Coscrizione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La coscrizione indica genericamente l'iscrizione, prevista dalla legge, dei cittadini di uno Stato in apposite liste, al fine di consentire la chiamata di questi ultimi al servizio militare obbligatorio presso le forze armate.

Mappa che mostra quali Paesi adottano la coscrizione.

     Paesi che non prevedono il servizio militare.

     Paesi che non adottano la coscrizione.

     Paesi che prevedono di abolire la coscrizione entro 3 anni.

     Paesi che adottano la coscrizione.

     Nessuna informazione.

     dati non disponibili

Quando è imposta dalla legge si parla di "coscrizione obbligatoria". Il cittadino arruolato tramite tale procedimento viene genericamente definito coscritto.

All'inizio del XXI secolo, la maggior parte degli Stati occidentali ha portato fine alla coscrizione. Tra questi la Norvegia, la Svizzera, la Finlandia, Monaco e l'Austria hanno conservato questo sistema, la Francia lo ha sospeso nel 1997. La Svezia lo ha reintrodotto nel 2016.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene già durante la guerra dei cento anni si ebberò già alcuni prodromi dell'istituto della leva militare, la coscrizione militare obbligatoria in Europa venne introdotta con una certa diffusione a partire dal XVIII secolo e con lo scoppio della rivoluzione francese si sviluppò ulteriormente. Fu uno dei motivi della vittoria di Napoleone Bonaparte contro gli eserciti europei perché comportò l'aumento esponenziale del numero di soldati coinvolti nel conflitto; prevedeva cinque anni di durata, l'estrazione a sorte tra gli abili di ogni paese (distretti) fino a raggiungere il numero richiesto di arruolati e la possibilità della surroga tramite il pagamento di una penale.

Tra il XIX ed il XX secolo col rafforzarsi degli Stati nazionali venne adottata da molti paesi nel mondo, anche se nel secolo successivo l'operatività venne alquanto ridotta, generalmente rivolta a tutti i maschi tra i 18 e i 40 anni.[1]

Liste di coscrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le liste di coscrizione sono degli elenchi nominativi in cui vengono iscritti tutti i soggetti per i quali è previsto l'obbligo della coscrizione, che sono tenute dagli enti preposti.

Generalmente, ai sensi della legge, solo coloro che hanno cittadinanza presso un dato Stato sono soggetti all'obbligo, venendo arruolati come soldati semplici.

Elenco dei paesi con servizio militare obbligatorio[modifica | modifica wikitesto]

  • Afghanistan
  • Algeria
  • Armenia
  • Austria
  • Brasile
  • Corea del nord
  • Corea del Sud
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Grecia
  • Iran
  • Israele
  • Lituania (solo una piccola percentuale della popolazione girata a caso[non chiaro])[2]
  • Marocco
  • Norvegia
  • Russia
  • Svezia (solo una piccola percentuale della popolazione è girata a caso[non chiaro])[2]
  • Svizzera
  • Turkmenistan
  • Turchia

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Servizio militare di leva in Italia.

Una prima disciplina generale venne dettata dalla legge 20 marzo 1865, n. 2248: i nominativi dei cittadini soggetti alla chiamata (esclusivamente i maschi di maggiore età) erano contenuti nelle liste di leva, formate dal comune italiano di residenza del cittadino interessato (legge 20 marzo 1865, n. 2248 allegato A), nelle quali venivano iscritti tutti i giovani al compimento del 17º anno di età. Del fatto veniva data notizia mediante affissione di manifesti presso l'albo pretorio e nel territorio del comune interessato. Successivamente, il R.D. 13 novembre 1870 n. 6026 istituì a far data dal 16 dicembre i distretti militari[3]

Dopo la sospensione della leva militare, l'istituto è regolato dal decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66.

Afghanistan[modifica | modifica wikitesto]

La Conscrizione esiste in Afghanistan. Il governo provvisorio cerca dal settembre 2002 per prevenire i giovani afghani di scappare il servizio militare rifiutando l'emissione di passaporti agli uomini da 22 a 28 anni.[4]

Algeria[modifica | modifica wikitesto]

In Algeria, il servizio militare è obbligatorio per tutti gli uomini che sono arrivati all'età di 19 anni e senza problemi o problemi fisici o mentali. Fino al 2002, è durato 24 mesi. È stato quindi ridotto a 18 mesi, poi nel marzo 2011 il presidente Abdelaziz Bouteflika ha annunciato che il servizio militare dovrà trascorrere 12 mesi. In caso di diserzione, la frase è di due anni in carcere con l'obbligo di rendere i suoi due anni di servizio obbligatorio. Ci sono anche criteri utilizzati che possono invalidare l'obbligo di servizio nazionale. Ecco alcuni esempi :

  • avere una dimensione inferiore a 1,6 metri.
  • Avere un indice di massa corporea maggiore di 30 (30 è la soglia dell'obesità) per le truppe di terra.

È anche possibile beneficiare di un'esenzione, chiamata mappa gialla, per vari motivi come il supporto familiare o il sovraccarico della forza lavoro in diverse caserme.

I calci hanno sei mesi di formazione (tiro, formazione fisica e morale, scenario, come la tortura o l'attacco improvviso), i restanti dodici mesi consistono in servizio nell'esercito sul terreno, protezione civile sul terreno.

L'esercito algerino ha intrapreso dal 1999 un piano di modernizzazione. Nel 2007, il governo algerino ha avviato un conto solo per avere soldati professionisti e quindi rimuovere il servizio nazionale obbligatorio e sostituirlo per i censimenti di un giorno di ricorso. Nell'aprile del 2008, un membro ha proposto un cambiamento di diritto relativo al servizio civile algerino, stabilendo che non dovrebbe superare i 9 mesi di istruzione e privo di qualsiasi servizio militare nell'esercito algerino. Tuttavia, fino ad oggi, non è stato effettuato alcun cambiamento nel servizio militare.

La durata del servizio militare è stata ridotta a 12 mesi nel 2014.[5]

Germania[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio militare (Wehrdienst) in Germania è in linea di principio obbligatorio, ma l'obbligo (Wehrpflicht) è stato sospeso dal 1 ° luglio 2011[6][7]. Ha riguardato tutti i cittadini maschili, ad eccezione di quelli con due fratelli che hanno fatto il loro servizio militare (la legge tedesca che la nazione non può chiedere più di due dei suoi figli alla stessa famiglia), quelli il cui antenato (fino alla terza generazione) Era perseguitato dal socialismo nazionale, coloro che hanno fatto un servizio militare in un altro paese, che sono cittadini e coloro che perseguono gli studi di teologia per diventare un pastore cattolico o protestante. Gli uomini sposati o un bambino dipendente possono anche essere esentati se lo richiedono.

Le Appelles devono, o servire per nove mesi nell'esercito, eseguendo un servizio civile. Sebbene la coscrizione originariamente sia di natura militare, oggi ci sono il doppio dei coscritti che eseguono un servizio civile rispetto ai coscritti che eseguono un servizio militare. Le donne non fanno parte dei coscidi ma possono servire da volontariato o un soldato professionista. Chiamati casi che non specificano che siano obiettivi di consapevolezza di default il loro servizio militare (Wehrdienst) nel Bundeswehr (appellativo ufficiale dell'esercito tedesco). La formazione di base (Grundwehrdient) include tre mesi di formazione da combattimento e sei mesi di servizio in cui il cospto è assegnato a una posizione. Il cospto normalmente raggiunge il grado di obergefeiter (paragonabile alla 1ª classe o al soldato corporale). Durante la durata del servizio sanitaria, alloggi, biglietti per l'edilizia, i prodotti alimentari e del treno sono gratuiti. I coscritti ricevono circa € 9 al giorno e alcuni bonus.

Durante il loro servizio militare, i coscritti non possono essere schierati all'estero contro la loro volontà. I contributi tedeschi di punti di forza come ISAF (Forza Internazionale di Assistenza per la Sicurezza) in Afghanistan o KFOR (Kosovo Force) in Kosovo includono solo soldati professionali e volontari. I coscritti che desiderano prendere parte a tali missioni devono fare volontariato per un'estensione del servizio.

La Costituzione tedesca (Grundgesetz o "legge fondamentale") Specifica che l'obiezione di coscienza deve essere resa possibile. Le chiamate possono quindi optare per un "servizio alternativo" (Wehrersatzdienst). L'obiettore di coscienza deve affermare in una lettera personale le sue obiezioni per svolgere il servizio militare. In questo caso, l'obiezione di coscienza è generalmente accettata senza alcun problema. Un servizio alternativo è spesso più pratico del servizio militare poiché le Appelles possono continuare a vivere a casa e non nelle caserme militari. Nel 1957, nella sua suivi de Lettre à un jeune, l'intellettuale Heinrich Böll attacca vigorosamente il ritorno della coscrizione in Germania nel contesto della Guerra Fredda.

Australia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 5 dicembre 1972[8], non vi è alcuna coscrizione in Australia.

Belgio[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio militare personale è stato obbligatorio dal 14 dicembre 1909 (al tasso di un figlio per famiglia, quindi universale dal 1913). Prima di tale data, la quota era, come in Francia, dal pareggio e frequenti sostituzioni.

Dopo la seconda guerra mondiale, alcune delle Appelles hanno reso il loro servizio militare nelle forze belghe in Germania, nella "zona belga", intorno a Colonia. Le Appelles furono chiamate miliziani e formavano la milizia.

Il servizio militare è stato sospeso dal 1995 ma non è formalmente abrogato[9][10]. Dal gennaio 2010 è di nuovo possibile effettuare un servizio militare sulla base del volontariato.

Alcuni chiamati possono eseguire il loro servizio militare :

  • come CSOR = Accordo del candidato della riserva ;
  • come COR = Candidato ufficiale di riserva (attraverso un servizio militare più lungo)

Brasile[modifica | modifica wikitesto]

In Brasile, il servizio militare risale all'era coloniale dove il re del Portogallo diede terra a un capitano del donatore, una ricca fioriera schiava. I coloni hanno avuto l'obbligo di difendere i loro capitano contro i resistori indiani.

Canada[modifica | modifica wikitesto]

In Canada, i nazionalisti del Quebec si opposero alla coscrizione durante le due guerre mondiali. Il Plebiscita del 27 aprile, 1942 ha reso possibile la coscrizione attraverso le voci di anglofoni. I canadesi francesi erano pronunciati prevalentemente contro.

Cina[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio militare è legale secondo la Costituzione, ma non è mai stato ancora applicato.

Ogni anno, i cittadini maschili di 18 anni, prima del 31 dicembre, dovrebbero essere chiamati sotto le bandiere. Coloro che non sono arruolati lo stesso anno possono essere reclutati per il servizio attivo prima dei 22 anni.

L'esercito può reclutare cittadini da studi di laurea per specifici lavori militari. Il servizio attivo dura due anni.

Corea del nord[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993, il contenuto esatto della legislazione in questo settore era sconosciuto. Gli uomini e le donne sono chiamati al servizio militare, a condizione che siano considerati fedeli al partito; La durata del servizio è stimata in 42 mesi, dall'età di 17 anni[11].

La dimensione minima delle chiamate va nel 2012 da 145 a 142 cm, per superare gli effetti della carestia degli anni 1990[12].

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

In Spagna, i vari servizi militari attuati dopo la reggenza successiva alla morte di Ferdinando VII avevano riscontrato problemi di accettazione sociale. Il quinto e la possibilità di pagare per evitare il servizio ha portato all'uso dei soldati delle classi sociali più basse per la difesa del paese, che ha causato una certa riprovazione tra le parti interessate.

Questo servizio aveva ricevuto la denominazione popolare di "Mili" ed era esclusivamente maschile. Negli ultimi anni di franchismo, i primi casi di obiezione della coscienza antimilitarista si sono verificati[13][14] (i testimoni di Geova hanno già rifiutato di fare servizio militare). Dopo la transizione, sorge il movimento di obiezione della coscienza (MOC), con poche dozzine di attivisti. Nel 1984, l'obiezione della coscienza ottiene lo stato legale.

Nel 1997 sono presentati centotrentamiliose file di obiezione di coscienza[15][16]. Il servizio militare obbligatorio è stato sospeso e quindi cancellato nel 2001[17].

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Durante guerra civile americana, i due governi finiscono per ricorrere alla coscrizione. Aumenta anche il risentimento popolare come il sistema di quota di posizione consente ai ricchi di acquistare sostituzioni[18]. Nel luglio del 1863, la città di New York conosce un rivolto molto duro causato dall'istituzione della coscrizione. Circa 3.000 persone vengono uccise[18].

Finlandia[modifica | modifica wikitesto]

In Finlandia, il servizio militare è obbligatorio per tutti i giovani tra i 18 ei 30 anni. Dura sei mesi.[19] Le finlandesi che si rifiutano di fare il servizio militare hanno l'opportunità di sostituirla con un servizio civile, di solito il doppio del tempo.[20]

Francia[modifica | modifica wikitesto]

IIn Francia, il servizio nazionale o il "servizio militare", risale alla rivoluzione francese, ed è il successore della milizia fondata da Louvois. È la legge Jourdan-Delbrel che l'istituisce nel 1798.

Ha sperimentato diverse forme dalla rivoluzione, fino alla sua sospensione nel 1997. Nella sua ultima forma, era teoricamente "universale ed egualitario", ma era in realtà obbligatoria solo per gli uomini.

Un personalizzato voleva che il coscisa rilasciabile fosse una chiglia che è decorato liberamente. Questa espressione: "La chiglia! Così nominato la fine del servizio nazionale e il ritorno alla vita civile.

Il 22 febbraio 1996, il presidente della Repubblica Jacques Chirac annuncia la sua decisione di professionalizzare gli eserciti e sospendere il servizio nazionale obbligatorio[21][22]. La legge n. 97-1019 del 28 ottobre 1997[23] approva questa sospensione. Questo annuncio sarà seguito da un effetto dopo il 1998.

Un giorno obbligatorio di consapevolezza della difesa e la cittadinanza è creata invece, Il JAPD oggi chiamato JDC (Giornata della Difesa e Cittadinanza).

Israele[modifica | modifica wikitesto]

In Israele, il servizio militare è obbligatorio da 18 anni per un periodo di 3 anni per gli uomini e 2 anni per le donne. Tuttavia, gli arabi israeliani sono sistematicamente esentati, anche se l'esercito incorpora ogni anno sempre più volontari. Ultra-ortodosso beneficia di un accordo di esenzione ottenuto dalla creazione dello stato di Israele con David Ben Gurion, ansioso di vedere formato in Israele, la nuova patria degli ebrei, un ortodosso molto pesantemente colpito dalla Shoah.[24]

D'altra parte, altre minoranze (Druzes e Beduin) ottenute da essere chiamate (sulla base del volontariato, tuttavia, per beduini) Ma molto spesso servono in unità specifiche nel senso etno-religioso. Al contrario, la gente della confessione ebraica che non ha la cittadinanza israeliana può fare il loro servizio militare in Israele. Va notato che avendo fatto il suo servizio viene spesso chiesto come prerequisito per i reclutazioni civili; e soprattutto nell'industria della sicurezza e delle armi. Le donne sposate o incinte sono più spesso esenti o possono invece fare un servizio civile.

Per diversi anni, i giovani, chiamati "Shministim", si rifiutano di servire nei territori occupati dallo stato di Israele in riva occidentale. Sono spesso giudicati e condannati alle frasi della prigione.

Libano[modifica | modifica wikitesto]

In Libano, il servizio militare obbligatorio è stato ridotto da 12 a 6 mesi il 4 maggio 2005 e ha cancellato ufficialmente il 10 febbraio 2007.[25]

Marocco[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2018, una bolletta mira a reintrodurre il servizio nazionale obbligatorio per i marocchini da 19 a 25 anni. Questo servizio dura 12 mesi sarebbe obbligatorio per uomini e donne[26].

Portogallo[modifica | modifica wikitesto]

Il Parlamento portoghese ha adottato il 1 ° luglio 1999 il conto che termina il servizio militare obbligatori e l'ultima Appelles ha completato il loro servizio militare il 21 settembre 2004. Un momento citato, la creazione di un servizio civico obbligatorio. Ancora non visto il giorno.

Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

Il Regno Unito imposto la coscrizione per la prima volta nel 1916 durante la prima guerra mondiale lo ha abolito nel 1920. Durante la Grande Guerra, Bertrand Russell fu imprigionato a causa del suo rifiuto della Conscrizione.

Il Regno Unito lo ha reintrodotto nel 1939 con l'innescato della seconda guerra mondiale.

In tutto, 8 milioni di uomini furono arruolati in quel momento, oltre a centomila donne[27]. La reintegrazione della trasscrizione nel maggio 1939, prima che inizi il combattimento, è in gran parte dovuto alle pressioni della Francia che enfatizzano la necessità di un importante esercito britannico a opporsi alla Germania[28].All'inizio del 1942, le donne single tra 19 e 30 anni erano anche soggette a coscrizione. Molti sono stati inviati alle fabbriche, ma potevano anche volontariato per il dipartimento territoriale ausiliario (ATS, Auxiliary Territorial Service) o altri servizi pubblici femminili. Nessuno è stato assegnato a combattere le missioni, anche se fossero stati volontari. Nel 1943, le donne erano soggette a diverse forme di lavoro obbligatorio fino all'età di 51 anni. Durante la seconda guerra mondiale, 1,4 milioni di uomini britannici sono stati offerti volontari per il servizio militare, e 3,2 milioni sono stati sottoposti a coscrizione. I coscritti costituivano l'80% dell'esercito, il 60% della Royal Navy e il 50% della Royal Air Force.[29].

L'abolizione della Conscrizione è stata annunciata il 4 aprile 1957 dal primo ministro Harold Macmillan, appena eletto, la misura che cade sotto tre anni dopo, nel 1960. I giovani nati prima del settembre 1939 erano le ultime persone arruolate nell'esercito britannico. L'esercito britannico è diventato un esercito interamente professionale nel 1963.

Russia[modifica | modifica wikitesto]

Pietro il Grande stabilisce l'"assunzione obbligatoria", un servizio a vita fino al 1793, anno in cui è la durata è ridotta a 25 anni, poi a 20 anni nel 1835 e a 12 anni nel 1855. Il servizio militare della Russia moderna risale a una legge del 1967, che stabilisce la durata di due anni, che rimane quasi invariata fino al 2008, con la riduzione a 12 mesi.[30].

Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

In Svizzera, la cultura del mandato la cui coscrizione rappresenta un aspetto importante è un elemento centrale dell'identità nazionale. In effetti, la Confederazione svizzera è stata originariamente una serie di patti di cooperazione (principalmente militari) tra i diversi cantoni[31]. I suddetti cantoni hanno dovuto fornire truppe sufficienti nel caso in cui uno dei confederati sia attaccato, che li ha spinti a recuperare le loro popolazioni dal Medioevo[32]. I Svizzini sono quindi sempre molto attribuiti alla Conscrizione obbligatoria come dimostrato dal rifiuto di abolisca il 73,2% dei voti espressi durante il voto del 22.09.2013 sull'iniziativa popolare "Sì all'abolizione del servizio militare obbligatorio"[33].

Con la sua importanza per l'identità del paese, la coltivazione della guerra è sempre saldamente ancorata nella popolazione. Per preparare i giovani nel servizio militare, l'istruzione degli armi da fuoco è ad esempio gratuitamente su base volontaria per i bambini dall'età di 8 anni (per istruzioni al fucile ad aria compressa, 10 anni per veri fucili, 14 anni per pistole e 15 anni per il fucile d'assalto[34]) Grazie alle sovvenzioni dell'esercito svizzero che prende atto dei risultati dei giovani attraverso i loro opuscoli di performance. Ci sono anche molti altri corsi più specializzati accessibili ai giovani per prepararli per il servizio[35].

Di conseguenza e sebbene non vi sia attualmente alcun pericolo oggettivo per la sicurezza nazionale, la Svizzera (la cui popolazione è in confronto è inferiore a quella di Londra) ha una forza lavoro leggermente superiore rispetto a quella del Regno Unito[36][37]. Mostrando anche se l'esercito svizzero gioca più di un semplice ruolo difensivo. Dal fatto che i ranghi sono composti da una maggioranza schiacciante dei cittadini dei cittadini e non dei professionisti, nonché della democrazia diretta della Svizzera, l'esercito è visto da molti come uno strumento di sovranità popolare molto più che come emanazione del potere dello Stato, varie leggi e articoli costituzionali limitando anche la possibilità del governo di utilizzare la forza militare (proibizione di mobilitare oltre 4.000 uomini senza autorizzazione del Parlamento[38], Divieto di nominare un generale in pace[39], fino al divieto del 1999 di truppe regolari[40], ecc.).

Una legge è votata nel 1996 per la creazione del servizio civile, che fornisce obiettivi di coscienza un'alternativa alla prigione. Gli obiettori devono tuttavia dimostrare la serietà della loro richiesta da parte della "prova dell’atto", di effettuare 1,5 volte la durata dell'esercito in servizio civile. Dall'aprile 2009, la commissione relativa alle obiezioni di coscienza è soppressa. Non è più necessario per l'obiettivo della consapevolezza costituire un file completo e giustificarsi davanti a una commissione. Solo una dichiarazione firmata è stata sufficiente da allora, il che ha esploso il numero di richieste di svolgere un servizio civile, al punto che le parti conservatori interessate e pensano di culterna le condizioni di accesso al servizio civile e renderle. Più sgradevole e aumentare la tassa di esenzione del servizio militare[41].

