Cronologia della seconda guerra mondiale (1940)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa cronologia della seconda guerra mondiale contiene gli eventi militari, politici e diplomatici inerenti alla seconda guerra mondiale e fatti collegati, dal 1º gennaio al 31 dicembre 1940.

1940[modifica | modifica wikitesto]

Gennaio[modifica | modifica wikitesto]

Febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Marzo[modifica | modifica wikitesto]

Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Maggio[modifica | modifica wikitesto]

Giugno[modifica | modifica wikitesto]

Luglio[modifica | modifica wikitesto]

Agosto[modifica | modifica wikitesto]

Settembre[modifica | modifica wikitesto]

Ottobre[modifica | modifica wikitesto]

  • 3 ottobre - La Romania cede la Bessarabia all'Urss.
  • 4 ottobre - I giapponesi entrano in Indocina.
  • 7 ottobre - Un contingente tedesco è stanziato in Romania.
  • 12 ottobre - Libreville (AEF) passa con la France libre
  • 27 ottobre - Viene presentato da parte del ministro italiano Grazzi l'ultimatum alla Grecia, che è accusata di non aver assunto un atteggiamento neutrale nei confronti dell'Italia e si intima al governo greco di consentire alle forze italiane di occupare, a garanzia della neutralità greca, alcuni punti strategici in territorio greco. Il primo ministro greco Ioannis Metaxas considera l'ultimatum come una vera e propria dichiarazione di guerra, perciò lo respinge e afferma che la Grecia resisterà con tutte le sue forze.
  • 28 ottobre - L'Italia invade la Grecia.
  • 29 ottobre - Le truppe italiane dislocate in Albania (complessivamente 105000 uomini, raggruppati nelle divisioni Siena, Ferrara, Piemonte, Parma, Venezia, Arezzo, la divisione corazzata Centauro e la divisione alpina Julia) varcano la frontiera greca e penetrano per vari punti in territorio nemico. Le forze attaccanti puntano alla conca di Giannina, al passo di Metsovo per tagliare i collegamenti dei greci tra l'Epiro e la Macedonia, ma le condizioni atmosferiche favoriscono i difensori.
  • 31 ottobre - Termina la battaglia d'Inghilterra. Il Regno Unito ha resistito all'assalto tedesco, costringendo Hitler a rimandare a tempo indeterminato l'invasione dell'isola.
  • 31 ottobre - Una formazione britannica occupa Creta.

Novembre[modifica | modifica wikitesto]

  • 2 novembre - In Grecia prosegue l'offensiva delle truppe italiane, in direzione di Giannina e sulle alture del Pindo che, risalendo la valle della Voiussa, riescono ad occupare il villaggio di Vovousa. Anche l'aviazione contribuisce allo svolgimento delle operazioni, ma la sua attività è ostacolata dal maltempo. Nel frattempo i greci si riorganizzano per bloccare l'avanzata italiana.
  • 4 novembre - Sul fronte greco-albanese i difensori ellenici passano al contrattacco e aggrediscono la divisione Julia situtata presso il passo del Metsovo e respingono il tentativo delle altre divisioni accorse dalla Jugoslavia di sottrarla dall'aggiramento dei greci.
  • 6 novembre - Riorganizzate le forze, inizia la controffensiva britannica in Africa orientale.
  • 8 novembre - In Grecia la Divisione alpina "Julia" riesce a sottrarsi a fatica all'accerchiamento delle truppe greche.
  • 11 novembre - Notte di Taranto: la Royal Navy inglese lancia il primo attacco aereo da una portaerei della storia, contro la flotta italiana ancorata a Taranto.
  • 11 novembre - L'incrociatore "fantasma" tedesco Atlantis entra in possesso di posta militare segreta inglese diretta in Giappone.
  • 12 novembre - Contenuta la spinta italiana, e avendo a disposizione 100 battaglioni, il capo di stato maggiore dell'esercito greco Papagos si prepara a contrattaccare su tutta la linea del fronte, che va dal lago di Prespa allo Ionio; vittoria greca a Coriza.
  • 14 novembre - La città inglese di Coventry viene pesantemente bombardata dalla Luftwaffe tedesca che distrugge 60.000 delle 75.000 abitazioni della città; il bombardamento provoca 568 morti.
  • 16 novembre - In risposta al bombardamento di Coventry la RAF bombarda Amburgo.
  • 16 novembre - Serrano Suner emissario spagnolo a Berlino rifiuta l'ingresso in guerra della Spagna.
  • 18 novembre - Adolf Hitler incontra Galeazzo Ciano per ottenere informazioni sulla disastrosa campagna italiana di Grecia.
  • 20 novembre - Ungheria, Romania e Slovacchia si schierano a fianco dell'Asse.
  • 21 novembre - Sul fronte greco-albanese, le truppe elleniche penetrano in territorio albanese, occupando Coriza, a sud del lago di Ocrida, Ersekè, Leskoviku e catturano 2000 uomini.
  • 23 novembre - La Spagna occupa Tangeri.
  • 23 novembre-25 novembre - Romania e Slovacchia firmano il Patto tripartito. La Bulgaria rifiuta.
  • 27 novembre - La Royal Navy e la Regia Marina si scontrano nella battaglia di capo Teulada.

Dicembre[modifica | modifica wikitesto]

  • 2 dicembre - Sul fronte greco-albanese, le truppe elleniche entrano in territorio albanese, risalendo anche lungo il lato costiero, e occupano la località di Santi Quaranta.
  • 4 dicembre - Firma del trattato di amicizia tra Giappone e Thailandia.
  • 5 dicembre - Prosegue l'avanzata delle truppe greche in Albania, le quali procedono all'occupazione di Pogradec lungo il lago di Ocrida e Përmet.
  • 6 dicembre - In Albania si verificano attacchi greci nella zona di Argirocastro, ma sono ostacolati dalla mancanza di autocarri, mezzi corazzati e artiglieria controcarro.
  • 9 dicembre - In Egitto gli inglesi sfondano le linee italiane a Sidi-el-Barrani.
  • 11 dicembre - In Egitto in 4 giorni di combattimento vengono distrutte 4 divisioni italiane. Gli ultimi difensori italiani rimasti in Egitto si schierano sulla posizione di Sollum.
  • 12-15 dicembre - Bombardamento di Sheffield da parte della Luftwaffe.
  • 17 dicembre - In Nordafrica le truppe inglesi entrano a Sollum, località non molto distante dal confine libico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b 1940 Timeline su World War 2 Database. URL consultato il 28 aprile 2011.
  2. ^ I Primi 50 Sommergibili Più "vittoriosi" Wwii - Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cesare Salmaggi - Alfredo Pallavisini, Continenti in fiamme - 2194 giorni di guerra, cronologia della seconda guerra mondiale, Mondadori, 1981, ISBN non esistente.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Cronologia della seconda guerra mondiale Successore
1939 1940 1941