Dominic Raab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dominic Raab
Official portrait of Rt Hon Dominic Raab MP crop 2.jpg
Dominic Raab nel 2020

Vice primo ministro del Regno Unito
In carica
Inizio mandato 25 ottobre 2022
Monarca Carlo III
Capo del governo Rishi Sunak
Predecessore Thérèse Coffey

Durata mandato 15 settembre 2021 –
6 settembre 2022
Monarca Elisabetta II
Capo del governo Boris Johnson
Predecessore Nick Clegg[1]
Successore Thérèse Coffey

Segretario di Stato per la giustizia del Regno Unito - Lord cancelliere
In carica
Inizio mandato 25 ottobre 2022
Monarca Carlo III
Capo del governo Rishi Sunak
Predecessore Brandon Lewis

Durata mandato 15 settembre 2021 –
6 settembre 2022
Monarca Elisabetta II
Capo del governo Boris Johnson
Predecessore Robert Buckland
Successore Brandon Lewis

Primo Segretario di Stato
Durata mandato 24 luglio 2019 –
15 settembre 2021
Monarca Elisabetta II
Capo del governo Boris Johnson
Predecessore Damian Green (2017)
Successore Vacante

Segretario di Stato per gli affari esteri e del Commonwealth
Durata mandato 24 luglio 2019 –
15 Settembre 2021
Monarca Elisabetta II
Capo del governo Boris Johnson
Predecessore Jeremy Hunt
Successore Stephen Barclay

Segretario di Stato per l'uscita dall'Unione europea
Durata mandato 9 luglio 2018 –
15 novembre 2018
Monarca Elisabetta II
Capo del governo Theresa May
Predecessore David Davis

Ministro di Stato per la casa e la pianificazione
Durata mandato 9 gennaio 2018 –
9 luglio 2018
Monarca Elisabetta II
Capo del governo Theresa May
Predecessore Alok Sharma
Successore Kit Malthouse

Ministro della Giustizia
Durata mandato 12 giugno 2017 –
9 gennaio 2018
Monarca Elisabetta II
Capo del governo Theresa May
Predecessore Oliver Heald
Successore Rory Stewart

Primo ministro ad interim
Durata mandato 6 maggio 2010 –
27 aprile 2020
Monarca Elisabetta II
Predecessore Ian Taylor

Parlamentare del Regno Unito
Collegio Esher and Walton

Dati generali
Partito politico Partito Conservatore
Università Lady Margaret Hall (Oxford)
Jesus College (Cambridge)
Professione Avvocato
Firma Firma di Dominic Raab

Dominic Rennie Raab (Buckinghamshire, 25 febbraio 1974) è un politico britannico del Partito Conservatore, Vice primo ministro del Regno Unito dal 26 ottobre 2022. Precedentemente ha ricoperto lo stesso incarico dal 15 settembre 2021 al 6 settembre 2022, esercitando anche le funzioni di Lord cancelliere e Segretario di Stato per la giustizia. Inoltre, ha anche ricoperto alte cariche nei Governi Tories di David Cameron, Theresa May, nel primo e nel secondo Governo Johnson: è stato Primo Segretario di Stato e Segretario di Stato per gli affari esteri e del Commonwealth, Segretario di Stato per l'uscita dall'Unione europea.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Gerrards Cross, nel Buckinghamshire, è figlio di padre ebreo nato in Cecoslovacchia e arrivato in Gran Bretagna nel 1938 all'età di sei anni[2][3] come rifugiato[4]. Dominic Raab, come la madre, è seguace della Chiesa d'Inghilterra[2].

Ha studiato alla Grammar School di Amersham, quindi ha frequentato la Lady Margaret Hall, a Oxford, dove si è laureato in giurisprudenza e ha vinto il Premio Clive Parry per il diritto internazionale[5][6]. Dopo la laurea, ha conseguito un master presso il Jesus College di Cambridge. Inizialmente Raab esercitò la professione d'avvocato presso lo studio Linklaters di Londra e ha trascorso l'estate del 1998 presso l'Università di Bir Zeit vicino a Ramallah, dove ha lavorato per uno dei principali negoziatori palestinesi degli accordi di pace di Oslo, valutando i progetti della Banca Mondiale sulla Cisgiordania.

Nel 2000 è entrato nel Foreign Office, coprendo vari incarichi, tra cui dirigente di una squadra presso l'ambasciata britannica a L'Aia dedicata a consegnare i criminali di guerra alla giustizia. Dopo essere tornato a Londra, si è occupato del conflitto arabo-israeliano, dell'Unione europea e di Gibilterra. Dal 2006 al 2010 Raab ha lavorato in Parlamento come capo dello staff di due esponenti del governo ombra dell'opposizione conservatrice, all'epoca in cui il laburista Gordon Brown era premier.

Raab è stato eletto membro del Parlamento (MP) per Esher and Walton nel 2010. Il 12 maggio 2015 è stato nominato Sottosegretario di Stato parlamentare presso il Ministero della Giustizia. A seguito delle elezioni generali del 2017, Raab è stato nominato Ministro di Stato per la Giustizia. Nel gennaio 2018 Theresa May procedette ad un rimpasto di governo e Raab fu trasferito al Ministero per la Casa, le comunità e il Governo locale[7]. Il 9 luglio 2018 Raab è stato nominato Segretario di Stato per l'uscita dall'Unione europea dal Primo ministro Theresa May a seguito delle dimissioni di David Davis[8], rimanendo in carica fino al 15 novembre, quando si è dimesso in opposizione all'esito dei negoziati sulla Brexit,[9] con una lettera inviata via twitter[10]. Gli è succeduto Stephen Barclay.

In seguito all'annuncio del ritiro di Theresa May dalla guida del Governo nel maggio 2019, Raab si candida per succederle, ma, eliminato nel secondo ballottaggio, decide di appoggiare Boris Johnson. Questi, nel nuovo Governo, lo nomina Primo Segretario di Stato e Ministro degli Esteri, de facto l'incarico più alto in grado dopo quello del Primo Ministro, come ribadito dal Governo il 23 marzo 2020, durante la pandemia di COVID-19 nel Regno Unito.[11] Il 6 aprile 2020, Raab assume le funzioni di primo ministro supplente, sostituendo il Premier Boris Johnson, incapacitato a causa dell'aggravarsi delle sue condizioni di salute, quando viene ricoverato in terapia intensiva presso il St Thomas Hospital di Londra a causa dell'infezione da COVID-19.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Raab è sposato con Erika Rey, una marketing executive brasiliana che lavora per un'azienda del settore IT[12][13]. Hanno due figli[14] e abitano a Thames Ditton, nel Surrey[15].

È una cintura neraDan nel karate[16][17].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficio vacante dall'8 maggio 2015 al 14 settembre 2021
  2. ^ a b (EN) Robin Millard, Dominic Raab: Karate kid, with a Jewish father, in the UK Brexit hotseat, in Times of Israel, 10 luglio 2018.
  3. ^ (EN) Surrey MP who has Czech refugee father and Brazilian wife backs EU exit, in getsurrey.co.uk, 6 giugno 2016.
  4. ^ (EN) Dominic Raab: One kick and the Tory karate kid bloodies No 10, in The Sunday Times, 2 febbraio 2014.
  5. ^ (EN) Dominic Raab MP - GOV.UK, su gov.uk.
  6. ^ (EN) Academic Prizes - LLM - Faculty of Law - University of Cambridge, su llm.law.cam.ac.uk.
  7. ^ (EN) Theresa May promotes rising stars as reshuffle continues, 9 gennaio 2018. URL consultato il 10 luglio 2018.
  8. ^ (EN) Theresa May's premiership 'hangs by a thread' as Johnson and Davis quit, 9 luglio 2018. URL consultato il 10 luglio 2018.
  9. ^ Gran Bretagna, lascia il ministro della Brexit Dominic Raab, su ansa.it, 15 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018.
  10. ^ (EN) Resignation letter, su twitter.com, 15 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018.
  11. ^ Who is Dominic Raab?, su BBC, 7 aprile 2020.
    «Cabinet role - Mr Johnson, to whom Mr Raab gave his support»
  12. ^ (EN) Dominic Raab: One kick and the Tory karate kid bloodies No 10, 2 febbraio 2014. URL consultato il 10 luglio 2018.
  13. ^ (EN) Theresa May attacks Tory MP Dominic Raab over 'feminist bigots' remark, 27 gennaio 2011. URL consultato il 10 luglio 2018.
  14. ^ (EN) Dominic Raab sul sito del governo britannico, su gov.uk. URL consultato il 10 luglio 2018.
  15. ^ (EN) Dominic Raab re-elected MP with 59% of vote, su esherwalton.com, 9 giugno 2017. URL consultato il 10 luglio 2018.
  16. ^ (EN) Christopher Hope, Who is new Brexit secretary Dominic Raab - and will he get on with Theresa May?, in The Daily Telegraph, 9 luglio 2018.
  17. ^ (EN) About Dom Raab | Dominic Raab MP, su dominicraab.com. URL consultato il 24 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2016).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88549223 · ISNI (EN0000 0000 6118 8116 · LCCN (ENno2009081349 · GND (DE1168473314 · J9U (ENHE987007320570005171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009081349