Brontallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brontallo
frazione
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Flag of Canton of Tessin.svg Ticino
Distretto Vallemaggia
Comune Lavizzara
Territorio
Coordinate 46°21′N 8°38′E / 46.35°N 8.633333°E46.35; 8.633333 (Brontallo)Coordinate: 46°21′N 8°38′E / 46.35°N 8.633333°E46.35; 8.633333 (Brontallo)
Altitudine 716 m s.l.m.
Superficie 10,46 km²
Abitanti 572 (2012)
Densità 54,68 ab./km²
Altre informazioni
Lingue Italiano
Cod. postale 6692
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Brontallo
Brontallo
Brontallo – Mappa
Sito istituzionale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Lavizzara.

Case tipiche

Brontallo è un ex comune del Canton Ticino. Il 4 aprile 2004 si è realizzata la fusione con i comuni di Broglio, Fusio, Menzonio, Peccia e Prato-Sornico nel nuovo comune di Lavizzara.

Il patriziato[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale ed ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.[1]

Brontallo: Case tipiche

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Johann Rudolf Rahn, I monumenti artistici del medio evo nel Cantone Ticino, Tipo-Litografia di Carlo Salvioni, Bellinzona 1894, 72.
  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969.
  • Bruno Donati, Brontallo un villaggio da salvare, in «Valmaggia Viva», 1974, 39-45.
  • Agostino Robertini et alii, Brontallo, in Il Comune, Edizioni Giornale del popolo, Lugano 1978, 37-46.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 190-191.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 262.
  • Bruno Donati, Stefano Vassere, ' (a cura di), Brontallo, in Repertorio toponomastico ticinese, Archivio di Stato, Bellinzona 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN247877640 · GND: (DE7682368-4
Ticino Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino