Muzzano (Svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Muzzano
comune
Muzzano – Stemma
Dati amministrativi
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Tessin matt.svg Ticino
Distretto Lugano
Lingue ufficiali Italiano
Territorio
Coordinate 46°00′00″N 8°55′25″E / 46°N 8.923611°E46; 8.923611 (Muzzano)Coordinate: 46°00′00″N 8°55′25″E / 46°N 8.923611°E46; 8.923611 (Muzzano)
Altitudine 395 m s.l.m.
Superficie 1,6 km²
Abitanti 823[1] (31-12-2012)
Densità 514,38 ab./km²
Frazioni Agnuzzo, Molini,Piodella
Comuni confinanti Agno, Bioggio, Collina d'Oro, Lugano, Sorengo
Altre informazioni
Cod. postale 6933
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 5205
Targa TI
Nome abitanti muzzanesi
Circolo Agno
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Svizzera
Muzzano
Muzzano – Mappa
Sito istituzionale

Muzzano (Müsciàn in dialetto ticinese) è un comune svizzero del Canton Ticino. Nel territorio comunale è compreso il Lago di Muzzano.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Persone legate a Muzzano[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Il patriziato di Muzzano-Agnuzzo, Bioggio, Bosco Luganese[modifica | modifica sorgente]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale ed ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.[3]

L'ufficio patriziale rieletto il 26 aprile 2009 è presieduto da Giovanni Maria Staffieri.

Sport[modifica | modifica sorgente]

L'FC Olimpia Muzzano venne fondato il 1º agosto 1966 a Breganzona. Per l'inadeguatezza del campo sportivo l'Olimpia si trasferì a Manno per la prima stagione del campionato (1967-1968) di 4ª lega. Nel 1968 con la nomina del presidente Franco Cortesi si trovò l'ubicazione del campo in zona Mulini sotto il paese. Nel 2007, dopo le dimissioni del presidente Terrani, eletto presidente onorario, il club viene totalmente rinnovato, mantenendo nel Comitato diversi elementi della precedente direzione. A conclusione del campionato 2007/2008 di 4ª lega, terminato al 6ºposto, il Club non iscrive più la propria squadra al campionato 2008/2009 e con decisione dell'Assemblea generale ordinaria del mese di ottobre 2008 il Club si scioglie.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Statistica Svizzera - STAT-TAB: Popolazione residente permanente e temporanea per regione, sesso, nazionalità ed età
  2. ^ Gilardoni, 233, 242, 328, 459, 541, 574.
  3. ^ Annuario del Canton Ticino

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 459-460.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 298-300.
  • Emilio Motta, Effemeridi ticinesi, ristampa Edizioni Metà Luna, Giubiasco 1991.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 333.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]