Rancate (Mendrisio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rancate
frazione
Rancate – Stemma
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Flag of Canton of Tessin.svg Ticino
Distretto Mendrisio
Comune Mendrisio
Territorio
Coordinate 45°52′00″N 8°57′59.99″E / 45.866667°N 8.966664°E45.866667; 8.966664 (Rancate)Coordinate: 45°52′00″N 8°57′59.99″E / 45.866667°N 8.966664°E45.866667; 8.966664 (Rancate)
Altitudine 359 m s.l.m.
Superficie 2,28 km²
Abitanti 1 594 (31.12.2012)
Densità 699,12 ab./km²
Frazioni confinanti Besazio, Ligornetto
Altre informazioni
Lingue Italiano
Cod. postale 6862
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 5262
Nome abitanti Rancatesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Rancate
Rancate
Rancate – Mappa
Localizzazione del quartiere di Rancate nel territorio comunale di Mendrisio
Sito istituzionale

Rancate (Rencà nella variante locale del dialetto ticinese) è un quartiere del comune di Mendrisio, situato ai piedi del versante meridionale del Monte San Giorgio. Fino al 2009 era un comune autonomo.

Politica amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Diventato quartiere di Mendrisio il 5 aprile 2009 in seguito alla fusione con gli ex comuni di Arzo, Capolago, Genestrerio, Rancate e Tremona.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Rancate: Piazza Santo Stefano

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Persone legate a Rancate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 511.
  • Giuseppe Martinola, Inventario d'arte del Mendrisiotto, I, Edizioni dello Stato, Bellinzona 1975, 433-444.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 341-343.
  • Luciano Vaccaro, Giuseppe Chiesi, Fabrizio Panzera, Terre del Ticino. Diocesi di Lugano, Editrice La Scuola, Brescia 2003, 299, 301.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 423-425.
  • AA.VV., Il Palazzo Trotti di Vimercate, Comune di Vimercate, marzo 1990.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN235649547 · LCCN: (ENn2006078345 · GND: (DE4365712-6
Ticino Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino