Terre di Pedemonte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Terre di Pedemonte
comune
Terre di Pedemonte – Stemma
Terre di Pedemonte – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Flag of Canton of Tessin.svg Ticino
Distretto Locarno
Amministrazione
Data di istituzione 2013
Territorio
Coordinate 46°11′00″N 8°44′00″E / 46.183333°N 8.733333°E46.183333; 8.733333 (Terre di Pedemonte)Coordinate: 46°11′00″N 8°44′00″E / 46.183333°N 8.733333°E46.183333; 8.733333 (Terre di Pedemonte)
Altitudine 245 m s.l.m.
Superficie 12,16 km²
Abitanti 2 608 (2016)
Densità 214,47 ab./km²
Frazioni Cavigliano, Ponte Brolla, Tegna, Verscio
Comuni confinanti Avegno Gordevio, Centovalli, Locarno, Losone, Maggia, Onsernone
Altre informazioni
Lingue italiano
Cod. postale 6652, 6653, 6654
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 5396
Targa TI
Nome abitanti pedemontesi
Circolo Melazza
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Terre di Pedemonte
Terre di Pedemonte
Terre di Pedemonte – Mappa
Sito istituzionale

Terre di Pedemonte è un comune e una regione geografica svizzera di 2 608 abitanti del Canton Ticino, nel distretto di Locarno.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Le Terre di Pedemonte si trovano a ovest di Locarno e occupano la porzione di territorio che si situa tra l'inizio della valle Maggia a Ponte Brolla a est e la dirmazione tra la valle Onsernone e Centovalli a ovest. Sono bagnate dal fiume Melezza, affluente del fiume Maggia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Terre di Pedemonte è stato istituito il 5 giugno 2012[1] con la fusione dei comuni soppressi di Cavigliano, Tegna e Verscio; sede comunale è Tegna. La fusione è stata approvata dal Gran Consiglio ticinese il 10 agosto 2012[2]. Già il 22 settembre[senza fonte] 2002 si erano tenute votazioni consultive per il progetto di aggregazione in nuovo comune, che avrebbe avuto il nome di "Pedemonte", ma l'aggregazione fu bocciata a causa della votazione negativa della popolazione di Tegna[3]. Il 25 settembre[senza fonte] 2011 una seconda votazione consultiva approvò invece l'aggregazione e il nuovo comune avrebbe avuto il nome di "Tre Terre"[senza fonte], anche se Il Gran Consiglio in seguito attribuì al comune il nome di "Terre di Pedemonte". Il comune è diventato operativo con le elezioni comunali del 14 aprile 2013[senza fonte].

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

La blasonatura dello stemma è d'argento «[a]lla croce di rosso, accompagnata nel primo cantone da una fascia arcata d'azzurro, posto in fascia, e nel secondo cantone da un grappolo d'uva d'azzurro, fogliato di verde»; lo stemma è stato adottato dal consiglio comunale, privilegiando «una scelta di continuità rispetto al passato», il 15 giugno 2015[4].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune di Terre di Pedemonte è servito dalla linea ferroviaria panoramica della Centovallina che collega Locarno con la Città di Domodossola in Italia. Sul territorio vi sono quattro stazioni: Ponte Brolla, Tegna, Verscio e Cavigliano.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

 % Ripartizione linguistica (gruppi principali)
Fonte: Ritratti comunali dell'Ufficio federale di statistica 2000
16,7% madrelingua tedesca
2,5% madrelingua francese
77,5% madrelingua italiana

Persone legate a Terre di Pedemonte[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è amministrato da un municipio di 5 membri e da un consiglio comunale di 25 membri[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Legge concernente le Circoscrizioni dei Comuni, Circoli e Distretti, in Raccolta delle leggi vigenti del Cantone Ticino, 5 giugno 2012. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  2. ^ Legge concernente la modificazione di alcune leggi in materia di procedura civile e di procedura penale, in Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi, 10 agosto 2012. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  3. ^ Terre di Pedemonte, in Dizionario storico della Svizzera, 18 gennaio 2017. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  4. ^ Nuovo stemma comunale, in «info Terre di Pedemonte. Bollettino informativo del Municipio», n. III, 2015, p. 1.
  5. ^ Rodolfo Huber, Cavigliano, in Dizionario storico della Svizzera, 19 gennaio 2017. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  6. ^ a b c Rodolfo Huber, Tegna, in Dizionario storico della Svizzera, 19 gennaio 2017. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  7. ^ Rodolfo Huber, Verscio, in Dizionario storico della Svizzera, 19 gennaio 2017. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  8. ^ Gilardoni, 1967, p. 566.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Arte e monumenti della Lombardia prealpina, La Vesconta, Istituto grafico Casagrande, Bellinzona 1967, 197, 386-387, 566-567, 579.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ticino Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino