Vico Morcote

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vico Morcote
comune
Vico Morcote – Stemma
Vico Morcote – Veduta
Vico Morcote nel 1919
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneFlag of Canton of Tessin.svg Ticino
DistrettoLugano
Amministrazione
Lingue ufficialiItaliano
Territorio
Coordinate45°55′51″N 8°55′20″E / 45.930833°N 8.922222°E45.930833; 8.922222 (Vico Morcote)Coordinate: 45°55′51″N 8°55′20″E / 45.930833°N 8.922222°E45.930833; 8.922222 (Vico Morcote)
Altitudine442 m s.l.m.
Superficie1,88 km²
Abitanti382 (2016)
Densità203,19 ab./km²
FrazioniColombaio, Olivella
Comuni confinantiLugano, Melide, Morcote
Altre informazioni
Cod. postale6921
Prefisso091
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS5233
TargaTI
Nome abitantivicomorcotesi
CircoloParadiso
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Vico Morcote
Vico Morcote
Vico Morcote – Mappa
Sito istituzionale

Vico Morcote (in dialetto ticinese Vich Murcò[senza fonte]) è un comune svizzero di 382 abitanti del Canton Ticino, nel distretto di Lugano.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Vico Morcote è situato in posizione panoramica sul Lago di Lugano[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Da primavera ad autunno il numero dei residenti arriva a mille[senza fonte]. L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Persone legate a Vico Morcote[modifica | modifica wikitesto]

  • Papa Aniceto (... – 166 circa) – 11º papa della Chiesa cattolica, secondo tradizione figlio di un certo Giovanni di Vico Morcote[2];
  • Antonio Raggi (Vico Morcote, 1624 – Roma, 1686) – scultore svizzero.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Eva Camenisch Luisoni, Vico Morcote, in Dizionario storico della Svizzera, 28 aprile 2011. URL consultato l'8 novembre 2017.
  2. ^ Una targa posta sulla chiesa parrocchiale di Vico Morcote ricorda la presunta origine del pontefice: «FIGLIO DI QUEST'UMILE VILLAGGIO / MUOVENDO CON L'AQUILE DI ROMA / GIOVANNI LEGIONARIO IN SIRIA / DIEDE DECIMO SUCCESSORE A S. PIETRO / IL FIGLIO PAPA SANT'ANICETO MARTIRE + 167»[senza fonte]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 438, 581-582.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 314-315.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 345-350.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN245851034 · GND: (DE4713922-5
Ticino Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino