini vuote. Alcuni attivisti sono preoccupati perché gli hashtag correlati a Black Lives Matter vengono utilizzati da attivisti e altri per condividere informazioni durante le proteste in corso, pubblicare un quadrato nero con l'hashtag errato rischia di soffocare informazioni e aggiornamenti critici.[488][489]

8 minuti e 46 secondi[modifica | modifica wikitesto]

8′46″ (8 minuti e 46 secondi) è il periodo di tempo associato all'omicidio di George Floyd, morto dopo che un agente di polizia si è inginocchiato sulla sua nuca per quella durata.[490][491] Nei giorni seguenti la sua morte, e le proteste che hanno seguito, quel periodo di tempo specifico è diventato il centro di commemorazioni e dibattiti, in particolare intorno al Martedì nero (Blackout Tuesday).[492]

I principali servizi di streaming Spotify,[478][493] Apple Music, Amazon Music e YouTube Music hanno avuto tutti una programmazione correlata speciale per rendere omaggio alla morte di Floyd.[494] Spotify possiede tracce silenziose lunghe 8 minuti e 46 secondi in determinati podcast e playlist.[495]

Le reti televisive di proprietà di ViacomCBS, tra cui BET, CBS Sports Network, CMT, Comedy Central, Logo TV, MTV, Nickelodeon, Paramount Network, Smithsonian Channel, TV Land e VH1, hanno sospeso la programmazione regolare per 8 minuti e 46 secondi il 1º giugno alle 17:00 in omaggio a Floyd. Le reti hanno trasmesso un video con la didascalia "I can't breathe" ("Non riesco a respirare") accompagnato da suoni respiratori, mentre Nickelodeon ha trasmesso un video a scorrimento contenente la Dichiarazione dei diritti dei bambini, che la rete ha creato per la prima volta il 7 giugno 1990, a sostegno di giustizia, uguaglianza e diritti umani.[496][497][498]

ViacomCBS ha trasmesso un video di 8 minuti e 46 secondi alle 17:00, ora dell'est degli Stati Uniti, il 1º giugno 2020, composto da "I CAN'T BREATHE" che pulsa su uno sfondo nero.[499][500] Chris McCarthy, presidente di Entertainment & Youth Brands, ha dichiarato: "Oggi alle 17:00 ET, i marchi e le piattaforme E&Y in tutto il mondo si oscureranno per 8 minuti e 46 secondi per mostrare il nostro sostegno al movimento Black Lives Matter e alla lotta contro la brutalità poliziesca e la disuguaglianza razziale". Il video è stato gestito da Black Entertainment Television e CBS Sports Network.

Settore commerciale[modifica | modifica wikitesto]

La mattina del 29 maggio, Target ha temporaneamente chiuso 24 delle sue sedi nell'area delle Città gemelle e ne ha riaperto 18 lo stesso giorno.[501][502] Target in seguito ha annunciato che avrebbe chiuso 73 dei loro negozi del Minnesota fino a nuovo avviso e si è impegnato a ricostruire il negozio su Lake Street.[503] Il 31 maggio, Target ha chiuso 49 negozi in California e 12 negozi a New York.[504]

Il 31 maggio Walmart ha temporaneamente chiuso diverse centinaia di negozi per precauzione. Amazon ha anche annunciato che avrebbe reindirizzato alcune rotte di consegna e ridimensionato altre a causa dei disordini diffusi.[505]

Preoccupazioni per la salute[modifica | modifica wikitesto]

Il chirurgo generale Jerome Adams ha dichiarato, in relazione alle proteste, che gli Stati Uniti devono riconoscere e affrontare l'impatto del razzismo sulla salute.

Preoccupazioni per la trasmissione del COVID-19[modifica | modifica wikitesto]

Gli esperti sanitari hanno avvertito che le proteste di massa probabilmente facilitano una diffusione accelerata del COVID-19.[506][507][508][509][510][511] Il governatore del Minnesota Tim Walz ha espresso preoccupazione per un picco nei casi COVID-19.[512] Il Governatore di New York Andrew Cuomo ha condiviso preoccupazioni simili descrivendo le proteste come intrinsecamente pericolose nel contesto della pandemia.[508] Ha anche affermato che le persone hanno il diritto di protestare ma che non hanno il "diritto di infettare altre persone" o il "diritto di agire in un modo che si possa mettere a repentaglio la salute pubblica".[508] Il sindaco di Washington, Muriel Bowser ha dichiarato: "Abbiamo lavorato duramente per non tenere riunioni di massa. Come nazione, dobbiamo preoccuparci dell'onda d'urto."[507] Il sindaco di Atlanta Keisha Lance Bottoms ha dichiarato che "Sono estremamente preoccupato quando assistiamo a raduni di massa. Sappiamo cosa sta succedendo nella nostra comunità con questo virus",[508] ha anche detto "Se ieri sera hai protestato, probabilmente dovrai fare un test COVID questa settimana."[513] Il governatore del Maryland Larry Hogan ha condiviso preoccupazioni simili, dicendo che "Non c'è dubbio che quando si mettono centinaia o migliaia di persone nelle immediate vicinanze quando abbiamo questo virus per le strade non è salutare".[508]

Il sindaco di Filadelfia Jim Kenney ha chiesto ai cittadini di protestare secondo le linee guida sul distanziamento sociale.[514] Il Governatore di New York Andrew Cuomo ha chiesto ai cittadini di protestare indossando mascherine per prevenire la diffusione della malattia.[508] Il governatore del Minnesota ha dichiarato che "troppi" manifestanti non stavano applicando distanziamento sociale o non stavano indossando mascherine.[511] Alcuni agenti di polizia, inoltre, non hanno aderito a regole e norme protettive come indossare maschere.[511] La famiglia di Floyd ha incoraggiato coloro che frequentano il memoriale pubblico di George Floyd di farlo indossando mascherine e guanti.[515] Gli esperti hanno opinioni contrastanti sulla potenziale efficacia di mascherine non N95 usate correttamente e osservano che l'uso di una mascherine facciale non garantisce l'interruzione di altre pratiche protettive come mantenere una distanza fisica sufficiente dalle altre persone.[516] Ashish Jha, direttore dell'istituto sanitario globale della TH Chan School di Harvard, ritiene che le mascherine siano una parte fondamentale della protesta in sicurezza e in conformità con le linee guida contro la diffusione del COVID-19.[513] Theodore Long, un medico affiliato alla strategia di tracciamento dei contatti di New York, ha ribadito il punto di vista di Jha e ha sostenuto gli addetti alla "pratica della corretta igiene delle mani e nella possibile, una distanza sociale".[513]

Scott Gottlieb, ex commissario della Food and Drug Administration degli Stati Uniti sotto il presidente Donald Trump, ha dichiarato: "Ci saranno un sacco di problemi che emergeranno da quello che è successo nell'ultima settimana, ma uno di questi sarà quello di catene di trasmissione per via questi incontri ".[508] Megan Ranney, un medico di pronto soccorso e ricercatore della Brown University, ha invitato le persone a esaminare le disparità razziali della diffusione COVID-19 e il loro rapporto con le proteste.[508]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emily Olson, Antifa, Boogaloo boys, white nationalists: Which extremists showed up to the US Black Lives Matter protests?, su ABC News, Australian Broadcasting Corporation, 27 giugno 2020. URL consultato il 30 giugno 2020.
  2. ^ Martin Pengelly, George Floyd protests: Trump threatens protesters with 'vicious dogs' and 'ominous weapons' – live, in The Guardian, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  3. ^ Katie Mettler, The Washington Post, https://www.washingtonpost.com/nation/2020/05/30/george-floyd-protests-live-updates/. URL consultato il 31 maggio 2020.
  4. ^ (EN) Bradford Betz, Fox News, 31 maggio 2020, https://www.foxnews.com/us/george-floyd-cities-brace-riots-national-guard-troops-mobilize. URL consultato il 1º giugno 2020.
  5. ^ (EN) Sarah Rumpf, Mediaite, 29 maggio 2020, https://www.mediaite.com/uncategorized/officials-say-derek-chauvin-had-knee-on-george-floyds-neck-for-almost-3-minutes-after-floyd-was-unresponsive/.
    «The defendant had his knee on Mr. Floyd's neck for 8 minutes and 46 seconds in total. Two minutes and 53 seconds of this was after Mr. Floyd was non-responsive, concludes the complaint.».
  6. ^ (EN) AP, ABC7 Los Angeles, 28 maggio 2020, https://abc7.com/6216662/. URL consultato il 28 maggio 2020.
  7. ^ Omar Jimenez, CNN, 28 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200528033353/https://www.cnn.com/2020/05/27/us/minneapolis-protests-george-floyd/index.html. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2020).
  8. ^ Edmund DeMarche, Deadly shooting near George Floyd protest as looting, arson grip Minneapolis, su Fox News, 28 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2020).
    «Some protesters skirmished with officers, who fired rubber bullets and tear gas in a repeat of Tuesday night's confrontation.».
  9. ^ Ryan Faircloth, Liz Navratil e Liz Sawyer, Looting and flames erupt in Minneapolis amid growing protests over George Floyd's death, in Star Tribune, 28 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2020).
  10. ^ Mary Divine, St. Paul Pioneer Press, 29 maggio 2020, https://www.twincities.com/2020/05/29/more-george-floyd-protesters-arrested-in-oakdale-chief-says-police-must-protect-life-and-property-in-city/.
  11. ^ (EN) Tim Sullivan, ABC7 Los Angeles, 28 maggio 2020, https://abc7.com/6216662/. URL consultato il 29 maggio 2020.
  12. ^ Joseph Wilkinson, New York Daily News, 29 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200529090458/https://www.nydailynews.com/news/national/ny-george-floyd-protests-minneapolis-napa-auto-parts-bad-looks-20200529-ibhkytxef5cutga7wuuyqxfpj4-story.html (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2020).
  13. ^ Dakota County, Anoka County, suburbs join Minneapolis, St. Paul in ordering weekend curfews, su Star Tribune.
  14. ^ a b <(EN) Lucian K. Truscott, Salon, 30 maggio 2020, https://www.salon.com/2020/05/30/a-lynching-without-a-rope--and-in-america-thats-nothing-new/. URL consultato il 30 maggio 2020.
  15. ^ Tony Romm e Allyson Chiu, Twitter flags Trump for 'glorifying violence' after he says Minneapolis looting will lead to 'shooting', in The Washington Post, 29 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  16. ^ a b (EN) NBC News, https://www.nbcnews.com/news/us-news/curfews-go-effect-cities-around-country-george-floyd-protests-continue-n1219801. URL consultato il 31 maggio 2020.
  17. ^ Ryan Pickrell, Business Insider, https://www.businessinsider.com/national-guard-troops-states-protest-response-2020-5. URL consultato il 31 maggio 2020.
  18. ^ (EN) www.voanews.com, https://www.voanews.com/usa/national-guard-called-11-states-handle-protests. URL consultato il 31 maggio 2020.
  19. ^ Elizabeth Hinton, From the War on Poverty to the War on Crime: The Making of Mass Incarceration in America, Harvard University Press, 2016, pp. 68–72, ISBN 978-0-674-73723-5.
  20. ^ Ralph Ellis, CNN, 16 giugno 2017, https://www.cnn.com/2017/06/16/us/philando-castile-trial-verdict/index.html. URL consultato il 30 maggio 2020.
  21. ^ Shannon Luibrand, CBS News, 7 agosto 2015, https://web.archive.org/web/20160624181634/http://www.cbsnews.com/news/how-the-black-lives-matter-movement-changed-america-one-year-later/. URL consultato il 18 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2016).
  22. ^ Errin Haines, Family seeks answers in fatal police shooting of Louisville woman in her apartment, su The Washington Post, 11 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2020).
  23. ^ Providing for Temporary Closure of Bars, Restaurants, and Other Places of Public Accommodation (PDF), su mn.gov. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2020).
  24. ^ Directing Minnesotans to Stay at Home (PDF), su mn.gov. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 20 aprile 2020).
  25. ^ Todd Richmond, George Floyd had started a new life in Minnesota before he was killed by police, su Boston Globe, 28 maggio 2020. URL consultato il 28 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2020).
  26. ^ Stefano Graziosi, Usa e coronavirus: tra ritorno di Keynes e sfida con la Cina, Osservatorio Globalizzazione, 17 aprile 2020
  27. ^ Pierluigi Fagan, America on fire, Osservatorio Globalizzazione, 2 giugno 2020
  28. ^ Matteo Luca Andriola, Gli USA e il coronavirus: colpo a cuore dell'impero?, Osservatorio Globalizzazione, 15 aprile 2020
  29. ^ Andrea Muratore, Divided we stand: la crisi del modello statunitense, Osservatorio Globalizzazione, 1 giugno 2020
  30. ^ Michelle Goldberg, America Is a Tinderbox, su The New York Times, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  31. ^ Katie Shepherd e Moriah Balingit, A noose, an ax and Trump-inspired insults: Anti-lockdown protesters ratchet up violent rhetoric, in Washington Post, 15 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  32. ^ Brian Ries, 8 notable details in the criminal complaint against ex-Minneapolis Police Officer Derek Chauvin, su cnn.com, Cable News Network. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2020).
  33. ^ Tess Owen, New Videos Appear to Undermine Police Account That George Floyd 'Resisted' Officers, in Vice, 28 maggio 2020. URL consultato il 28 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2020).
  34. ^ Christine Hauser, F.B.I. to Investigate Arrest of Black Man Who Died After Being Pinned by Officer, in The New York Times, 26 maggio 2020. URL consultato il 26 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2020).
  35. ^ a b Brian Dakss, Video shows Minneapolis cop with knee on neck of motionless, moaning man who later died, in CBS News, 26 maggio 2020. URL consultato il 26 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2020).
  36. ^ Amna Nawaz, What we know about George Floyd's death in Minneapolis police custody, in PBS Newshour, 26 maggio 2020. URL consultato il 27 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2020).
  37. ^ Blake Montgomery, Black Lives Matter Protests Over George Floyd's Death Spread Across the Country, in The Daily Beast, 27 maggio 2020. URL consultato il 28 maggio 2020.
    «Floyd, 46, died after a white Minneapolis police officer, Derek Chauvin, kneeled on his neck for at least seven minutes while handcuffing him.».
  38. ^ (EN) New video appears to show three police officers kneeling on George Floyd, su CNN, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  39. ^ (EN) Yaron Steinbuch, First responders tried to save George Floyd’s life for almost an hour, su New York Post, 28 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020.
  40. ^ (EN) Mica Soellner, Medical examiner concludes George Floyd didn't die of asphyxia, su Washington Examiner, 29 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020.
  41. ^ Jim Wilson, Competing autopsies say Floyd’s death was a homicide, but differ on causes., in The New York Times, 2 giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2020).
    «The medical examiner also cited significant contributing conditions, saying that Mr. Floyd suffered from heart disease, and was high on fentanyl and had recently used methamphetamine at the time of his death.».
  42. ^ (EN) Amir Vera, Independent autopsy and Minnesota officials say George Floyd's death was homicide, su CNN, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  43. ^ (EN) Floyd death homicide, official post-mortem says, in BBC News, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  44. ^ Lisa Marie Pane, Police, experts condemn knee restraint used on George Floyd, in Associated Press, 31 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2020).
  45. ^ Scottie Andrew, The move used to restrain George Floyd is discouraged by most police. Here's why, in CNN, 31 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  46. ^ (EN) Matt Furber, Audra D. S. Burch e Frances Robles, What Happened in the Chaotic Moments Before George Floyd Died, in The New York Times, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  47. ^ (EN) The New York Times, What We Know About the Death of George Floyd in Minneapolis, in The New York Times, 27 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  48. ^ (EN) Video shows Minneapolis cop with knee on neck of motionless, moaning man who later died, su www.cbsnews.com. URL consultato il 30 maggio 2020.
  49. ^ (EN) Ryan W. Miller, Jordan Culver, Grace Hauck and Tyler J. Davis, Minneapolis mayor wants officer charged; all 4 cops in George Floyd's death, su USA TODAY. URL consultato il 28 maggio 2020.
  50. ^ (EN) Ray Sanchez, Joe Sutton, Artemis Moshtaghian, 4 Minneapolis cops fired after video shows one kneeling on neck of black man who later died, su CNN. URL consultato il 28 maggio 2020.
  51. ^ (EN) Dakin Andone, Surveillance video does not support police claims that George Floyd resisted arrest, su CNN. URL consultato il 28 maggio 2020.
  52. ^ (EN) George Floyd Updates: ‘Absolute Chaos’ in Minneapolis as Protests Grow Across U.S., in The New York Times, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  53. ^ (EN) Lauren Aratani, George Floyd killing: what sparked the protests – and what has been the response?, in The Guardian, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  54. ^ (EN) Keeanga-Yamahtta Taylor, Opinion | Of Course There Are Protests. The State Is Failing Black People., in The New York Times, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  55. ^ (EN) World reacts to George Floyd's killing and Minneapolis protests, su washingtonpost.com.
  56. ^ (EN) These are the US cities where George Floyd protests have happened, su CNN, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  57. ^ (EN) Photos: Huge L.A. crowds protest George Floyd’s death, blocking the 101, su Los Angeles Times, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  58. ^ (EN) Family and Friends Mourn Minneapolis Police Killing Victim George Floyd, su Time. URL consultato il 30 maggio 2020.
  59. ^ (EN) In pictures: Protesting the death of George Floyd, su CNN.
  60. ^ (EN) 'It's Real Ugly': Protesters Clash With Minneapolis Police After George Floyd's Death, su minnesota.cbslocal.com, 26 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  61. ^ (EN) David Gilbert, Police Fired Tear Gas at Protesters Demanding Justice for George Floyd: ‘They Treated Him Worse Than They Treat Animals’, su Vice, 27 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  62. ^ (EN) Star Tribune, Shortly before 8 p.m. outside the 3rd Precinct headquarters, Minneapolis police in riot gear were firing chemical agents and sandbags at the protesters, who were throwing water bottles at them in what appeared to be a standoff.https://twitter.com/StarTribune/status/1265447629841821696 …, su @StarTribune, 2020T18:02. URL consultato il 30 maggio 2020.
  63. ^ (EN) Chemical irritants deployed as demonstrators protest death of George Floyd at 3rd Precinct in Minneapolis, su KSTP, 26 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  64. ^ (EN) 'I'm Not Gonna Stand With Nonsense': 2nd Night Of Minneapolis George Floyd Protests Marked By Looting, Tear Gas, Fires, su minnesota.cbslocal.com, 27 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  65. ^ (EN) Did an undercover cop really vandalize a Minnesota AutoZone?, su The Daily Dot, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  66. ^ (EN) 'Not Our Officer': St. Paul PD Says Social Media Post Claiming One Of Its Officers Incited Mpls. Riots Is False, su minnesota.cbslocal.com, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  67. ^ Rachel Sharp, Protesters gather for a second night over George Floyd's death, su Mail Online, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  68. ^ Ashley Collman, A man was shot dead outside a Minneapolis pawn shop on the 2nd night of violent protests over George Floyd's death, su Insider. URL consultato il 30 maggio 2020.
  69. ^ Man shot dead outside Lake Street pawnshop during unrest is identified, su Star Tribune. URL consultato il 30 maggio 2020.
  70. ^ Rachel Sharp, George Floyd protesters storm Minneapolis police precinct and torch it, su Mail Online, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  71. ^ Minneapolis Mayor Jacob Frey calls Minneapolis unrest 'unacceptable'; President Donald Trump promises action, su Star Tribune. URL consultato il 30 maggio 2020.
  72. ^ (EN) Matt Furber, John Eligon e Audra D. S. Burch, National Guard Called as Minneapolis Erupts in Solidarity for George Floyd, in The New York Times, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  73. ^ (EN) Police: More than 170 St. Paul businesses damaged or looted during riots, su FOX 9, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  74. ^ (EN) Byron Tollefson, UPDATE: MFD reports responding to 30 fire events overnight, su KTTC, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  75. ^ (EN) 'We Must Restore Peace': Minneapolis Burns During 2nd Night Of Protests Over George Floyd's Death, su minnesota.cbslocal.com, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  76. ^ Redazione Esteri e Giuseppe Sarcina, Minneapolis in fiamme per George Floyd. A fuoco il commissariato: «Può esplodere», su Corriere della Sera, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  77. ^ Rachel Sharp, Protesters write 'murderer' outside home of white cop, su Mail Online, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  78. ^ Minneapolis Police 3rd Precinct on fire. 'Police presence has gone to zero,' says CNN's Sara Sidner - CNN Video. URL consultato il 30 maggio 2020.
  79. ^ (EN) Natalie Dreier, Cox Media Group National Content Desk, Who is Omar Jimenez, the CNN reporter arrested during Minneapolis violent protests?, su KOKI. URL consultato il 30 maggio 2020.
  80. ^ (EN) A black Latino CNN reporter was arrested. A white CNN reporter was not., su CNN, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  81. ^ Jason Hanna, Amir Vera, CNN crew released from police custody after they were arrested live on air in Minneapolis, su CNN. URL consultato il 30 maggio 2020.
  82. ^ (EN) Geoffrey Rowland, Minnesota governor 'deeply apologizes' to CNN president after network crew arrested, su TheHill, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  83. ^ Trump blasts 'very weak' Mayor Jacob Frey on Twitter; next tweet about Minneapolis protest earns 'public interest' notice, su Star Tribune. URL consultato il 30 maggio 2020.
  84. ^ (EN) Minneapolis Mayor Blasts Trump's 'Weakness' After President Criticized 'Total Lack of Leadership', su PEOPLE.com. URL consultato il 30 maggio 2020.
  85. ^ (EN) Curfew ordered in St. Paul, Minneapolis, other communities, su Twin Cities, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  86. ^ Outsiders, extremists are among those fomenting violence in Twin Cities, su MPR News. URL consultato il 31 maggio 2020.
  87. ^ Gov. Tim Walz appeals to Twin Cities residents to restore order by staying home, su Star Tribune. URL consultato il 31 maggio 2020.
  88. ^ (EN) 'This Is Not About George's Death': Protesters Defy Minneapolis Curfew Order, Fires Rage During 4th Night Of Unrest, su minnesota.cbslocal.com, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  89. ^ Officials blame differing groups of 'outsiders' for violence, su Star Tribune. URL consultato il 31 maggio 2020.
  90. ^ (EN) Minnesota will have 2,500 National Guard personnel deployed by noon today, official says, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  91. ^ La protesta infiamma gli Usa, a Detroit spari sui manifestanti, morto 19enne. Casa Bianca assediata, Trump: “Se entrano, accolti da cani feroci e armi”, su Il Secolo XIX, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  92. ^ Morte Floyd: Famiglia chiede nuova autopsia. Morti, proteste e scontri negli Usa, su rainews. URL consultato il 31 maggio 2020.
  93. ^ (EN) C. S. Hagen, Mayors of Fargo and Moorhead join crowd to defuse Black Lives Matter demonstration, su West Fargo Pioneer. URL consultato il 31 maggio 2020.
  94. ^ (EN) WCCO Photojournalist Tom Aviles Arrested In South Minneapolis, su minnesota.cbslocal.com, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  95. ^ (EN) Minnesota National Guard says up to 10,800 troops will be deployed, su NBC News. URL consultato il 1º giugno 2020.
  96. ^ (EN) 'We're all in': Minnesota National Guard sending 10,800 troops to tackle protests, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  97. ^ (EN) Tanker Truck Drives Into Minneapolis George Floyd Protesters On I-35W Bridge; Driver In Custody, su minnesota.cbslocal.com, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  98. ^ (EN) Chris McGreal Lois Beckett in San Francisco, Truck drives through crowd of protesters on Minneapolis bridge, in The Guardian, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  99. ^ (EN) Truck driver arrested after appearing to drive through protesters on Minneapolis interstate, su www.cbsnews.com. URL consultato il 1º giugno 2020.
  100. ^ Chi è Chiara de Blasio, la figlia attivista del sindaco di New York che è stata arrestata durante una protesta, su cosmopolitan.com.
  101. ^ La figlia del sindaco di New York è stata arrestata nel corso delle proteste per la morte di George Floyd, su giornalettismo.com.
  102. ^ blitzquotidiano.it, https://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/chiara-de-blasio-arrestata-new-york-3193590/.
  103. ^ a b c d Protester dies after being hit by car during Wednesday’s march | KGET 17, su web.archive.org, 8 giugno 2020. URL consultato il 10 giugno 2020 (archiviato dall'url originale l'8 giugno 2020).
  104. ^ George Floyd, Trump: «New York fatta a pezzi da feccia». Coprifuoco esteso fino a domenica. Due morti a Chicago, su ilmessaggero.it.
  105. ^ Proteste in Usa, coprifuoco a New York, su adnkronos.com.
  106. ^ (EN) Chase Burns, Rich Smith, Jasmyne Keimig • Jun 9, 2020 at 12:41 Am, The Dawn of "Free Capitol Hill", su The Stranger. URL consultato il 10 giugno 2020.
  107. ^ The Birth of the Capitol Hill Autonomous Zone | Industrial Worker, su web.archive.org, 9 giugno 2020. URL consultato il 10 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2020).
  108. ^ Melissa Macaya, CNN, 28 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200529142133/https://www.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protest-updates-05-28-20/h_e04cb48586e847146dddc94fd58ff62d. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2020).
  109. ^ FOX 5 Atlanta, 29 maggio 2020, https://www.fox5atlanta.com/news/demonstrators-clash-with-atlanta-police-in-violent-protest-against-death-of-george-floyd.
  110. ^ Amanda Zhou, Fred Clasen-Kelly e Lauren Lindstrom, Charlotte protest of George Floyd's death turns destructive, in The Charolotte Observer, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  111. ^ Store Windows Broken, Police Cruisers Set On Fire, As Downtown Pittsburgh Protest Over The Death Of George Floyd Turns Violent, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  112. ^ (EN) philadelphia.cbslocal.com, 30 maggio 2020, https://philadelphia.cbslocal.com/2020/05/30/philadelphia-mandatory-curfew-george-floyd-protests-turn-violent/. URL consultato il 31 maggio 2020.
  113. ^ (EN) Rally for Justice Held in Hartford in Support of George Floyd, su NBC Connecticut. URL consultato il 31 maggio 2020.
  114. ^ Cassandra Day, Hundreds turn out for incident-free rally, march in support of George Floyd in Middletown, su The Middletown Press, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  115. ^ (EN) Waterbury Police Arrest 28 People During Protest, su NBC Connecticut. URL consultato il 1º giugno 2020.
  116. ^ a b (EN) 1K Protesters Take Over I-95 | New Haven Independent, su www.newhavenindependent.org, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  117. ^ Matt ByrneStaff Writer, Hundreds take to Portland streets to protest Minneapolis police killing, su Press Herald, 29 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  118. ^ (EN) Folks gather at University of Maine to protest George Floyd's death, su WVII / Fox Bangor, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  119. ^ (EN) Protesters Clash With Officers Outside Boston Police Station, su CBS Boston, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  120. ^ (EN) VIDEO: Protesters Clash With Boston Police, su NBC Boston. URL consultato il 1º giugno 2020.
  121. ^ (EN) editor, VIDEO & SLIDESHOW: Framingham Protests Peacefully for 9 Minutes & 9 Miles In Honor of George Floyd, su Framingham SOURCE, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  122. ^ (EN) Katie Kull, Steve Pokin, Springfield residents protest death of George Floyd; more demonstrations planned Saturday, su Springfield News-Leader. URL consultato il 30 maggio 2020.
  123. ^ (EN) Amherst protest against racial violence swells to more than 60, su gazettenet.com.
  124. ^ (EN) Father, Son Arrested After Conflict With Black Lives Matter Protesters, su CBS Boston, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  125. ^ (EN) Thousands protest in Providence over death of George Floyd - The Boston Globe, su BostonGlobe.com. URL consultato il 1º giugno 2020.
  126. ^ (EN) Protesters take over Providence to honor George Floyd, su ABC6, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  127. ^ (EN) Hundreds protest against death of George Floyd in Burlington and Montpelier, su VTDigger, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  128. ^ (EN) Protests against death of George Floyd planned in Burlington and Montpelier, su VTDigger, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  129. ^ a b (EN) Shaylah Brown, Marsha A. Stoltz, Katie Sobko, Thousands rally peacefully in Newark, Englewood, Paterson, expressing frustration and dismay over police violence, su North Jersey. URL consultato il 31 maggio 2020.
  130. ^ (EN) Black Lives Matter, Justice For George Floyd Protest Held In Trenton, su MidJersey.News, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  131. ^ (EN) Jim Walsh, Camden County police officers join residents in march against racism, su Courier-Post. URL consultato il 1º giugno 2020.
  132. ^ (EN) Peaceful Atlantic City protests turn to looting and damage. Police enact citywide curfew., su nj, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  133. ^ (EN) “March On Route 9” For George Floyd Protest Held In Freehold, su MidJersey.News, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  134. ^ (EN) David Levinsky, Burlington County protesters demand justice for Floyd, su Burlington County Times. URL consultato il 1º giugno 2020.
  135. ^ a b (EN) Edgar Sandoval, Protests Flare in Brooklyn Over Floyd Death as de Blasio Appeals for Calm, in The New York Times, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  136. ^ (EN) Dozens Arrested, Officers Injured As Another Round Of Protests Over George Floyd's Death Takes Place In Manhattan, Brooklyn, su newyork.cbslocal.com, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  137. ^ (EN) NY attorney general will review what happened during Friday night's protest, governor says, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  138. ^ (EN) Jason Abbruzzese9h ago / 12:50 AM UTC, Two NYPD vehicles appear to hit protesters, su NBC News. URL consultato il 31 maggio 2020.
  139. ^ (EN) Larry Celona, Tamar Lapin, Mayor Bill de Blasio’s daughter, Chiara, arrested at Manhattan protest, su New York Post, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  140. ^ (EN) WABC, Mayor de Blasio's daughter among 345 protesters arrested: NYPD, su ABC7 New York, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  141. ^ (EN) Rally, peaceful protest held in Albany in wake of George Floyd's death, su WNYT NewsChannel 13, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  142. ^ (EN) Community leaders hold vigil for George Floyd at the site of Eric Garner's death in NYC, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  143. ^ (EN) Watch now: Downtown protest turns violent as state of emergency is declared, su The Buffalo News, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  144. ^ (EN) Rochester, Monroe County declare states of emergency, impose curfews for 9 p.m., in Rochester Democrat and Chronicle. URL consultato il 31 maggio 2020.
  145. ^ (EN) Protesters and police unify in Niagara Falls, su WKBW, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  146. ^ (EN) Nina Einsidler, Nearly 1000 gather, second George Floyd protest, su WBNG, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  147. ^ (EN) Hank Gross, Non-violent protest to George Floyd’s murder held in Kingston, su Mid Hudson News, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  148. ^ (EN) “I Can’t Breathe” Peaceful Protest in Nanuet, su Rockland Report, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  149. ^ (EN) Katelyn Cordero, George Floyd: Hundreds at New Paltz rally call for change, solidarity amid violence, su The Poughkeepsie Journal. URL consultato il 1º giugno 2020.
  150. ^ (EN) Syracuse protests: Demonstrators ignore curfew, standoff with police ends, su syracuse, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  151. ^ (EN) Violent Night: Two Killed, 9 Hurt in 6 Shootings Around Philadelphia, su NBC10 Philadelphia. URL consultato il 31 maggio 2020.
  152. ^ (EN) Mandatory Curfew Implemented For Philadelphia, Gov. Wolf Signs Emergency Declaration As George Floyd Protests Turn Violent, su philadelphia.cbslocal.com, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  153. ^ (EN) WPVI, Members of National Guard watch over city of Philadelphia as day breaks and curfew lifts, su 6abc Philadelphia, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  154. ^ (EN) Pittsburgh under curfew after police vehicles set ablaze during protests; 44 arrested, su Pittsburgh Post-Gazette. URL consultato il 31 maggio 2020.
  155. ^ (EN) Pittsburgh police ID suspect who allegedly incited violence during Saturday’s protest, su Pittsburgh Post-Gazette. URL consultato il 1º giugno 2020.
  156. ^ (EN) Harrisburg protest over George Floyd’s death leads to violent clash with police: Recap, su pennlive, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  157. ^ (EN) Protesters take to Public Square, su Times Leader, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  158. ^ (EN) Racial inequality at Minneapolis is among the worst in the nation, su washingtonpost.com.
  159. ^ (EN) US endures another night of violent protests, su Lancaster And Morecambe Citizen. URL consultato il 31 maggio 2020.
  160. ^ (EN) City of Erie Under State of Emergency after Protest Escalates, Businesses Vandalized, Man Shot, su www.erienewsnow.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  161. ^ (EN) Kurt Bresswein, Hundreds pack together for Bethlehem protest against police brutality (PHOTOS), su lehighvalleylive, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  162. ^ (EN) State officials assessing damage to Ohio Statehouse after Thursday protests escalate, su cleveland, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  163. ^ (EN) Matthew Thomas, Downtown Columbus businesses vandalized after George Floyd protest turns destructive, su abc6, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  164. ^ (EN) Matthew Thomas, Vandals cause thousands of dollars in damages at Ohio Theatre, su abc6, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  165. ^ (EN) Protesters continued march after dark, disruptions escalated downtown Friday night, su WCPO, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  166. ^ (EN) Daniel Susco, Cincinnati protests break into smaller groups; Some businesses damaged, su daytondailynews. URL consultato il 30 maggio 2020.
  167. ^ (EN) Dan Horn, Sharon Coolidge, Madeline Mitchell, Alexander Coolidge, Unrest in Cincinnati: City leaders impose curfew, urge calm as protests continue, su Cincinnati.com. URL consultato il 30 maggio 2020.
  168. ^ (EN) Cleveland protests began peacefully, but police ordered dispersal for those 'throwing objects', su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  169. ^ (EN) Javonte Anderson, Protesters chanting ‘George Floyd’ briefly march onto Chicago highway, decrying Floyd’s death in Minneapolis, su chicagotribune.com. URL consultato il 30 maggio 2020.
  170. ^ (EN) Charlotte prepares for second day of protests after demonstrations turned violent, su WSOC. URL consultato il 30 maggio 2020.
  171. ^ (EN) Black Lives Matter Rally For George Floyd In Joliet Draws Crowd, su Joliet, IL Patch, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  172. ^ (EN) Teenager killed in Detroit as protests rage in cities across US at death of George Floyd, su The Independent, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  173. ^ (EN) Doug Lindblom, Group gathers in Marquette to protest the death of George Floyd, su www.uppermichiganssource.com. URL consultato il 30 maggio 2020.
  174. ^ (EN) Kayla Cr, all, Protesters mostly disperse from downtown after police fire tear gas, su WPTA21, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  175. ^ (EN) Crystal Hill, Vic Ryckaert, Kelly Wilkinson, Jenna Watson and Ryan Martin, Downtown Indianapolis protests turn tense Friday, su The Indianapolis Star. URL consultato il 31 maggio 2020.
  176. ^ (EN) Allison Carter and Matthew VanTryon, Indianapolis riots: One person killed, multiple shootings in Downtown violence, IMPD says, su The Indianapolis Star. URL consultato il 31 maggio 2020.
  177. ^ (EN) Bill Glauber, 'I look just like them': Owner of looted Milwaukee cellphone store furious about George Floyd's death and her destroyed business, su Milwaukee Journal Sentinel. URL consultato il 30 maggio 2020.
  178. ^ (EN) Bill Glauber, Sophie Carson, Rory Linnane, Annysa Johnson, Milwaukee officer suffers minor gunshot wound as peaceful protests escalate; minor injury reported, su Milwaukee Journal Sentinel. URL consultato il 30 maggio 2020.
  179. ^ (EN) 10/11 NOW, LPD's response to Lincoln protests and riots, su www.1011now.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  180. ^ (EN) Eight Lincoln Police officers injured in Friday protest, su KMTV, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  181. ^ (EN) 21 arrested following 72nd & Dodge St protest, su KMTV, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  182. ^ (EN) 6 News, George Floyd protest in Omaha: One arrested after shooting downtown, su www.wowt.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  183. ^ (EN) Omaha Police Use Tear Gas on George Floyd Protesters, su usnews.com.
  184. ^ (EN) Live updates: After protesters clash with police at Iowa Capitol; demonstration moves to Court Avenue bar district, su Des Moines Register. URL consultato il 31 maggio 2020.
  185. ^ (EN) KC police use pepper spray to disperse Westport protesters, su KSHB, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  186. ^ (EN) Following Minneapolis Riots, Kansas City's Black Lives Matter Protests Last Late Into The Night, su www.kbia.org. URL consultato il 31 maggio 2020.
  187. ^ (EN) Barnini Chakraborty, St. Louis man allegedly dragged to death by FedEx truck during protest: reports, su Fox News, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  188. ^ (EN) Isabel Hughes, Meredith Newman, Sarah Gamard, Wilmington protest for Floyd turns violent; police order people off the streets, su delawareonline. URL consultato il 31 maggio 2020.
  189. ^ (EN) Richmond protest of George Floyd's death turns violent; GRTC bus lit on fire, su WTVR, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  190. ^ (EN) GRTC Pulse bus destroyed during overnight protests; service delayed Saturday morning, su nbc12.com. URL consultato il 30 maggio 2020.
  191. ^ (EN) WSOCTV com News Staff, City councilman among several arrested after George Floyd protests turn violent, su WSOC. URL consultato il 31 maggio 2020.
  192. ^ (EN) Charlotte leaders declare state of emergency after protests over George Floyd death, su charlotteobserver.com.
  193. ^ (EN) Protesters, police clash at Raleigh protest of Floyd’s death; buildings damaged, looted, su newsobserver.com.
  194. ^ (EN) March through downtown Durham protests George Floyd’s death, su newsobserver.com.
  195. ^ (EN) Columbia endures night of downtown violence after George Floyd protest, su thestate.com.
  196. ^ (EN) Columbia mayor declares curfew, tells outsiders to ‘take your asses home’, su thestate.com.
  197. ^ (EN) Sydney Pendrick, Patrick Phillips, Curfew in effect until 7 a.m. in Charleston County following George Floyd protests, su live5news.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  198. ^ (EN) CNN Center in Atlanta damaged during protests, su CNN. URL consultato il 30 maggio 2020.
  199. ^ (EN) See the aftermath of protests outside CNN Center in Atlanta, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  200. ^ (EN) LOCAL IN-DEPTH: Protest turns into hours of chaos, violence in Atlanta, su ajc. URL consultato il 30 maggio 2020.
  201. ^ (EN) National Guard activated in Georgia as governor declares state of emergency, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  202. ^ (EN) Gov. Kemp signs executive order deploying up to 3,000 additional Ga. National Guardsmen for Sunday, su FOX 5 Atlanta, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  203. ^ (EN) The Atlanta Journal-Constitution Shaddi Abusaid, UPDATE: 71 arrested during night of violent protests in Atlanta, su ajc. URL consultato il 31 maggio 2020.
  204. ^ (EN) Megan Cruz, Adam Poulisse, Sarah Wilson, Protesters show up outside Orange County home of former Minneapolis police officer charged in George Floyd’s death, su WFTV. URL consultato il 31 maggio 2020.
  205. ^ (EN) Miami demonstration turns violent with looting as hundreds protest George Floyd death, su miamiherald.com.
  206. ^ (EN) Curfews go into effect in cities around the country, su NBC News. URL consultato il 31 maggio 2020.
  207. ^ (EN) Tallahassee Police investigating after truck drives through downtown protest, su WTXL, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  208. ^ a b (EN) Hundreds demonstrate across Tampa Bay over George Floyd killing, su Tampa Bay Times. URL consultato il 31 maggio 2020.
  209. ^ (EN) South Florida joins the nation in protesting George Floyd’s death. One has drawn critics, su miamiherald.com.
  210. ^ (EN) Mike Baker, 7 People Shot at Louisville Protest Over the Death of Breonna Taylor, in The New York Times, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  211. ^ (EN) Protests prompts city curfews, National Guard deployments in multiple states, su washingtonpost.com.
  212. ^ (EN) Brandon Jarrett, UPDATE: Woman struck by truck during Black Lives Matter protest in Bowling Green, su www.wbko.com. URL consultato il 30 maggio 2020.
  213. ^ (EN) Lexington, Louisville protests call for end to police violence; National Guard deployed in Louisville, su kentucky.com.
  214. ^ (EN) Steve Kiggins and Jordan Culver, 'Stop killing black people': George Floyd's death sparks protests in Minneapolis, Memphis, LA, su USA TODAY. URL consultato il 30 maggio 2020.
  215. ^ (EN) Protest against police brutality shuts down Union Avenue, su wmcactionnews5.com. URL consultato il 30 maggio 2020.
  216. ^ (EN) Travis Dorman, Hundreds demonstrate in Knoxville over Floyd's death; Mayor Kincannon condemns brutality, su Knoxville News Sentinel. URL consultato il 30 maggio 2020.
  217. ^ (EN) Courtney Ann Jackson, Peaceful protest takes place outside Mississippi State Capitol, su wlbt.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  218. ^ (EN) Protesters call for ouster of Petal mayor over George Floyd death comments, su The Clarion Ledger. URL consultato il 31 maggio 2020.
  219. ^ (EN) 13 arrested at OKC protest for George Floyd, su okcfox.com.
  220. ^ (EN) Hundreds gather in Tulsa, joining nationwide protests, su ktul.com.
  221. ^ (EN) Jane Lonsdale, Marches held in Austin as protests over George Floyd's death continue, su FOX 7 Austin, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  222. ^ (EN) Claudia Jimenez, Nine people arrested following overnight protest for George Floyd, su CBS Austin, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  223. ^ (EN) Protests in Dallas, Fort Worth seek justice for black Americans killed by police, su Dallas News, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  224. ^ (EN) Protesters Smash Windows, Loot Businesses in Downtown and Deep Ellum, su NBC 5 Dallas-Fort Worth. URL consultato il 30 maggio 2020.
  225. ^ (EN) Mass riots erupt in at least 20 US cities, su NewsComAu, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  226. ^ (EN) Texas governor deploys 1,500 officers to help with protests, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  227. ^ (EN) Ashley Dean, Dozens Gather At Claiborne And Esplanade To Protest Police Violence And George Floyd's Killing, su www.wwno.org. URL consultato il 30 maggio 2020.
  228. ^ (EN) Protest on Alabama Capitol Steps over George Floyd's Death, su Alabama News, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  229. ^ (EN) Crowd gathers in Opelika to protest death of George Floyd, su wtvm.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  230. ^ Nate Sunderl, Br, on Grimsley, EastIdahoNews.com, Locals hold rally to protest the death of George Floyd, su East Idaho News, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  231. ^ Maritsa Georgiou, Hundreds protest death of George Floyd in Missoula, su nbcmontana.com, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  232. ^ (EN) Police Accountability Protest At State Capitol Turns Violent With Shots Fired, Property Damage, su denver.cbslocal.com, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  233. ^ (EN) Violent Denver George Floyd Protests: 13 Arrests, 3 Police Officers Hurt, su denver.cbslocal.com, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  234. ^ (EN) Hundreds march through Boulder, demanding justice for George Floyd, su Boulder Daily Camera, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  235. ^ (EN) Hundreds protest in downtown Phoenix over George Floyd's death; pepper spray used on protesters, su azcentral. URL consultato il 31 maggio 2020.
  236. ^ (EN) VIDEO: Peaceful protest turns violent; buildings, cars damaged in Phoenix, su KNXV, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  237. ^ Albuquerque cops use gas in confrontation with protesters, su AP NEWS, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  238. ^ (EN) Salt Lake City Man Uses Hunting Bow on Protesters, Gets Swarmed, su TMZ. URL consultato il 31 maggio 2020.
  239. ^ (EN) Curfew Enforced After Volatile Protests in Salt Lake City, su usnews.com.
  240. ^ (EN) Jason Abruzzese, Utah activates National Guard, su NBC News. URL consultato il 31 maggio 2020.
  241. ^ (EN) Strip protest of Minnesota man’s death led to 80 arrests, police say, su Las Vegas Review-Journal, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  242. ^ (EN) Black Lives Matter protest chaotic, police use tear gas in downtown Las Vegas, su Las Vegas Review-Journal, 31 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  243. ^ (EN) Amy Alonzo, Siobhan McAndrew, Benjamin Spillman, UPDATES: Reno mayor declares a State of Emergency, describes some of damages to City Hall, su Reno Gazette Journal. URL consultato il 31 maggio 2020.
  244. ^ (EN) Reno Police Department Vandalized Amid Protests Following Death of George Floyd, su www.ktvn.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  245. ^ (EN) National Guard sent to Reno after looting, City Hall damaged, su Las Vegas Review-Journal, 31 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  246. ^ (EN) Hundreds Of Black Lives Matter Activists Protest Death Of George Floyd In Sacramento, su sacramento.cbslocal.com, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  247. ^ (EN) Looting, vandalism across downtown L.A. as protesters, police clash, su Los Angeles Times, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  248. ^ (EN) Despite curfew, downtown L.A. hit by more looting overnight, su Los Angeles Times, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  249. ^ (EN) Scene of unchecked looting sparks anger: 'It was like a McDonald’s drive-through', su Los Angeles Times, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  250. ^ (EN) Oakland George Floyd Protest Turns Angry As Marchers Block Freeway, Start Looting, su sanfrancisco.cbslocal.com, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  251. ^ (EN) Officer killed in US protests as law enforcement struggle to contain violence, su NewsComAu, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  252. ^ Sarah Al-Arshani, Car plows through crowd peacefully protesting the death of George Floyd in California, su Insider. URL consultato il 30 maggio 2020.
  253. ^ (EN) Fontana protest over George Floyd's death ends in 9 arrests, police say, su Los Angeles Times, 29 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  254. ^ (EN) Protest at La Mesa PD Over Viral Arrest Video, su NBC 7 San Diego. URL consultato il 30 maggio 2020.
  255. ^ (EN) George Floyd Protest March Begins Peacefully With Rally at S.F. City Hall, su sanfrancisco.cbslocal.com, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  256. ^ (EN) KGO, George Floyd death: 38 people arrested, several officers injured in violent San Jose protests, su ABC7 San Francisco, 31 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  257. ^ (EN) Katie Lauer, San Jose: Hundreds protest killing of George Floyd, stop traffic, su San José Spotlight, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  258. ^ (EN) Photo | Santa Cruz Police Chief Andy Mills takes a knee during protest, su Santa Cruz Sentinel, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  259. ^ (EN) Vallejo protests for Floyd, su Times-Herald, 28 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  260. ^ (EN) Photos: Unrest, Protests Continue in San Diego Area, su nbcsandiego.com.
  261. ^ KATU Staff, Riot, looting in downtown Portland; fires set at Justice Center, other buildings, su KVAL, 29 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  262. ^ (EN) About Nigel Jaquiss, After a Night of Destructive Portland Protests, Including Fires and Looting, Mayor Ted Wheeler Declares State of Emergency and 8 pm Curfew, su Willamette Week. URL consultato il 31 maggio 2020.
  263. ^ (EN) Destructive protests prompt Saturday night curfew city-wide, su KEZI News. URL consultato il 31 maggio 2020.
  264. ^ (EN) Sparked by death of George Floyd, Seattle protesters clash with police, su The Seattle Times, 29 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  265. ^ (EN) Seattle Times staff, Seattle protest updates: The city reacts to the death of George Floyd, su The Seattle Times, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  266. ^ Washington state governor activates National Guard to contain Seattle protests - NEWS 1130, su www.citynews1130.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  267. ^ (EN) Local protests demand justice for George Floyd, su www.kitv.com. URL consultato il 31 maggio 2020.
  268. ^ a b (EN) May 30 George Floyd protests news, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  269. ^ (EN) Savannah Behrmann, White House under lockdown as protests over Floyd's death reach nation's capital, su Cincinnati.com. URL consultato il 1º giugno 2020.
  270. ^ (EN) US Secret Service says 6 arrests were made Friday night in Lafayette Park, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  271. ^ (EN) Maggie Haberman, Trump Threatens White House Protesters With ‘Vicious Dogs’ and ‘Ominous Weapons’, in The New York Times, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  272. ^ (EN) US Secret Service police vehicles vandalized outside White House, su CNN, 30 maggio 2020. URL consultato il 31 maggio 2020.
  273. ^ a b (EN) Fires, Looting, Tear Gas: DC in Turmoil on 3rd Night of Protests and Vandalism, su NBC4 Washington. URL consultato il 1º giugno 2020.
  274. ^ (EN) Rosie Perper, Lights at the White House go dark as protests turn violent in Washington, su Insider. URL consultato il 1º giugno 2020.
  275. ^ Morte Floyd, tafferugli alla Casa Bianca. Trump portato nel bunker. Agenti usano granate stordenti, su Rainews. URL consultato il 1º giugno 2020.
  276. ^ Trump in bunker Casa Bianca 3 giorni fa - Ultima Ora, su Agenzia ANSA, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  277. ^ (EN) Kaitlan Collins, Noah Gray, Trump briefly taken to underground bunker during Friday's White House protests, su CNN. URL consultato il 1º giugno 2020.
  278. ^ (EN) Peter Baker e Maggie Haberman, As Protests and Violence Spill Over, Trump Shrinks Back, in The New York Times, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  279. ^ (EN) Washington D.C. Mayor Urges President Trump to Stop Writing Divisive Tweets and Help the Country Heal, su Time. URL consultato il 1º giugno 2020.
  280. ^ (EN) Nicky Robertson, Paul LeBlanc, DC mayor institutes curfew and urges calm after weekend of unrest, su CNN. URL consultato il 1º giugno 2020.
  281. ^ (EN) Shawn McCreesh, Protests Near White House Spiral Out of Control Again, in The New York Times, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  282. ^ (EN) Fires flare near White House amid rising tensions with police during protests, su www.cbsnews.com. URL consultato il 1º giugno 2020.
  283. ^ (EN) Nicholas Reimann, Fires Near White House—AFL-CIO Offices Ablaze—As Riots Continue In D.C., su Forbes. URL consultato il 1º giugno 2020.
  284. ^ (EN) Marlene Lenthang, Cops clash with protesters on sixth night of George Floyd protests, su Mail Online, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  285. ^ (EN) George Floyd riots escalate nationwide, carnage near the White House, su Fox News, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  286. ^ US race riots: Clashes outside White House as US cities under curfew | The Star, su www.thestar.com.my. URL consultato il 1º giugno 2020.
  287. ^ (EN) Police using stun grenades, tear gas, rubber bullets to disperse crowds at protests across US, su www.abc.net.au, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  288. ^ Gli scontri davanti alla Casa Bianca a Washington, su Internazionale, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  289. ^ Ryan Browne, Alicia Lee e Renee Rigdon, There are as many National Guard members activated in the US as there are active duty troops in Iraq, Syria and Afghanistan, in CNN. URL consultato il 2 giugno 2020.
  290. ^ a b (EN) Christina Wilkie e Amanda Macias, Trump threatens to deploy military as George Floyd protests continue to shake the U.S., in CNBC, 1º giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  291. ^ Eliza Relman, GOP Sen. Tom Cotton calls for the US Army's toughest soldiers to quell 'domestic terrorism' and suggests protesters should be shown no mercy, in Business Insider, 1º giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  292. ^ Star Tribune, https://www.startribune.com/man-shot-dead-outside-lake-street-pawnshop-during-unrest-is-identified/570865962/.
  293. ^ Jennifer Henderson, CNN, https://www.cnn.com/2020/05/30/us/detroit-man-shot-protests/index.html.
  294. ^ Sam Whiting, Federal Protective Service Officer Fatally Shot in Oakland Identified, su www.officer.com, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2020).
  295. ^ David Debolt, Federal Protection Services officer killed in Oakland drive-by shooting identified, in The Mercury News, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  296. ^ Nicole Sanders, The Mercury News, 31 maggio 2020, https://www.mercurynews.com/man-dragged-by-fedex-truck-dies-during-night-of-george-floyd-protests-in-st-louis.
  297. ^ a b Danielle Meadows, 3 News Now KMTV, 31 maggio 2020, https://www.3newsnow.com/news/local-news/omaha-police-investigate-saturday-night-shooting-death-of-protester. URL consultato il 31 marzo 2020.
  298. ^ 1 Dead, at Least 5 Wounded in Shootings in Downtown Chicago Saturday Night, su NBC Chicago.
  299. ^ Travis Fedschun, Indianapolis riots leave 2 dead after 'multiple shootings' reported downtown, buildings damaged, su Fox News, 31 maggio 2020.
  300. ^ Tina Burnside, June 1 George Floyd protest news, su CNN, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  301. ^ (EN) One dead in Louisville after police and National Guard 'return fire' on crowd, su NBC News. URL consultato il 1º giugno 2020.
  302. ^ Philip Joens, 2 people dead after unrest in Davenport; police officer shot after being 'ambushed', su Des Moines Register.
  303. ^ George Floyd fallout: 2 killed as unrest erupts in Cicero; Pritzker deploys National Guard to suburbs; 7 counties declared a disaster zone; CTA again suspends service, in Chicago Tribune, Chicago, Illinois, 2 giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  304. ^ Two killed in Chicago suburb as Trump threatens military force—Al Jazeera Live, in Al Jazeera English, Doha, Qatar, 2 giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  305. ^ (EN) Ed Komenda, Sam Gross, Brett McGinness, Las Vegas protest: Las Vegas police arrest suspect in shooting of LVMPD officer, su Reno Gazette Journal. URL consultato il 3 giugno 2020.
  306. ^ https://www.nbcphiladelphia.com/news/local/south-philly-gun-shop-owner-shoots-kills-looter-police-say/2416373/
  307. ^ https://www.abc.net.au/news/2020-06-03/us-protests-george-floyd-police-custody-death-donald-trump-biden/12313240#deaths
  308. ^ https://www.sfchronicle.com/crime/article/Attorney-identifies-SF-resident-fatally-shot-by-15315301.php?utm_campaign=CMS%20Sharing%20Tools%20(Premium)&utm_source=t.co&utm_medium=referral
  309. ^ https://www.nbcbayarea.com/news/local/north-bay/suspected-looter-was-kneeling-had-no-gun-when-fatally-shot-by-vallejo-police/2303011/
  310. ^ https://ktla.com/news/california/officials-looting-suspect-had-hammer-not-gun-when-killed-by-vallejo-police/
  311. ^ Protester dies after being hit by car during wednesdays march, su kget.com.
  312. ^ Candlelight vigil for Robert Forbes scheduled for tonight, su bakersfieldnow.com.
  313. ^ https://www.nbcbayarea.com/news/local/east-bay/chp-officer-involved-shooting-in-oakland-kills-man-injures-woman/2305058/
  314. ^ Retired officer, ex-college athlete among victims of unrest, su AP NEWS, 2 giugno 2020. URL consultato il 3 giugno 2020.
  315. ^ a b c d Shaila Dewan e Mike Baker, Facing Protests Over Use of Force, Police Respond With More Force, in The New York Times, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  316. ^ USA: police must end 'excessive' militarised response to George Floyd protests, su Amnesty International, 31 maggio 2020.
  317. ^ Rebecca Falconer, Amnesty International: U.S. police must end militarized response to protests, su Axios, 31 maggio 2020.
  318. ^ Michelle Mark, Videos show NYPD cruisers ramming into protesters behind a barricade and sending bodies flying, su Insider. URL consultato il 31 maggio 2020.
  319. ^ (EN) Footage of NYPD Vehicles Surging Into Crowd of Protesters Sparks Further Outrage, su Time. URL consultato il 1º giugno 2020.
  320. ^ Olivia Niland, The NYPD Is Reviewing A Video Showing An Officer Using Two Hands To Throw A Woman To The Ground, su Buzzfeed News. URL consultato il 31 maggio 2020.
  321. ^ George Floyd protests: Salt Lake City police push elderly man with cane to ground, su The Independent.
  322. ^ ‘Light ‘Em Up!’: Video Appears To Show Law Enforcement Shooting Paint Rounds At Mpls. Residents On Their Porch, su CBS Minnesota, 30 maggio 2020.
  323. ^ Amir Vera, 2 Atlanta officers fired after video shows them tasing man and using 'excessive force' on woman, mayor says, su CNN.
  324. ^ Grandmother Hit in Head With Rubber Bullet Remains in ICU, su NBC San Diego, 31 maggio 2020.
  325. ^ (EN) Mara Gay e Jordan Gale, Opinion | The Nation’s Largest Police Force Is Treating Us as an Enemy, in The New York Times, 31 maggio 2020, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 2 giugno 2020.
  326. ^ (EN) State senator says he was pepper sprayed, handcuffed at Barclays protest, su bronx.news12.com. URL consultato il 2 giugno 2020.
  327. ^ (EN) Ohio Politicians Pepper Sprayed During Protests, su Cleveland, OH Patch, 30 maggio 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  328. ^ (EN) Jeremy Pelzer, U.S. Rep. Joyce Beatty, other politicians pepper-sprayed by Columbus police during protest, su cleveland, 30 maggio 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  329. ^ a b Wave3, 1º giugno 2020, https://www.wave3.com/2020/06/01/man-shot-dead-th-broadway-identified/.
  330. ^ C. N. N. Newsource, Secret Service agents injured after Friday's protests near White House, su WCIV, 30 maggio 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  331. ^ (EN) Vandana Rambaran, At least 60 Secret Service members injured during George Floyd protests in DC, su Fox News, 31 maggio 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  332. ^ (EN) Eddie Callahan, Officers injured, two people arrested during “destructive demonstrations” in Lynchburg, su https://www.nbc12.com. URL consultato il 5 giugno 2020.
  333. ^ (EN) 4 St. Louis police officers shot during violent riots, su 13 WTHR Indianapolis, 2 giugno 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  334. ^ (EN) Rachel Rice, Jesse Bogan, Robert Patrick, 'Mayhem': 4 police officers shot during long night of violence and destruction in St. Louis, su STLtoday.com. URL consultato il 5 giugno 2020.
  335. ^ (EN) Separate shootings during protest leave Metro officer on life support, suspect dead, su KLAS - 8 News Now, 2 giugno 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  336. ^ (EN) Suspect in shooting of Las Vegas police officer is 20-year-old man, su Las Vegas Review-Journal, 2 giugno 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  337. ^ (EN) Katie Honan and Ben Chapman, New York City Mayor Condemns Attack on Police, in Wall Street Journal, 4 giugno 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  338. ^ (EN) Lucas Manfredi, Man who appeared to defend Dallas store brutally beaten by rioters, su FOXBusiness, 31 maggio 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  339. ^ a b (EN) President Trump tweets about machete-wielding man beaten by Dallas crowd during protests, su Dallas News, 31 maggio 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  340. ^ (EN) Robert Mackey, Trump Boosts Video of Dallas Clash Edited to Cast Machete-Wielding Vigilante as Victim, su The Intercept, 1º giugno 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  341. ^ Ted Johnson, Press Foundation Documents At Least 100 Different "Incidents Of Aggressions" Against Media During Weekend Of Protests, in Deadline, United States, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  342. ^ Journalists Covering Protests Are Being Attacked By Police Across America, in VICE News.
  343. ^ Twitter, https://twitter.com/anyuser/status/1267493482156834821.
  344. ^ Twitter, https://twitter.com/anyuser/status/1267479781899030528.
  345. ^ a b c Mark Tracy e Rachel Abrams, Police Target Journalists as Trump Blames ‘Lamestream Media’ for Protests, in The New York Times, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  346. ^ Elahe Izadi, Washington Post, 31 maggio 2020, https://www.washingtonpost.com/lifestyle/media/journalists-at-several-protests-were-injured-arrested-by-police-while-trying-to-cover-the-story/2020/05/31/bfbc322a-a342-11ea-b619-3f9133bbb482_story.html.
  347. ^ Hollywood Reporter, 30 maggio 2020, https://www.hollywoodreporter.com/news/journalists-detail-being-hit-by-rubber-bullets-attacked-covering-nationwide-protests-1296587.
  348. ^ Nick Waters, www.bellingcat.com, Bellingcat, https://www.bellingcat.com/news/americas/2020/05/31/us-law-enforcement-are-deliberately-targeting-journalists-during-george-floyd-protests/. URL consultato il 1º giugno 2020.
  349. ^ a b Jason Hanna, CNN, 30 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200529171833/https://edition.cnn.com/2020/05/29/us/minneapolis-cnn-crew-arrested/index.html. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2020).
  350. ^ a b BBC, 29 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200530071155/https://www.bbc.co.uk/news/world-us-canada-52854980. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  351. ^ Grace Segers, CBS News, https://www.cbsnews.com/news/cnn-crew-omar-jimenez-arrested-live-television-minnesota-police/. URL consultato il 30 maggio 2020.
  352. ^ Ryan Parker, Hollywood Reporter, https://www.hollywoodreporter.com/news/minnesota-state-patrol-blasted-lie-tweet-cnn-arrest-journalists-1296389. URL consultato il 30 maggio 2020.
  353. ^ (EN) Doreen St Félix, The New Yorker, https://www.newyorker.com/culture/on-television/in-minneapolis-the-shocking-arrest-of-the-journalist-omar-jimenez-live-on-cnn. URL consultato il 30 maggio 2020.
  354. ^ (EN) Frances Robles, A Reporter's Cry on Live TV: 'I'm Getting Shot! I'm Getting Shot!', in The New York Times, 30 maggio 2020, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 31 maggio 2020.
  355. ^ (EN) NewsComAu, 30 maggio 2020, https://www.news.com.au/world/north-america/photojournalist-and-author-linda-tirado-blinded-in-minneapolis-protests/news-story/7768888fcd3fa7f66dac6e2d89f25dcc. URL consultato il 31 maggio 2020.
  356. ^ Shellie Sylvestri, WAVE News, www.wkyt.com, https://web.archive.org/web/20200530215716/https://www.wkyt.com/content/news/Officer-fires-pepper-balls-at-reporter-during-Louisville-protest-570885881.html. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  357. ^ Noelle Phillips, www.denverpost.com, https://web.archive.org/web/20200530025241/https://www.denverpost.com/2020/05/29/denver-post-photographer-pepper-balls-george-floyd-protest/. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  358. ^ Laurin-Whitney Gottbrath, www.aljazeera.com, https://www.aljazeera.com/news/2020/05/george-floyd-protests-police-brutality-intensify-live-200530231110124.html. URL consultato il 31 maggio 2020.
  359. ^ a b c (FR) Franceinfo, 31 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200531200205/https://www.francetvinfo.fr/monde/usa/mort-de-george-floyd/mort-de-george-floyd-des-journalistes-vises-lors-des-manifestations-aux-etats-unis_3989651.html. URL consultato il 31 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2020).
  360. ^ Gusten Holm, www.expressen.se, https://www.expressen.se/nyheter/polis-skot-expressens-reporter-flera-attacker-mot-medier-i-minneapolis/. URL consultato il 1º giugno 2020.
  361. ^ Mike Kessler, KPCC/LAist Reporters Tear-Gassed, Shot With Rubber Bullet, in LAist, Los Angeles CA, KPCC, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2020).
  362. ^ Twitter, https://twitter.com/anyuser/status/1267269781805137920.
  363. ^ a b c d e f g h (EN) Katelyn Burns, Vox, 31 maggio 2020, https://www.vox.com/identities/2020/5/31/21276013/police-targeted-journalists-covering-george-floyd-protests. URL consultato il 1º giugno 2020.
  364. ^ Alex Chapman, 7 News, 2 giugno 2020, https://7news.com.au/news/north-america/prime-minister-scott-morrison-calls-for-investigation-after-7news-reporter-and-cameraman-assaulted-in-us-riots-c-1074160. URL consultato il 2 giugno 2020.
  365. ^ Madeline Holcombe, CNN, 2 giugno 2020, https://edition.cnn.com/2020/06/02/media/wall-street-journal-assault-nypd-protest-investigation/index.html. URL consultato il 2 giugno 2020.
  366. ^ Fernando Alfonso III, CNN, https://www.cnn.com/2020/05/29/us/cnn-center-vandalized-protest-atlanta-destroyed/index.html. URL consultato il 1º giugno 2020.
  367. ^ Washington Post, https://www.washingtonpost.com/national/fox-news-reporter-attacked-chased-from-demonstration/2020/05/30/c35b1d58-a2af-11ea-be06-af5514ee0385_story.html.
  368. ^ TIMELINE: 60 businesses reporting damage in downtown following Saturday riots, in WPXI, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  369. ^ (EN) The Associated Press, Fox News Reporter Attacked, Chased From Demonstration, in The New York Times, 30 maggio 2020, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 1º giugno 2020.
  370. ^ Jeff Oravitz, KDKA Radio, https://kdkaradio.radio.com/articles/penguins-ceo-saves-journalist-during-floyd-protest-violence. URL consultato il 31 maggio 2020.
  371. ^ (EN) Pittsburgh Post-Gazette, https://www.post-gazette.com/sports/penguins/2020/05/30/It-was-pretty-heroic-what-he-did-Penguins-president-CEO-David-Morehouse-saves-KDKA-cameraman-amid-violent-protests/stories/202005300079. URL consultato il 1º giugno 2020.
  372. ^ a b Jeremy Herb, CNN, 31 maggio 2020, https://www.cnn.com/2020/05/31/politics/outside-influence-extremists-riots-us/index.html. URL consultato il 1º giugno 2020.
  373. ^ Rishika Dugyala, Foreign foes taking advantage of divide over race, national security adviser says, 31 maggio 2020.
  374. ^ (EN) Rebecca Klar, TheHill, 31 maggio 2020, https://thehill.com/homenews/administration/500369-national-security-adviser-says-foreign-powers-trying-to-exploit-us.
  375. ^ Russia Reacts to U.S. Riots, Claims of Meddling, 1º giugno 2020.
  376. ^ Darya Tarasova, CNN, 2 giugno 2020, https://edition.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protests-06-02-20/h_b784e7bd8b7da897f30e0adab7d406a3. URL consultato il 2 giugno 2020.
  377. ^ Jeremy Herb, CNN, 31 maggio 2020, https://www.cnn.com/2020/05/31/politics/outside-influence-extremists-riots-us/index.html. URL consultato il 1º giugno 2020.
  378. ^ (EN) Star Tribune, 30 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200530222429/https://www.startribune.com/officials-blame-differing-groups-of-outsiders-for-violence/570899262/. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  379. ^ Michelle Mark, Business Insider, 31 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20160624181634/https://www.businessinsider.com/trump-george-floyd-remarks-tragedy-mob-violence-2020-5. URL consultato il 31 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2020).
  380. ^ pittsburgh.cbslocal.com, 30 maggio 2020, https://pittsburgh.cbslocal.com/2020/05/30/cheif-schubert-floyd-protests-comments/.
  381. ^ McCausland, Phil, NBC News, 30 maggio 2020, https://www.nbcnews.com/politics/justice-department/attorney-general-barr-blames-far-left-extremist-groups-violent-protests-n1219696. URL consultato il 30 maggio 2020.
  382. ^ Michael Balsamo, Pittsburgh Post-Gazette, 31 maggio 2020, https://www.post-gazette.com/news/nation/2020/05/30/George-Floyd-protests-riots-violence-outsiders-neo-Nazis-white-supremacists-Antifa-cartels-Trump/stories/202005300081. URL consultato il 1º giugno 2020.
  383. ^ Tom Winter and Andrew Blankstein, NYPD'S Terrorism Chief Says Unnamed Groups Planned Protest Violence in Advance, in WNBC, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  384. ^ Mike Holden, WPXI, https://www.wpxi.com/news/top-stories/custody-man-accused-inciting-violence-pittsburgh-protests-turns-himself/3TYEUXST6ZF5BLFDJJ56CI4IUY/.
  385. ^ a b (EN) David Horowitz Exposes Protests as Radical Left’s Attack on All Americans — “Black and White”.
  386. ^ (EN) Leftist Rioters Try to Divide Us, but a Poll About George Floyd's Killer Says It's Not Working, su pjmedia.com. URL consultato il 12 giugno 2020.
  387. ^ (EN) BAMN, su bamn.com. URL consultato il 12 giugno 2020.
  388. ^ Evan Perez, CNN, https://www.cnn.com/2020/05/31/politics/trump-antifa-protests/index.html.
  389. ^ May 29 George Floyd death and Minneapolis protests, 29 maggio 2020.
  390. ^ Mayor Walks Back Statement Saying Every Person Arrested In Minneapolis Protests Was From Out Of State, 30 maggio 2020.
  391. ^ a b Minnesota's Top Officials Believe White Nationalists Are Using George Floyd Protests As Cover For Inciting Violence, 30 maggio 2020.
  392. ^ a b c Mia Bloom, Far-Right Infiltrators and Agitators in George Floyd Protests: Indicators of White Supremacists, Reiss Center on Law and Security at New York University School of Law., 30 maggio 2020.
  393. ^ a b c Many Claim Extremists Are Sparking Protest Violence. But Which Extremists?, 31 maggio 2020.
  394. ^ White supremacist expert: 'The goal is to create chaos', 30 maggio 2020.
  395. ^ a b www.vice.com, https://web.archive.org/web/20200530082848/https://www.vice.com/en_us/article/pkyb9b/far-right-extremists-are-hoping-to-turn-the-george-floyd-protests-into-a-new-civil-war. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  396. ^ a b Stuart Wexler, White Supremacist Provocateurs Are Tipping America's Protests Into a Race War, 31 maggio 2020.
  397. ^ Zack Beauchamp, Accelerationism: the obscure idea inspiring white supremacist killers around the world, 18 novembre 2019.
  398. ^ NBC News, 2 giugno 2020, https://www.nbcnews.com/tech/security/twitter-takes-down-washington-protest-disinformation-bot-behavior-n1221456.
  399. ^ (EN) Andrea Bossi, Forbes, https://www.forbes.com/sites/andreabossi/2020/05/30/as-protests-surge-for-george-floyd-artists-take-to-social-media-for-justice-donations-and-song/. URL consultato il 1º giugno 2020.
  400. ^ (EN) Jessica Flores, USA TODAY, 31 maggio 2020, https://www.usatoday.com/story/news/nation/2020/05/31/george-floyd-walk-with-us-social-media-protest/5300832002/. URL consultato il 1º giugno 2020.
  401. ^ Palmer Haasch, Insider, 29 maggio 2020, https://www.insider.com/minneapolis-protests-riots-tiktok-video-this-is-america-childish-gambino-2020-5. URL consultato il 1º giugno 2020.
  402. ^ (EN) Heather Adams, masslive, 1º giugno 2020, https://www.masslive.com/news/2020/06/social-media-captures-boston-peaceful-protests-that-turned-to-riots-sparked-by-george-floyds-death.html. URL consultato il 1º giugno 2020.
  403. ^ (EN) Brian Flood, Fox News, 28 maggio 2020, https://www.foxnews.com/media/george-floyd-protests-social-media-footage. URL consultato il 1º giugno 2020.
  404. ^ (EN) Yohana Desta, Vanity Fair, https://www.vanityfair.com/hollywood/2020/06/spike-lee-george-floyd-short-film. URL consultato il 2 giugno 2020.
  405. ^ a b Amanda Seitz, Star Tribune, 30 maggio 2020, https://www.startribune.com/minneapolis-protest-misinformation-stokes-racial-tensions/570878262/. URL consultato il 30 maggio 2020.
  406. ^ (EN) The Daily Dot, 29 maggio 2020, https://www.dailydot.com/debug/autozone-minnesota-george-floyd/. URL consultato il 29 maggio 2020.
  407. ^ (EN) CBS Minnesota, 28 maggio 2020, https://minnesota.cbslocal.com/2020/05/28/not-our-officer-st-paul-pd-says-social-media-post-claiming-one-of-its-officers-incited-mpls-riots-is-false/. URL consultato il 30 maggio 2020.
  408. ^ (EN) Patrick Condon, Star Tribune, 30 maggio 2020, https://www.startribune.com/walz-twin-cities-under-assault-from-outside-agitators/570892512/. URL consultato il 30 maggio 2020.
  409. ^ Tal Axelrod, St. Paul mayor says arrested protesters were from out of state, in The Hill, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020.
  410. ^ Ellen Cranley, Insider Inc., 30 maggio 2020, https://www.insider.com/minnesota-protests-out-of-state-people-2020-5. URL consultato il 30 maggio 2020.
  411. ^ Audrey McNamara, CBS News, 30 maggio 2020, https://www.cbsnews.com/news/minnesota-officials-say-most-people-who-acted-violently-at-protests-are-not-state-residents/. URL consultato il 31 maggio 2020.
  412. ^ Craig Timberg, Twitter became a major vehicle for misinformation about unrest in D.C., su Washington Post.
  413. ^ 'None Of This Is True': Protests Become Fertile Ground for Online Disinformation, su NPR.org.
  414. ^ Twitter Suspends Hundreds Tweeting #dcblackout During Protests, su www.bloomberg.com. URL consultato il 2 giugno 2020.
  415. ^ Donald J. Trump [realDonaldTrump], ....These THUGS are dishonoring the memory of George Floyd, and I won’t let that happen. Just spoke to Governor Tim Walz and told him that the Military is with him all the way. Any difficulty and we will assume control but, when the looting starts, the shooting starts. Thank you! (Tweet), su Twitter, May 29, 2020 (archiviato dall'url originale il May 29, 2020).
  416. ^ Twitter, https://twitter.com/anyuser/status/1265774767493148672. URL consultato il May 28, 2020.
  417. ^ Twitter, https://twitter.com/anyuser/status/1266231100780744704.
  418. ^ Nicole Precel, The Sydney Morning Herald, 29 maggio 2020, https://www.smh.com.au/world/north-america/george-floyd-death-minneapolis-rioters-storm-police-station-20200529-p54xpu.html. URL consultato il 29 maggio 2020.
  419. ^ Ella Torres, ABC News, 29 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200529023807/https://abcnews.go.com/US/dangerous-protests-erupt-overnight-george-floyds-death-minneapolis/story?id=70924047. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2020).
  420. ^ Doha Madani, NBC News, 29 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200529061039/https://www.nbcnews.com/politics/donald-trump/trump-s-warning-minneapolis-burns-over-george-floyd-s-death-n1217571. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2020).
  421. ^ Brian Stelter, CNN, 29 maggio 2020, https://www.youtube.com/watch?v=JUQjd24hWMo. URL consultato il 29 maggio 2020.
  422. ^ Raymond Zhong e Russell Goldman, Twitter Places Warning on a Trump Tweet, Saying It Glorified Violence, in The New York Times, 29 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2020).
  423. ^ Twitter, https://twitter.com/anyuser/status/1266434153932894208. URL consultato il May 29, 2020.
  424. ^ Christina Wilkie, Trump unloads on governors over George Floyd protests: ‘Most of you are weak’, in CNBC, 1º giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  425. ^ Ben Gittleson e Jordyn Phelps, Trump says he is mobilizing 'heavily armed' military to stop protests, in ABC News, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  426. ^ Inside the push to tear-gas protesters ahead of a Trump photo op, in The Washington Post, 1º giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  427. ^ npr, Trump Says He'll Deploy Military To States If They Don't Stop Violent Protests, 1 June 2020.
  428. ^ David Jackson, Michael Collins e Nicholas Wu, Washington archbishop denounces Trump visit to Catholic shrine as 'baffling' and 'reprehensible', in USA Today, McLean (Virginia), Gannett, 2 giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
    «“I find it baffling that and reprehensible that any Catholic facility would allow itself to be so egregiously misused and manipulated in a fashion that violates our religious principles, which call us to defend the rights of all people even those with whom we might disagree,” Gregory said in a statement.».
  429. ^ George Floyd death: Archbishop attacks Trump as US unrest continues, in BBC News, Londra, The British Broadcasting Corporation, 2 giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
    «Washington's Catholic Archbishop strongly criticised President Donald Trump's visit to a shrine as civil unrest continues in the US over the death of a black man in police custody. The visit "misused" and "manipulated" the Saint John Paul II National Shrine, Archbishop Wilton D. Gregory said, adding that he found it "baffling and reprehensible".».
  430. ^ A. G. Gancarski, floridapolitics.com, 31 maggio 2020, https://floridapolitics.com/archives/336894-second-civil-war-the-aim-of-some-rioters-marco-rubio-says.
  431. ^ https://twitter.com/marcorubio/status/1267263645781721088
  432. ^ (EN) Elise Hammond, CNN, 30 maggio 2020, https://edition.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protests-05-30-20/h_7334e5ac05855d21d93ec52b98468cec. URL consultato il 30 maggio 2020.
  433. ^ (EN) Devon Sayers, CNN, 30 maggio 2020, https://web.archive.org/web/20200530222430/https://edition.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protests-05-30-20/h_b3d81217d833219fe76abeed4f3c7ae1. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  434. ^ (EN) Kara Devlin, CNN, 30 maggio 2020, https://edition.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protests-05-30-20/h_8a31e2acfd45daa9d389633df2b81403. URL consultato il 30 maggio 2020.
  435. ^ https://www.nytimes.com/aponline/2020/05/31/world/europe/ap-eu-us-protests-world-reaction.html
  436. ^ https://www.sbs.com.au/news/quoting-a-meme-scott-morrison-says-us-violence-will-not-bring-about-change
  437. ^ (EN) Leyland Cecco, Trudeau: Canadians watching US unrest and police violence in ‘shock and horror’, in The Guardian, 29 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  438. ^ (EN) Trudeau Weighs In On Minneapolis Protests: ‘Racism Is Real’ In U.S. And Canada, su HuffPost Canada, 29 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  439. ^ (EN) Anti-racism protest in downtown Montreal turns violent, su cbc.ca.
  440. ^ (EN) Montreal’s George Floyd protest declared illegal after violence breaks out, su Global News. URL consultato il 1º giugno 2020.
  441. ^ (EN) Javier C. Hernández, Global Anger Grows Over George Floyd’s Death, Hurting U.S. Image, in The New York Times, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  442. ^ (EN) Ralph R. Ortega, China's media use George Floyd protests to criticize US, su Mail Online, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  443. ^ (EN) Sam Dorman, China, Iran mock US amid ongoing riots: 'I can't breathe', su Fox News, 30 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  444. ^ a b (EN) Helen Davidson, 'Mr President, don't go hide': China goads US over George Floyd protests, in The Guardian, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  445. ^ https://www.channelnewsasia.com/news/asia/hong-kong-carrie-lam-us-double-standards-protest-12795240
  446. ^ https://twitter.com/joshuawongcf/status/1267700119744503810
  447. ^ https://www.reuters.com/article/us-minneapolis-police-pope/pope-urges-u-s-reconciliation-condemns-racism-and-street-violence-idUSKBN23A123?il=0
  448. ^ https://apnews.com/fde8b9475db480a9cf404261d544da54
  449. ^ (EN) Rhea Mahbubani, Thousands across the UK, Germany, Italy, and Canada condemn racism and demand justice at global George Floyd and Black Lives Matter protests, su Insider. URL consultato il 1º giugno 2020.
  450. ^ https://twitter.com/NAkufoAddo/status/1267537316391849984
  451. ^ a b (EN) Solidarity protests over George Floyd death take place in cities around the world, su NBC News. URL consultato il 1º giugno 2020.
  452. ^ (EN) Former Iranian president uses N-word in tweet about George Floyd, quotes Tupac, su Al Arabiya English, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  453. ^ (EN) Jen Kirby, George Floyd protests go global, su Vox, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  454. ^ Sky TG24, Milano, protesta per l'omicidio di George Floyd. FOTO, su tg24.sky.it. URL consultato il 1º giugno 2020.