Turchia[modifica | modifica wikitesto]

La Turchia ha il secondo più grande esercito della NATO, con 750.000 uomini, compresi 500.000 coscritti nell'ottobre 2013[42], o 150.000 numeri più che nell'ottobre 2010[43].

Il servizio militare è obbligatorio per gli uomini, e la sua durata è stata 12 mesi dal 2014, contro i 15 prima[42]. Gli studenti turchi all'estero possono differire l'età del servizio fino all'età di 33 anni[44]. I turchi residenti all'estero possono differire l'età del servizio fino all'età di 38 anni e può anche eseguire un servizio più breve, per un periodo di un mese, con una compensazione finanziaria[44]. Nel 2010 è discussa una nuova misura, prevedendo la generalizzazione di questo sistema a tutti i cittadini, contro un pagamento di circa 10.000 TRY[43].

La Turchia non è uno stakeholder alla Convenzione sulla riduzione dei casi di pluralità di nazionalità e obblighi militari in caso di pluralità delle nazionalità[44]. Tuttavia, attraverso accordi bilaterali, cittadini turchi che effettuano il loro servizio militare in Germania, Austria, Danimarca, Finlandia, Francia (per quelli nati prima del 1 ° gennaio 1979), Grecia, Israele, Italia (per quelli nati prima del 1 ° gennaio 1985), Norvegia , Svezia, Svizzera, Siria o Tunisia sono rilasciati dai loro obblighi militari in Turchia[44].

L'articolo 318 del codice penale turco prevede sanzioni contro coloro che chiamano di non effettuare un servizio militare e questa disposizione è applicata in pratica[45].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Diserzione e brigantaggio in epoca napoleonica: un labile confine i Mirtide Gevelli, da storiaememoriadibologna.it
  2. ^ a b Gérald Roux, « C'est comment ailleurs ? Le retour du service militaire en Suède », su francetvinfo.fr.
  3. ^ Art. 1 comma 1 R.D. 13 novembre 1870 n. 6026
  4. ^ Immigration and Refugee Board of Canada, Afghanistan : information sur les pièces d'identité des citoyens afghans; facilité ou difficulté à obtenir ces documents, 1er octobre 2003, AFG42059.EF Template:Lire en ligne.
  5. ^ (PDF) « Journal Officiel de la république Algérienne n° 48 », 10 août 2014.
  6. ^ Patrick Saint-Paul, « L'Allemagne va mettre fin au service militaire obligatoire », Le Figaro, 28 septembre 2010.
  7. ^ L’Allemagne met fin au service militaire ou civil obligatoire », 20 Minutes, 15 décembre 2010.
  8. ^ Australian War Memorial, su awm.gov.au.
  9. ^ Depuis le 1er mars 1995 exactement. Sources, entre autres :, su liberation.fr.
  10. ^ Depuis le 1er mars 1995 exactement. Sources, entre autres :, su senat.fr.
  11. ^ (EN) « North Korea-Military Conscription and Terms of Service », Mongabay.com.
  12. ^ Famine – L’armée nord-coréenne revoit ses exigences de taille, su Blog du site Le Monde.fr, 2 aprile 2012. URL consultato il 3 aprile 2012.
  13. ^ Pedro Oliver Olmo (trad. de l'espagnol), Portrait d'un insoumis : Pepe Beunza : l'odyssée carcérale du premier objecteur de conscience espagnol, Lyon, Les Éd. du MAN, 2010, 80 p. (ISBN 978-2-9535481-3-6 et 2953548130, OCLC 762684440).
  14. ^ « L’objection de conscience en Espagne », Anarchisme et non-violence, no Supplément au 25, avril - mai 1971, su la-presse-anarchiste.net.
  15. ^ Légitime désobéissance : Trois décennies d'objection, insoumission et antimilitarisme, su uv.es.
  16. ^ Ed. Traficantes de Sueños, Madrid, 2002. p. 380, su antimilitaristas.org.
  17. ^ Décret royal 247/2001 du 9 mars, par lequel sur la suspension de la prestation du service militaire., su noticias.juridicas.com.
  18. ^ a b Frank Browning et John Gerassi, Histoire criminelle des États-Unis, Nouveau monde, 2015, p. 256.
  19. ^ (FR) Service national : l'exemple finlandais, su Franceinfo, 14 giugno 2018. URL consultato il 3 febbraio 2021.
  20. ^ (FR) L'Europe boude le service militaire obligatoire, su rts.ch, 5 luglio 2010. URL consultato il 3 febbraio 2021.
  21. ^ « Jacques Chirac : une réforme pour lancer des troupes vers l'extérieur », su humanite.fr.
  22. ^ « Réactions après les décisions de Jacques Chirac », su humanite.fr.
  23. ^ Humanité.fr, 30 mai 1996 « LOI no 97-1019 du 28 octobre 1997 portant réforme du service national (1) », su legifrance.gouv.fr.
  24. ^ Samia Chouchane, « Servir Dieu ou la nation? Les communautés religieuses d'Israël et la question du service militaire », in, Servir. Engagement, dévouement, asservissement : les ambigüités du lien social, sous la direction de Frédéric Mollé, Paris, L'harmattan, Logiques Sociales, 2011 [1]
  25. ^ (AR) Communiqué de l'armée déclarant la suppression du service militaire
  26. ^ « Le service militaire obligatoire prévu pour les Marocains de 19 à 25 ans », Al HuffPost Maghreb, 20 août 2018, su huffpostmaghreb.com.
  27. ^ Roger Broad, Conscription in Britain 1939–1964: The Militarization of a Generation (2006)
  28. ^ Daniel Hucker, "Franco-British Relations and the Question of Conscription in Britain, 1938–1939," Contemporary European History, novembre 2008, Vol. 17 Issue 4, p. 437–456
  29. ^ (EN) Jeremy A. Crang, « 'Come into the Army, Maud': Women, Military Conscription, and the Markham Inquiry », Defence Studies, novembre 2008, Vol. 8 n° 3, p. 381–395 ; statistiques des p. 392–3.
  30. ^ Russie : Le service militaire obligatoire sous les feux des critiques · Global Voices en français, su Global Voices en Français, 9 febbraio 2012. URL consultato il 21 gennaio 2017.
  31. ^ (FR) Pactes fédéraux, su hls-dhs-dss.ch. URL consultato il 1º agosto 2020.
  32. ^ (FR) Milices cantonales, su hls-dhs-dss.ch. URL consultato il 1º agosto 2020.
  33. ^ (FR) ChF Chancellerie fédérale, Droits politiques, su www.bk.admin.ch. URL consultato il 1º agosto 2020.
  34. ^ Il fascino del Tiro sportivo, su swissshooting.ch.
  35. ^ Miljobs: Instruction prémilitaire, su www.miljobs.ch. URL consultato il 1º agosto 2020.
  36. ^ « L'armée en chiffres » [collegamento interrotto], su vbs.admin.ch.
  37. ^ « UK Armed Forces Quarterly Service Personnel Statistics 1 January 2020 » (PDF), su assets.publishing.service.gov.uk.
  38. ^ Costituzione federale della Confederazione Svizzera del 18 aprile 1999 (Stato 1º gennaio 2021), su fedlex.admin.ch.
  39. ^ Legge federale sull’esercito e sull’amministrazione militare (Legge militare, LM) del 3 febbraio 1995 (Stato 1º gennaio 2021), su fedlex.admin.ch.
  40. ^ Costituzione federale della Confederazione Svizzera del 29 maggio 1874, su fedlex.admin.ch.
  41. ^ (FR) UDC et armée déplorent un service civil devenu trop attractif, su rts.ch, 19 ottobre 2016. URL consultato il 1º agosto 2020.
  42. ^ a b Turkey Reduces Length of Compulsory Military Service, su Defense News.com, 21 ottobre 2013. URL consultato il 26 septembre 2014 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2014).
  43. ^ a b (EN) Ümit Enginsoy, Mandatory military service up for debate in Turkey, su Hürriyet Daily News.com, 15 ottobre 2010. URL consultato il 26 septembre 2014.
  44. ^ a b c d (EN) Questions n° E-6479/08, E-6481/08 et E-6480/08 de M. Erik Meijer du 2 décembre 2008, Parl. UE, OJ C 316, 23 décembre 2009.
  45. ^ Andreas Speck, « Conscientious Objection in Turkey: Struggling to Emerge », Peacework Magazine, no 381, décembre 2007, su peaceworkmagazine.org.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85085286 · GND (DE4065000-5