Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Pulizia etnica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'espressione pulizia etnica denota una varietà di azioni atte a rimuovere forzatamente (anche ricorrendo ad atti di violenza o di aggressione militare) da un territorio la popolazione di una minoranza etnico-culturale per salvaguardare l'identità e la purezza di un gruppo etnico[1].

Origine dell'espressione[modifica | modifica wikitesto]

L'espressione "pulizia etnica" entra nell'uso popolare negli anni novanta[2] attraverso i mass-media, che riprendono e internazionalizzano l'espressione serbocroata etničko čišćenje ('etnitʃko tʃi'ʃtʃʲeɲe) usata dai mass-media locali per documentare la guerra civile che in quel periodo divise la Jugoslavia[3].

È probabile che l'espressione derivi da un'analoga espressione in uso nell'ambito militare ex-jugoslavo, čišćenje terena (pronunciato: tʃi'ʃtʃʲeɲe te'rena), ovvero "pulizia del territorio".

Esempi storici[modifica | modifica wikitesto]

Uno degli esempi più noti è rappresentato dall'aggettivo tedesco judenrein ("esente da giudei"), applicato dal regime nazista a quei territori o centri abitati da cui la popolazione ebraica era stata eliminata attraverso l'emigrazione, la soppressione, la deportazione in campi di sterminio.

Un altro esempio molto noto è quello dei massacri delle foibe.

Ilan Pappé ha sostenuto che durante la cosiddetta Nakba del 1947-48, le autorità israeliane adottarono una politica tesa all'espulsione della popolazione palestinese.[4]. Tesi considerata non rigorosa e non fondata da diversi storici [5].

Di fatto potrebbero essere catalogati come atti di pulizia etnica molti episodi isolati o sistematici avvenuti in varie epoche (soprattutto a partire dall'800) e volti a eliminare comunità etnicamente, socialmente o culturalmente diverse da quella maggioritaria o comunque al potere in un determinato territorio. Ad esempio si possono citare nel XIX secolo gli spostamenti dei Nativi americani negli Stati Uniti d'America o in Cina nel XX secolo dei Tibetani o in Turchia degli Armeni e dei Greci.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pulizia etnica, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 14 marzo 2014.
  2. ^ (EN) Gregor Thum, Ethnic Cleansing in Eastern Europe after 1945, in Contemporary European History, vol. 19, nº 1, 2006–2007, pp. 75–81, DOI:10.1017/S0960777309990257.
  3. ^ (EN) David P. Forsythe, Encyclopedia of Human Rights, vol. 1, 2009, p. 163.
  4. ^ Ilan Pappé, La pulizia etnica della Palestina, Roma, Fazi, 2008 [2007].
  5. ^ Benny Morris, the birth of Palestinian refugee problem revisited, 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]