  455. ^ (EN) Dominic Raab Says It's Not His 'Job' To Comment On Donald Trump's Response To Killing Of George Floyd, su HuffPost UK, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  456. ^ (EN) Thousands join UK protests over George Floyd death, in BBC News, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  457. ^ (EN) Mark Brown, Thousands gather in Britain to support US George Floyd protests, in The Guardian, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  458. ^ (EN) Hundreds protest George Floyd death in Cardiff, in BBC News, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  459. ^ https://www.vivanicaragua.com.ni/2020/06/01/internacionales/eeuu-autoridad-derechos-humanos/
  460. ^ (EN) Declan Walsh, In Egypt, Images From American Protests Evoke a Lost Revolution, in The New York Times, 2 giugno 2020. URL consultato il 6 giugno 2020.
  461. ^ Giordano Stabile, “La primavera americana”, come gli arabi vedono la rivolta negli Stati Uniti, su La Stampa, 2 giugno 2020. URL consultato il 6 giugno 2020.
  462. ^ https://www.cope.es/actualidad/espana/noticias/sanchez-solidariza-con-protestas-eeuu-censura-respuesta-autoritaria-20200603_750216
  463. ^ https://twitter.com/PabloIglesias/status/1267179195127513089
  464. ^ Sky Sport, Erdogan attacca Trump, a rispondere è Kanter, su sport.sky.it. URL consultato il 1º giugno 2020.
  465. ^ (ES) El canciller de Venezuela critica amenazas de Trump por protestas tras el asesinato de Floyd, su mundo.sputniknews.com. URL consultato il 1º giugno 2020.
  466. ^ https://apnews.com/58e2082c8af14e376e89a366348ce262
  467. ^ https://www.amnesty.org.uk/press-releases/usa-police-must-end-excessive-militarised-response-george-floyd-protests
  468. ^ https://www.axios.com/protests-police-unrest-response-george-floyd-2db17b9a-9830-4156-b605-774e58a8f0cd.html
  469. ^ https://www.amnesty.org.uk/press-releases/usa-protests-uk-should-review-exports-security-equipment-us-police-forces
  470. ^ https://www.independent.co.uk/news/uk/politics/george-floyd-protests-uk-export-tear-gas-rubber-bullets-shields-us-a9543106.html
  471. ^ https://www.hrw.org/news/2020/06/01/george-floyds-killing-and-black-lives-lost
  472. ^ Sky TG24, Morte George Floyd, ancora proteste. Arrestato il poliziotto coinvolto, su tg24.sky.it. URL consultato il 1º giugno 2020.
  473. ^ Onu a Usa, fermare omicidi afroamericani - Ultima Ora, su Agenzia ANSA, 28 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  474. ^ a b (EN) In Rare Move, U.S. Embassies in Africa Condemn George Floyd Murder, su Time. URL consultato il 1º giugno 2020.
  475. ^ https://www.reuters.com/article/us-minneapolis-police-protests-eu/eu-appalled-by-floyds-death-warns-against-excess-force-idUSKBN23919P
  476. ^ Daniel Kreps, rollingstone.com, 30 maggio 2020, https://www.rollingstone.com/music/music-news/music-industry-george-floyd-black-out-tuesday-1007961/.
  477. ^ Shirley Halperin Variety, chicagotribune.com, https://www.chicagotribune.com/entertainment/music/ct-ent-music-industry-calls-for-blackout-20200530-7ufjz7cjzreb7cpxwot2adwfqa-story.html.
  478. ^ a b (EN) Nick Statt, Spotify to add 8:46-minute moment of silence to playlists and podcasts in honor of George Floyd, in The Verge, 1º giugno 2020.
  479. ^ (EN) Reuters, MTV Goes Dark, Record Labels Hit Pause as U.S. Protests Rage, in The New York Times, 1º giugno 2020, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 2 giugno 2020.
  480. ^ theshowmustbepaused.com, https://www.theshowmustbepaused.com/. URL consultato il 1º giugno 2020.
  481. ^ Sandra Gonzalez, Music industry leaders vow to pause business for a day in observation of Blackout Tuesday, in CNN, 1º giugno 2020.
  482. ^ Samantha Hissong e Ethan Millman, The Music Business Is Holding a 'Blackout.' But No One Seems to Know What That Means, in Rolling Stone, 1º giugno 2020.
  483. ^ (EN) Mark Savage, TV, radio and music stars mark 'Blackout Tuesday', in BBC News, 2 giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  484. ^ (EN) MacRumors, https://www.macrumors.com/2020/06/02/apple-music-black-out-tuesday-awareness-campaign/. URL consultato il 2 giugno 2020.
  485. ^ (EN) The Independent, 2 giugno 2020, https://www.independent.co.uk/life-style/gadgets-and-tech/features/blackout-tuesday-instagram-black-squares-how-to-post-box-a9543896.html. URL consultato il 2 giugno 2020.
  486. ^ Show must pause George Floyd death atlantic execs, su Billboard, 1º giugno 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  487. ^ (EN) Samantha Hissong,Ethan Millman, Rolling Stone, 1º giugno 2020, https://www.rollingstone.com/pro/features/music-business-blackout-tuesday-1008685/. URL consultato il 2 giugno 2020.
  488. ^ AJ Willingham CNN, CNN, https://www.cnn.com/2020/06/02/us/blackout-tuesday-black-lives-matter-instagram-trnd/index.html. URL consultato il 2 giugno 2020.
  489. ^ (EN) James Vincent, The Verge, 2 giugno 2020, https://www.theverge.com/2020/6/2/21277852/blackout-tuesday-posts-hiding-information-blm-black-lives-matter-hashtag. URL consultato il 2 giugno 2020.
  490. ^ (EN) Evan Hill, Ainara Tiefenthäler e Christiaan Triebert, 8 Minutes and 46 Seconds: How George Floyd Was Killed in Police Custody, in The New York Times, 31 maggio 2020, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 2 giugno 2020.
  491. ^ (EN) St. Cloud Times, https://www.sctimes.com/story/opinion/2020/05/29/our-view-8-minutes-46-seconds/5273566002/. URL consultato il 2 giugno 2020.
  492. ^ (EN) Gael Fashingbauer Cooper, CNET, https://www.cnet.com/news/blackout-tuesday-to-protest-george-floyds-death-music-industry-will-pause/. URL consultato il 2 giugno 2020.
  493. ^ Spotify: 8 minuti e 46 secondi di silenzio, su telefonino.net. URL consultato il 3 giugno 2020.
  494. ^ (EN) Nick Statt, The Verge, 1º giugno 2020, https://www.theverge.com/2020/6/1/21277501/spotify-blackout-tuesday-george-floyd-racism-police-brutality-violence-protest. URL consultato il 2 giugno 2020.
  495. ^ (EN) Spotify, 1º giugno 2020, https://newsroom.spotify.com/2020-06-01/spotify-stands-with-the-black-community-in-the-fight-against-racism-and-injustice/. URL consultato il 2 giugno 2020.
  496. ^ (EN) Herb Scribner, Deseret News, 2 giugno 2020, https://www.deseret.com/entertainment/2020/6/2/21278257/nickelodeon-video-scandal-i-cant-breathe-video-commercial-ad. URL consultato il 2 giugno 2020.
  497. ^ (EN) Deadline, 1º giugno 2020, https://deadline.com/2020/06/viacomcbs-chris-mccarthy-george-floyd-ahmaud-arbery-breonna-taylor-black-lives-matter-1202947772/. URL consultato il 2 giugno 2020.
  498. ^ (EN) Twitter, https://twitter.com/nickelodeon/status/1267561600464162821. URL consultato il 2 giugno 2020.
  499. ^ (EN) Dino-Ray Ramos, Deadline, 1º giugno 2020, https://deadline.com/2020/06/viacomcbs-chris-mccarthy-george-floyd-ahmaud-arbery-breonna-taylor-black-lives-matter-1202947772/. URL consultato il 2 giugno 2020.
  500. ^ (EN) Twitter, https://twitter.com/mtv/status/1267561561519910913. URL consultato il 2 giugno 2020.
  501. ^ CBS Minnesota, 28 maggio 2020, https://minnesota.cbslocal.com/2020/05/28/target-closes-24-stores-around-twin-cities-as-protests-continue/. URL consultato il 29 maggio 2020.
  502. ^ Former Minneapolis police officer Derek Chauvin arrested, MinnPost, 29 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020.
  503. ^ (EN) Adam Uren, Target now closing 73 stores across Minnesota until further notice, in Bring Me The News, 30 maggio 2020. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2020).
  504. ^ (EN) CNN, 31 maggio 2020, https://edition.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protests-05-31-20/h_0494472260ca60e35b5c6013fdc65d2c. URL consultato il 31 maggio 2020.
  505. ^ Rachel Lerman, Washington Post, 1º giugno 2020, https://www.washingtonpost.com/technology/2020/06/01/retailers-restaurants-across-us-close-their-doors-amid-protests/. URL consultato il 2 giugno 2020.
  506. ^ Star Tribune, https://www.startribune.com/protests-could-trigger-virus-surge-in-minnesota-as-deaths-hit-new-high/570844542/. URL consultato il 31 maggio 2020.
  507. ^ a b Richard Luscombe, Fears grow of US coronavirus surge from George Floyd protests, in The Guardian, 31 maggio 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  508. ^ a b c d e f g h Silverman, CNN, 1º giugno 2020, https://edition.cnn.com/2020/06/01/health/protests-coronavirus-spread-concerns/index.html. URL consultato il 1º giugno 2020.
  509. ^ (EN) Yaron Steinbuch, New York Post, 29 maggio 2020, https://nypost.com/2020/05/29/george-floyd-protests-could-spark-coronavirus-surge-in-minnesota/. URL consultato il 31 maggio 2020.
  510. ^ (EN) Tommy Beer, Forbes, https://www.forbes.com/sites/tommybeer/2020/05/29/experts-fear-minneapolis-protests-will-trigger-spike-in-coronavirus-cases/. URL consultato il 31 maggio 2020.
  511. ^ a b c (EN) Los Angeles Times, 30 maggio 2020, https://www.latimes.com/world-nation/story/2020-05-30/us-cities-fear-protests-may-fuel-new-wave-of-virus-outbreaks. URL consultato il 31 maggio 2020.
  512. ^ (EN) Hollie Silverman, CNN, 30 maggio 2020, https://edition.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protests-05-30-20/h_8d02b250340baf50cebc22efed0722b6. URL consultato il 31 maggio 2020.
  513. ^ a b c Richard luscombe, The Guardian, 31 maggio 2020, https://www.theguardian.com/world/2020/may/31/fears-grow-of-surge-in-us-coronavirus-cases-from-george-floyd-protests. URL consultato il 1º giugno 2020.
  514. ^ (EN) Laura Ly, CNN, 30 maggio 2020, https://edition.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protests-05-30-20/h_ac698e1f625dc778c728eab2ec5e4f59. URL consultato il 30 maggio 2020.
  515. ^ Gregory Lemos, CNN, 2 giugno 2020, https://edition.cnn.com/us/live-news/george-floyd-protests-06-02-20/h_da5f5c6e3ecc02aa143135e991df9768. URL consultato il 2 giugno 2020.
  516. ^ (EN) Stephanie Pappas, livescience.com, https://www.livescience.com/are-face-masks-effective-reducing-coronavirus-spread.html. URL consultato il 31 maggio 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]